Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

domanda su fornello trangia

Provato ieri con alcool rosa da supermercato, non ha lasciato nessun tipo di fuliggine, mi è sembrato solo scomodo da accendere, uso di solito un accendino zippo e dovevo infilarlo dentro il fornellino per accenderlo, ed era scomodo quindi ho optate per incendiare uno stuzzicadenti e poi dar fuoco all'alcool.
 
Ciao usando da ormai diversi anni fornelli ad alcool con massima soddisfazione in escursioni e viaggi vorrei provare il fornello ad alcool trangia per curiosita' su alcune caratteristiche tipo robustezza e tappo a vite.

Vedevo che esistono trangia e mini trangia sono la stessa cosa?
A me non interessano per niente le pentole, soltanto il fornello. Qualcuno potrebbe indicarmi un link dove acquistarlo al giusto prezzo?
Ciao e grazie
https://www.amazon.it/Trangia-BRUCIATORE/dp/B000AR7970/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&keywords=trangia+fornello&qid=1554288741&s=gateway&sr=8-2
Oppure hai paziena,molta,su Aliexpress ce ne sono molti a prezzi irrisori.
https://it.aliexpress.com/item/Portable-Mini-Copper-alloy-Outdoor-Camping-Stove-Ultra-light-Copper-Spirit-Alcohol-Stove/32721257661.html?spm=a2g0y.search0604.3.115.d2184f09iKlcO1&ws_ab_test=searchweb0_0,searchweb201602_10_10065_10068_10890_319_10546_317_10548_10696_10084_453_454_10083_10618_10304_10307_10820_537_536_10843_10059_10884_10887_321_322_10103,searchweb201603_35,ppcSwitch_0&algo_expid=a0ab5b64-62b2-42eb-96cc-314b12cc4baa-16&algo_pvid=a0ab5b64-62b2-42eb-96cc-314b12cc4baa
 
Posso dare un consiglio? Cercate un accendigas con canna estensibile. Costano pochi euro dal tabaccaio e possono sempre essere utili. In pratica, un accendino bic usa e getta, ma ricaricabile (un tot di volte, non pensate ad un "vero" accendino) e con la punta lunga. Cercando un po' li troverete con la punta retrattile: più comodo, robusto ed occupa meno posto.
Come bonus aggiuntivo, essendo classificati (nel nostro caso correttamente) come accendigas e non come accendisigarette, non si paga la tassa governativa. E con qualche euro per qualche anno siete a posto...
 
Provato ieri con alcool rosa da supermercato, non ha lasciato nessun tipo di fuliggine, mi è sembrato solo scomodo da accendere, uso di solito un accendino zippo e dovevo infilarlo dentro il fornellino per accenderlo, ed era scomodo quindi ho optate per incendiare uno stuzzicadenti e poi dar fuoco all'alcool.
Questo è il sistema classico,ma considera che si accende benissimo anche con il firesteel se lo hai.
 
Temo di essere uno dei pochissimi che usa l'alcool commestibile, quello per mettere sotto spirito le vissole o per fare gli infusi, puro al 98%. In questo modo dura davvero tanto, perché ha un potere calorico bestiale.
Tant'è vero che mi trovo spesso costretto a parzializzare la fiamma.
Ho provato anche a diluire l'alcool, ma non mi sono trovato molto bene. O sbaglio le proporzioni (5% acqua, 95 % alcool, giusto? in VOLUME, non in peso, giusto?) o il mio Trangia è fatto diverso dagli altri. Fatica molto ad accendersi ed a rimanere acceso, se aggiungo acqua. Boh...
Interessante che tu usi l'alcol alimentare, come mai?
 
@cross perché a parità di peso, c'è più combustibile e quindi maggior resa termica. In estate, spesso mi basterebbe il fornello pieno, per un giro di 2-3 giorni. Da notare che la colazione calda ed il caffé ad ogni ora non manca mai... quindi mi prendo sempre su anche un po' di alcool di scorta, ma sinora non ho dovuto rabboccare.
L'alcool rosso denaturato, rende un po' di meno, secondo me. Non ho svolto test scientifici, è solo un'impressione. E poi, i vapori sono meno mefitici...:poke:
 
Lo zippo in effetti non sarà comodissimo. Il firestell funziona ma può essere pericoloso perché per distrazione si può dare una botta al fornelletto e in molti modelli si rischia di rovesciare il combustibile. Io usavo un semplicissimo bic, leggero ed efficace. Lo mettevo sopra l'imboccatura e davo un po' di gas a vuoto, tipo 4-5 secondi e poi lo accendevo. La piccola sfiammata accendeva benissimo l'alcol sul fondo del fornelletto
 
Infatti visto che la fiamma dello Zippo non ha pressione meglio usare un Bic o lo stecchino,come è pure vero che con il firesteel bisogna fare attenzione a non colpire il fornelletto.Se posso dare un consiglio; mi è capitato in montagna,circa 1200 m.quindi niente di che, e con la neve che l'alcool nel Trangia non solo era duro da accendere ma non riusciva a produrre i vapori che escono dai forellini e quindi non partiva,forse a causa della temperatura bassa. Allora facendo tesoro di un consiglio letto su questo Forum ho messo sotto al fornelletto un piccolo tovagliolino di carta appena inumidito con l'alcool,l'ho acceso e subito dai forellini son uscite le fiammelle,basta anche avere un piattino o il coperchietto della crema Nivea.,,se è Leocrema va bene lo stesso!:lol:
 
Allora facendo tesoro di un consiglio letto su questo Forum ho messo sotto al fornelletto un piccolo tovagliolino di carta appena inumidito con l'alcool,l'ho acceso e subito dai forellini son uscite le fiammelle,basta anche avere un piattino o il coperchietto della crema Nivea.,,se è Leocrema va bene lo stesso!:lol:
Quindi se lo si solleva leggermente da terra con un piattino o il coperchio della crema si accende meglio?
 
Quindi se lo si solleva leggermente da terra con un piattino o il coperchio della crema si accende meglio?
No.Mi sono spiegato molto male.Il piattino serve a contenere qualche goccia d'alcool che una volta incendiato riscalderà l'alcool contenuto nel Trangia,posto sul piattino, cosicchè i vapori del'alcool interno così preriscaldato fuoriusciranno dai buchetti e si accenderanno molto più facilmente.E' la stessa cosa del tovagliolino messo sotto al bruciatore.
 
No.Mi sono spiegato molto male.Il piattino serve a contenere qualche goccia d'alcool che una volta incendiato riscalderà l'alcool contenuto nel Trangia,posto sul piattino, cosicchè i vapori del'alcool interno così preriscaldato fuoriusciranno dai buchetti e si accenderanno molto più facilmente.E' la stessa cosa del tovagliolino messo sotto al bruciatore.
Perfetto.
 
No.Mi sono spiegato molto male.Il piattino serve a contenere qualche goccia d'alcool che una volta incendiato riscalderà l'alcool contenuto nel Trangia,posto sul piattino, cosicchè i vapori del'alcool interno così preriscaldato fuoriusciranno dai buchetti e si accenderanno molto più facilmente.E' la stessa cosa del tovagliolino messo sotto al bruciatore.
Più facile ancora: tieni la fiamma dell'accendino sotto al fornelletto per qualche secondo. Tanto per portare l'alcool oltre gli 8-10 gradi, in modo che cominci ad evaporare. Ciò che si brucia infatti, non è l'alcool, ma i suoi vapori.
Aggiungo una foto trovata su internet dell'accendigas di cui parlavo:


Questo ha la canna cromata che ruota sul perno colorato, per occupare meno posto. Io ne ho trovato uno ancora più comodo, con la canna telescopica. Si può usare chiuso a mò di accendino (ma non fumo) o aperto come accendigas... Se volete gli scatto una foto e la posto, ma credo che la cosa migliore sia che ognuno, nella sua città, giri per tabaccai, vedendo un po' che cosa trova.;)
 
No.Mi sono spiegato molto male.Il piattino serve a contenere qualche goccia d'alcool che una volta incendiato riscalderà l'alcool contenuto nel Trangia,posto sul piattino, cosicchè i vapori del'alcool interno così preriscaldato fuoriusciranno dai buchetti e si accenderanno molto più facilmente.E' la stessa cosa del tovagliolino messo sotto al bruciatore.
ok perfetto ora è più chiaro, ma quindi vanno accesi entrambi, il trangia e il piattino oppure le fiamme del piattino permetto un autoaccensione del trangia?

Più facile ancora: tieni la fiamma dell'accendino sotto al fornelletto per qualche secondo. Tanto per portare l'alcool oltre gli 8-10 gradi, in modo che cominci ad evaporare. Ciò che si brucia infatti, non è l'alcool, ma i suoi vapori.
Aggiungo una foto trovata su internet dell'accendigas di cui parlavo:


Questo ha la canna cromata che ruota sul perno colorato, per occupare meno posto. Io ne ho trovato uno ancora più comodo, con la canna telescopica. Si può usare chiuso a mò di accendino (ma non fumo) o aperto come accendigas... Se volete gli scatto una foto e la posto, ma credo che la cosa migliore sia che ognuno, nella sua città, giri per tabaccai, vedendo un po' che cosa trova.;)
Odio questi aggeggi, li usavo per accendere i fornelli di casa ma puntualmente dopo un paio di mesi anche se carichi di gas non funzionano, per i nervi ne ho distrutti 4 o 5 e poi ho optato per l'accendino elettrico in casa.
 
ok perfetto ora è più chiaro, ma quindi vanno accesi entrambi, il trangia e il piattino oppure le fiamme del piattino permetto un autoaccensione del trangia?



Odio questi aggeggi, li usavo per accendere i fornelli di casa ma puntualmente dopo un paio di mesi anche se carichi di gas non funzionano, per i nervi ne ho distrutti 4 o 5 e poi ho optato per l'accendino elettrico in casa.
Le fiamme del piattino accendono i vapori.
 
Si esiste il piattino oppure un pezzo di cordino in lana di vetro legato attorno al fornelletto. Oppure in caso di temperature molto basse in montagna basta tenere il fornelletto in tasca in modo da mantenere la temperatura Dell' alcol più alta
 
@Simo5689 Prenditi il Trangia originale che non ti sbagli !! Tanto la differenza di prezzo è minima. Come ti ho detto il supporto a croce che ti puoi anche costruire da solo con due barrette non ti consente di usare il riduttore,ma se devi solo far bollire l'acqua senza problemi di bruciare tutto va benissimo.Per il supporto fatti quello di Paiolo oppure accroccalo sul posto con sassi e grossi rami.
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
alex1984 Fuoco 95
leonardointenda Fuoco 6
Disagiato Fuoco 5
maurocon Fuoco 14
W Fuoco 15

Discussioni simili



Alto Basso