Dormire in tenda per più giorni in inverno.

Esistono attrezzature, tende, sacchi a pelo, insomma dei kit che ti permettono anche con molti gradi sotto zero di stare al caldo e di poterci stare quanto vuoi?
Vi spiego. Avevo intenzione di passare 1 settimana all'interno del Parco dei Monti Picentini, in Campania. Quindi il clima di quella zona li. Non troppo in alto, max 1000mt di altitud.
È fattibile in tenda e sacco per almeno 1 sett giorno e notte con spostamento ovviamente? Con quale materiale?
 
La domanda è composita e denota (senza offesa) probabilmente scarsa esperienza di campeggio.
Prima questione: non esistono kit, è la tua esperienza (e soprattutto la tua percezione personale del clima) a determinare il materiale che ti porti dietro, indi nessuno mai ti potrà consigliare qualcosa se non sa come reagisci e a quale temperatura.
Hai mai dormito in tenda? con cosa? a quale altitudine?
Seconda questione: non esiste una lista di materiali fissa, perchè, anche solo per esempio, se vuoi puoi tranquillamente usare un sacco a pelo "normale" ma poi lo devi integrare con intimo termico e buon isolamento sottostante. Al contrario, se hai un sacco a pelo da -35 C, potresti dormire in mutande e a cielo aperto e avere pure caldo. Ultima variabile: molti di noi non usano nemmeno la tenda ma dormono sotto un tarp (o telo impermeabile) aperto (anche con la neve).
Quindi vedi che il discorso è molto composito.
I materiali di cui discutiamo sono, nell'ordine: 1) intimo 2) sacco a pelo 3) stuoino o materassino 4) tenda 5) potrei anche inserire un sistema di iriscaldamento, ma di solito con tende in nylon non si usa.
Per ognuno potresti avere una lista infinita di prodotti, tutti validissimi, ma nessuno di noi sa come TU li puoi percepire e sentire (quello che fa caldo a me potrebbe fare freddo a te, per intenderci).
Ognuno di questi materiali è rilevante e l'errore o mancanza su uno solo potrebbe compromettere la nottata.
E questo è solo il mio pensiero, poi qualcuno ti risponderà anche che non ha mai usato il modulo in vita sua oppure dorme nudo e a cielo aperto, ed ha caldo. Quindi non esistono regole fisse.
Il mio consiglio è di usare quello che hai, portarti un buon intimo (anche una vecchia superpippo di lana), un buon modulo in espanso sotto, e provare una o due notti in ambiente controllato.
Solo così potrai valutare se e cosa acquistare, e potresti stupirti che quello che hai potrebbe andare più che bene.
Se non hai nulla, beh, un giro al Decathlon più vicino ti darà un'idea dei costi, dei pesi e degli ingombri, per sempio un sacco a pelo che deve tenere molto caldo sarà anche molto grosso e molto ingormbrante, salvo rare eccezioni (e prezzi altissimi).
 
Come ha detto bene @GiulioSherpa il materiale é soggettivo, ognuno cambia o mantiene il proprio equipaggiamento in base all'esperienza. A prescindere da ció prodotti per campeggiare in inverno ce ne sono molti. Per stare al caldo come dici tu, sicuramente ti servirebbero un gonfiabile con un r-value che ti isoli anche a temperature basse (il neoair xtherm MAX ne é un esempio), un buon sacco a pelo che ti tenga caldo (cumulus, ferrino, seatosummit e thermarest ne propongono una vasta gamma), e una tenda 4 stagioni (non ho tanta esperienza in merito, ma so che ferrino ne ha prodotta qualcuna). In aggiunta a ció é sottinteso che tu disponga di un abbigliamento invernale per affrontare l'esperienza. Va detto comunque che in inverno le condizioni sono decisamente più avverse che in estate, quindi non scontato che disponendo di questa attrezzatura tu sia pronto a qualsiasi condizione invernale, ci vuole chiaramente un po' di dimestichezza con l'ambiente che andrai ad affrontare.
 
Esistono attrezzature, tende, sacchi a pelo, insomma dei kit che ti permettono anche con molti gradi sotto zero di stare al caldo e di poterci stare quanto vuoi?
Vi spiego. Avevo intenzione di passare 1 settimana all'interno del Parco dei Monti Picentini, in Campania. Quindi il clima di quella zona li. Non troppo in alto, max 1000mt di altitud.
È fattibile in tenda e sacco per almeno 1 sett giorno e notte con spostamento ovviamente? Con quale materiale?

CIAO, tutto é fattibile se ponderato per bene ;)

Il materiale da te descritto é comunque passivo, quindi trattiene una "parte" di calore che generi e perdi dal corpo, ma con il passare delle ore é destinato a svanire. Qualunque grado di qualità sia il materiale. NB: tralascio i prodotti riscaldanti, in quanto certi sono efficaci, ma pesano, richiedono altre risorse.

Ma la prima cosa a cui pensare é "sei una persona che offre il caldo, il freddo, su cosa basi questa tua conoscenza di te stesso, esperienze??" e non da meno "sempre in base alle leggi, ecc.... e alla tua volontà, prevedi di fare il fuoco??".

Io per esempio dormo anche in inverno a quote elevate senza nulla, ma per esperienza mi sono sia abituato, sia reso consapevole di soffrire molto il caldo e tollerare molto bene il freddo. Inoltre, in caso, seguendo approcci di certe popolazioni del "molto Nord", ahah Meglio il fuoco che qualsiasi telo, sacco a pelo, ecc... Ma se la legge lo proibisce,.... NADA.

Quindi,... possiedi già del materiale?? Conosci qualcuno che possa prestarti qualcosa? Così fai delle prove senza spendere soldi inutili,... Inoltre vai per gradi, una notte, due, ecc... in luoghi dove ti senti sicuro ed eventualmente puoi battere in ritirata in sicurezza ;)

Il vero KIT comunque sei tu ;) Perché come dicevano ed é una realtà, forse scomoda ma lo é,... é che non esistono regole assolute, ogni persona é un'individuo a sé e se anche ci sono delle similitudini, potresti far parte della minoranza che in quelle similitudini non ci si trova,....

Auguroni,...
 
Ultima modifica:
Aggiungerei un pavimento rinforzato per la tenda...E poi c’è il sistema cucina e la quantità e qualità di cibo che, in diversi giorni al freddo, vorrai portarti via pertenesti le energie
 
Nessuno ti poteva rispondere meglio del collega Giulio.
Alla domanda se esistono attrezzature e materiali che consentono quanto chiedi la risposta e' SI!
se poi la domanda e' quali siano...hai da esplorare TUTTO IL SITO ci sono migliaia di post su quale sia il miglior materassino o quale sia il sacco piu' adatto per una certa temperatura. Mettici poi che tutta quell'attrezzatura va in uno zaino e cosi' la discussione e' completa :) Rimane il fatto che ognuno ha esigenze diverse e solo provandoci capisci cosa devi migliorare/cambiare la volta successiva.
CONSIGLIO PERSONALE: prova un mini setup per una notte e su quella base aggiungi/togli
saluti The_Hawk
 
Altre domande: ma hai già dormito in tenda? Se sì, in che stagioni? Hai già usato dei sacchi a pelo?

Te lo chiedo perchè dal tuo post ho l'impressione che questa di dormire in tenda sia la tua prima esperienza.

Nello specifico:
Esistono attrezzature, tende, sacchi a pelo, insomma dei kit che ti permettono anche con molti gradi sotto zero di stare al caldo e di poterci stare quanto vuoi?

se consideri che ci sono alpinisti che fanno gli 8000 e che hanno dei campi base a 5, 6 e 7000 metri, è chiaro che i materiali per stare a -30°C esistono...
 
se consideri che ci sono alpinisti che fanno gli 8000 e che hanno dei campi base a 5, 6 e 7000 metri, è chiaro che i materiali per stare a -30°C esistono...
eh ma quelli hanno i portatori e che gli cucinano pure...

a @Antonio99 consiglio di cominciare magari a fare trekking estivi e d'inverno si può cominciare col car camping, ossia andare con l'auto e male che vada si prende su tutto e si va via in auto al calduccio
 
Condivido tutto ciò che ti è stato già detto; poi per darti una risposta utile aggiungo di conoscere molto bene i monti Picentini che dal M. Terminio in provincia di Avellino vanno fino al M. Polveracchio in provincia di Salerno, per i tanti trekking di più giorni che vi ho fatto in tutti i periodi dell'anno, ed una sola volta la temperatura minima è stata di -10°C ad una altezza di mt. 1600 circa sul M. Raiamagra dove avevo montato la tenda.
Per cui è ipotizzabile che a mt.1000 si possa avere una temperatura di circa -6°C max in un contesto invernale, quindi è d'obbligo essere attrezzati per un range almeno fino a -10°C.
Se desideri altre notizie basta chiedere, ciao.
--- Aggiornamento ---

Di dove sei, e dove intenderesti andare?
 
Condivido tutto ciò che ti è stato già detto; poi per darti una risposta utile aggiungo di conoscere molto bene i monti Picentini che dal M. Terminio in provincia di Avellino vanno fino al M. Polveracchio in provincia di Salerno, per i tanti trekking di più giorni che vi ho fatto in tutti i periodi dell'anno, ed una sola volta la temperatura minima è stata di -10°C ad una altezza di mt. 1600 circa sul M. Raiamagra dove avevo montato la tenda.
Per cui è ipotizzabile che a mt.1000 si possa avere una temperatura di circa -6°C max in un contesto invernale, quindi è d'obbligo essere attrezzati per un range almeno fino a -10°C.
Se desideri altre notizie basta chiedere, ciao.
--- Aggiornamento ---

Di dove sei, e dove intenderesti andare?
Sapevo che esistessero attrezzature per quei gradi. La mia domanda era se queste ultime garantissero in qualsiasi condizione atmosferica e anche di gradi, da sole ,quindi senza fuochi stufe ecc. semplicemente chiudendoti all’interno , appunto che garantissero una bolla per anche un periodo lungo, 24h su 24 in un ambiente montano senza che gli effetti svanissero col passare del tempo. In sostanza il sacco a pelo di -35 con la tenda e tutto, resiste per 1 mese a 2000 mt costantemente giorno e notte, oppure non è fattibile e col tempo si andrebbero a perdere gli effetti di isolamento, insomma del suo fungere come una “baita” e si rischierebbe di andare in ipotermia?
--- Aggiornamento ---

Sapevo che esistessero attrezzature per quei gradi. La mia domanda era se queste ultime garantissero in qualsiasi condizione atmosferica e anche di gradi, da sole ,quindi senza fuochi stufe ecc. semplicemente chiudendoti all’interno , appunto che garantissero una bolla per anche un periodo lungo, 24h su 24 in un ambiente montano senza che gli effetti svanissero col passare del tempo. In sostanza il sacco a pelo di -35 con la tenda e tutto, resiste per 1 mese a 2000 mt costantemente giorno e notte, oppure non è fattibile e col tempo si andrebbero a
La mia intenzione era di bivaccare sul Polveracchio.
Poi magari andrò anche nelle parti più alte dell’avellinese quindi Laceno e altro dove tra L’altro li so le temperature scendano anche al di sotto dei -10.
 
Ultima modifica:
Per la settimana prossima ho intenzione di passare alcuni giorni sul M: Polveracchio, ma non ho ancora deciso perchè pare che le previsioni diano pioggia, te che attrezzatura hai?
 
Per la settimana prossima ho intenzione di passare alcuni giorni sul M: Polveracchio, ma non ho ancora deciso perchè pare che le previsioni diano pioggia, te che attrezzatura hai?
Oltre al classico abbigliamento, tra maglie termiche ecc..
Normale tenda presa da decatlhon intorno ai 40 euro.
E tuta della ferrino -20 e -3 confort.
Sarei pure attrezzato ma vorrei cambiare un po’. Sto cercando un nuovo sacco a pelo, e magari una tenda leggermente migliore.
 
Esistono attrezzature, tende, sacchi a pelo, insomma dei kit che ti permettono anche con molti gradi sotto zero di stare al caldo e di poterci stare quanto vuoi?
Vi spiego. Avevo intenzione di passare 1 settimana all'interno del Parco dei Monti Picentini, in Campania. Quindi il clima di quella zona li. Non troppo in alto, max 1000mt di altitud.
È fattibile in tenda e sacco per almeno 1 sett giorno e notte con spostamento ovviamente? Con quale materiale?
Lascia perdere. Comincia con uscite estive
 
Da quello che ho capito vuoi fare un trekking invernale di una settimana portandoti tutto sulle spalle.

Comincia a fare il calcolo delle calorie che ti servono, se non le rimpiazzi dopo un po' diventi un ghiacciolo e non importa che cosa ti porti dietro per isolarti.
 
Qui nel nord dell'Ontario succede almeno 3-4 volte all'anno che ritrovano di quei ghiaccioli che erano partiti dalla citta' per andare a fare un trekking invernale in mezzo ai lupi nei boschi ;).......:poke:
 
Qui nel nord dell'Ontario succede almeno 3-4 volte all'anno che ritrovano di quei ghiaccioli che erano partiti dalla citta' per andare a fare un trekking invernale in mezzo ai lupi nei boschi ;).......:poke:
Vabbè la differenza climatica tra Ontario e Sud Italia é enorme, punto su questo haha
Comunque sto cercando di organizzarla in maniera più dettagliata perché in effetti non è da prenderla sottogamba.
--- Aggiornamento ---

La mia domanda ulteriore è anche questa.
La tenda (anche costosa ovviamente se ci sia una differenza) è una cella termica? Insomma funge da rifugio oppure se ce freddo lo patisci e stop?
 
Ultima modifica:
Vabbè la differenza climatica tra Ontario e Sud Italia é enorme, punto su questo haha
Comunque sto cercando di organizzarla in maniera più dettagliata perché in effetti non è da prenderla sottogamba.
--- Aggiornamento ---

La mia domanda ulteriore è anche questa.
La tenda (anche costosa ovviamente se ci sia una differenza) è una cella termica? Insomma funge da rifugio oppure se ce freddo lo patisci e stop?
Se c'è freddo lo patisci e stop. Quello che tiene caldo è il sacco a pelo e l isolamento adeguato dal terreno. La tenda se a 4 stagioni ti fa recuperare tipo 2 gradi. Se è 0 dentro sarà a +2 poi di pende dalla tenda. Comunque non è affatto una cella termica
 
Devi anche considerare che vuoi o non vuoi dentro al sacco si forma Dell umidita data da sudore e dal respiro e non si asciuga niente, quindi dopo qualche giorno ci entri che è ghiacciato e poco dopo diventa umido.
 
Alto Basso