Dove lasciare la bici in viaggio?

Salve. Mi piacerebbe fare qualche viaggio in bicicletta però anche visitare i posti più belli o fare qualche breve escursione.... La paura mia in quel caso in cui voglio magari visitare una grotta, un museo, una forra o fare una semplice escursione e di dove lasciare la bicicletta (che non costa poco) per non farmela rubare. Qualcuno di voi che ha esperiaza in merito ai viaggi in bicicletta mi potrebbe dare qualche consiglio? Grazie.
 
Ma non è solo la bici. Se viaggi in bici avrai anche del bagaglio e pure quello potrebbe essere rubato o al meno frugato. Forse l'unica opportunità per stare ragionevolmente tranquillo è lasciarla in custodia a pagamento.
 
La bici nei miei viaggi, di solito non la lascio mai legata da nessuna parte, ma sta quasi sempre a vista. Poi quando arrivo a fine tappa giornaliera, la sistemo dove passerò la notte e mi dedico alla visita dei posti.
Qualche volta è capitato di lasciarla in mani che ritenevo sicure anche se non ero a fine tappa, come quando andammo a visitare Ait-Ben-Haddou in Marocco, dove una guida ci offri di visitare questa località e di mettere la sua bici nella sua agenzia.
Ps: il Marocco è uno dei posti più sicuri per viaggiare in bici, non abbiamo mia legato le bici.
 
Salve. Mi piacerebbe fare qualche viaggio in bicicletta però anche visitare i posti più belli o fare qualche breve escursione.... La paura mia in quel caso in cui voglio magari visitare una grotta, un museo, una forra o fare una semplice escursione e di dove lasciare la bicicletta (che non costa poco) per non farmela rubare. Qualcuno di voi che ha esperiaza in merito ai viaggi in bicicletta mi potrebbe dare qualche consiglio? Grazie.
Ciao,
il problema che poni non è di poco conto!
Ti posso parlare della mia esperienza negli anni e dei sistemi che ho utilizzato:

1) Doppio lucchetto ad U per legare la bici ad un oggetto inamovibile (palo, albero, segnale stradale, transenna...) + lucchetto a filo per legare le borse al portapacchi.

2) Deposito vigilato a pagamento (all'estero si trovano).

3) Retro o spogliatoi di alcuni musei o biglietterie di alcuni siti archeologici (per gentile concessione dei lavoratori presenti).

3bis) Come sopra, ma chiedendo a negozianti, bar, botteghe, ristoranti. A volte concedono un piccolo spazio nascosto nel retro o nel loro parcheggio privato. Chiaramente vanno poi "ricompensati" per il favore.

4) Visite a turno da fare con i compagni di pedalata. Ad esempio 2 entrano e 2 aspettano fuori e poi ci si da' il cambio.

5) Allarme con avviso su smartphone. Lo usava un mio socio di pedalata: quando ti toccano la bici ricevi un avviso sul telefono. Ha anche il GPS per eventuale furto.

6) Spostarsi dal luogo in cui si desidera sostare fino a raggiungere boschi o zone dense di vegetazione coprente e lasciare lì le bici ben legate come al punto 1 e poi raggiungere a piedi il luogo da visitare.

7) Pagare qualcuno presente sul luogo per tenere d'occhio le bici. Ovviamente bici sempre legata. L'avevo fatto con un gelataio ambulante presente nella piazzetta dove avevo legato la bici e, un'altra volta, con un parcheggiatore.

Tutti questi sistemi sono stati utilizzati in luoghi e contesti differenti, ma in ogni caso ho sempre rimosso dalla bici la borsa più preziosa: quella contenente portafogli, documenti, macchina fotografica, GPS ecc....
Spero di averti dato stimoli utili, purtroppo formule magiche non esistono e tutto va valutato in base al contesto, al paese ecc....
 

Discussioni simili


Alto Basso