Dove trovare le mappe?

identiche per formato, dimensioni e prezzo a quelle che si trovano in allegato

Da nessuna parte, visto che quelli sono solo degli spezzoni (quindi dimensioni e formato non saranno lo stesso) :D

In ogni caso, scherzi a parte, si tratta di carte topografiche 1:25000 dell'Istituto Geografico Militare (IGM) (io ho la seconda edizione del libro, quindi non so come è la terza)

Le puoi acquistare direttamente presso la sede centrale dell'IGM (che è a Firenze), via Internet dal loro sito

Istituto Geografico Militare - Vendite

oppure, anche se le devi ordinare e devi aspettare qualche giorno, puoi comprarle presso uno dei numerosi rivenditori ufficiali sul territorio (in genere sono librerie), il cui elenco può essere consultato tramite questo form

Istituto Geografico Militare - Vendite

Ogni tavoletta o sezione costa circa 10 euro. Il quadro di unione, con tutto il territorio nazionale, si trova qui

Catalogo Istituto Geografico Militare


Aggiungo solo che spesso e volentieri si trovano mappe escursionistiche dei parchi o di interi gruppi montuosi che sono "su base IGM".
Questo vuol dire che hanno preso le mappe IGM e ci hanno fatto delle aggiunte, ad esempio evidenziando i sentieri principali.
Se le trovi conviene prendere quelle; conviene economicamente; per ragioni di praticità (hai solo la zona montuosa); per ragioni di chiarezza (sono forse più semplici da leggere per chi inizia).
 
dalla carta Cai dei monti lattari

come mai, pur essendo 1:30000, mi riporta le distanze in scala come se fosse una carta 1:25000? (guardare in basso a sinistra)
 

Allegati

  • 185338.jpg
    185338.jpg
    53,7 KB · Visite: 1.199
Allora è in scala. Probabilmente la misura corretta è 3.3 periodico :). Considera che un minimo di errore c'è, che la carta su cui è stampata mappa si espande o si ritira a seconda dell'umidità e della temperatura... Quindi tutto torna :)

3.333 cm sulla carta corrispondono a 1 km nella realtà.

Mentre la distanza in altitudine tra una curva di livello e l'altra (equidistanza) segue il consueto intervallo di 25 m sul terreno reale: quindi, immaginando di partire da quota 500, la prima isoipsa è 500 m di altitudine, quella dopo è 525 m di altitudine, quella dopo ancora è 550, poi 575 etc.

Ma se sulla carta c'è la quadrettatura kilometrica, ti fai pochi problemi perché capisci più o meno le distanze a occhio facendo riferimento al quadrato (che ha lato 1 km) e mettendo tutto in relazione a quello.
Certo, non puoi usare i normali scalimetri e coordinatometri... per questo secondo me le carte escursionistiche andrebbero fatte sempre e solo in scale "standard" (1:10k, 1:25k, 1:50k... e al limite 1:20k) :) Ma ti puoi sempre fotocopiare 1:1 su un foglio di carta trasparente (acetato, meglio del lucido) la scala che hai sulla carta, e farti il tuo personalissimo scalimetro...

Saluti
 
Se devi fare un'escursione in una riserva ti conviene (perchè a costo zero) andare ad uno dei punti di accoglienza della riserva e farti dare la cartina topografica sempre gratuita, in queste sono segnati i percorsi.

Per sapere da chi è gestita una riserva naturale vai su Parks.it - il portale dei parchi italiani
Ci sono tutte le riserve nazionali, regionali, provinciali d'Italia. Questo è uno dei 10000 modi.

Spesso si trovano descritti gli itinerari e alle volte anche il pdf della riserva è scaricabile ma non avendo una buona risoluzione e non sapendo il fattore di ingrandimento è utile solo per farsi un'idea:biggrin:
 
Se devi fare un'escursione in una riserva ti conviene (perchè a costo zero) andare ad uno dei punti di accoglienza della riserva e farti dare la cartina topografica sempre gratuita, in queste sono segnati i percorsi.

Per sapere da chi è gestita una riserva naturale vai su Parks.it - il portale dei parchi italiani
Ci sono tutte le riserve nazionali, regionali, provinciali d'Italia. Questo è uno dei 10000 modi
è la prima e l'ultima volta che compro una carta del Cai, a meno che non sarà l'ultima opzione che avrò ;)

Ma se sulla carta c'è la quadrettatura kilometrica, ti fai pochi problemi perché capisci più o meno le distanze a occhio facendo riferimento al quadrato (che ha lato 1 km) e mettendo tutto in relazione a quello.
Certo, non puoi usare i normali scalimetri e coordinatometri... per questo secondo me le carte escursionistiche andrebbero fatte sempre e solo in scale "standard" (1:10k, 1:25k, 1:50k... e al limite 1:20k) :) Ma ti puoi sempre fotocopiare 1:1 su un foglio di carta trasparente (acetato, meglio del lucido) la scala che hai sulla carta, e farti il tuo personalissimo scalimetro...

Saluti

la carta non mi riporta nè il reticolato geografico nè quello chilometrico, e sto cercando di capire come costruirmi a matita quello geografico

nel caso di difficoltà potresti darmi una mano?
 
la carta non mi riporta nè il reticolato geografico nè quello chilometrico

Ci sono delle cifre sugli angoli esterni della carta?
Se non ci sono... diventa problematico costruire facilmente un reticolato qualunque.

Si può fare, "georeferenziando" la carta con un opportuno software: ma devi conoscere esattamente le coordinate di un certo numero di punti salienti sul terreno che poi ritrovi sulla carta (si tratta di 5-7 punti almeno). Questo lo puoi ottenere sia avendo un GPS e andando sui posti, che utilizzando un'altra cartografia/aerofotografia georeferenziata (tipo le carte IGM oppure Google Earth).

Ci sono stati diversi intereventi in cui queste cose venivano spiegate... Parti da questo, ma poi cerca anche altro

http://www.avventurosamente.it/vb/1...ferenziazione-delle-carte-mappe-in-scala.html

E poi confida negli altri forumisti che ti suggeriranno i post giusti.

In ogni caso... per un normale uso escursionistico (se non devi usare o comunicare le coordinate, ma devi solo orientarti "alla grossa") puoi usare la carta anche senza reticolo... Certo è che il reticolo rende una carta molto più "usabile".
 
Ultima modifica:
S

sun75

Guest
[è la prima e l'ultima volta che compro una carta del Cai, a meno che non sarà l'ultima opzione che avrò ;)

Sbagliatissimo: le carte CAI, in Italia, dopo le IGM, sono le migliori carte escursionistiche presenti! Quella dei Lattari e' una di quelle piu' vecchie, quando ancora senza reticolo. Qualcuno ti ha anche detto che esistono carte nuove del Parco....;)
 
[è la prima e l'ultima volta che compro una carta del Cai, a meno che non sarà l'ultima opzione che avrò ;)

Sbagliatissimo: le carte CAI, in Italia, dopo le IGM, sono le migliori carte escursionistiche presenti! Quella dei Lattari e' una di quelle piu' vecchie, quando ancora senza reticolo. Qualcuno ti ha anche detto che esistono carte nuove del Parco....;)

ah ecco, diciamo che sono stato sfortunato, o meglio, che prima di acquistare non mi sono informato a dovere...
per quanto riguarda le carte nuove, intendi quelle gratis prelevabili a corbara, vero?
 
S

sun75

Guest
[è la prima e l'ultima volta che compro una carta del Cai, a meno che non sarà l'ultima opzione che avrò ;)

Sbagliatissimo: le carte CAI, in Italia, dopo le IGM, sono le migliori carte escursionistiche presenti! Quella dei Lattari e' una di quelle piu' vecchie, quando ancora senza reticolo. Qualcuno ti ha anche detto che esistono carte nuove del Parco....;)

ah ecco, diciamo che sono stato sfortunato, o meglio, che prima di acquistare non mi sono informato a dovere...
per quanto riguarda le carte nuove, intendi quelle gratis prelevabili a corbara, vero?

Si, tra l'altro 1:25k!!:cool:

Cmq, ti accorgerai tu stesso che ci sono moltissime altre mappe CAI che meritano veramente, in particolare le ultime uscite con i reticolati e GPS "ready"!:cool:
 
RAGAZZI IO CAPISCO CHE AVERE DELLE CARTE AGGIORNATE E QUANTO PIU' DETTAGLIATE POSSIBILI E' LA COSA MIGLIORE PERCHE' NON SI PUO' MAI SAPERE MA SE SERVE PER FARE UN'ESCURSIONE E SI SEGUONO I SENTIERI NON CEDO AVRETE GROSSI PROBLEMI A MENO CHE LA ZONA CHE VOLETE VISITAR EE' VERAMENTE IMPERVIA A MENO CHE NON DOBBIATE FARE DEI TIRI DI ARTIGLIERIA, MA NON MI SEMBRA QUESTO IL CASO:p
 
RAGAZZI IO CAPISCO CHE AVERE DELLE CARTE AGGIORNATE E QUANTO PIU' DETTAGLIATE POSSIBILI E' LA COSA MIGLIORE PERCHE' NON SI PUO' MAI SAPERE MA SE SERVE PER FARE UN'ESCURSIONE E SI SEGUONO I SENTIERI NON CEDO AVRETE GROSSI PROBLEMI A MENO CHE LA ZONA CHE VOLETE VISITAR EE' VERAMENTE IMPERVIA A MENO CHE NON DOBBIATE FARE DEI TIRI DI ARTIGLIERIA, MA NON MI SEMBRA QUESTO IL CASO:p

ciao CADMO, se avessi avuto una mappa, e aggiornata, l'altro ieri mi sarei risparmiato una faticaccia di un'ora sotto il sole per recuperare il sentiero

p.s. la deviazione che ho seguito sembrava la naturale prosecuzione del sentiero che stavo percorrendo, non sono stato certo io ad avventurarmi in tratti impervii e sconosciuti
 
ciao ragazzi,
che voi sappiate, esiste la possibilità di scaricare le mappe topografiche del PCN e salvarle nel formato .ecw o .tif sul proprio pc?


Ciao penso non si possa fare,almeno nelle Faq del sito ho trovato questo:

È possibile scaricare o acquistare cartografia?

Come è possibile verificare nella pagina relativa ai "Termini di utilizzo" del Portale, il PCN non è in possesso della licenza di distribuzione bensì solo di quella di pubblicazione della cartografia proposta. Non è quindi possibile scaricare, copiare o acquistare la cartografia se non dalle società che l‘hanno prodotta; il Portale ne permette solo la consultazione e l‘utilizzo in ambiente GIS.


:):)
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso