Due mostri sacri a confronto: Enzo trapper e fallkniven F1... Commentiamo???

Cari amici,

Vado spesso nei boschi, amo la natura e comprendo l'importanza di portare con me l'attrezzatura necessaria sia a fini di sicurezza che di utilità spicciola.
Studiando a lungo le lame, senza nessuna specifica competenza tecnica.. Mi sono accorto che ci sono due coltelli, quasi similari per dimensioni e categoria che sono considerati il compagno ideale da portare con se...

L'Enzo Trapper ed il Fallkniven F1

Non è un problema di prezzo, una buona lama vale i soldi spesi e l'utilizzo dev'essere quello di un coltello sufficientemente tosto e primario per lavori impegnativi ( batoning, carving, creazione utensili in legno, taglio cordame.. Et SIM) Per i lavoretti di fino ho come backup un opinel n.9 inox.

Gli acciai son diversi, ok..purtroppo non ci capisco un granché. L'affilatura credo sia impegnativa su entrambe le lame... Ma alla fine vorrei paragonare questi due lame perché noto che sono entrambe eccellenti, dai commenti letti e mi piacerebbe capire i punti di forza di entrambi su vari fronti..

Un abbraccio
La parola agli esperti...

..Califfo...
 
Hai citato 2 mostri sacri. Tra i più posseduti tra chi pratica vita all' aria aperta. Sicuramente caschi in piedi sia prendendo l' uno che l'altro. Non saprei farti un confronto adeguato perché possiedo solo l' F1, ma nello scegliere ti consiglierei di valutare le caratteristiche che li differenziano e cercare di capire quale dei 2 può far più al tuo caso. In primis l' acciaio. L' ENZO lo fanno sia inox che carbonioso, l' F1 invece è un inox laminato. Impugnatura in micarta o gomma? Questo dipende dai tuoi gusti e da come dovrai usarlo. Ma la cosa secondo me più importante: il bisello. L' Enzo lo fanno Scandi o full flat, l' F1 è convesso. Questione di gusti anche qui. Non è che uno è meglio Dell altro, dipende sempre da cosa ci fai.
Sull' affilatura invece posso dirti che l'F1 si affila molto molto facilmente. Qualche passata sulla dc4 e qualche stroppata su una cinta di cuoio e torna a rasoio.
 
io li ho ho tutti e due ed il Fallkniven F1 lo preferisco sia come impugnatura che come acciaio.
esteticamente forse è più bell l'Enzo ma ha un'impugnatura scivolosa con il manico in betulla, non ha praticamente la guardia come molti nordici e nella versione O1 è a rischio ruggine.
F1 vince sicuramente.
 
Stesso uso,filosofia opposte.
L'F1 è full convex,ovvero anche se fa i peli sul braccio poi sul legno è un tipo di filo più robusto che "tagliente",più adatto ai chopperoni che ai piccoli secondo me. L'f1 va meglio del trapper nel batoning,meno bene del trapper per l'intaglio.Se non gli danneggi mai molto il filo puoi fare come ti è stato detto la dc4 ma in realtà essendo convesso ti devi organizzare con le carte vetrate e con i kit di strop con le paste perché prima o poi dovrai usarli.

Trapper scandi,benisso nell'intaglio,sul legno il profilo scandi non ha rivali,sui chopperoni non è adatto ma su un 9cm da intaglio è l'ideale.lo scandi poi è il profilo più facile da affilare,qui puoi usare tranquillamente la dc4 e non puoi sbagliare angolo in quanto devi appoggiare tutto il bisello sulla pietra.
Per quanto riguarda l'acciaio il carbonioso o1 tiene bene il filo e si affila facile, è a rischio ruzza ma bastano pochi accorgimenti per tenerlo sempre efficiente,calcola che lo puoi passivare e alla prima affilatura portare il filo a specchio,l'acciaio a specchio resiste bene all'ossidazione,anche il carbonioso.

A te la scelta :)
 
L'F1 ha un profilo del tagliente piu' robusto,è in dotazione ai piloti dell'aereonautica come coltello da sopravvivenza .E' un coltello robusto ma compatto ,dipende da cosa cerchi in un coltello .
 
Paragone inutile. Ognuno dei due ha sfumature diverse, pro e contro.
L' enZo trapper ha vari modelli.... Inox scandi, inox full flat, d2 full flat, 01 scandi
Manico in micarta, osso, corno, legni vari.... Stabilizzati e non.

Di cosa stiamo parlando?
Io mi trovo bene col' Enzo full flat in d2.
Adoro l' Enzo camper in d2.
Mi sono costruito coltelli con ogni molatura possibile ed alla fine uso quasi sempre un mora 511 o un opinel 8 per legno e pellame....
Oppure il mio vic sempre in tasca......
Qual' e il migliore???? ;)

Ma ad un altro utente potrebbe non piacere nessuno dei coltelli menzionati.....
Allora chi ha ragione?
 
lo scandi poi è il profilo più facile da affilare
Non sono assolutamente d'accordo!!......per affilare lo scandi devi mangiare un sacco di acciaio vista l'ampia superficie del bisello, non è per niente facile farlo al volo con una pietrina.

Hai bisogno di un buon appoggio, una buona pietra e via andare per un tempo prolungato.
 
Non sono assolutamente d'accordo!!......per affilare lo scandi devi mangiare un sacco di acciaio vista l'ampia superficie del bisello, non è per niente facile farlo al volo con una pietrina.

Hai bisogno di un buon appoggio, una buona pietra e via andare per un tempo prolungato.
Il fatto che il profilo scandi in riaffilatura si porti via più materiale rispetto ad un profilo col filo classico è vero ma non incide sul fatto che sia più o meno facile,quello che incide è che non puoi sbagliare l'angolo di inclinazione,poi per fermare la pietra bastano 3 chiodini...
 
Diciamo che la verità come al solito è nel mezzo :)
Se non ti importa che in bisello nel tempo possa "convessarsi" un pò allora affilare lo scandi è piuttosto facile (vedi i mora), se invece vuoi fare un lavoro preciso allora serve un pò più di calma, superficie di lavoro stabile ed un pò più di tempo.
 
Ciao ragazzi,
Vorrei chiederVi se i due coltelli hanno il dorso della lama sufficientemente squadrato per utilizzarlo per sfregarlo con un firesteel per generare scintille..
Inoltre, non vorrei andare fuori tre ad ma mi sono accorto che avrei potuto includere nel confronto un terzo mostro sacro..visto i commenti: L'Esee 4. :)
 
Diciamo che la verità come al solito è nel mezzo :)
Se non ti importa che in bisello nel tempo possa "convessarsi" un pò allora affilare lo scandi è piuttosto facile (vedi i mora), se invece vuoi fare un lavoro preciso allora serve un pò più di calma, superficie di lavoro stabile ed un pò più di tempo.
Appunto se hai uno scandi e magari il filo ha delle piccole chippature invecchi prima di affilarlo come si deve. Discorso diverso se te ne freghi e lo convessi...ma non conviene nel trapper, ha i biselli troppo bassi.
 
Ciao ragazzi,
Vorrei chiederVi se i due coltelli hanno il dorso della lama sufficientemente squadrato per utilizzarlo per sfregarlo con un firesteel per generare scintille..
Inoltre, non vorrei andare fuori tre ad ma mi sono accorto che avrei potuto includere nel confronto un terzo mostro sacro..visto i commenti: L'Esee 4. :)
L'esee4 è un ottimo coltello, bello tosto anche, ma possedendolo mi sento di dire che F1 e trapper sono un gradino sopra, soprattutto come capacità di taglio.
F1 e trapper funzionano anche col firesteel, l esee no, anche nella versione uncoated.
 
Per me l'Enzo Trapper ed il Fallkniven F1 sono troppo cari, non spenderei mai tutti quei soldi per dei coltellini di neanche 10 cm di lama.

Per quanto siano di ottima qualità, non possono certo sostenere impieghi pesanti ed allora per piccoli tagli ed intagli basta un Mora od un Opinel 10, come dice francesco77.

Se poi andiamo su coltelli da 13-18 cm di lama con i quali poter contare anche di fare chopping e batoning senza correrre il rischio di vedersi spezzare la lama, allora comprendo una spesa adeguata alla buona qualità del prodotto.
 
Per me l'Enzo Trapper ed il Fallkniven F1 sono troppo cari, non spenderei mai tutti quei soldi per dei coltellini di neanche 10 cm di lama.

Per quanto siano di ottima qualità, non possono certo sostenere impieghi pesanti ed allora per piccoli tagli ed intagli basta un Mora od un Opinel 10, come dice francesco77.

Se poi andiamo su coltelli da 13-18 cm di lama con i quali poter contare anche di fare chopping e batoning senza correrre il rischio di vedersi spezzare la lama, allora comprendo una spesa adeguata alla buona qualità del prodotto.
In linea di massima sono assolutamente d'accordo, se però se ne fa esclusivamente una questione di resistenza strutturale allora qualsiasi folder sopra i 10 euro diventa un furto. Le differenze invece tra un opinel ed un ad es. Enzo folder ci sono tutte. Poi si può discutere se la differenza di prezzo sia proporzionale all' aumento di prestazioni, ma è un'altra questione.
Cmq certamente col mora puoi fare tutto quello che fai con l' F1 è con l' opinel tutto quello che faresti con l' Enzo folder.
 
Signori miei al contrario di quanto si pensa la guerra di Troia e iniziata dopo una discussione su quale fosse la daga migliore :p.......

Scherzi a parte, io non ho nessun enzo per ora :biggrin:, però possiedo l'F1 e devo dire che è il compagno più versatile che annovero nel mio armamentario.
 

Discussioni simili



Alto Basso