Due zaini "per tutto", datemi una mano.

Ciao a tutti, ultimamente dovrei acquistare nuova attrezzatura e stò cercando di razionalizzare il più possibile per non ritrovarmi con troppe cose...
Al momento ho messo in vendita(purtropo) quì sul sito il mio Wisport Raccoon 45 litri, si trovava un pò a metà strada per la mia idea di avere solo due zaini e ahimè ho deciso di sacrificarlo.
Pensavo di dividerli in questo modo:

1 - Utilizzo giornaliero e per uscite di più giorni con pernotto in strutture.

Questo sarebbe quello che utilizzerei di più, prevalentemente frequento la zona delle foreste casentinesi e dell'appennino.
Il modello che ho in mente è l'Osprey Kestrel 38, probabilmente sarà bello abbondante per le uscite in giornata, ho letto che con le cinghie di compressione si riesce a compattare molto e a fissare bene il carico anche da mezzo vuoto,ma non vorrei apparisse esagerato..
Allo stesso tempo però per farvi un esempio lo stesso zaino vorrei utilizzarlo per fare la via degli dei(Bologna - Firenze) a fine mese con pernotto nelle strutture; visto che la mia ragazza verrà con me vorrei acquistarlo anche per lei in versione femminile (Kyte 36).

Un altro modello che mi ispira è il Deuter trail pro 36.

2 - Utilizzo di più giorni in autonomia con pernotto in tenda

Quì non ho molta esperienza pensavo di andare su un 60-70 litri.
I modelli che mi ispirano di più sono sempre Osprey:
- Kestrel 68
- Atomos 65
- Aether. 60/70

Continuo anche quì a preferire il Kestrel, lo schienale a retina degli altri mi dà un certo senso di fragilità... Andrò sicuramente a visionarli in negozio...


So che la scelta degli zaini è molto personale in base all'attrezzatura che uno possiede però volevo confrontarmi con voi per avere dei pareri,soprattutto cosa ne pensate della combo di litraggi?
Avete altri modelli da indicarmi?
Al momento ho più premura di acquistare quello più piccolo, per quello grande non c'è fretta..
 
Ciao. Se cerchi sul forum il buon @francescogulag74 ha recensito sia il kestrel 38 che l'aether 70.
Io ti dico da utilizzatore monomarca Osprey:
1) Valuta l'exos 38 litri. In tanti obietteranno che 38 lt sono troppi. Io dico invece che vanno benissimo. Lo zaino ha il miglior schienale che abbia mai provato ( ho anche un kestrel 68, un atmos ag 50 e ho avuto l'aether 70).
Uno schienale aerato e studiato da Dio come sulla serie Atmos o Aether non rappresenta nessun punto debole della catena.
2) Per un litraggio maggiore ti consiglio sicuramente l'aether. Tra quelli citati il più completo e adatto a trasporti "pesanti". Il kestrel 68 è uno zaino "ibrido" che ho scelto per la presenza della zip ad accesso frontale ma a livello di comodità sia l'atmos che l'aether lo battono senza indugi. Se scegli l'aether occhio alle dimensioni. Io sono 1,86 e abbastanza massiccio ma la taglia L mi era grande. Il kestrel ho preso una S/M e l'atmos ho un M...Gli Americani sono abbondanti.....
Tornando all'exos, se gli togli il cappuccio superiore porti lo zaino ad un peso inferiore ai 900 grammi.....
 
Ciao a tutti, ultimamente dovrei acquistare nuova attrezzatura e stò cercando di razionalizzare il più possibile per non ritrovarmi con troppe cose...
Al momento ho messo in vendita(purtropo) quì sul sito il mio Wisport Raccoon 45 litri, si trovava un pò a metà strada per la mia idea di avere solo due zaini e ahimè ho deciso di sacrificarlo.
Pensavo di dividerli in questo modo:

1 - Utilizzo giornaliero e per uscite di più giorni con pernotto in strutture.

Questo sarebbe quello che utilizzerei di più, prevalentemente frequento la zona delle foreste casentinesi e dell'appennino.
Il modello che ho in mente è l'Osprey Kestrel 38, probabilmente sarà bello abbondante per le uscite in giornata, ho letto che con le cinghie di compressione si riesce a compattare molto e a fissare bene il carico anche da mezzo vuoto,ma non vorrei apparisse esagerato..
Allo stesso tempo però per farvi un esempio lo stesso zaino vorrei utilizzarlo per fare la via degli dei(Bologna - Firenze) a fine mese con pernotto nelle strutture; visto che la mia ragazza verrà con me vorrei acquistarlo anche per lei in versione femminile (Kyte 36).

Un altro modello che mi ispira è il Deuter trail pro 36.

2 - Utilizzo di più giorni in autonomia con pernotto in tenda

Quì non ho molta esperienza pensavo di andare su un 60-70 litri.
I modelli che mi ispirano di più sono sempre Osprey:
- Kestrel 68
- Atomos 65
- Aether. 60/70

Continuo anche quì a preferire il Kestrel, lo schienale a retina degli altri mi dà un certo senso di fragilità... Andrò sicuramente a visionarli in negozio...


So che la scelta degli zaini è molto personale in base all'attrezzatura che uno possiede però volevo confrontarmi con voi per avere dei pareri,soprattutto cosa ne pensate della combo di litraggi?
Avete altri modelli da indicarmi?
Al momento ho più premura di acquistare quello più piccolo, per quello grande non c'è fretta..
Ciao. Secondo me devi anche valutare bene se intendi fare uscite invernali non neve.
In base a quello si può girare più verso un modello o verso un altro.
 
io in questi ultimi anni ho cambiato diversi zaini , per un trekking giornaliero ora sono felicissimo di quechua Zaino MH500 40L nero-arancione (peccato il colore idiota) ma è davvero molto comodo e leggero ed ha uno schienale fantastico .ho avuto anche la versione da 30litri (molto più bello esteticamente) ma per me risultava un po piccolo; sempre comodissimo e schienale fantastico.
son convinto che per pernottare in strutture andrai bene col 40l.
se invece devo portare con me tenda.materassino,sacco a pelo ,vestiario e cibo .... allora no, uso il ferrino transalp da 80l . li ci sta tutto!!
Invece per pesi assurdi gli zaini decathlon.... non vanno benissimo, provato sulla mia pelle con un quechua da 60litri di cui non ricordo il nome, stacarico che stava esplodendo,ho fatto una solitaria di 2 giorni attorno all'invaso di Ridracoli, pensavo di morire.ho portato i segni sulle spalle per una settimana.ricordo che era comodissimo anche lui,ma solo con carichi più "umani".
credo di aver finalmente trovato il setup giusto per me e mi sento di consigliarlo.
 
Grazie ragazzi

@francescogulag74 si si faccio abitualmente uscite invernali, mi piace molto l'inverno/autunno. :si:

@Flaviofly Grazie per le indicazioni Flavio, vedo che anche tu più o meno hai scelto litraggi simili a quelli che pensavo io
Allora per quel che riguarda lo zaino da 35 litri giornaliero o per più notti in rifugio bisogna vedere se preferisci lo schienale staccato o no. Qualcuno infatti preferisce lo schienale staccato in estate.
Con lo schienale staccato ti suggerirei:
- ferrino finisterre 38
- osprey stratos 36
- deuter futura pro 36

Schienale non staccato:
- kestrel 38 che nella versione S/M sarebbe 36
- millet Peuterey 35+

L Osprey exos 38 è uno zaino supercomodo ma non presenta che io sappia grande possibilità di aggancio esterno parlo per materiale invernale: ramponi, ciaspole, piccozze, sci. Cosa invece che presentano gli altri zaini che ti ho elencato a parte lo Stratos che è una via di mezzo.
Aggiungerei tra questi anche il millet ubic 40.
 
Grazie Francesco, allora io preferirei lo schienale tradizionale, in realtà non ne ho mai provato uno staccato quindi non parlo con cognizione di causa, però a sensazione mi da l'idea che quello tradizionale sia più stabile e robusto...
Per ora sono molto orientato verso il Kestrel 38, mi sembra ne parliate tutti bene.

Come ti sembra la scelta dei litraggi @francescogulag74 ?

Che poi ragazzi se proprio devo dirla tutta in realtà non avrei solo due zaini :azz:(maledetti zaini, li comprerei tutti), ho anche un black diamond speed 40 da diversi anni, uno zaino molto minimal e leggero che ho relegato alle sole uscite invernali con le ciaspole che di solito faccio in giornata...
 
Non ce la farai mai :biggrin:.
Io ne ho 5 e ne vorrei prendere un altro :(.

Sono partito con un 30 litri (giornaliere) e un 55 litri (trekking più giorni).
Poi ho via via aggiunto:
  • un 20 litri per le giornaliere estive che il 30 litri era troppo grande.
  • un 40+10 per le alpinistiche di due o più giorni, perché il 55 era troppo grande e non adatto all'alpinismo
  • Un 30 per lo scialpinismo, che il 30 precedente non aveva gli attacchi per gli sci, le picche e via discorrendo e il 40+10 era troppo grande per le uscite di un giorno
Lo schienale prendilo staccato, almeno per quello più piccolo, il beneficio è tangibile.
Sono partito con lo schienale attaccato e poi passato all'aerato, non tornerei mai indietro.
 
Non ce la farai mai :biggrin:.
Io ne ho 5 e ne vorrei prendere un altro :(.

Sono partito con un 30 litri (giornaliere) e un 55 litri (trekking più giorni).
Poi ho via via aggiunto:
  • un 20 litri per le giornaliere estive che il 30 litri era troppo grande.
  • un 40+10 per le alpinistiche di due o più giorni, perché il 55 era troppo grande e non adatto all'alpinismo
  • Un 30 per lo scialpinismo, che il 30 precedente non aveva gli attacchi per gli sci, le picche e via discorrendo e il 40+10 era troppo grande per le uscite di un giorno
Lo schienale prendilo staccato, almeno per quello più piccolo, il beneficio è tangibile.
Sono partito con lo schienale attaccato e poi passato all'aerato, non tornerei mai indietro.
Quoto in toto le considerazioni di @Phantom e specialmente il vantaggio di uno schienale staccato, specialmente nelle configurazioni più piccole.
 
B
Grazie Francesco, allora io preferirei lo schienale tradizionale, in realtà non ne ho mai provato uno staccato quindi non parlo con cognizione di causa, però a sensazione mi da l'idea che quello tradizionale sia più stabile e robusto...
Per ora sono molto orientato verso il Kestrel 38, mi sembra ne parliate tutti bene.

Come ti sembra la scelta dei litraggi @francescogulag74 ?

Che poi ragazzi se proprio devo dirla tutta in realtà non avrei solo due zaini :azz:(maledetti zaini, li comprerei tutti), ho anche un black diamond speed 40 da diversi anni, uno zaino molto minimal e leggero che ho relegato alle sole uscite invernali con le ciaspole che di solito faccio in giornata...
Beh se hai uno Speed lo schienale è veramente minimal. Quindi diciamo che che lo zaino per uscite invernali lo hai già e va bene anche per le uscite giornaliere con ciaspole ecc.
In tal caso il kestrel avrebbe uno schienale molto più comodo dello Speed.
Visto che quest' ultimo lo useresti con neve in inverno e invece cerchi una cosa che useresti più per trekking estivo-primaverile- autunnale quindi senza materiale per la neve abbandonerei un modesto con caratteristiche anche alpinistiche e cioè ubic, Peuterey della millet ecc e mi concentrerei su 5 zaini: kestrel, stratos, Ferrino finisterre, deuter futura pro 36.

Premetto che avendo già un 40 per uso invernale anche in rifugio o bivacco per le altre stagioni si potrebbe optare per un 30 litri, il problema è che tu lo useresti anche per trekking di più giorni non in completa autonomia e quindi qualche litri in più ti farebbe comodo. In pratica sei fregato....

Ora diciamo che essendo uno zaino per queste stagioni senza grande necessità di attacco di roba all esterno potresti anche optare per un Osprey exos che è molto comodo e ci faresti anche la via degli Dei.
In inverno tanto useresti lo Speed.
Però certamente è un po' più fragile di altri.
A questo punto ti consiglierei vivamente di provarne uno con schienale staccato:
- Ferrino finisterre 38
- Osprey stratos 36 che è una via di mezzo tra Kestrel e exos.
- Deuter futura Pro 36
Lì provi almeno mettendoci dentro del materiale.
Altrimenti vai su kestrel ( molto okkio alle misure....se sei meno di 190 cm non prendere l M/L) ma quello S/M (36 litri)che però usandolo per le sue caratteristiche anche d inverno manderebbe in pensione lo Speed.
Te lo dice uno che non ama lo schienale staccato e che ha un kestrel 38 e un deuter guide 35+8..

Altra cosa: non tenere il peso.
Fino a questo litraggio non è un problema il peso a secco anche se vai sugli 1.6 kg.

Il problema invece riguarda lo zaino per fare trekking in completa autonomia.
Quale modello? Quale litraggio? Estivi? Invernali?
 
so che la scelta degli zaini è molto personale in base all'attrezzatura che uno possiede però volevo confrontarmi con voi per avere dei pareri,soprattutto cosa ne pensate della combo di litraggi?
Avete altri modelli da indicarmi?
Al momento ho più premura di acquistare quello più piccolo, per quello grande non c'è fretta..
Feci parte della via degli dei con un 40 LT 2 anni fa.. avevo roba per pernottare anche in modo autonomo, ma a causa del maltempo, e complice anche un paio di amicizie conosciute durante il cammino, scelsi di pernottare nei b&b..
Stò programmando per aprile/maggio 2021 di farla con un amico, appoggiandomi in strutture, e l'idea è di partire con un 18 LT.

In casa ho un 36 LT che uso per pernottamenti in tenda, ed un 18 LT giornalieri, tutti e 2 osprey..


Ognuno ha le sue esigenze sui LT da portare con sè, di sicuro avere tanti zaini facilita la scelta in base al proprio percorso da fare, ma allo stesso tempo diventa difficile tenerli tutti in casa, e molte volte finiscono nel dimenticatoio, o in posti introvabili.

Il litraggio è una cosa personale, l'unica cosa che ti posso consigliare è che un trekking con uno zaino più leggero è anche più piacevole.

Con queste poche righe, buona scelta;)
 
Scusa se non leggo tutte le risposte precedenti, Per quanto riguarda ilKyte 36). Ne sono una felice posseditrice ci faccio stare tenda cloudup 2p sacco a orlo martesassino gonfiabile ramponi imbragatura vestiti invernali gavetta e cibo....
 
Grazie mille per il vostro tempo ragazzi, allora il mio Speed 40 per il momento non lo terrei tanto in considerazione, è un ottimo zaino ma pensato per un uso che non faccio... è veramente minimal non ha nemmeno le tasche laterali per le borracce.
Allora ricapitolando per il momento quelli che mi ispirano di più tra quelli consigliati sono:
- Kestrel 38, lo prenderei in taglia s/m visto che sono alto 1.75m
- Stratos 36
- Finisterre 38
Sarà una mia fissa ragazzi ma dalle mie parti mi capita spesso di passare tra la vegetazione e i rovi e le retine degli schienali staccati mi fanno un pò paura nel caso rimanessero impigliate ad uno spino, ma magari è una eventualità semi impossibile non so...

Il problema invece riguarda lo zaino per fare trekking in completa autonomia.
Quale modello? Quale litraggio? Estivi? Invernali?
I modelli che ho individuato li ho indicati sopra, sul litraggio pensavo ad un 60-70 litri, per darvi un riferimento il mio sacco a pelo da “autunno/inverno“ è un salewa spice -2 che misura 19x35cm e pesa 1080g, mentre come tenda sto pensando do acquistare la trek 900 de decathlon.
Diciamo per 3 stagioni escludendo neve e inverno troppo freddo.

Scusa se non leggo tutte le risposte precedenti, Per quanto riguarda ilKyte 36). Ne sono una felice posseditrice ci faccio stare tenda cloudup 2p sacco a orlo martesassino gonfiabile ramponi imbragatura vestiti invernali gavetta e cibo....
Grazie Alessandra, in effetti ci fai stare un bel po’di roba, per l’uso che dovrebbe farne la mia ragazza potrebbe essere eccessivo, ma lei esclude a priori avere più zaini così pensavo fosse una giusta via di mezzo un pò per tutto...
 
Grazie mille per il vostro tempo ragazzi, allora il mio Speed 40 per il momento non lo terrei tanto in considerazione, è un ottimo zaino ma pensato per un uso che non faccio... è veramente minimal non ha nemmeno le tasche laterali per le borracce.
Allora ricapitolando per il momento quelli che mi ispirano di più tra quelli consigliati sono:
- Kestrel 38, lo prenderei in taglia s/m visto che sono alto 1.75m
- Stratos 36
- Finisterre 38
Sarà una mia fissa ragazzi ma dalle mie parti mi capita spesso di passare tra la vegetazione e i rovi e le retine degli schienali staccati mi fanno un pò paura nel caso rimanessero impigliate ad uno spino, ma magari è una eventualità semi impossibile non so...



I modelli che ho individuato li ho indicati sopra, sul litraggio pensavo ad un 60-70 litri, per darvi un riferimento il mio sacco a pelo da “autunno/inverno“ è un salewa spice -2 che misura 19x35cm e pesa 1080g, mentre come tenda sto pensando do acquistare la trek 900 de decathlon.
Diciamo per 3 stagioni escludendo neve e inverno troppo freddo.



Grazie Alessandra, in effetti ci fai stare un bel po’di roba, per l’uso che dovrebbe farne la mia ragazza potrebbe essere eccessivo, ma lei esclude a priori avere più zaini così pensavo fosse una giusta via di mezzo un pò per tutto...
I deuter e Osprey sono attualmente gli zaini da trekking migliori e con maggiore visibilità. Poi tra qualche anno potrà essere che decadono ed emergeranno altri marchi.

Il litraggio tra i 60-70 litri è una misura adatta ai trekking di più giorni in completa autonomia. Bisogna sempre considerare la stazza della persona e il peso che uno riesce a portare. Se non hai materiale super leggeri nella tua dotazione rischi di raggiungere facilmente il 16-17kg. Inoltre a volte uno possiede anche materiale voluminoso. Se si fanno trekking anche estivi sulla soglia dei 2000m e oltre potrebbe essere freddo e quindi necessario di materiale più pesante e voluminoso.
Io ti consiglierei di prendere un sacco di immondizia a litraggio noto e riempirlo con tutto quello che porteresti poi eliminare il superfluo e così vedi il litraggio reale che ti serve. Aggiungo che è una questione di esperienza e col tempo e l'esercizio si arriva al litraggio ideale.
Ci sono alcune scelte:
- Deuter air contact lite 50+10 che è abbastanza leggero tipo il kestrel 58-68 ed è fatto molto bene
- deuter air contact normale pesa di più
- Osprey Aether 60-70 che possiedo è forse il migliore in assoluto in questo momento perché coniuga robustezza, comodità e accessori ad un peso accettabile
- osprey atmos 65 più comodo dell' Aether , un po' meno robusto e con una organizzazione degli spazi non strutturata come l Aether, ma è un salotto.
- ferrino overland 65+10 nuova versione. Ha tutto quello che deve avere uno zaino da trekking ad un buon prezzo. Qualità generale un po' inferiore a osprey e Deuter
- Lowe alpine cerro torre o manaslu ottimi zaini. Purtroppo le nuove versioni secondo me sono peggiorate anche esteticamente.
- Gregory Zulù molto ma molto ben fatto. Purtroppo costoso e difficile da trovare per provarlo
- karrimor Jaguar anche questo difficile da trovare
- se vuoi robustezza deuter al peso dell' Osprey con un prezzo molto esigui: tashev Mount 60+10. Inarrivabile per il rapporto qualità prezzo, certo ha delle manchevolezze per quel che riguarda alcune tasche. Lo possiedo.
- escluderei categoricamente Salewa
- millet Mount Shasta è un ottimo zaino ma difficilmente trovabile. Considerando che i millet sono specializzati per l alpinism o, meno per il trekking
 
Ciao ragazzi, alla fine ho preso il Kestrel 38(in taglia s/m), mi sembra davvero ben fatto e le prime impressioni sono ottime, nella tasca inferiore riesco a farci stare il mio sacco a pelo salewa spice -2 anche se quasi al limite.
Questa sera mi faccio un giro sui miei monti e lo provo subito caricandolo un pochino.
Ero molto indeciso se prendere lo stratos ma alla fine ho optato per il Kestrel, piccolo dettaglio per chi fosse interessato a questi due zaini, le tasche della cintura del kestrel sono più grandi, infatti riesco a infilarci il mio telefono che è bello grande, un samsung a71 (schermo da 6,7'') mentre nello stratos non ci entra.
L'ho preso anche in versione femminile(Kyte 36) per la mia ragazza.
 

Discussioni simili


Alto Basso