Informazione E-Bike tour dei Simbruini: sogno o incubo?

Parchi del Lazio
  1. Parco Regionale dei Monti Simbruini
Scendendo la valle dell' Autore ho notato il sentiero usurato in modo anomalo da una quantità di passaggi in bici mai visti in precedenza e cartelli (apparentemente messi da una qualche autorità) indicativi di un percorso E-BIKE.

Messo in allarme da quella "E", che sta per bici elettrica cioè a motore ho poi trovato su internet la conferma che si tratta di una iniziativa di sviluppo turistico basata sulla tracciatura di un tour definito "da sogno" di 130Km per mtb, sulla disponibilità per l'affitto di mtb ed e-bikes, e su eventi vari.

Forse perché sono cittadino e non vivo di turismo (dipendesse da me metterei il numero chiuso dei turisti anche a Roma) sono rimasto piuttosto perplesso su come l' Ente Parco in genere così presente non abbia in qualche modo messo dei paletti (esempio: vietare l'uso di mezzi a motore anche elettrico, nei boschi e delimitare le aree in cui consentire l'uso delle mtb) ad una attività che si potrebbe ben sviluppare senza stressare l'ambiente.

p.s. non se la prendano i bravi sublacensi per questo mio intervento, in fondo gli sto facendo anche un po' di pubblicità ;)



33975_188_PRMSI.jpeg
 
..... forse perchè emettono elettroni altamente inquinanti :lol: inoltre il sudore, indispensabile per l'ecosistema, verrebbe a mancare :biggrin:

****ate (mie) a parte, sono curioso anche io di sapere perché no ai motori elettrici.

Ciao :si:, Gianluca
 
L'unica preclusione che vedo è che il cretino di turno potrebbe prendere il sentiero come un circuito da motomondiale con rischi per chi va a piedi. Fatto salvo questo che problemi vedi? Anzi, potrebbe invogliare le persone a tornarci a fare escursioni
 
Allora ci vogliono una infinità di sentieri! Per chi va a piedi,chi usa una bici normale,quelli con la e bike ecc. Il motore elettrico consente velocità superiori sopratutto in salita a quelle delle bici chiamate con un termine ridicolo muscolari. Certo dipende da come si usano.Io sono un ciclista,però spesso andando a piedi mi scoccia dovermi fermare per far passare un gruppo di deficienti che si buttano in discesa che manco nella down hill.Ora un motore pur elettrico secondo me peggiorerebbe la situazione, consentendo velocità anomale per quei posti.
 
non riesco a capire questa idiosincrasia per la e-bike (che NON possiedo)
devi sempre pedalare e il motorino elettrico ti aiuta, ma se non pedali non spinge

boh, molta gente non capisce che la tuà libertà termina quando vai a limitare quella degli altri
 
Io sono un appassionato mtb e lo si può vedere da qualche post che ho messo.Ma mi rendo conto che andando in bici sui sentieri anche con una bici normale già rompo!! Perchè il gruppetto di camminatori che incontro si deve fermare, richiamare bambini,cani, spostarsi per farmi passare. Secondo me imho il motore con la sua velocità sicuramente superiore peggiore le cose. Non si vuole limitare la libertà degli altri salvaguardando la propria,però bisogna rendersi con dell'opportunità di fare certe cose.In alcune campagne qui nel Lazio,bellissime, verdi e tutto quanto sono percorse spesso da motociclette a tutto gas anche nei sentierini con pericolo per quei poveri camminatori che non hanno modo di segnalare la loro presenza con clacson trombette ecc con concreto rischio di investimento,,moto che però sarebbero nel giusto perchè sono terreni demaniali. Per i motori di qualunque "razza" c'è l'asfalto .Ottuso imho.
 
Ultima modifica:
Oddio solitamente sono sentieri dedicati...

Il sentiero citato, quello che scende la valle dell' Autore (e che ovviamente è una minima parte dell'intero circuito, solo pochi km) era un sentiero pedonale fino a che non è stato incluso in quell' itinerario (vorei sapere da chi e con che autorità).

Tutto parte dalla considerazione che il fondo in quel tratto si sta degradando.

Detto per inciso in quel punto credo che le bici vadano in discesa (in salita non sembra pedalabile) e che il tratto sia piuttosto "tecnico" e che l'effetto in quel punto in particolare sia dovuto alla pubblicità data all' itinerario (il motore lì serve a poco).
 
non riesco a capire questa idiosincrasia per la e-bike (che NON possiedo)
devi sempre pedalare e il motorino elettrico ti aiuta, ma se non pedali non spinge

Ci sono bici elettriche e bici elettriche.
La bici elettrica vera e propria va anche se non spingi sui pedali. Quella di cui parli tu è la bici a pedalata assistita, che è una cosa diversa.
 
Il punto è il degrado ambientale causato dai passaggi delle biciclette elettriche.
Se è ambiente naturale quasi incontaminato, passare in bici (elettrica = a velocità più elevata del normale) non è uguale a passare a piedi: il suolo calpestato/rovinato è decisamente superiore.
Penso che @appenninocentrale lamenti soprattutto questo.
Dalle mie parti ci sono molti sentieri larghi/battuti (carrareccie) e adatti al passaggio delle mountain byke/bici elettriche, che infatti vengono condivisi con gli escursionisti.
Ormai i sentieri sono battuti: di naturale c'è rimasto poco, e per me vanno benissimo così.
E c'è pure una pista ciclabile larga (e cementata in gran parte, ex tracciato di una vecchia ferrovia), attraversata da biciclette di qualsiasi tipo (sia elettriche che non) anche a velocità molto elevata (e devo dire che quando ci si va a piedi bisogna starci attenti, perchè davvero sfrecciano a gran velocità).
Diverso è per i sentieri di montagna più stretti/impervi e naturalmente maggiormente incontaminati: ma qui difficilmente vedo girare le bici, proprio per l'asperità del terreno. Disturberebbe un po' anche me che li attraverso a piedi incrociare delle biciclette.
 
Il punto è il degrado ambientale causato dai passaggi delle biciclette elettriche.
Se è ambiente naturale quasi incontaminato, passare in bici (elettrica = a velocità più elevata del normale) non è uguale a passare a piedi: il suolo calpestato/rovinato è decisamente superiore.
Penso che @appenninocentrale lamenti soprattutto questo.
Dalle mie parti ci sono molti sentieri larghi/battuti (carrareccie) e adatti al passaggio delle mountain byke/bici elettriche, che infatti vengono condivisi con gli escursionisti.
Ormai i sentieri sono battuti: di naturale c'è rimasto poco, e per me vanno benissimo così.
E c'è pure una pista ciclabile larga (e cementata in gran parte, ex tracciato di una vecchia ferrovia), attraversata da biciclette di qualsiasi tipo (sia elettriche che non) anche a velocità molto elevata (e devo dire che quando ci si va a piedi bisogna starci attenti, perchè davvero sfrecciano a gran velocità).
Diverso è per i sentieri di montagna più stretti/impervi e naturalmente maggiormente incontaminati: ma qui difficilmente vedo girare le bici, proprio per l'asperità del terreno. Disturberebbe un po' anche me che li attraverso a piedi incrociare delle biciclette.

Se fosse così, non vedo la differenza tra bici normale e quella elettrica. Anche la bici rovina i sentieri, e la velocità conta poco.
 
La velocità conta nei confronti degli altri fruitori. Non credo che le gomme delle mtb per quanto artigliate possano danneggiare i sentieri in terra,forse sull'erba,ma comunque alla prima pioggia credo che tutto torni a posto.
 
@andreapaiola, @znnglc, @joesimpson (ed altri che verranno)

Sono sconfortato dalla sincerità con cui mostrate di non riuscire a vedere la bici elettrica come mezzo a motore.

Credo che non ci siano parole per spiegarlo, spero che riflettendo ci arriviate da soli.

E vabbè ma se non spieghi, che è, un gioco a premi? :biggrin:
il problema dei mezzi motorizzati nei parchi naturali qual è? Penso emissioni inquinanti, emissioni sonore e danni ai sentieri. Le bici elettriche o assistite invece che hanno? Inquinamento 0, rumore 0, peso giusto un paio di kg in più rispetto le bici classiche.
Fermo restando che se ci motivi la tua opinione sarò ben contento di cambiare idea, dato che sull'accesso dei mezzi motorizzati nei parchi in genere mi reputo un nazista
 
...se ci motivi la tua opinione sarò ben contento di cambiare idea,...

Secondo me è una cosa di pancia potrei dare delle indicazioni razionali (tra dieci anni tutte le auto saranno elettriche, le mandiamo tutte a spasso su sentieri pedonali perché non inquinano?) ma secondo me questa repulsione o ce l'hai o non ce l'hai, io ce l'ho.

Detto per inciso il fuoristrada elettrico già esiste.

(cfr: www.alke.it)

2299_atx_4x4_1.jpg
 
Alto Basso