Energia elettrica per essere "autonomi"

Vorrei un vostro parere per capire quanto possano essere utili, nelle varie circostanze il seguente "kit", pensato per essere autonomi in caso di escursione giornaliera, trekking prolungato nella natura, vacanze o calamità/emergenza.

Partendo dalle esigenze che credo abbiano la maggior parte di noi durante le uscite con uno o più pernotti, ovvero caricare il cellulare/smartphone, gps, videocamere/fotocamere, torce. Che bene o male sarebbero le stesse di quando si è in vacanza (smartphone/tablet/video/foto) o se si dovesse abbandonare casa per una calamità (smartphone/illuminazione/radioPMR/..) ho spulciato nel forum e nella rete trovando questi prodotti...

- Anker Astro 3E 10.000 mah 240gr (€37 su Amazon.co.uk)
- Powerfilm 2,2W 600mA 3.6 V 200gr 2 o 4 AA (€106 su ilsolare.it)
- USB Battery Extender Charger Input:6V or 4.8V Rechargeable Batteries Output:5V DC 40gr (€15 su ebay.co.uk)
- USB Charger for Ni-MH AA / AAA Input: D.C.5V Output: D.C.1.4V 28gr (€3,50 amazon.co.uk)

Con praticamente 500gr e 160€, si avrebbe una buona scorta di energia ed essere "abbondantemente autonomi".

Ovviamente se andassi via un solo giorno non prenderei tutta questa roba, ma al massimo il Battery Pack, molto utile anche per uso cittadino, da tenere nella 24ore o nello zainetto da città..diversamente per trek di più giorni, magari in inverno, con meno ore di luce a disposizione, avere un pannello solare è ok, ma avere sempre 10000mah del battery pack (3-4 cariche di uno smartphone per intenderci) , secondo me sono una gran mano e una sicurezza in più.

che ne pensate? tutta roba inutile e meglio portarsi mille batterie di vario tipo di scorta?
 
Secondo me la cosa migliore oggi è in battery pack con un piccolo pannellino solare...

Con il mio smartphone (sony xperia U, schermo da 3,5" batteria da 1300 mAh) posso fare fino a 3gg di stand-by, 2 gg con un uso moderato di chiamate, 1gg pieno con un uso non continuo di GPS e torcia. Un pack usb da 4000 mah mi permette di fare 3 cariche, e la cella solare ricarica circa 2000 mah in 1 giorno, anche se fossero 1500 mi sono sufficienti.

Per il resto, con le tecnologie led, 4 stilo permettono di far andare le varie torce per 1 mese...

Imho è pienamente sufficiente. Certo che con un telefono da 5" i calcoli da fare sono un po diversi
 
Bella discussione.
Concordo sull'accoppiata pannello solare+ battery pack.

Ho un dubbio. Ho un pannellino solare da 7 w che crea in uscita 5.5V-1270mA e visto che quasi tutti i battery pack o Power Bank hanno batterie agli ioni di litio con ciclo di 500 cariche e limite di amperaggio in entrata per la ricarica da rete di 1 Amp,mi chiedevo se collegando appunto il power bank al pannello,questo non possa creare danni al PB.
 
Bella discussione.
Concordo sull'accoppiata pannello solare+ battery pack.

Ho un dubbio. Ho un pannellino solare da 7 w che crea in uscita 5.5V-1270mA e visto che quasi tutti i battery pack o Power Bank hanno batterie agli ioni di litio con ciclo di 500 cariche e limite di amperaggio in entrata per la ricarica da rete di 1 Amp,mi chiedevo se collegando appunto il power bank al pannello,questo non possa creare danni al PB.
Nn ti so rispondere, io parlo di pack con integrato il pannellino solare da 200 mah. In un giorno di cammino arrivano al 50%, li attacchi allo zaino e a sera sono pronti per ricaricare tutto il necessario.
 
Comunque, Simone, io scarterei l'acquisto del 1°,l'Anker Astro 3E, perche' sono prodotti utili se usati frequentemente mentre se li si lascia in garage in attesa dell'uscita di piu' giorni, essendo prodotti che vanno a ioni di litio o polimeri di litio,se lasciati inutilizzati possono risultare alla lunga inservibili senza contare che il loro deterioramento inizia,da ricerche fatte sul web,dalla loro produzione. Quindi direi pannello solare - battery pack NiMh o il batterycharger AA - AAA usb. escluderei anche i batterycharger Li ion o Li poly con pannellino solare incorporato perche' il tipo di accumulatori utilizzato non gradisce il caldo intenso pena una possibile esplosione:

Da "Focus.it":

"Vantaggi e svantaggi del li-ion - Una batteria agli ioni di litio, rispetto alla precedente generazione al nichel-cadmio, offre degli indubbi vantaggi come ingombro e peso ridotti a fronte di una maggiore capacità in corrente e un’autoscarica assolutamente trascurabile (circa 1% al mese) in caso di non utilizzo. La batteria al litio, inoltre, non soffre del cosiddetto “effetto memoria”, come quella al nichel, ossia non perde drasticamente in capacità di ricarica quando viene ripetutamente ricaricata solo parzialmente (senza aspettare il totale scaricamento). Il rovescio della medaglia è che il litio è un metallo pericoloso e infiammabile, quindi le batterie sono soggette a esplosioni se esposte alle alte temperature o in caso di cortocircuiti. Inoltre, dettaglio poco pubblicizzato, la durata delle batterie agli ioni di litio ha una data di scadenza: in pratica invecchia nel momento in cui viene prodotta. Evita quindi di comprarne una di scorta e, se davvero ti serve, controlla sempre la data di "nascita". Non lasciarti allettare insomma da “vecchie” batterie magari vendute sottocosto… c’è un motivo per cui vogliono sbarazzarsene.
Allungale la vita - Alla luce dei pro e contro delle batterie agli ioni di litio, e ben consci che il loro destino è segnato nel momento in cui lasciano la fabbrica, possiamo comunque fare qualcosa per mantenerle efficienti il più a lungo possibile. Se è consigliabile effettuare la prima ricarica completamente per ottenere il massimo della capacità, in seguito meglio evitare di “stressarla”: non soffre dell’effetto memoria come quelle al Nichel quindi ricaricala di frequente e parzialmente. Esegui comunque un ciclo di scarica completo, ogni 30 cicli di carica/scarica. Una batteria al litio resta in salute se viene utilizzata spesso: tienila quindi in allenamento. Se prevedi di non usarla per un po’, scollegala dal dispositivo e conservala in un luogo fresco: ricorda che si ossida meno quando è caricata circa al 40%... non lasciarla mai completamente scarica a prendere polvere.
Mamma che caldo - Il principale nemico di una batterie agli ioni di litio, infine, è il calore. Non solo la fa invecchiare più velocemente, ma rischi che ti esploda in faccia (è raro ma è successo). Non lasciarla quindi, insieme al notebook o al cellulare, sotto il sole diretto o in auto a cuocere, e quando hai finito di ricaricarla, stacca subito il caricabatterie. Se usi il portatile collegato alla corrente, potresti toglierla e rimetterla al suo posto quando hai finito. Ogni tanto, poi, ricordati di pulire i contatti con un batuffolo di cotone e alcool per massimizzare l'efficienza del trasferimento di energia."
 
sono prodotti utili se usati frequentemente mentre se li si lascia in garage in attesa dell'uscita di piu' giorni, essendo prodotti che vanno a ioni di litio o polimeri di litio,se lasciati inutilizzati possono risultare alla lunga inservibili senza contare che il loro deterioramento inizia,da ricerche fatte sul web,dalla loro produzione.
Non la sapevo questa informazione... grazie mille..si effettivamente, vista con quest'ottica meglio evitare l'acquisto..in quanto verrebbe usato sporadicamente...come ben dicevi tu..
 
Ciao Simone!

Hai toccato un argomento interessante... i dispositivi elettronici che mi porto dietro in escursione (e che sono una terna piuttosto comune) sono:

  • smartphone (che fa anche +o- da GPS)
  • fotocamera compatta
  • frontale a LED
La prima cosa importante sarebbe che queste 3 cose avessero un'alimentazione simile:

  • il cellulare è praticamente sicuro che sia un micro-USB (ed è ottimo che lo sia, visto che ormai è lo standard)
  • la fotocamera ha sicuramente un'uscita mini/micro-USB, purtroppo solo alcune sono anche ricaricabili via USB; un consiglio importante: quando scegliete una compatta tra le caratteristiche tecniche tenete in elevata considerazione il fatto che sia ricaricabile via USB (e non tramite caricabatterie proprietario, come purtroppo è la mia); questo vi permette di caricarla anche in auto coi carica-cell da auto, oppure in un viaggio in aereo di portarvi il solo carica-cell per caricare anche la fotocamera. Col caricabatterie proprietario, o hai la 220V o ti porti N batterie di scorta :ka:
  • frontale a LED: le low-cost sono tutte 3xAAA (ed a portarsi qualche cambio di batterie si spende più della frontale stessa); molto più pratiche quelle che usano 1xAA (come la mia Zebralight, purtroppo non economica), in questo caso è semplice portarsi una-due batterie di ricambio e tiri avanti N giorni, altre frontali ad alte prestazioni usano batterie al Litio da 3.7V, se non erro... in questo caso l'ottimo sarebbe un bel plug micro-USB integrato, ma non penso ne esistano ancora!
Grazie cmq per l'ottima idea del caricatore USB di AA/AAA: è minuscolo e, se non in escursione, in viaggio con auto/aereo mi farebbe comodissimo, accoppiato al carica-cell... lo metto nella mia lista della spesa! ;)

Se non si fosse capito l'ideale per me sarebbe che, in un futuro non troppo remoto, col micro-USB ci si potesse caricate direttamente TUTTO. E quindi con un singolo power-pack e/o pannello fotovoltaico sei sistemato, senza N adattatori o batterie di scorta!
 
Ciao a tutti,

io mi sono attrezzato cosi ...

Batteria 02.jpg

le batterie sono le classiche Ioni di Litio formato 16650 (quattro elementi) recuperate dalle batterie per notebook dismesse nella mia azienda (non più idonee per alimentare un PC ma ancora in grado di dare parecchia corrente) con un regolatore autocostruito attorno ad uno switching LM2576 - 5V con presa USB. Sul regolatore è inserito anche un circuito che spegne il tutto quando la tensione delle batterie da 16 Volt (cariche) scende a 12,5 Volt, soglia al disotto della quale si rovinerebbero definitivamente.

Quando sono scariche, le collego ad un circuito che le ricarica a corrente costante (circa 0,65 Amp.) fino a 15,8 Volt e poi abbassa la corrente e mantiene costante la tensione fino ai 16 Volt, abbassando fino a 0 Amps la corrente

Il tutto pesa circa 300 grammi e garantisce diverse ricariche di apparecchiature alimentate a 5 Volt

e soprattutto ...
... a costo quasi nullo

:)

Ciao a tutti,

Mactom
 
EHEH..allora mi tocca cambiare frontale con una Zebra...le stavo adocchiando..ma rimandavo l'acquisto in quanto mi trovo bene con la mia tikka plus..ma monta 3 odiose aaa. Almenochè non valuti la spesa per l'accumulatore petzl...ma non mi piace gran che..
 
Ottima idea Marco.
Per la completa autonomia punterei sui dispositivi importanti quali telefono,macchina fotografica, gps e radio. Darei delle priorita' sopratutto perche' portarsi qualche set di batterie AA o AAA per le lampade non e' poi la fine del mondo in quanto a peso. Le soluzioni sono tante, dalle batterie di scorta per uscite brevi al pannello solare da scegliere con cura perche' da quel che ho potuto sperimentare, questo ha bisogno, per caricare efficacemente apparati tipo ipod,iphone,smart in genere, ecc. di un regolatore di carica. Anche per ricaricare batterie Li ion mi farei qualche fisima perche' data la loro natura silenziosamente bizzosa,sarebbe il caso di evitare il sole per la loro gestione. Tirando le somme: pannello - power bank affidabile non molto pesante (altrimenti il gioco non vale...) - regolatore di carica - caricatore AA- AAA usb, l'alternativa (valutando il tutto in termini di peso complessivo): batterie di scorta. A dopo.
 
EHEH..allora mi tocca cambiare frontale con una Zebra...le stavo adocchiando..ma rimandavo l'acquisto in quanto mi trovo bene con la mia tikka plus..ma monta 3 odiose aaa. Almenochè non valuti la spesa per l'accumulatore petzl...ma non mi piace gran che..
io sto pensando di vendere la mia, perche uso solo 18650.

quale petzl hai? :)

nella maggior parte dei casi non esiste paragone fra la zebra e la petzl
 
L'Anker va bene, ma lo trovi sbrandizzato, identico e a meno sulla baia. Io ne ho due da 20.000 mAh, 13 euro compresa spedizione su ebay.it, ci ricarico l'iPhone e la GoPro diverse volte. 290 grammi.
 
E' vero, ce ne sono davvero tanti. Ne ho scelto un'altro al posto dell'Anker perche' ha come valori di imput 5v e 1,5 mh e con il regolatore di carica che ho gia', posso usarlo con il pannello.:biggrin: A breve quindi saro' "elettricamente" autonomo.
 

Alto Basso