Escursione Eremo di Sant'Egidio

Discussione in 'Molise' iniziata da pinco-pallino, 4 Maggio 2013.

  1. pinco-pallino

    pinco-pallino

    Dal:
    22 Marzo 2011
    Località:
    Campobasso (Molise)
    Nome:
    Paolo
    Data: 03/05/2013
    Regione e provincia: Molise-San Massimo (CB)
    Località di partenza: località Pianelle di Campitello Matese
    Località di arrivo: Eremo di Sant'Egidio - Bojano (CB)
    Tempo di percorrenza: 1 ora e mezzo
    Chilometri:
    Grado di difficoltà: T
    Descrizione delle difficoltà: facile, poco impegnativa, alla portata di tutti, sentieri ben segnalati.
    Periodo consigliato: Primavera, estate, autunno
    Quota massima: 1025 metri s.l.m


    Descrizione

    Ieri mattina svegliandomi alle 9.00 :)dent3:) e vedendo la bellissima giornata, mi sono detto: perchè non farmi una bella camminata in solitudine?

    Ho pensato bene di andare all'Eremo di Sant'Egidio.
    Quest'Eremo è situato sul massiccio del Matese, immerso tra faggi, è meta di numerose feste paesane, ritrovi scout e semplici escursioni per chi ha voglia di risposarsi in mezzo alla quiete e alla natura.
    Nella parte d'avanti della chiesa, l'eremo funge anche da rifugio assistito per chi volesse trascorrere più giorni lì, infatti è dotato di grandi spazi esterni. Invece, all'interno c'è una grande sala con camino, un tavolo abbastanza grande e una piccola stanzetta con il lavabo. Sempre in questa vi è una porta, in cui vi si accede (con una chiave da richiedere al parroco di Bojano) al piano superiore, dove ci sono delle brande per dormire.
    Nella parte di dietro dell'eremo vi è l'ingresso della chiesa contornato dal prato. Più avanti invece, la cosa che salta subito all'occhio è una caratteristica fontana in pietra a forma di teste di cinghiali, dove dalle narici sgorga dell'acqua potabile purissima e freschissima.

    PREMESSA STORICA
    L'origine dell'eremo,risale al IX secolo per opera dei Templari, nel corso del tempo vi si sono alternati molti eremiti, di cui anche Sant'Egidio.
    Nella chiesa vi è la statua del santo eremita.


    Il mio cammino ha inizio in località Pianelle di Campitello Matese, che si trova pochi Kilometri prima di arrivare alla località sciistica del pianoro di Campitello.
    Scendendo lungo un prato verde, subito ci si ritrova in un canalone che porta all'ingresso del bosco.
    Lasciando il tappeto verde del prato, il sentiero è alterato da lunghi viali di pietre e da bellissimi tappeti di foglie secche che avvolgono e inumidiscono gli scarponi.
    Durante tutto l'itinerario, all'interno della boscaglia si possono trovare molte specie arboree, tra cui: Fagus sylvatica (Faggio), Castanea Sativa (Castagno) e Picea Abies (Abete rosso).
    Verso quasi la fine del percorso, la boscaglia si apre e ci si trova a puntare lo sguardo sulla piana di Bojano.
    Restano ormai circa altri 10 minuti di cammino e finalmente si incomincia a vedere in lontananza il campanile della chiesetta :) scendendo giù per una viottola ecco lì: l'eremo. :)
    Una volta arrivato, non ho resistito, una bella bevuta d'acqua gelida, un paio di foto e poi dritto sdraiato come un 4 di spade su quel bel prato verde che lo circonda, pensando: "ora mi addormento e mi risveglio stasera".

    E' il mio itinerario montano preferito, dopo La Gallinola, lì ci salgo ogni qual volta sento il bisogno di staccare la spina e potermi ritrovare.

    :)
     

    Files Allegati:

    • e1.jpg
      e1.jpg
      Dimensione del file:
      96,5 KB
      Visite:
      421
    • e2.jpg
      e2.jpg
      Dimensione del file:
      100,8 KB
      Visite:
      413
    • e3.jpg
      e3.jpg
      Dimensione del file:
      100,8 KB
      Visite:
      449
    • e4.jpg
      e4.jpg
      Dimensione del file:
      98,8 KB
      Visite:
      523
    • e5.jpg
      e5.jpg
      Dimensione del file:
      96,9 KB
      Visite:
      381
    • e6.jpg
      e6.jpg
      Dimensione del file:
      99,4 KB
      Visite:
      869
    • e7.jpg
      e7.jpg
      Dimensione del file:
      75,8 KB
      Visite:
      480
    • e10.jpg
      e10.jpg
      Dimensione del file:
      98,2 KB
      Visite:
      478
    • e11.jpg
      e11.jpg
      Dimensione del file:
      83,6 KB
      Visite:
      379
    • e9.jpg
      e9.jpg
      Dimensione del file:
      43,1 KB
      Visite:
      401
    • e8.jpg
      e8.jpg
      Dimensione del file:
      46,8 KB
      Visite:
      470
    • e12.jpg
      e12.jpg
      Dimensione del file:
      77,6 KB
      Visite:
      396
    Ultima modifica di un moderatore: 26 Novembre 2014
  2. Pappaulla

    Pappaulla

    Dal:
    7 Giugno 2010
    Località:
    Roma
    Nome:
    Massimo
    Grazie Paolo..... come te 'nvidio ! L' ultima foto, la dice tutta! :biggrin::biggrin:
    Come amo i luoghi che rinfrancano lo Spirito ...... !
     
  3. pinco-pallino

    pinco-pallino

    Dal:
    22 Marzo 2011
    Località:
    Campobasso (Molise)
    Nome:
    Paolo
    Hai detto bene "rinfrancano lo spirito".
    Grazie per il passaggio. :)
     
  4. pascalONE

    pascalONE

    Dal:
    6 Novembre 2016
    Località:
    Sempre in giro!
    Gran bel giro cpmplimenti.
    Vi sono altre tracce dei templari nella regione?
     
  5. pinco-pallino

    pinco-pallino

    Dal:
    22 Marzo 2011
    Località:
    Campobasso (Molise)
    Nome:
    Paolo
    Grazie mille PascalOne, che io sappia (nel mio piccolo) ci sono un paio di chiese in Molise opere dei templari:
    Una ad Acquaviva Collecroce che non non ho mai visitato di persona e una a Petrella Tifernina che ho avuto il piacere di visitare e in cui posso assicurarti che ne vale veramente la pena.
    Il sacerdote della chiesa di Petrella è sempre ben disponibile a far visitare la chiesa e spiegarne la storia della stessa
     

Sto caricando...
Discussioni simili
  1. Francesco Raffaele
    Risposte:
    27
    Visite:
    10.542