Esbit per un risotto in alta quota

Ho cercato nelle altre discussioni della sezione, ma non ho trovato la risposta che cercavo, probabilmente non ho letto con attenzione, abbiate pazienza.

Sto cercando un'alternativa ultralight al mio fornelletto a gas in titanio (questo) da usare esclusivamente in bivacco ad alta quota, quindi al chiuso a quote oltre 3.000 metri.

Utilizzo: scaldare una busta di risotto liofilizzato, portare 750 ml di acqua ad ebollizione + 20-30 minuti di cottura. Prepararmi una o due tazze di te (300 ml).

Volevo passare all'Esbit, ho visto che ha un supporto in titanio da 11 grammi.

Il mio dubbio era se con l'Esbit (2 o 3 pastiglie) riesco a fare quello di cui ho bisogno senza problemi.

Grazie in anticipo a chi saprà aiutarmi.
 
Visto che vuoi utilizzare il supporto in titanio, in aiuto dell'Esbit o come alternativa potresti utilizzare le coppette delle candeline cinesi riempite di paglina metallica e alimentate ad alcool.penso che la coppetta la puoi mettere sul fondo del supporto e con un minimo di scorta d'alcool hai tutto il tempo di fuoco che vuoi.Costa molto meno e non ci sono problemi di finire le pastiglie e non credo poi che ci siano problemi di peso.Io uso spesso questi sistema con il fornelletto Esbit.
 
Visto che vuoi utilizzare il supporto in titanio, in aiuto dell'Esbit o come alternativa potresti utilizzare le coppette delle candeline cinesi riempite di paglina metallica e alimentate ad alcool.penso che la coppetta la puoi mettere sul fondo del supporto e con un minimo di scorta d'alcool hai tutto il tempo di fuoco che vuoi.Costa molto meno e non ci sono problemi di finire le pastiglie e non credo poi che ci siano problemi di peso.Io uso spesso questi sistema con il fornelletto Esbit.
Il fornelletto ad alcool ce l'ho, preferisco non avere botticini nello zaino.
 
tempi troppo lunghi per l'esbit, ti ritroveresti a metter pastiglie su pastiglie, è ottimo per il the o roba rapida da scaldare.
considera poi che l'esbit sporca un tot sia il fornello che il fondo della pentola
 
tempi troppo lunghi per l'esbit, ti ritroveresti a metter pastiglie su pastiglie
quanto lunghi e quante pastiglie?
Il tempo in bivacco solitamente non manca, e usare due o tre pastiglie non sarebbe un problema.

Farei queste genere di escursioni poche volte all'anno, 2 o 3 volte, per cui anche i costi delle pastiglie non sarebbero un grosso problema.
 
quanto lunghi e quante pastiglie?
Il tempo in bivacco solitamente non manca, e usare due o tre pastiglie non sarebbe un problema.

Farei queste genere di escursioni poche volte all'anno, 2 o 3 volte, per cui anche i costi delle pastiglie non sarebbero un grosso problema.
per tempi lughi mi riferisco al tenere acceso il fornello per un tempo di cottura prolungato,
su quante pastiglie ti servano non saprei, ma visto che sto facendo dei test cazzeggio di confronto fra alcool, gas e pirolitica mi hai fatto venir voglia di cercar i fornelli a combustibile solido delle razioni K e comprare le pastiglie esbit nuove in versione grande, quelle fornite al militare eran singole e con 15 anni sulle spalle non so se ancora pienamente efficienti.
 
dai un occhiata a questo post:

https://www.avventurosamente.it/xf/threads/alcuni-test-per-confrontare-esbit-e-alcool.28935/


io ricordo che con una pastiglia il contenuto delle lattine di pasta pronta da 200gr restava freddo e con 2 pastiglie leggermente tiepido e le temperature esterne non eran inferiori ai 5°
alla fine tutti preferivano mangiarle direttamente fredde e usare il fornello per scaldare poca acqua per il the o per sciogliere il latte condensato.


mi ripeto... per un risotto vero come a casa imho ti serve il gas o al limite l'alcool purché dotato di regolatore di fiamma o rischieresti di dover rabboccare o bruciare il risotto per la troppa potenza nelle fasi finali di cottura, l'esbit per tal uso è masochismo.
 
Ultima modifica:
Di EsBit ve ne sono di due taglie, da 4gr e da 14gr, ovviamente non cambia nulla se non il peso, più peso più autonomia.

Una pastiglia da 4gr, per esperienza diretta, è sufficiente per portare quasi a bollore una tazza di acqua in inverno (senza vento) e farci un thè o dei noodles o del cous cous, una pastiglia e mezza è sicuramente meglio.

Teoricamente una pastiglia da 14 grammi dovrebbe essere in grado di fare altrettanto ma per un volume d'acqua di 750ml con una combustione di 7 minuti.

In base a quest'ultimo dato con 3 o 4 pastiglie, da 14gr, dovresti ottenere quanto da te voluto, ovvero una combustione per 20/30 minuti.

Ora, scusa la domanda, ha senso ? Secondo me no :) (peso e costo) però non ha senso dall'origine, se devi cuocere per 20/30 minuti vai di fornellino (gas) è più conveniente e sicuro (peso e costo) ma il non senso, da intendersi come miglioria non che è una cavolata, è che non hai bisogno di cuocere il riso come se fossi a casa per cui con quei tempi. Ci sono in commercio prodotti liofilizzati che bisognano di sola acqua bollente e zero cottura ovvero sarà la sola acqua a cuocere e reidratare il tutto, in questo caso per un pasto ti basta portare a bollore 250/350 ml di acqua, versarla dentro la busta ed aspettare, prodotti di questo genere sono quelli della Trek'n Eat (ad esempio ma ve ne sono molti altri) che comprendono primi, pasta, zuppe, secondi e dolci se non ricordo male; costicchiano però, se vuoi qualcosa di economico c'è il cous cous che costa praticamente niente (comprandolo nel posto giusto lo paghi un paio di euro al kg) o i "famosi" noodles cinesi.

A titolo puramente indicativo con 100gr di cous cous, una scatoletta di tonno con olio da 80gr, un pizzico di sale, paprica, aglio, peperoncino, ben 120ml di acqua bollente e 7 minuti di attesa (non di fuoco) e ti ritrovi un primo piatto di tutto rispetto da 600/650 kcal.

Ciao :si:, Gianluca
 
per tempi lughi mi riferisco al tenere acceso il fornello per un tempo di cottura prolungato,
su quante pastiglie ti servano non saprei, ma visto che sto facendo dei test cazzeggio di confronto fra alcool, gas e pirolitica mi hai fatto venir voglia di cercar i fornelli a combustibile solido delle razioni K e comprare le pastiglie esbit nuove in versione grande, quelle fornite al militare eran singole e con 15 anni sulle spalle non so se ancora pienamente efficienti.
Ho messo pochi mesi fa un post su una escursione fatta al monte Catillo in cui uso una tavoletta di combustibile solido del mio servizio militare del 1971 !! Si è acceso perfettamente.
 
Personalmente ho sempre interpretato l'EsBit come un qualcosa per scaldare, portare a bollore (o lì vicino), ma non per cucinare.

C'è però chi asserisce di averlo fatto, ora non ritrovo il post, ma c'è nel forum.

Ciao :si:, Gianluca
 
Personalmente ho sempre interpretato l'EsBit come un qualcosa per scaldare, portare a bollore (o lì vicino), ma non per cucinare.

C'è però chi asserisce di averlo fatto, ora non ritrovo il post, ma c'è nel forum.

Ciao :si:, Gianluca
Ma sicuramente anche su Youtube ci sono molti video del genere,solo che a mia esperienza devi mettere un bel mucchietto di tavolette oppure rifornirlo di continuo. Sempre a mia esperienza con un boccettino d'alcool tipo quello dell'Amuchina ci fai tutto,poi ognuno decide.Più che giusta l'idea degli spaghettini cinesi.
 
tempi troppo lunghi per l'esbit, ti ritroveresti a metter pastiglie su pastiglie, è ottimo per il the o roba rapida da scaldare.
considera poi che l'esbit sporca un tot sia il fornello che il fondo della pentola
Quoto.Ma c'era uno studio di @paiolo mi pare che spiegava che l'Esbit ha meno potere calorico nel senso che scalda proprio meno,ora non vorrei sbagliare.
 
Quoto.Ma c'era uno studio di @paiolo mi pare che spiegava che l'Esbit ha meno potere calorico nel senso che scalda proprio meno,ora non vorrei sbagliare.
il 3d ove si confronta l'esbit alle tavolette ecologiche che son ancora meno performanti, si l'alcool riesce ad esprimere un valore superiore a parita di peso ma viene battuto dal gas e quest'ultimo dalla benzina se non erro
 
Ora, scusa la domanda, ha senso ?
Finora ho usato gas e fornelletto e mi sono trovato bene, ma le bombole occupano spazio e pesano rispetto alle tavolette e poi quando ne rimane poco ti rimangono in cantina perché non sei sicuro se ti basteranno per cucinarti la cena, allora per non rischiare le lasci a casa.

Mi sto preoccupando solo di quelle escursioni dove spazio e peso nello zaino sono importanti, per le altre continuerò a portarmi dietro il mio fornello e bomboletta.
Ci sono in commercio prodotti liofilizzati che bisognano di sola acqua bollente e zero cottura ovvero sarà la sola acqua a cuocere e reidratare il tutto, in questo caso per un pasto ti basta portare a bollore 250/350 ml di acqua, versarla dentro la busta ed aspettare, prodotti di questo genere sono quelli della Trek'n Eat (ad esempio ma ve ne sono molti altri) che comprendono primi, pasta, zuppe, secondi e dolci se non ricordo male; costicchiano però, se vuoi qualcosa di economico c'è il cous cous che costa praticamente niente (comprandolo nel posto giusto lo paghi un paio di euro al kg) o i "famosi" noodles cinesi.
Si li conosco e ne ho visti anche, ma non mi ispirano, preferisco quelli dove la pasta o il riso si cuociono sul momento, come ho detto nei bivacchi il tempo non è un problema.
Personalmente ho sempre interpretato l'EsBit come un qualcosa per scaldare, portare a bollore (o lì vicino), ma non per cucinare.
Anche io, ma cercavo di capire se riuscivo a spingermi un pochino oltre.

Stasera a casa cerco qualche video sul tubo e vediamo se ricavo qualche info in più, oppure butto via 20€ e i test li faccio io direttamente.
 
Sul loro sito hanno 3 formati di scatole:
- 20 tavolette x 4 grammi, 5 minuti di fiamma
- 12 x 14 grammi, 12 minuti di fiamma
- 6 x 14 grammi, 12 minuti di fiamma
di quelle da 5 grammi non ne parla, non le faranno più o chi lo sa.

Con questi dati direi che per il mio risotto ne servono almeno 3 da 14 grammi, devo capire quanto ci mette a far bollire 750 ml di acqua.
 
quando ne rimane poco ti rimangono in cantina perché non sei sicuro se ti basteranno per cucinarti la cena, allora per non rischiare le lasci a casa.
Per ovviare a questo problema, o quanto meno ridurlo, potresti pesare una bomboletta piena e ogni volta che la usi scrivi sotto alla bomboletta quanto è stata accesa, come tempo, cosa hai cucinato e se riesci la temperatura esterna. Quando rientri ripesi il tutto e, per differenza, valuti i consumi sino allo svuotamento.

In questo modo riduci il rischio di trovarti a piedi.

Ciao :si:, Gianluca
 
Sul loro sito hanno 3 formati di scatole:
- 20 tavolette x 4 grammi, 5 minuti di fiamma
- 12 x 14 grammi, 12 minuti di fiamma
- 6 x 14 grammi, 12 minuti di fiamma
di quelle da 5 grammi non ne parla, non le faranno più o chi lo sa.

Con questi dati direi che per il mio risotto ne servono almeno 3 da 14 grammi, devo capire quanto ci mette a far bollire 750 ml di acqua.
si ho visto, strano. io le ho acquistate insieme a quelle da 14 ed hanno la confezione nera (presumo quella nuova).
 

Discussioni simili



Alto Basso