Informazione Escursione Campo imperatore-Corno Grande Aprile Maggio

Salve a tutti. Sono un nuovo membro del forum.
Volevo chiedere informazioni riguardo le difficoltà che incontrerei andando verso il Corno Grande partendo da campo imperatore (periodo inizio/metà Maggio)
Sono armato di Piccozza (non da parete!) e Ramponi.
Incontrerò grandi pendenze? Tali da dover avere altre attrezzature?
Grazie mille in anticipo


Gennaro.
 
Si sale normalmente quando c'è neve dalla direttissima, si ci vogliono piccozza e ramponi, le pendenze max che troverai sono di 45/50%
 
Ad aprile io e un altro vogliamo andare sul Corno Grande Occidentale passando per la direttissima e scendendo lungo il Bissolati. Entrambi abbiamo ramponi e piccozza, ma i suoi ramponi sono quelli di gomma e catenelle, con le punte solo sotto (credo di alluminio), quindi senza le due punte frontali. È fattibile?
 
Il mio consiglio è quello di farti desistere dall'utilizzo di attrezzi non omologati.
I ramponcini che dici possono essere utili (benchè non sicuri) in talune condizioni tardo primaverili (brevi nevai o tratti ghiacciati con scarsa pendenza) ma per la direttissima ci vogliono i ramponi veri e propri.
 
Il mio consiglio è quello di farti desistere dall'utilizzo di attrezzi non omologati.
I ramponcini che dici possono essere utili (benchè non sicuri) in talune condizioni tardo primaverili (brevi nevai o tratti ghiacciati con scarsa pendenza) ma per la direttissima ci vogliono i ramponi veri e propri.
Ok, grazie mille!
 
Ok, l'ho convinto a prendere i ramponi veri. Per scalare a inizio primavera monti come il Corno Grande, il Terminillo e il Monte Velino sono meglio quelli a 10 punte o quelli a 12?
E mi è venuto un altro dubbio. Ha gli scarponi da neve Forclaz warm 500 che si riescono a piegare con le mani, con i ramponi vanno bene?
 
Ultima modifica:
Per pendenze significative mi permetto di consigliare ramponi semi-automatici e relativi scarponi da alpinismo, tipo i Simond...
Poi per carità hanno scalato la maggior parte delle Alpi con attrezzi più rudimentali, ma dovrebbero essere più sicuri e appropriati questi.
10 o 12 punte cambia poco, direi che lo standard per l'alpinismo classico è 10
 
È che certi punti del Corno Grande toccano i 45º, sui siti trovo scritto che i 10 punte non vanno bene per oltre i 30º, sul forum ci sono pareri discordanti. Ma a parte quel monte verranno sempre usati intorno ai 35º e alcuni dicono che i 12 punte per camminare in piano sono scomodi
 
Ultima modifica:
sui siti trovo scritto che i 10 punte non vanno bene per oltre i 30º
dove lo vedi scritto? oltre certe pendenze si sale di solito frontalmente, con le punte, e che siano 10 o 12 punte le punte frontali comunque sono identiche... cambia qualcosa nei traversi magari, tengono un po' di più con due punte laterali in più... lo svantaggio è che pesano un po' di più...

12 punte si usano prevalentemente su cascate di ghiaccio e percorsi estremamente tecnici, tra l'altro le punte frontali da ghiaccio sono verticali, mentre quelle da neve sono orizzontali... si hanno quindi anche punte frontali completamente diverse... e sì, camminare con i ramponi da ghiaccio sulla neve è molto scomodo, mi dicono
questo tipo di ramponi inoltre di solito è molto rigido e ha attacco full-automatico

quelli invece da alpinismo classico (quindi da neve) di solito sono più flessibili, hanno l'antizoccolo e attacco normale o semi-automatico e punte frontali orizzontali

esistono poi molte vie di mezzo e ottimizzazioni, a seconda di cosa si fa e anche preferenze personali...
 
Ultima modifica:
50 o 60 gradi sì magari è meglio un 12 punte, fino a un po' di anni fa tendevano a vendere più i 10 punte e c'era anche meno gente che magari andava a fare certi pendii... ora mi sa che il mercato è invaso dai 12 punte, che comunque sono sempre più leggeri grazie alle nuove leghe... guarda anche i 12 punte, ormai mi sa che è più facile trovare quelli
 

Discussioni simili



Alto Basso