Proposta Escursione fotografica - riserva tevere farfa

#1
La Riserva naturale Tevere Farfa

mercoledì 18 gennaio 2012 alle ore 8.30 alla stazione di poggio mirteto.

Organizzatore: Luca Kappa
LIVELLO: facile
Zona: Rieti
Durata: Una giornata

Breve descrizione
L'ENEL, nel periodo tra il 1953 ed il 1955, costruisce uno sbarramento sul Tevere per la produzione di energia elettrica. Tale sbarramento si trova nel comune di Nazzano a circa quaranta Km da Roma. Come conseguenza della costruizione della diga si ha un innalzamento del livello dell'acqua e l'inondazione dei terreni circostanti; questo porta alla formazione di un lago di circa 300 ettari. Altra conseguenza della costruzione della diga è la dimunuzione della corrente che favorisce l'accumulo di detriti lungo le rive ed il centro del lago. Con il tempo si formano ampie zone di canneto e accanto a questi boschi e boscaglie umide di ontani, salici e pioppi. Il nuovo habitat che si crea si dimostra in grado di ospitare un gran numero di spiecie di uccelli, specialmente durante le migrazioni stagionali verso Nord a fine inverno e verso Sud a fine estate. L'importanza naturalistica a cui assurge l'area porta, nel 1968, all'istituzione di un'"Oasi di protezione della fauna" con una intesa tra ENEL, Comune di Nazzano e WWF Italia. Nel 1977 viene inserita con decreto del Ministero dell'Agricoltura e Foreste nell'elenco delle "zone umide di importanza internazionale" tutelate dalla convenzione di Ramsar. Nell'aprile del 1979 viene istituita la "Riserva Naturale Tevere Farfa", la prima riserva naturale regionale d'Italia.(Testi tratti da: Guida della Riserva Naturale Nazzano Tevere Farfa - Aprile 1996.)


Osservazione degli uccelli
Alla Riserva si viene soprattutto per osservare gli uccelli e, tra questi, specialmente quelli acquatici. Alcuni uccelli sono sempre presenti, altri sono dei migratori, che frequentano la Riserva solo in certi periodi dell'anno.
Particolarmente favorevoli all'osservazione sono i periodi di settembre-ottobre e i mesi che vanno da febbraio ad aprile. E' in questi due periodi, infatti, che avvengono le migrazioni verso il Sud e verso il Nord della maggior parte delle specie di esemplari acquatici che fanno tappa nella Riserva.
Capanni di Osservazione
Nella Riserva, lungo i diversi itinerari, sono presenti i capanni di osservazione. Da qui si può osservare nel modo migliore il fiume senza spaventare gli uccelli acquatici che lo frequentano. Attenzione, però, a non considerare il fiume l'unico ambiente che offre qualcosa da vedere. E' molto importante dirigere lo sguardo attento anche altrove. Ad esempio verso le chiome degli alberi dove è possibile osservare parecchie specie di uccelli e i loro nidi.

Noleggio biciclette
All'interno della Riserva il noleggio delle biciclette è disponibile presso le seguenti strutture ricettive:
• Il Casale del Contadino
In Riserva loc. Casale Bussolini
Via del Porto Nazzano snc, 00060 Nazzano (RM)
Tel. 333/6154386 - 327/0425377
Il Casale del Contadino - Nazzano Romano
• Ecoturismo Tevere-Farfa
In Riserva - Via della Vecchia Fornace, 2 - 00060 Nazzano (RM)
Tel. 0765/331757 - Fax 0765/332749 - cell. 329/6250597
-- Ecoturismo Tevere Farfa --
• Agriturismo "La Terrazza sul Tevere"
In Riserva loc. Albuccione
Via dei Bernardini - 00060 Torrita Tiberina (RM)
Tel. 393/3067132 - info@laterrazzasultevere.it
La Terrazza sul Tevere

Servizi al turista
Nella Riserva è possibile cucinare all'aria aperta, utilizzando gli appositi barbecues presenti, prenotare un pronto a portar via o gustare la cucina, meglio se del luogo, presso un punto di ristoro.
Per un tranquillo fine settimana, alla scoperta o riscoperta dell'ambiente, sono segnalate le principali strutture dove prenotare per il pernottamento.

Fruizione
La Riserva, aperta tutti i giorni dall'alba al tramonto, costituisce un ottimo e salutare ambiente per praticare dello sport a diretto contatto con la natura. Nel più assoluto rispetto della fauna e flora locale, è possibile praticare trekking e pesca regolamentata, andare in bicicletta.
Lungo il corso del Tevere la Riserva ha realizzato aree di sosta, attrezzate con tavoli e panche, utili per trascorrere una piacevole giornata all'aperto a contatto con la natura. In queste aree è consentito utilizzare i barbecues presenti per cucinare all'aperto facendo comunque la massima attenzione durante il loro uso.
• Museo del Fiume
• Museo della Notte

In auto

La Riserva si raggiunge:
da Roma
• con la S.P. Tiberina sino al Km. 28,100 in località Meana frazione di Nazzano (RM);
• con la Via Salaria sino alla immissione per lo svincolo della A1 in direzione Firenze; si viaggia in Autostrada sino all'uscita del casello di Roma Nord-Fiano Romano e si prosegue in direzione Nazzano e Torrita Tiberina;
• con il GRA sino alla immissione per lo svincolo della A1 in direzione Firenze; si viaggia in Autostrada sino all'uscita del casello di Roma Nord-Fiano Romano e si prosegue in direzione Nazzano e Torrita Tiberina.
________________________________________

In treno

Da Roma
• con il treno FS Roma-Orte sino alla Stazione di Poggio Mirteto Scalo dove si può proseguire a piedi o in bicicletta all'ingresso della Riserva in Torrita Tiberina.
 

NOTA AMMINISTRATORE: gli eventi proposti sono regolati dall'articolo 7 del regolamento, prendine visione. Richiedi la compilazione del modulo informativo per chiarire: le difficoltà dell'evento, l'equipaggiamento, le capacità e l'esperienza necessaria.
Organizza e partecipa agli eventi in sicurezza, con criterio, umiltà e competenza, qualità fondamentali per praticare le attività outdoor.

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto