Informazione Escursione sul Gran Sasso - Anello P.Tivo-P.so Cannone-Val Maone

Parchi d'Abruzzo
  1. Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
In questo fine settimana (probabilmente sabato) ho in programma l'anello di Prati di Tivo con ritorno per la Val Maone.
Purtroppo l'impianto di salita per la Madonnina di Prati di Tivo apre alle 8.30 e questo costringe a ritardare la partenza dell'escursione a non prima di quell'ora.

Volevo avere dei consigli sulla fattibilità in giornata dell'anello (e quindi i tempi stimati di percorrenza).
E' consigliato salire sul Corno Grande per la Via Normale oppure per questioni di tempo meglio evitare la salita dal passo del Cannone iniziare ad andare verso il rifugio Garibaldi ?
Dal Rifugio Garibaldi meglio prendere subito la Val Maone o passare per le Capanne (di quanto tempo si allunga l'escursione) ?
 
Il giro che vuoi fare è molto lungo, soprattutto per il ritorno dalla Val Maone che ti da l'impressione di non finire mai e arriva proprio alla fine dell'escursione... A meno che tu non sia particolarmente atletico ed allenato è meglio evitare di salire anche in vetta: rischi la spossatezza sulla strada del ritorno.

Dal Garibaldi si può prendere la Val Maone anche senza seguire il sentiero segnato per le Capanne, ma è un percorso abbastanza ripido, con ghiaie scomode e richiede un po' d'attenzione, soprattutto se la visibilità non è buona (c'è il rischio di perdere l'orientamento e finire tra le rocce del Primo Scrimone).

N.B. Informati sullo stato del sentiero tra la Val Maone e Prati di Tivo: c'è stata una frana in primavera ed è stato chiuso (loc. Cascate). Se non sbaglio si passa facendo una deviazione, ma non so dirti con sicurezza: la cosa migliore è che chiamo Luca Mazzoleni, gestore del Rifugio Franchetti.

Cerca di essere più leggero che puoi e porta molta acqua. :D

Bellissimo giro comunque, facci sapere come va e fai molte foto!
 
oldrado; [U ha scritto:
N.B. Informati sullo stato del sentiero tra la Val Maone e Prati di Tivo: c'è stata una frana in primavera ed è stato chiuso (loc. Cascate)[/U].


Il sentiero è aperto, la frana avanza nella valle del Rio Arno e resta chiuso il sentiero che parte dalle cascate del Rio Arno fino a Pietracamela.
Povero paesino! E' tutto transennato e qualsiasi sentiero da e per Pietracamela è vietato/chiuso!

PS: il sole nella Val Maone di questo periodo ti fa i raggi X al cervello,(noi ne sappiamo qualcosa, come racconteremo), occhio!!!!
 
Ultima modifica di un moderatore:
per fare lo stesso giro l'anno scorso
http://www.avventurosamente.it/vb/1...sso-anello-p-tivo-p-so-cannone-val-maone.html
ho impiegato 6 ore al netto delle soste ad andatura medio-alta
prendendo la cabinovia e non arrivando sul Corno Grande.
se non prendi la seggiovia devi aggiungere 1 ora e mezzo buona di cammino e, cosa non indifferente, 600 mt. di dislivello.
se arrivi anche al Corno Grande devi aggiungere perlomeno 2 ore a/r
per cui già cosi' si arriva a 9 ore e mezzo di cammino.
il taglio in diagonale dal garibaldi verso la val maone senza passare per le Capanne ti fa risparmiare un po' di strada, ma vista la scomodità, non molto tempo, secondo me non piu' di un quarto d'ora.
dalla Val maone a Prati di Tivo come già ti è stato detto si transita tranquillamente, trattasi di stradone sterrato dove pero' ci sono anche 100 mt di dislivello da salire e poi da riscendere
 
La seggiovia la prendo sicuro (anche se apre un pò tardi), visto che il giro è lungo e evitarsi un ora e mezza in più per fare il primo tratto fino alla madonnina è oro.

Quindi da quello che ho capito il taglio dal rifugio Garibaldi non conviene, allora passerò per il sentiero delle Capanne.

Ora rimane il dubbio se andare in vetta o evitare...
 
se prendi la seggiovia potresti avere problemi di tempo a meno che non vuoi fartela di corsa. ti conviene, una volta arrivato al passo del cannone, vedere quanto sei stanco e che ora si è fatta e valutare al momento. nella descrizione della mia escursione ci sono anche i tempi parziali quindi puoi regolarti bene anche sul tempo mancante per tornare a valle.
in ogni caso la salita al Corno Grande non arricchirebbe di molto la bellezza dell'escursione visto che sabato sicuramente troverai migliaia di pellegrini che vi saliranno. io al tuo posto mi accontenterei dell'anello semplice e al Corno Grande ci andrei da Campo Imperatore in altri momenti e in altri orari.
 
se prendi la seggiovia potresti avere problemi di tempo a meno che non vuoi fartela di corsa. ti conviene, una volta arrivato al passo del cannone, vedere quanto sei stanco e che ora si è fatta e valutare al momento. nella descrizione della mia escursione ci sono anche i tempi parziali quindi puoi regolarti bene anche sul tempo mancante per tornare a valle.
in ogni caso la salita al Corno Grande non arricchirebbe di molto la bellezza dell'escursione visto che sabato sicuramente troverai migliaia di pellegrini che vi saliranno. io al tuo posto mi accontenterei dell'anello semplice e al Corno Grande ci andrei da Campo Imperatore in altri momenti e in altri orari.

Ok valutando i tempi farò l'anello senza il corno grande, già fatto l'anno scorso per la via normale passando da Campo Imperatore (alle 10 ero già in vetta partendo alle 7.20 da campo imperatore).
 
Per arrivare al Passo del Cannone ho letto che c'è un canalino attrezzato con la corda fissa. Che tipo di difficoltà ha questo passaggio ?
 
Con la montagna asciutta, nessuna difficoltà.

Solo in condizioni invernali, con neve e ghiaccio, il Passo del Cannone è un posticino delicato... ma siamo in pieno agosto ;) !

Vai tranquillo. :)
 
visto che volevo fare anch'io il giro di Samb1985 tra qualche giorno (ma partendo dai prati a piedi, con corno grande ed intermesoli e pernotto al duca degli abruzzi) ma c'è qualche pezzo esposto sconsigliato a chi soffre di vertigini?o_O
 
nessun problema in estate sul Passo del Cannone, soprattutto a salirlo, non è esposto
il problema di questi periodi semmai è la "coda" visto che ci si passa uno per volta. l'anno scorso ho trovato un gruppo di 30 persone che scendeva e ho dovuto aspettare 20 minuti prima di salire...
 
nessun problema in estate sul Passo del Cannone, soprattutto a salirlo, non è esposto
il problema di questi periodi semmai è la "coda" visto che ci si passa uno per volta. l'anno scorso ho trovato un gruppo di 30 persone che scendeva e ho dovuto aspettare 20 minuti prima di salire...

Per questo non amo quella parte del Gran Sasso, specie in questo periodo troppo affollamento e troppo poca quiete. Sembra di stare alle Tre Cime di Lavaredo.
Incredibile che si ci incammini per gli altri vicini monti del gruppo ad agosto (per esempio il San Franco, il Camicia, oppure il Monte Corvo) e non si incontri anima viva, davvero un contrasto paradossale...
 
visto che volevo fare anch'io il giro di Samb1985 tra qualche giorno (ma partendo dai prati a piedi, con corno grande ed intermesoli e pernotto al duca degli abruzzi) ma c'è qualche pezzo esposto sconsigliato a chi soffre di vertigini?o_O

Direi di no, ma la questione è fortemente soggettiva: ho visto persone in difficoltà sulla "cresta" che dal Cafornia porta alla vetta del Velino, larga come una strada a due corsie, perché "avevano le vertigini"...

Sei tu la migliore misura di te stesso: magari potresti indicarci qualche tratto su cui ti sei trovato in difficoltà, per poter fare un paragone.

Poi, una curiosità: vuoi salire Corno Grande e Intermesoli nella stessa giornata? Se è così complimenti, ma devi avere una preparazione atletica da skyrunner...
 
Per questo non amo quella parte del Gran Sasso, specie in questo periodo troppo affollamento e troppo poca quiete. Sembra di stare alle Tre Cime di Lavaredo.
Incredibile che si ci incammini per gli altri vicini monti del gruppo ad agosto (per esempio il San Franco, il Camicia, oppure il Monte Corvo) e non si incontri anima viva, davvero un contrasto paradossale...


infatti io sul Corno Grande dopo averci accompagnato 7-8 volte altrettanti amici neofiti "perche lo volevano vedere" non ci torno piu' neanche dietro pagamento..
 
infatti io sul Corno Grande dopo averci accompagnato 7-8 volte altrettanti amici neofiti "perche lo volevano vedere" non ci torno piu' neanche dietro pagamento..


Be', mi sembra un po' drastico come ragionamento... è sempre una delle montagne più belle dell'Appennino!

Basta andarci in altre stagioni o da altre vie diverse da quelle normali e si trovano ancora isolamento e avventura a palate, in un ambiente magnifico di alta montagna.

Io ci vado circa due volte l'anno, sia in condizioni invernali che estive, e ancora non ho finito di salirlo da tutte le vie che voglio (e sono in grado) di esplorare. Sulle vie normali escursionistiche, nel pieno della stagione estiva, non ci vado da una decina d'anni...
 
siccome pero' io non faccio alpinismo ma solo escursionismo sul CG posso andarci solo in 3-4 modi. avendolo fatto tante volte e in tutti gli orari possibili mi sono stufato e non ci andro' piu'..non vedo dove sia drastico il mio ragionamento. se a te una donna non piace piu' continui a trombartela lo stesso o ne cerchi un'altra ?:)
 
Passa all'alpinismo, allora!

Tanto per seguire la tua metafora - un po' volgaruccia e sessista, non me ne volere - l'alpinismo è come il sesso tantrico... dischiude piaceri che adesso non sai nemmeno immaginare.
 
Ti diro' guarda..io continuo a farmi gli affari miei..e a fare quello che faccio finche la salute e il buon Dio me lo consentiranno..esprimendo pareri personalissimi su questa o l'altra escursione come penso sia nel diritto di tutti.
 
esprimendo pareri personalissimi su questa o l'altra escursione come penso sia nel diritto di tutti.

Mai messo in dubbio.

Noto un'acredine da parte tua del tutto fuori luogo

Anch'io ho espresso pareri personalissimi. Esattamente come i tuoi.

La differenza fra me e te è che io non mi sono risentito per le tue opinioni.

Vabbe', sarà che la mia convalescenza mi sta facendo maturare una coscienza sempre più Zen...

Vai con il tuo dio, fratello. Peace & Love. ;)
 
Corso di Orientamento
Alto Basso