Proposta Escursionismo principianti Friuli Veneto Italia centro settentrionale

Parchi del Friuli-Venezia Giulia
Parco Regionale delle Dolomiti Friulane, Parco Regionale delle Prealpi Giulie, Alpi Carniche
Descrizione

ESCURSIONISMO BASE PER AMICI DEL TRIVENETO

Iniziativa spontanea a COSTO 0 rivolta perlopiù. Ad amici del forum AvventurosamentebE amanti della natura


Livello principianti con voglia di camminare e rispetto per il prossimo e la natura

Non è una gara ma neppure una passeggiata domenicale di un oretta fuori cittá :)

Alla (ri)scoperta di flora fauna odori rumori e silenzi lontani dal frastuono cittadino.

Data da metá Ottobre circa fino alle prime nevicate in bassa quota poi in caso facili ciaspolate fino a Marzo e prime escursioni in bassa montagna aripertire da Aprile.

NON è escursionismo invernale in quota che richiede competenze attrezzature ben diverse oltre a rischi superiori.

Inizialmente Escursioni max 700m di dislivello e pendenza dolce a crescere
difficoltà E o T/E per principianti in giornata e posti non troppo isolati ...conoscersi socializzare e sondare capacita limiti e risorse di ciascuno

senza limiti di età ma con minori accompagnati e almeno 14 anni compiuti.

Alcune premesse:

Over 75 solo se ben allenati con sport di resistenza (almeno 20 km corsa alla settimana o equivalente)

Per cortesia Per motivi di sicurezza Astenersi
persone con gravi problemi di salute
cardiopatici
malattie degenerative invalidanti (da considerare comunque caso per caso) problemi ortopedici gravi
obesità (Imc sopra 30 per gli uomini e 28 per le donne)

Tossicodipendenti


Per persone con problemi di salute minori gradito certificato di buona salute. In ogni caso ciascun maggiorenne risponde delle proprie scelte azioni.

Si intende l intervento del soccorso alpino come ultima spiaggia.in caso di pericolo gravissimo e non risolvibile in autonomia.



Atrezzature minimali primavera/autunno:

obbligatorie


buoni scarponi o mid trainer goretex in buono stato soprattutto le suole vibram o similari con buon sostegno.

magliette merino.o sintetiche con ricambio
calzini di ricambio
Ampio 3 strato :kway robusto o preferibimente guscio o poncho almeno 3000mm imp.
pile leggero (meglio 2 midlayer leggeri che uno pesante)
capo isolante con elevato rapporto calore/peso (piumino naturale o sintetico)
pantaloni comodi da trekking stretch o rigidi ma comodi e idrorepellenti
cellulare carico
topografica
zaino min 30 L

Opzionali:

ghette
sottopantaloni per soste lunghe
Berretto pile/lana
Guanti windstopper e idrorepellenti con interno pile
Cellulare carico (meglio 2 e con battery pack)
torcia con buona autonomia
tappettino a cellule chiuse CFC pel isolare il corpo nelle soste
benda elastica per eventali stotrte
kit base individusle di PS
zaini dai 30 litri in su


IN INVERNO:

Consigliabili
Anche a coppie essere muniti di telo HhDmolck 3x3 in caso di nubrifagi violenti

obbligatori

zaino individuale dai 38 litri in su
2 midlayer (pile gilet lana meglio 2 capileggeri che uno singolo pesante)
capo isolante molto caldo (preferibile piuma ) e impermeabile
guscio min 10000mm

guanti caldi e impermeabili
berretto lana/pile/balaklava
intimo di qualità caldo sintetico con cambio o merino di media pesantezza
calze pesanti
scarponi goretex
riserva sovradimensionatavdi acqua potabile
cellulare topografica
cibo ipercolarico frutta ecc

opzionale
gps
bivibag x eventuale pernottamento in bivacco attrezzato ostelli pensioni
secondo cellulare battery pack



In ogni caso per escursionismo in climi freddi
Banditi COTONE(magliette jeans ecc)


Ulreriori note:
Non si guadano ruscelli (rigagnoli si :p) laghi ghiacciati ecc
Non si attraversano
nevai se non pianeggianti e friabili e sicuri
zone esposte dove è richiesta attrezzatura alpinistica o esperienza
Zone franose ecc
Difficoltà che verranno aggirati o si cambia meta.
non servono necessariamente ramponi se non per scelta personale.
semplicimente se c è neve fuoripista o su sentiero su lunghi tratti o con pendenza anche lieve o ghiacciata diventa alpinismo percui si cambia giro




Indispensabili voglia di esplorare conoscere la Natura e camminare dotazioni anche semplici ma funzionali ma sempre sovradimensionate in caso di temporali brevi pernottamenti non previsti anche in natura o auspicabilmente in bivacchi attrazzati
In particolare acqua potabile. In abbondanza specie lontano da rifugi aperti centri abitati o corsi d acqua di alta montagna.
cibo non deperibile a breve di facile consumo frutta pane scatolette di tonno sott olio legumi formaggi ecc..
in inverno sottozero lardo affettati buoni ma fanno sete :p e cibi ipercalorici

Note aggiuntive
VIETATE armi come definite dalla legge vigente anche con regolare porto si attrezzi adi di lavoro coltellini scizzeri coltellacci in zaino e con fodero seghetti inoltre esche per il fuoco ovatta inbevuta di olio o altro
Firesteel o accendini in sacca stagna solo per fuochi di emergenza in aperte radure e costante monitorati
massima vigilanza
alcol etilico moderato
no stupefacenti.


Zona.
Fino a maggio
tendenzialmente bassa quota (fino a 2000m )
Dalle prime nevicate fino a primavera inoltrata anche meno sotto fino a 1000m a seconda dei casi o piste da ciaspolata sicure in Friuli o Veneto ;
se tempo pessimo visite in città ville venete ecc.
SOLO con numero discreto di partecipanti
Sempre Con numeri discreti giri in Veneto, tempi costi permettendo gite in Trentino e Italia nord occidentale.(Lombardia Piemonte Emilia)


Tempo ...si parte sempre amenoche non diluvi! Spudoratamente ! :D
Scerzo..

Giornata preferenziale domenica. O weekend

Ritrovo di buon ora prima della partenza. A seconda della distanza da percorrere.

Ps obbligatorio lasciar detto dove si va. Ai familiari amici cellulare carico cartina topografica gradito GPS personale.
ciascuno è responsabile delle proprie azioni.

Ps termine finale proposta (min 5 partecipanti ADULTI)
6 dicembre 2019

singole uscite min 3 partecipanti maggiorenni

minipianificazione anche tramite telefono e mail videochat ecc prima di ogni singola uscita.
Se il meteo della zona interessata la sera prima risulta pessimo non si parte




Preferibili gruppi misti (uomini donne ragazzini) per.motivi di sicurezza no minori non accompagnati no gruppi di sole donne


Note aggiuntive:


Possibili Obiettivi nel luuungo termine :

Corsi di escursionismo avanzato CAI

Con la bella stagione escursioni soddisfacenti in posti esenti da nevai pericolosi o fuori sentiero
Gite fino a oltre 1200/1400 m dislivello e 2500 e passa di quota in piena estate
tekking di due o 3 giorni in bivacchi attrezzati.
Possibili adesioni ad attività alternative più impegnative o particolari nel lungo termine (buschcraft in campi attrezzati con esperti
pernottamento all'addiaccio,
In determinate condizioni Con una guida alpina semplici ferrate in massima sicurezza)



Andrea

Per uleriori info contattarmi in privato su questo sito.
Ben accetti consigli modifiche ecc.
.
Utili

Grazie






Mini NOTA finale (patti chiari amicizia lunga) non sono ammessi partecipanti violenti razzisti faziosi inutilmente bastiancontrari. idisinteressati al prossimo o alla natura

men che meno se giudicati colpevoli di reati gravi contro terzi
In ogni caso il sottoscritto si riserva dietro parere degli altri partecipantise opportuno con parere del le FdO di allontanare senza possibilità di replica dal gruppo individui ritenuti pericolosi o dannosi ai fini pacifici del gruppo e allo svolgimento sereno in sicurezza delle gite.

Andrea
 

NOTA AMMINISTRATORE: gli eventi proposti sono regolati dall'articolo 7 del regolamento, prendine visione. Richiedi la compilazione del modulo informativo per chiarire: le difficoltà dell'evento, l'equipaggiamento, le capacità e l'esperienza necessaria.
Organizza e partecipa agli eventi in sicurezza, con criterio, umiltà e competenza, qualità fondamentali per praticare le attività outdoor.
Ultima modifica:
Inizialmente Escursioni max 700m di dislivello e pendenza dolce a crescere
difficoltà E o T/E per principianti in giornata e posti non troppo isolati
E' il 99% delle escursioni che faccio io, di solito sulle dolomiti venete-friulane. Però prevalentemente in primavera-estate-autunno, con molta meno attrezzatura rispetto a quella che hai elencato (basta guardare bene le previsioni del tempo e saper rinunciare all'occorrenza).
In autunno-inverno faccio molto meno, perchè come dici tu bisogna essere attrezzati adeguatamente per le basse temperature e la neve/il ghiaccio.
Quest'inverno poi ho intenzione di fare un po' di palestra (circuit training) per rinforzarmi un po' muscolarmente (nell'ultimo anno ho perso un po' di tono muscolare e vorrei riprenderlo, in modo da fare qualcosa di più la prossima stagione estiva).
Per questo ti ringrazio per la proposta (che comunque è molto interessante) ma purtroppo devo passare.
 
E' il 99% delle escursioni che faccio io, di solito sulle dolomiti venete-friulane. Però prevalentemente in primavera-estate-autunno, con molta meno attrezzatura rispetto a quella che hai elencato (basta guardare bene le previsioni del tempo e saper rinunciare all'occorrenza).
In autunno-inverno faccio molto meno, perchè come dici tu bisogna essere attrezzati adeguatamente per le basse temperature e la neve/il ghiaccio.
Quest'inverno poi ho intenzione di fare un po' di palestra (circuit training) per rinforzarmi un po' muscolarmente (nell'ultimo anno ho perso un po' di tono muscolare e vorrei riprenderlo, in modo da fare qualcosa di più la prossima stagione estiva).
Per questo ti ringrazio per la proposta (che comunque è molto interessante) ma purtroppo devo passare.
Dai @andreal ci conto.
Ho modificato alcune cose distinguendo tra attrezzatura obbligatoria e quella consigliata.

Ovviamente da dicembre a febbraio l attivita escrsiinistica sarebbe ridotta e in bassissima quota. Prima di tutto la SICUREZZA. Alternata con ciaspolate su pista visite in paesi montani ecc

Non prediligo manco io escursionismo invernale sia per attrezzature supplementari come ramponi che per rischi (nevai freddo intenso difficoltà dei soccorsi ecc) aggiuntivi e maggiore competenza.

Per l inverno mi informerò per chi fosse interessato anche su possibili campi bushcraft a bassa quota
Inoltre ciaspolate facili
escursioni T o T/E bassa quota /collinare visite in tanti bei posti anche a gennaio !!! Visite in paesi.montani .
 
Ultima modifica:
Been accetti consigli modifiche ponderate et similia
Dai che siamo quasi in ottobre.
Attività alternative nei mesi freddi foto birdwatching. Giri Lunghi a bassa quota e poco dislivello luoghi insoliti di interesse storico ecc
Uppete
 
Ultima modifica:
LP disponibilità per domenica 20?

Luogo da destinarsi Friuli Veneto orientale possibilmente ..in giornata dalle 7 partenza in poi difficoltà E ,700 m dislivello circa lunghezza anche lunga 20 26
disponibile a spostamenti fino a Treviso nord
 
Ultima modifica:
Ottimissima idea...
ma ieri mi sono credo stirato il polpaccio e semislogato la caviglia a basket devo rimandare di un mese per 1200 dislivello. Ora al massimo vado in bar a leggere il giornale


MA se qualcuno si associa andate pure tra un mesetyo vi raggiungo!!!
 

Contenuti correlati

Alto Basso