Ex ferrovia Spoleto Norcia

#1
Sono contento che anche questo Settembre 2017 c'è stata la Spoleto Norcia in mtb sul tracciato della vecchia ferrovia. Grandi complimenti agli organizzatori che non si sono voluti arrendere al sisma. Voglio tornarci quanto prima e ricordo a tutti questo stupendo itinerario.
 

#3
Bello questo report grazie.Proprio oggi ho parlato con quelli dell'organizzazione e purtroppo mi hanno confermato che il tratto più suggestivo delle gallerie da Spoleto a S.Anatolia è tuttora chiuso. Non puoi capire quanto mi urta questa cosa.Spero che presto possano ripristinarlo perchè sarebbe,oltre agli altri danni del terremoto,veramente un grave perdita. Nel frattempo ci possiamo consolare con la ex ferrovia Capranica Civitavecchia che ho ripercorso ai primi di Luglio,sempre bella pure questa, ma gli scenari mozzafiato della Spoleto Norcia non si battono.Ciao
 
#5
Molto molto bella la Paliano Fiuggi.Peccato che per raggiungere l'inizio si debba ricorrere quasi necessariamente all'auto partendo da Serrone.Perchè poi il tratto precedente prima di Serrone debba essere sempre tenuto in quel modo indegno non si capisce.Mi pare che ci sia come una moda,avendone letto su altri forum,di denigrare queste itinerario.A parte il primo tratto che dicevo tutto il resto è in ottime condizioni tanto che è percorsa anche con bici da corsa.C'è sempre la storia dei famigerati tre o quattro paletti tagliati a raso e qualche attraversamento ma non sono un problema e poi bisogna pure saper badare a se stessi !!
 
#6
è vero!
l'ho percorsa alcune volte,anche incuriosito da un articolo denigratorio del corsera, e la trovo interessante ma, come giustamente segnali, meritevole di maggior manutenzione!
 
#7
Purtroppo le nostre ciclabili tanto desiderate sono molto mal tenute.A metà Agosto ho percorso la ciclabile dell'Aniene anche questa moto bella,solo che il tratto iniziale dalla Salaria era da machete,il fondo era tappezzato da pezzi e foglie di canna scivolose.Queste ciclabile,secondo me,sono molto importanti,non solo per lo spostamento urbano che in una città come Roma lo vedo molto improbabile,ma come impianto sportivo pubblico gratuito.
 
#9
:si:Si @appenninocentrale certo:si: però c'è modo di proseguire l'itinerario dopo il chioschetto sulla Nomentana su una bella sterrata che costeggia l'Aniene .Dal chioschetto basta attraversare la Nomentana e scendere nel giardino di fronte poi il turrito ponte Nomentano (penso sia quello) e ad un cancello vicino ad una USl prendere una sterrata che costeggia lungamente il fiume con begli scorci su questo.Il sentiero poi non termina al grande prato dominato dalla casa del parco ma arriva ad uno spiazzetto d'asfalto dove dietro ad una grande autogru abbandonata prosegue per circa un chilometro fino allo svincolo Palmiro Togliatti via Tiburtina dove c'è il cartello di inizio sentiero.E' veramente un bell'itinerario da fare una Domenica quando non si ha voglia di grandi trasferte o portare i principianti o i bambini. Già che ci sto avrei piacere di segnalare un altra cosa di cui non conoscevo assolutamente l'esistenza.Se dal chioschetto si va a sinistra sulla Nomentana e poi a destra ci sono le indicazioni per la Fonte Sacra a via Passo del Furlo.Si tratta di una sorgente minerale ,tipo acqua Acetosa,aperta a tutti in cui sarà simpatico riempire le borracce.
 
Ultima modifica:
Alto