Faggeta innevata ed accensione fuoco

Ciao a tutti.
Recentemente ho fatto un giro nel bosco con la sola intenzione di starmene un po' a spasso. Avendo tempo pensavo di prepararmi il solito infuso senza utilizzare il fornellino.
Ero sui 1500 m di quota, intorno a -1 grado, con 35-40cm di neve ( i primi 20 fresca) in una fredda faggeta esposta a Nord.
Guardando in giro non ho trovato legna utilizzabile. Possibile? Tutta quella disponibile, anche se non poggiata al suolo, era marcia anziché secca. Anche rinunciando a trovare l'esca primaria e quindi sostituendola con accendino o fiammiferi, mancava completamente l'esca secondaria ed i primi legnetti per far partire il fuoco. Anche i firesticks sono stati impossibili da realizzare perché la legna marcia si rompe subito, neanche si riesce a togliere la corteccia.
Che ne pensate? Esperienze simili o eventuali consigli?
Grazie.
 
S

Speleoalp

Guest
Ciao,
normalissimo. Chi dice di riuscire ad accendere il fuoco "sempre e comunque" mente oppure lo fà "sempre e comunque" in ambienti conosciuti.
Ci sono zone in cui tutto è marcio, bagnato oppure umido e nessun luogo asciutto. Soprattutto in certe stagioni e periodi.

Normalissimo ,-))
 
Grazie.
Mi hai fatto venire in mente una cosa. Paul Kirtley (che ha una visione del bushcraft e della natura che condivido) dice "always burn your bow-drill set" cioè brucia sempre il tuo set per fuoco con archetto, intendendo che la vera capacità di accendere il fuoco con l'archetto comprende anche la sua costruzione. Portarselo da casa può essere divertente ma non ti aiuta a migliorare la tecnica. In effetti, se davvero dovesse servire un giorno l'accensione di un fuoco con l'archetto, di certo non ne avresti uno pronto nello zaino!
 
S

Speleoalp

Guest
Più che altro, non sarebbe utile qualora qualcuno decidesse di andare a vivere in natura senza avere degli attrezzi, come "acciarino", "accendini", "Fiammiferi" o quando questi smettono di funzionare. La Cosa più difficile e quindi importante da saper fare è il cordino per l'archetto... il resto è piuttosto semplice.

Anche se personalmente non amo molto quella tecnica e preferisco quella che per me è più semplice e meno faticosa tecnica dell'Aratro ;))

Di base è interessante, utile e sicuramente ci rende più sicuri...il saperci capaci di creare gli oggetti che ci servono ;))
 
Eh, in effetti non ci avevo mai pensato, ma le alte faggete appenniniche, specie d'inverno, sono piuttosto ostiche per il fuoco.
Senza neve si trovano gusci di faggiole e altra robetta, ma con la neve è dura.
 
S

Speleoalp

Guest
Io la prima uscita di gruppo (gruppo è dir tanto,ah) che ho fatto in stile "bushcraft", è stata in una valle in cui tutto era congelato, innevato o marcio, ahahah
Una cosa assurda.... ma sempre arricchente e interessante. Ma.... niente fuoco, ahahah
 

Alto Basso