Fare lo zaino, ripetizioni a chi non ce la può fare.

S

Speleoalp

Guest
Penso che il "problema" principale sia allora il sacco a pelo... da quello che dici è uno di quelli belli "gonfiotti" anche da chiusi ;))

Mai pensato di usare la "cadola" ?
 
Ti racconto questa: qualche mese fa sono andato a dormire al bivacco in cima al Monte 2 Mani (Valsassina) e portandomi lo stretto indispensabile ho riempito uno zaino da 70 litri che mi ha provocato dolore alle spalle per qualche giorno a seguire.
Ad un certo punto sono arrivati altri casuali escursionisti (simpatici, la bivaccata è andata bene) , tutti con zainetti minuscoli!!!!!!!!!!!!
Eppure uno s'era portato pure il la reflex CON TANTO DI TREPPIEDE!! E uno la griglia (quella la reggeva con una mano) e in 2 s'erano portati in spalla LA LEGNA PER FARE LA GRIGLIA (visto che lì non c'era vegetazione legnosa).
Eppure avevano anche fornelletto, materassino, saccoapelo, k-way, ecc

Ma solo io ,legna e griglia a parte, ero carico come uno sherpa!!!!

Doc
 
Per le uscite da un giorno vado con un vecchissimo (e stilosissimo) zainetto da alpini di canapa verde , è piccolo ma ci sta comunque parecchia roba, credo che sia un 25 lt, in ottica moderna per un giorno va da Dio ed è indistruttibile, in chiave bushcraft forse può andare bene anche per più giorni portandosi amaca e tarp al posto della tenda e magari sostituendo sacco a pelo con coperta.

Per le uscite da 2-3-4 giorni uso il 50 lt di decathlon e mi ci sta tutto quello che serve.
Prima di tutto eliminerei portafogli e chiavi e soprattutto il libro, pesa e serve a poco, sostituirei la borraccia con bottiglia di plastica della minerale.

Faccio un esempio di quello che ci metto nel 50lt raggiungendo un peso di circa 11 kg

-tenda ferrino lightent 2 e stuoino cfc fuori e sotto
-tasca generale interna: sacco a pelo sul fondo in basso, kit da cucina popote + fornellino ad alcool + bottiglietta alcool, kit pronto soccorso ben fornito (non piccolissimo ma nemmeno enorme), cambio vestiti composto da solo 1 maglietta termica, 1 mutanda, 2 paia calzini, 1 calzamaglia termica che uso in caso di freddo perché non uso pantaloni tecnici, o per dormire, o alla peggio come pantaloni di ricambio se prendo tanta acqua.
-pile leggero
-coltello più o meno grande in base ai casi e volendo segaccio bacho (opzionali)
-giacca softshell antivento bionassay 500
-tasca esterna 1 : poncho, guanti da lavoro (sono leggeri e antitaglio con palmo in gomma , sono quelli che uso al lavoro quindi ne ho sempre di nuovi e sono una bomba) cartina e bussola
-tasca esterna 2 : bottiglia acqua plastica 1,5 lt
-tasca superiore : cappello lana, bustina leggera antiacqua in cui metto cellulare, carta identità, qualche banconota di carta, patente, tessera sanitaria.
le uniche chiavi che porto sono quelle della macchina.

Cibo: cerco di limitare il peso mangiando cose liofilizzate (che comunque non sono affatto male) che pesano poco e sono comunque un pasto caldo, come noodles, cous cous, risotti liofilizzati, come proteine mi porto qualche scatoletta di carne, carne secca, per i primi giorni forse si può portare un paio di uova sode o un panino coi salumi o anche una bistecca sul fuoco (se hai la possibilità di portarti una micro canna da pesca che comunque pesa pochissimi grammi, due cucchiaini e hai dove pescare hai risolto il problema delle proteine) delle vitamine faccio a meno in escursione per qualche giorno non succede nulla , al massimo ti puoi portare due bustine di sali minerali+ vitamine , minimo ingombro massima resa.
Per la colazione qualche pacchettino di crackers e microvasetti monodose di miele-marmellata-nutella + qualche busta di the, infusi o caffè liofilizzato.

Mettendo tutto questo nel 50 lt mi avanza ancora un po di posto quindi probabilmente potrei ficcare tutto di prepotenza in un 40 lt, oppure limare (di poco temo) il peso se avessi un sacco a pelo più tecnico e leggero ma più costoso , ora uso il 5° del deca che psa 1,1 kg

Il peso totale di tutto ciò è attorno ai 10-11 kg , mia morosa oltre alla sua roba porta solo la paleria e picchetti che saranno circa 2-3 etti credo.
Giusto domenica ero in montagna così bardato e ho fatto una escursione di 5 ore (dichiarate) in 4 ore, il giorno dopo altre 3,5 ore per tornare con calma, senza nemmeno spappolarmi troppo però tieni conto che sono abbastanza allenato a sforzi cardiovascolari prolungati anche 6-8 ore tutti i giorni.
Sono piccolo e leggero non certo un culturista o un carroarmato quindi ala fine credo che un peso del genere sia fattibile per moltissime persone
 
Ultima modifica:
Fare lo zaino, per me è frustrante.
Non perché a tetris sono sempre stato scarso, non perché il mio zaino sia scomodo; ma perché io vengo qui sul forum e leggo di voi maledetti che per farvi un trekking di centocinquanta giorni nel deserto del niente partite con zainetti da 25 litri in cui riuscite a far stare tutto.
Li mortacci vostra, come fate?

Io sto preparando un'uscita (una passeggiata) da due giorni... Ed ecco che ho riempito uno zaino grosso come una panda 4x4.

Metto tenda, sacco a pelo, stuoia e cambio di vestiti e già ho lo zaino che fa fatica a chiudersi.

A costo di farmi dare del babbeo, ma per favore qualcuno mi dà ripetizioni di zaino?

Ogni volta che vado su per un sentiero va a finire che sembro la vecchietta di Labyrinth, carico come un mulo, che viene superato da agili centosessantenni invalidi di guerra che cercano di non ridermi in faccia.

Insomma, ne va della mia dignità.



Per fare un esempio: uscita di due giorni a Prali (circa 2400 metri slm)==> zaino Salewa kailua II 80 litri
-tenda micra II
-sacco a pelo
-materassino
-cambio completo
-poncho
-gavetta e fornello
-carta, luce, coltello, kit soccorso, telefono da lancio, libro, borraccia, taccuino.
-cibo

Tutta 'sta roba ci sta a malapena. Mi viene il dubbio che io non sappia usare uno zaino.
ciao samurai solo per correttezza lo zaino Salewa kailua II cè l ho anchio e non è un 80 litri. ma un 50 + 10 per un totale di 60 lt. che ritengo esser il minimo litraggio indispensabile per poter portare con se tenda sacco a pelo un pile, un giubbino, intimo di ricambio etc. etc. etc. scrivere ciò che porto non rende bene l idea cosi ti metto la foto di ciò che metto all interno dello zaino, rendendoti conto cosi, di cosa porto con eventuali ingombri. nella foto manca il sacco, e la tenda, quest ultima una vaude hogan 2 p l ho appena venduta. ma ti assicuro ci stava tutto. :si:
 
IMG_3056.JPG
 
Ciao rapid io uso uno zaino 37 l e ci faccio entrare tutto l'indispensabile senza problemi.. potresti ridurre il tuo equipaggiamento di molto! facci capire cosa c'è nelle sacche in plastica e nel borsello rosso.. Per il resto: in primo piano appare un rollo intero di carta igienica giusto? O è uno scherzo? :rofl: Io porto sempre un paio di pacchetti di fazzoletti + salviette oppure giusto qualche quadrato di carta igienica.. Conosco le mie abitudini e so di quanta ne avrò bisogno.. Poi vedo un' asciugamano.. L'hai mai usata? Io porto una kefia che utilizzo per 1000 usi tra cui asciugamano e fasciacollo.. Vedo poi un telo verde ed uno militare che non capisco cosa siano; se quello militare è un tarp è davvero enorme almeno spero che non porti anche la tenda.. Poi cosa sono qulle bottigliette dal tappo rosso? Il bicchiere bianco a cosa ti serve? La borraccia in metallo oltre a pesare più di una bottiglia di plastica ingombra di più, ne vale la pena? Spero di averti dato dei consigli utili per alleggerire il tuo carico in peso e in volume, un' escursione leggera è sicuramente più divertente :si::)
 
Ultima modifica:
Quoto pure io sui fazzoletti, io + il mio uomo abbiamo usato meno di 4 pacchetti a testa per 15 giorni :lol:

Vedo anche nella foto una bombola campingaz, un flacone di alcool e una pilot flask (la usi per contenere alcool?). Io userei un sistema solo, o a gas ( :no: <--- sono estremamente di parte e credo già lo sappiate), o ad alcool (fuck yeah! :cool:)
 
non mi sembra che rapid abbia chiesto consigli ma anzi ha mostrato come fa lui.
per quanto riguarda i fazzoletti può essere una scelta personale dettata dal fatto che la carta igienica è biodegradabile.
 
Insegna ad adottare un approccio totalmente nuovo - almeno, per come ero io, e per come è tuttora la maggior parte della gente che cammina, a quanto vedo - al vivere la natura. Riducendo tutto all'essenziale, senza rinunciare alla sicurezza. Utilizzando il cervello al posto del peso.

Esempio banale: usare un tarp al posto di una tenda.

Pesa un quarto o molto meno (nel mio tarp da sei etti ci stiamo in tre, stretti, o in due è una reggia e ci cuciniamo sotto).
Però richiede un po' più di capacità. Uno, nell'installarlo. Bisogna imparare i nodi, e le configurazioni più adatte alle varie situazioni presenti e previste (precipitazioni, vento). Due, nello scegliere il posto dove fermarsi: con la tenda va (quasi) bene ovunque ci sia un posto piano, il tarp non avendo una struttura autoportante né un catino sotto può richiedere più attenzioni.

E via dicendo.
 
Anche a me piace il tarp l'unica cosa che un po mi perplime è non avere il catino sul pavimento se piove o se il terreno è molto umido.
Altrimenti c'è l'amaca che ti tiene sollevato da terra e a quota bosco la puoi piazzare ovunque anche in posti molto suggestivi che sarebbero impossibili per una tenda e sopra la testa tiri un tarp a coprirti dalla pioggia
 
soluzioni ne esistono tante.
se non piove basta un telo piegato a libro, ti metti dentro con materassino e sacco a pelo e sei a posto.
ma anche il tarp non va sempre bene, ci sono situazioni in cui la tenda è quasi indispensabile.
 
non mi sembra che rapid abbia chiesto consigli ma anzi ha mostrato come fa lui.
per quanto riguarda i fazzoletti può essere una scelta personale dettata dal fatto che la carta igienica è biodegradabile.
Ciao giangi hai ragione che rapid non ha chiesto consigli ma diceva che 60 l è il litraggio minimo per un week end e volevo consigliare come poter ridurre il carico siccome molte cose mi sembravano superflue.. Quando parto porto sempre con me 4 o più amici e molti di loro si portano dietro l'armadio rallentando tutto il gruppo! Io pianifico l'escursione in base ai miei tempi e mi succede di dover sempre aspettare gli amici più lenti che si giustificano con lo zaino pesante! Poi vai a vedere e si son portati dietro la torcia gigante, bottiglie di latte e pacchi di biscotti, bottiglia di vino e potrei continuare.. L'escursione deve essere piacevole e non bisogna privarsi dei piaceri ma bisogna anche scendere a compromessi per il bene del gruppo così come si fa in una squadra!

I fazzoletti non sono biodegradabili? Cosa cambia?

Volevo poi aggiungere come dice anche grizzly in qualche commento fa che il ricambio è inutile se non solo maglietta e intimo.. Se usate maglie traspiranti (quelle per il running da non confondere con quelle termiche)(io uso quella di decathlon a 5€) non sudate per niente perchè sono super traspiranti e quel minimo di sudore si asciuga in davvero un secondo! Un pile di riseva a cosa vi serve? Se la volta scorsa in montagna siete stati bene con un solo pile allora a cosa vi serve il secondo? Imparate dagli errori, non fate come i miei amici!!:wall:
 
C

ciclotore2

Guest
Per un trekking di due giorni (massimo tre) ho utilizzato:
Zaino 40+10 che ho caricato così:
Al fondo ho collocato il sacco a pelo, materassino autogonfiante, tenda, sacco con 1 intimo tecnico, calze di ricambio asciugamano in microfibra, saponetta, berretto, guanti, un sacco con 4 bustine knorr, pietanze disidratate, pan carré, integratori, Fornellino e caccavella. Nella patta di chiusura farmaci e manitool.
Niente carichi appesi all zaino.
 
veramente rapid diceva cosa riusciva a mettere in uno zaino di 60 litri per rispondere a samuraiciccione che si lamentava di riempirne uno da ottanta.
il discorso dei fazzoletti l'ho fatto perché in montagna e in falesia è pieno, se non li bruci ci mettono mesi a disfarsi invece la carta igienica è più rapida.
sul discorso peso sfondi una porta aperta con me anche se non è detto che le tue esigenze collimino con quelle degli altri, quindi occhio, si danno consigli ma non regole e le nostre soluzioni vanno bene per noi e non per gli altri.
 
Bussola solare di Avventurosamente
Alto Basso