Recensione Fenix TK65R

#1
Ciao a tutti, oggi vedremo la Fenix TK65R mandatami per l'occasione da Fenix tramite Künzi S.P.A. (suo distributore esclusivo su territorio italiano) che ringrazio per l'opportunità e la fiducia concessami.
Ne approfitto per segnalare anche il CATALOGO dei prodotti Fenix disponibili presso i diversi store italiani e fornitomi dalla stessa Künzi S.P.A.




CLICCA QUI per andare la pagina ufficiale sul sito Fenix.

Ci tengo a precisare che le recensioni sono fatte a livello amatoriale e senza l’ausilio di strumenti scientifici o di test in laboratori segreti all’avanguardia pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno anche le mie umili osservazioni.


Caratteristiche ufficiali prese dalla casa:

· CREE XHP70 LED with a lifespan of 50,000 hours
· built-in 7.2V/5000mAh Li-ion battery pack
· micro USB fast charging with fast charging adaptor
· micro USB charging port with inner waterproofing design
· 270.5mm Length x 61.5mm Head diameter x 36.5mm Body diameter
· 418g (excluding battery and belt clip)
· dedicated catapult - action belt clip
· digitally regulated output maintains constant brightness
· featuring battery level indication and low-voltage warning function
· intelligent overheat protection protects from high surface temperature
· made of durable aircraft-grade aluminum; stainless steel strike bezel
· premium type III hard-anodized anti-abrasive finish
· toughened ultra-clear glass lens with an anti-reflective coating


Dove acquistarla

La torcia è acquistabile in Italia presso diversi negozi fisici e/o online come ad esempio Outliving, Sport85, CampoBase e MaxBlade.


La confezione e gli accessori

La TK65R arriva in una valigetta di cartone con tanto di pratica maniglia che ne facilita il trasporto.
Sul davanti sono riportati il nome del brand e del modello, la foto della torcia in tutta la sua interezza e foto e le foto delle features salienti della torcia e dei suoi accessori.



Sul retro troviamo una descrizione del modello, le sue specifiche e una curva di scarica che mostra l'andamento di tutti i livelli.



Nella parte superiore, accanto alla maniglia, sono riportati i lumen e i metri (ANSI) massimi che raggiunge la torcia.



Gli stessi dati sono riportati sui due lati della confezione insieme ad alcune foto dimostrative (entrambi i lati sono visivamente uguali).



Una volta aperta la valigetta, troveremo la torcia e i suoi accessori inseriti in spazi appositamente sagomati nella spugna protettiva.



Una volta estratto tutto dalla confezione avremmo:

- la TK65R
- il pacco batterie posto all'interno della torcia
- la clip per la cintura
- un O-ring di scorta
- un trasformatore con presa europea
- un cavo USB -> microUSB lungo circa 85 cm
- un fogliettino pubblicitario
- il fogliettino per la garanzia
- il manuale in diverse lingue che comprende anche la nostra



A seguire, la scansione del manuale nelle sole parti in inglese ed italiano che, volendo, potete visionare per intero direttamente dal sito Fenix andando su QUESTApagina.




La torcia

La TK65R è la nuova torcia Fenix, erede della TK60, che fà delle sue dimensioni un punto di forza sotto alcuni aspetti.
Il corpo è totalmente in alluminio ad esclusione del bezel in acciaio inossidabile e le linee sono abbastanza pulite.
La parte centrale del corpo presenta delle grandi zigrinature orizzontali interrotte da delle scanalature verticali che corrono lungo tutta l'impugnatura e che ritroviamo anche sul tailcap.



Al di sotto della parabola trovano posto delle lievi scanalature dissipatrici e, subito a seguire, due tasti elettronici che hanno il compito di farci interagire con la UI. Dei disegnini differenziano i tasti e ci ricordano le loro funzioni (che vedremo dopo).
I tasti hanno corsa brevissima, sporgono leggermente dal corpo torcia per una migliore individuazione al buio e emettono un click poco rumoroso.
Subito sotto i tasti è presente il nome del brand e del modello. Il lettering delle scritte e dei disegnini è perfetto.



Dalla parte opposta ai tasti vi è il perno che permette alla torcia di agganciarsi alla clip per la cintura. Il perno è anche l'unico modo che ha la torcia per non rotolare su un piano inclinato.
Subito sotto trova posto la scritta CE.
Non sono presenti clip, fori per lacci da polso o tracolle.



L'illuminazione di questa torcia è stata affidata ad un LED CREE XHP70 dalla tinta CW. La tinta del LED è di un bianco puro agli alti livelli, al livello più basso è leggermente meno puro ma non presenta aberrazioni cromatiche. Esso è bel centrato ed è circondato da una parabola di tipo OP e il tutto è sovrastato da un bezel merlato mediamente pronunciato.



Il vetro presenta il trattamento anti riflesso.



In coda trovano posto il tappino che copre la porta microUSB che ricarica il pacco batterie, 4 piccoli LED che ci informano lo stato di carica del pacco batterie e il tastino (elettronico) che possiamo usare per accendere i LED in coda.
Anche questo tastino, gommato esternamente, ha una breve corsa ed emette poco rumore.
Il tutto è incassato e pertanto il tailstand è permesso



Ecco il tappino sollevato e la porta microUSB scoperta. Il tappino è facile da sollevare e, se chiuso correttamente, assicura una protezione secondo lo standard IP68.



Appena togliamo la torcia dalla confezione troviamo questo cartoncino, che ci informa di rimuovere dei dischetti in plastica che non permettono il contatto del pacco batterie all'interno del corpo torcia prima di eseguire la prima accensione, legato ad essa.





Dalla torcia può essere svitato solamente il tailcap e la filettatura arriva ben lubrificata e scorre senza impuntamenti.
Vista la generosa filettatura, rispetto alle altre torce più piccole, occorre eseguire più giri per svitare completamente il tailcap.
Se lo si svita parzialmente, nonostante l'anodizzazione, il LED si accenderà.



All'interno è presente un doppio contatto dorato. Sia quello centrale (positivo) che quello esterno (negativo) sono fissi e non ruotano dalla loro posizione. Ovviamente non sono collegati tra di loro.
La base su cui poggiano ha due fori che, ruotandoli con uno strumento adatto, permettono di accedere alla circuiteria posta al suo interno.



All'interno della vano si trova un altro doppio contatto dorato dalla stessa forma e dimensione di quello visto nella foto sopra.




Il pacco batteria e il sistema di ricarica

Come detto precedentemente, il pacco batteria arriva già inserito nella torcia ed ha, su entrambi i poli centrali, un dischetto in plastica nera che non permette il contatto. Essa arriva con una tensione di 7,26v.



Tolto il dischetto a protezione, ecco come appaiono i due poli affiancati. Al centro vi è il positivo e quello esterno è il negativo e, dato che il pacco batteria può essere inserito in entrambi i versi, i doppi poli sono presenti su tutti e due i lati.



Il pacco batteria è composto da due 26650 da 5000 mAh l'una collegate in serie tra loro ed ha, come nome di riferimento, il codice ARB-L26-10000.

A seguire ecco alcune foto della guaina esterna.









Per ricaricare il pacco batterie abbiamo, in dotazione con gli accessori, un piccolo trasformatore con presa europea e un cavo USB -> microUSB.



Sul davanti non ha stemmi o scritte di alcun tipo anche se il riquadro lascia intendere che sarebbero potuti esserci,



al di sopra è presente un adesivo che ci invita ad usarlo in luoghi asciutti,



dalla parte opposta all'adesivo è presente una porta USB femmina



mentre al di sotto dello spinotto si trova un adesivo che riporta le specifiche tecniche del trasformatore. Esso in uscita riesce ad erogare 5v e 3A.



Quando dobbiamo ricaricare la cella basterà inserire il trasformatore nella presa ed inserire i cavi nelle apposite porte. I LED si accenderanno al caricarsi della cella e, a processo terminato, rimarranno tutti e 4 accesi.
L'intero processo di ricarica termina, se mettiamo a caricare la batteria da una tensione di poco più di 6v, in circa 3 ore e mezza.
A seguire foto dell'intero processo di ricarica.










La clip per la cintura

Dato che la TK65R è sprovvista di foro per un eventuale lacciolo (anche se sarebbe inutile visto la lunghezza della torcia) e di fori per una tracolla, in Fenix hanno pensato di creare questo particolare sostegno da inserire nella cintura dei pantaloni e di dotarla di un pratico innesto a clip per tenerla ferma e per poterla sganciare rapidamente grazie al pratico pulsante.

Esternamente è composta da plastica molto dura e resistente, mentre al centro è di metallo. Una guida a forma di "Y" facilita l'inserimento della torcia.

Il dente quadrato in basso aiuta, lavorando insieme ad una molla, a spingere fuori la torcia in fase di sblocco.



Osservandolo posteriormente, balza meglio alla vista la presenza di questi due generosi passanti che accettano cinture di tutti i tipi.
Al centro è inserita una spugna di forma quadrata che minimizza i fastidi di eventuali urti o sfregamenti.



Vedendolo dall'alto si può notare come questo attacco abbia una forma ricurva, per potersi adattare al meglio alle forme del corpo e per dare meno fastidi all'utilizzatore mentre, magari, esegue il suo giro di ronda.



Il sistema di blocco è costituito da quel piccolo dente metallico triangolare che si intravede.



Lo sblocco della torcia è gestito da un tasto, di plastica di colore arancione, posto sul lato opposto al triangolo. Basta spingere questo pulsante all'interno per far arretrare il dente e allentare quindi la presa sulla torcia.



Ed ecco un primo piano sull'aggancio presente sulla torcia. Come si può notare, è presente una tacca dove va ad inserirsi il dente.



Per incastrare la torcia alla clip basterà solamente inserire l'aggancio tra i binari e spingere fino ad udire un clack.



Ed ecco com'è la torcia agganciata, sia vista frontalmente



che posteriormente.




Come funziona

La Fenix TK65R ha sette livelli selezionabili, due dei quali sono livelli speciali (lo STROBO e l'SOS).

Secondo i dati ufficiali della casa, i livelli normali hanno le seguenti caratteristiche:

- Turbo -> 3200 lumen
- Alto -> 1000 lumen
- Medio -> 400 lumen
- Basso -> 150 lumen
- Eco -> 30 lumen

La torcia ha 2 tasti, quello sopra è un tasto ausiliario mentre quello in basso è il tasto principale.

Per accendere la torcia occorrerà tener premuto per mezzo secondo quello principale. Click singoli, da accesa, faranno ciclare in ordine crescente i livelli. Tenere premuto per un altro mezzo secondo per spegnere la torcia. Alla riaccensione, dato che la TK65R ha memoria, verrà riproposto l'ultimo livello utilizzato.
Da spenta, se si tiene premuto il tasto ausiliario, si accenderà lo STROBO. Un singolo click, sempre del tasto in alto, attiverà l'SOS. Se teniamo premuto il tasto ausiliario, si spegneranno i livelli speciali mentre, se si premerà una volta il tasto principale, si passerà ai livelli normali.
Da accesa, se si preme una volta il tasto ausiliario, si accederà alla modalità speciale. Da qui, come visto in precedenza, si può scegliere di spegnere o di tornare alla modalità normale.

Visto che la torcia non dispone di un lock-out fisico è possibile ovviare al problema con un lock-out elettronico.
Per attivarlo bisogna tener premuto entrambi i tasti per 3 secondi fino a che il LED non lampeggerà 2 volte. Pressioni involontarie dei tasti nella modalità di blocco faranno lampeggiare il LED 2 volte.
Per sbloccare la torcia bisognerà tener premuto di nuovo i 2 tasti fino alla riaccensione del LED.

Il tasto in coda, se premuto, fà accendere per 3 secondi i LED verdi che ci segnalano la carica residua. Ogni LED segnala un 20% di carica residua, l'ultimo può sia rimanere acceso in maniera fissa (ed indicare una carica tra il 20 e il 40 %) o lampeggiare (per segnalare una carica < al 20%).

Al calare della tensione della cella, perderemo l'uso dei livelli alti e rimarremo solamente con il livello Eco. Quando la carica residua è bassa anche per questo livello, il LED comincerà a lampeggiare 3 volte ogni 5 minuti per avvisarci che è di vitale importanza mettere in carica la torcia.


Come funziona

La TK65R è lunga 27 cm e ha un diametro che va dai 3,55 cm ai 6,15 cm.
Il pacco batteria è lungo 14,38 cm e ha un diametro di 3 cm.

La torcia pesa in totale 640 gr. Senza la batteria pesa 418 gr mentre il solo pacco batteria pesa 222 gr. La sola clip per la cintura pesa 66 gr.

A seguire foto per un paragone dimensionale con un accendino BIC grande





e con una Fenix FD30.





Per par condicio, ecco anche il pacco batterie accanto a un accendino BIC e ad una 26650 standard.




Come funziona

N.B. Le prove a seguire sono state fatte con il pacco batterie Fenix uscito in dotazione. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 21° con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con il pacco batterie carico e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con il pacco batterie carico e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti alle prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione.





I seguenti valori sono stati presi con il pacco batterie carico e sono da considerarsi di picco.



La foto seguente è stata scattata ad una distanza di 20 cm dal muro.



Ampiezza fascio



Beamshot ai livelli Turbo, High e Med. La linea degli alberi si trova a 25 metri. Lo spill, con lo spot rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, parte da circa un metro e 30 dai piedi e, grazie al bezel, è presente del sottospill che arriva vicino ai piedi.







La casetta si trova a 70 metri, stessi livelli utilizzati precedentemente.








Considerazioni personali

Grande e robusta. Questi sono i primi due aggettivi che mi vengono in mente pensando a questa torcia. Comoda da impugnare e da maneggiare, ha il form factor che ricalca la vecchia TK60 ma è stato rivisitato in chiave moderna. Troviamo infatti il grande LED XHP70 e un prestante pacco batterie che alimenta il tutto.

La forma mi ha fatto tornare alla mente sin da subito quei film polizieschi di qualche decina di anni fà che ne facevano uso per cercare qualche malvivente nonostante i pochi lumen che c'erano all'epoca.
A mio avviso questa TK65R è mirata alle guardie giurate o ai metronotte che fanno le ronde per controllare che tutto sia apposto, lo strobo istantaneo e le dimensioni possono tornare utile in caso di difesa personale.
La UI è molto semplice da padroneggiare e ricordare, la clip da cintura è comoda e la ricarica USB è un altro punto a suo favore.

Come miglioria mi sarebbe tanto piaciuto vedere una scorciatoia al livello High o turbo, in caso di immediata urgenza si perde tempo a ciclare tutti i livelli. Sarebbe stato inoltre carino avere modo di poter inserire nel corpo torcia, oltre al pacco batterie dato in dotazione, le classiche 26650, magari con un piccolo adattatore come si usa per le CR123A. Ovviamente i connettori ai poli sarebbero dovuti essere diversi e sarebbe nata la difficoltà di gestire la ricarica.

Non ho sentito la mancanza di un fodero apposito, la clip è la migliore scelta che potevano fare. Quando la torcia non serve, scarica il peso sul fianco e si sgancia più rapidamente rispetto ai classici foderi.
Alla lunga il peso generale della torcia, secondo me, non porta a stancare l'operatore.

In linea di massima mi sento di voler promuovere questa Fenix nonostante sia un prodotto mirato per una determinata fascia di utenti.


Voi cosa ne pensate? L'acquistereste? Discutiamone insieme
 

Ultima modifica:
#2
Ma ma ma questa non é una torcia....é un farooooo
HA HA HA strapotente e decisamente tosta!
Molto bella anche esteticamente, penso che per un lavoro di sicurezza o simile possa essere l'ideale
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto