Recensione Fenix UC35 v2.0 - L'EDC già pronta all'uso

Ciao a tutti. Ringraziandoli per la fiducia concessami, oggi recensiremo l'UC35 v2.0 che mi è stata gentilmente fornita dalla stessa Fenix.



CLICCA QUI per andare alla pagina ufficiale del prodotto sul sito web Fenix.

Ci tengo a precisare che le mie recensioni sono fatte a livello amatoriale, quindi senza l’ausilio di strumenti fantascientifici o di test in laboratori segreti ed all’avanguardia. Pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno le mie umili osservazioni ed anche le mie umili opinioni.


Caratteristiche ufficiali:

- CREE XP-L HI V3 LED, with lifespan of 50,000 hours
- powered by one 18650 rechargeable Li-ion battery or two 3V/CR123A Lithium batteries
- 5V/2A Micro USB rechargeable, included 18650 rechargeable Li-ion battery
- 140mm Length x 23.5mm Body diameter x 25.4mm Head diameter
- 89 grams/3.13oz (excluding battery)
- boot-up battery level indication and low-voltage warning function
- digitally regulated output maintains constant brightness
- reverse polarity protection to protect from improper battery insertion
- anti-roll and anti-slip body design
- tactical tail switch features instant activation
- functional side switch for output selection
- made of durable high-strength and oxidation-resistance aluminum
- premium type HAIII hard-anodized anti-abrasive finish
- toughened ultra-clear glass lens with an anti-reflective coating


Dove acquistarla

La torcia è acquistabile in Italia presso diversi negozi fisici e/o online come ad esempio Sport85 e MaxBlade.
Per conoscere eventuali negozi nella vostra zona, potete chiedere informazioni al distributore ufficiale italiano Künzi S.P.A. Ne approfitto inoltre per segnalare il nuovissimo catalogo Fenix su cui potete trovare tutti i prodotti in vendita.


La confezione e gli accessori

La Fenix UC35 viene venduta all'interno di una confezione in cartone leggero nero e arancione.
Sul davanti spicca un'immagine della torcia e accanto, in grande, troviamo il logo del brand, il nome della torcia, la sua potenza massima e alcune informazioni principali sul prodotto. A seguire ci sono 3 riquadri che ci avvisano che è inclusa una batteria, della resistenza della torcia a liquidi e polveri e, per finire, viene indicata il tempo di copertura della garanzia (troverete maggiori informazioni sul foglietto dedicato).



Sul retro della confezione troviamo una breve descrizione del prodotto, le sue caratteristiche, pesi e dimensioni, un riquadro che riporta potenza e durata dei livelli a disposizione, un graditissimo grafico con le curve di scarica e l'elenco del contenuto della confezione. Il tutto termina con l'indirizzo dell'azienda e le certificazioni FCC, CE e RoHS.



Su uno dei lati troveremo alcune foto in dettaglio della torcia



mentre sull'altro ci sono le varie informazioni di spicco.



Una volta aperta la confezione, troveremo:

- la UC35 v2.0
- la batteria da 3500 mAh nominali
- la clip (già attaccata alla torcia)
- un laccio da polso
- un cavo USB->microUSB (lungo circa 85 cm)
- un fodero
- un gommino di ricambio per l'interruttore di coda
- 2 O-ring di ricambio
- un foglietto pubblicitario
- il fogliettino della garanzia
- il manuale multilingua



Il fodero fornito è in cordura, ha uno spessore leggermente maggiore rispetto alla norma e non ha parti elasticizzate. Come la maggior parte dei foderi, la sua chiusura è affidata al velcro.



Nella parte posteriore manca un D-ring ma al suo posto si trova una piccola fettuccia dove poter agganciare un moschettone. Subito sotto c'è un passante per una cintura. Da notare il piccolo lembo cucito che riporta il logo Fenix.



La torcia può essere inserita all'interno del fodero senza problemi sia con la testa rivolta verso l'alto che verso il basso, con e senza la clip in dotazione.





Il cavo fornito ha i classici connettori USB->microUSB, da notare la presenza del logo Fenix impresso nella plastica.





Per finire con questo paragrafo, ecco Il manuale nelle lingue inglese ed italiano. È possibile visionarlo (e/o scaricarlo) nella sua interezza andando a QUESTO indirizzo.




La torcia

La UC35 v2.0 è una torcia di casa Fenix, versione aggiornata e migliorata della vecchia UC35. Si tratta di una torcia EDC sigariforme dal corpo in lega di alluminio anodizzato e dotata di un circuito di ricarica microUSB protetto da un tappino in silicone. La torcia può essere alimentata, oltre che con la 18650 inclusa nella confezione, con qualsiasi altra Li-Ion 18650 button top, con 2xCR123A e con 2x16340 LiFePO4 anche se con queste ultime 2 tipologie di batterie è vietato utilizzare il circuito di ricarica integrato. È inoltre severamente proibito utilizzare 2 Li-Ion 16340.
Le forme della torcia sono abbastanza pulite, ci sono delle lievi scanalature accanto al tasto e delle zigrinature sul corpo ed in coda alla torcia per migliorare il grip. La clip, quando inserita, aiuta con l'antirolling che altrimenti sarebbe quasi assente.
L'intera UI è gestita da un tasto elettronico posto sul corpo torcia e da un interruttore meccanico posto in coda. Entrambi dovranno essere utilizzati quando si vorrà utilizzare la torcia.





L'illuminazione è affidata ad un LED CREE XP-L HI dalla tinta fredda (e priva di dominanti evidenti) il quale è ben centrato alla base di una parabola SMO.



Il tutto è sovrastato da una lente con trattamento anti-riflesso, a sua volta protetta da un bezel privo di merlatura.



Tutte le scritte sono raggruppate sulla testa della torcia, infatti troviamo il solito triangolino di avvertimento, il codice identificativo del prodotto, il logo Fenix ed il nome della torcia. Tutte le scritte non presentano sbavature.
Tra le varie scritte è posizionato il tasto elettronico che comanda l'UI (vedremo poi il suo funzionamento). Ha una forma circolare, è metallico con colorazione che ricorda il rame ed ha, al centro, un piccolo anello trasparente da cui filtra la luce dei 2 indicatori (uno rosso ed uno verde) posti al di sotto. Da qui parte anche una zigrinatura a cerchi concentrici che migliora il grip sul tasto stesso. Il tasto comunque ha una corsa molto breve ed un click quasi silenzioso.



Il tasto è leggermente rialzato rispetto al corpo torcia per facilitarne l'individuazione al buio, basta cercare tra le curve delle alette dissipatrici ma non è difficile trovarlo se non si indossano i guanti.



Dalla parte opposta al tasto si trova il gommino che protegge la porta microUSB e che, come potete vedere, ha una forma rettangolare con gli angoli smussati e sulla sua superficie, oltre al simbolo della connessione USB, c'è una zigrinatura a tagli obliqui.



Come anticipato, al di sotto di esso si trova la porta microUSB del circuito di ricarica con cui è possibile ricaricare solo le Li-Ion 18650.



La UC35 è dotata di una comoda clip che può essere attaccata sulla torcia solo in un verso e che sugli abiti leggeri ha comunque una buona morsa. La clip può essere ovviamente tolta a piacimento.



Piccola nota: appena togliamo la torcia dalla scatola troveremo, attaccato alla clip, un cartoncino che ci avvisa di togliere il dischetto messo a protezione della batteria per evitare eventuali scariche parassite.





Il coda alla torcia si trova l'interruttore meccanico con il quale possiamo accendere e spegnere la torcia. Esso ha una corsa non eccessivamente lunga ed ha un click nella norma. L'interruttore è coperto da un gommino in silicone dotato di zigrinatura romboidale.



Osservando lateralmente la coda possiamo notare 2 "alette" dotate di foro in cui possiamo attaccare il cordino uscito dalla confezione. Dato che il gommino sporge dal corpo torcia è impossibile mettere la UC35 a candela.



La UC35 può essere divisa in 3 sezioni (testa, corpo e coda) per facilitare l'utente durante una eventuale manutenzione. Entrambe le filettature che vediamo sono anodizzate e permettono il lock-out fisico. Nonostante abbiano un passo simile, le filettature hanno una lunghezza diversa e se invertiremo accidentalmente il verso del corpo ci sarà impossibile accendere il LED.



La prima volta che sviteremo la coda ci sarà da togliere il film protettivo che dicevamo prima.



Ad ogni modo, entrambe le filettature arrivano ingrassate ed ognuna ha il suo O-ring. Secondo la casa, la UC35 offre una protezione da polveri e liquidi secondo lo standard IP68.





All'interno del corpo torcia si trova un adesivo che riporta la scritta che identifica la certificazione CE.



Il polo negativo della torcia è costituito da una singola molla dorata. Si notano inoltre 2 fori che ci permetteranno, utilizzando un'apposito strumento o una pinza a becco stretto, di accedere all'interruttore meccanico. Così facendo ci sarà possibile anche mettere mano al gommino e sostituirlo qualora ce ne fosse il bisogno.



Il polo positivo è costituito invece da un contatto leggermente rialzato dalla circuiteria (a vista), accanto a lui si trovano delle mezzelune (ulteriormente rialzate rispetto al contatto) che costituiscono il sistema anti inversione di polarità che non permetterà l'alimentazione della torcia qualora rilevasse che la batteria è stata inserita al contrario. Questo sistema ovviamente non farà accendere la torcia se utilizzeremo batterie flat top anche se saranno inserite nel modo corretto.




La batteria ed il sistema di ricarica

La UC35 viene fornita con una Li-Ion 18650, con codice ARB-L18-3500, da 3500 mAh nominali. Si tratta di una batteria protetta e button top classica, non è ad alte prestazioni per intenderci, che può essere ricaricata senza problemi ad 1A e che supporta una velocità di ricarica massima di 2A.

Secondo un test di scarica eseguito con il mio Opus (a 500 mA), la batteria ha una capacità di 3380 mAh.



Ecco il suo polo positivo sporgente



ed il suo polo negativo.



Ecco invece le varie scritte sulla guaina.









La batteria può essere ricaricata direttamente all'interno della UC35 grazie al circuito di ricarica di cui la torcia è dotata. Basta semplicemente togliere il tappino protettivo della porta microUSB e collegare il cavo fornito con la torcia ad una qualsiasi "fonte" USB in grado di fornire 5V e 2A (pannello solare, powerbank, alimentatore da muro, da auto, ecc.). La ricarica parte inizialmente a circa 0,70A



ma in pochissimo tempo sale a 1,50A, una velocità di tutto rispetto. Durante tutto il processo di ricarica, l'indicatore luminoso posto sotto il tasto si illumina di rosso



e diventa verde quando la ricarica volge al termine. Tutta l'operazione, partendo con la batteria completamente scarica (la torcia si ferma a 3V), impiega circa 3 ore e 30 minuti per terminare. Il voltaggio finale della cella si attesta a 4,22 V.
N.B. Il circuito di ricarica può essere utilizzato solo con le Li-Ion 18650 button top.




Come funziona

La UC35 v2.0 ha sei livelli selezionabili, uno dei quali è un livello speciale (STROBO).

Secondo i dati ufficiali della Fenix, i livelli normali hanno le seguenti caratteristiche:

- Turbo -> 1000 lumens per 2 ore e 15 minuti
- High -> 350 lumens per 4 ore e 10 minuti
- Med -> 150 lumens per 10 ore e 40 minuti
- Low -> 50 lumens per 28 ore e 10 minuti
- Moonlight -> 1 lumen per 800 ore

N.B. Le durate dichiarate sono state registrate in laboratorio dalla Fenix utilizzando la batteria da 3500 mAh fornita nella confezione (ovviamente) carica, possono ovviamente subire delle variazioni dato dalle differenti condizioni di utilizzo.

Accensione/Spegnimento/Momentary-ON

Una singola e completa pressione dell'interruttore in coda ci permetterà di accendere e spegnere la torcia.
Dato che si tratta di un interruttore meccanico, ci è possibile usufruire del momentary-ON eseguendo una mezza pressione (senza raggiungere il clack finale) per accendere il LED all'ultimo livello utilizzato approfittando della memoria. Rilasciando la pressione sul tasto si spegnerà il LED. Volendo, in momentary-ON, si potranno ciclare i livelli.

Cambio livelli

Una volta accesa la torcia, eseguendo delle singole pressioni sul tasto sul corpo cicleremo i i livelli partendo, vista la memoria, dall'ultimo livello utilizzato e procedendo in ordine crescente ed in loop.

Livello speciale

Una volta accesa la torcia, indipendentemente dal livello, basta premere e mantenere premuto il tasto sul corpo per mezzo secondo per abilitare lo STROBO. Una volta abilitato potremo pigiare una sola volta il tasto per tornare al precedente livello normale o pigiare sull'interruttore per spegnere la torcia. Lo STROBO è l'unico livello a non essere ricordato dalla memoria.

Indicatore di carica

Con la UC35 non è possibile conoscere con esattezza la carica residua della batteria ma, grazie agli indicatori colorati e a come si illumineranno, riusciremo a farci un'idea della sua autonomia.
Indicatore verde fisso - valore ottimale della batteria
Indicatore verde lampeggiante - valore sufficiente della batteria
Indicatore rosso fisso - livello basso della batteria
Indicatore rosso lampeggiante - livello critico della batteria.
Una volta che l'indicatore rosso comincerà a lampeggiare, avremo il voltaggio della batteria che si attesterà intorno ai 3V. In questo frangente la torcia potrà essere usata comunque visto che rimarrà acceso il livello Moonlight (1 lumen) fino a quando la batteria non sarà completamente scarica. Va da sé che, se ne abbiamo l'occasione, dovremmo ricaricare immediatamente la batteria.

Blocco/Sblocco

La torcia è sprovvista del blocco elettronico ma, vista la doppia filettatura anodizzata, è possibile usufruire del lock-out fisico.

Controllo termico

La torcia è in grado di rilevare la sua temperatura interna. Quando raggiunge i 60 gradi, o passati i 3 minuti in Turbo, abbassa automaticamente la sua intensità per il tempo necessario a raffreddarsi un pochino per poi ritornare alla potenza massima quando le condizioni esterne (vento e/o basse temperature) e la batteria lo permettono.


Dimensioni: pesi ed ingombri

La Fenix UC35 è lunga 14,06 cm ed il corpo ha un diametro minimo di 2,10 cm e massimo di 2,55 cm. Pesa, con tutta la clip, 90 gr e raggiunge i 140 gr con l'aggiunta della batteria Fenix. La sola batteria pesa 50 gr.

A seguire, ecco il paragone dimensionale con un accendino BIC grande, la ARB-L18-3500 ed una 18650 button top non protetta (LG HG2),



con la Nitecore MH12GTS e con la Fenix FD30





e con le Olight M2T e M2R.






Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state fatte con la Fenix ARB-L18-3500 da 3500 mAh nominali. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 20° con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione nei miei test.





I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



Queste foto sono state scattate ad una distanza di 40 cm dal muro, il bilanciamento del bianco è stato impostata a 5200K.



Ampiezza del fascio.



Beamshot ai livelli Turbo, High, Med e Low. La linea degli alberi si trova a 25 metri. Lo spill, con lo spot rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, parte da circa 1 metro e 30 cm dai miei piedi.










La casetta si trova a 70 metri, utilizzati i livelli Turbo ed High.





Gli alberi in fondo si trovano a circa 150 metri. Ho usato i livelli Turbo ed High.





Ne approfitto anche per allegare un breve video che rende meglio l'idea della potenzialità di questa torcia.



Considerazioni personali

Come ho detto in fase di presentazione, questa UC35 v2.0 è l'evoluzione della vecchia UC35. Abbiamo quindi una estetica aggiornata, un LED nuovo dalla più che buona tinta e un'aggiustamento dei livelli ma il tutto in un corpo torcia accorciato di 1 cm. Questa nuova UC35 infatti, grazie ai suoi 14 cm di lunghezza massima, è un'ottima torcia EDC. È infatti compatta, leggera e potente al punto giusto. Il circuito di ricarica veloce e la ricca dotazione la fanno essere una torcia molto completa, già pronta per l'utilizzo appena la togliamo dalla scatola.
La sua UI è facilissima e i livelli sono quasi ben distribuiti. Sul Turbo è infatti presente un livello fantasma che però è un po' troppo schiavo del sistema anti surriscaldamento. Sistema che però funziona molto bene quando le condizioni climatiche lo permettono.
Ho trovato molto funzionale, anche se un po' semplicistico, il sistema che avvisa l'utente della carica residua della batteria e ho apprezzato che, una volta raggiunto un basso voltaggio, non rimaniamo al buio visto che la torcia rimane accesa al Moonlight dandoci la possibilità, qualora ce ne fosse il bisogno, di continuare ad avere luce.
Trovare un difetto su questa torcia è estremamente difficile, tutto funziona come deve funzionare ma, se proprio devo trovare il pelo nell'uovo, non mi è piaciuto il non poter mettere la torcia a candela. Io avrei ridotto un pochino l'altezza del gommino in coda.

Voi cosa ne pensate di questa Fenix UC35 v2.0? L'acquistereste? Discutiamone insieme
 

Ultima modifica:

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto