Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

Bike Ferrovia dismessa Capranica - Civitavecchia

Ferrovia dismessa Capranica - Civitavecchia
Quota
409 m
Percorso sterrata, sentiero e asfalto
Dislivello 220 m in salita, 575 m in discesa
Distanza 52,27 km
Tempo totale 4:40 h
Cartografia Il Lupo Monti della Tolfa
Descrizione Dalla stazione ferroviaria di Capranica–Sutri della linea ferroviaria Roma–Viterbo lungo la ferrovia dismessa per Civitavecchia attraverso le stazioni abbandonate di Veiano, Barbarano Romano, Blera, Civitella Cesi, Monteromano e il ponte di ferro sul fiume Mignone (26 km, +2 h). Poi per il tunnel lungo 1.300 metri con muro finale di 2 metri, la stazione abbandonata di Allumiere, deviazione per la chiesa della Farnesiana, nuovamente sulla ferrovia, la stazione abbandonata di Mole sul Mignone, dopo la quale si esce dalla sede ferroviaria sulla sinistra e con una serie di sterrate e strade asfaltate si arriva con una lunga discesa a Civitavecchia. Ottimo pranzo di pesce al ristorante La Ghiacciaia e ritorno a Roma in treno. Percorso quasi tutto in discesa, facile fino al ponte sul Mignone, più impegnativo oltre.
Altre immagini, descrizione e traccia gps su:
http://www.montinvisibili.it/#!/ferrovia abbandonata 2
 

Allegati

Ho percorso a piedi, 28 Km, un mese fa, il tratto che va da Luni sul Mignone fino a Civitavecchia.
Segnalo che arrivati alla stazione abbandonata "Mole del Mignone" la tratta non e' stata interessata dai lavori di ripristino, mai terminati, che ci furono negli anni '90, quindi il tracciato non e' piu' sterrato ma diventa prima chiuso dagli arbusti, ma volendo poi c'e' il modo di rientrare sul tracciato... ed e' bello ritrovare le vecchie traversine, pezzi di rotaia... insomma archeologia industriale.
 
Ho percorso a piedi, 28 Km, un mese fa, il tratto che va da Luni sul Mignone fino a Civitavecchia.
Segnalo che arrivati alla stazione abbandonata "Mole del Mignone" la tratta non e' stata interessata dai lavori di ripristino, mai terminati, che ci furono negli anni '90, quindi il tracciato non e' piu' sterrato ma diventa prima chiuso dagli arbusti, ma volendo poi c'e' il modo di rientrare sul tracciato... ed e' bello ritrovare le vecchie traversine, pezzi di rotaia... insomma archeologia industriale.
molto interessante...! avresti modo di mettere, quando e se avrai tempo e voglia, qualche foto? l'archeologia industriale ha un fascino a volte non minore rispetto a quello della natura stessa
 
Guarda un po' che sei andato a rispolverare! Mi hai riportato ai tempi in cui la cara vecchia Campagnola ci portava in giro in posti a volte anche improbabili!
Ci sono stata la prima volta che io ricordi forse almeno vent'anni fa (mamma mia a di' così me sento 'na vecchia!). Non mi ricordo di preciso come la prendemmo, cmq da qualche stradina bianca tra Barbarano e Civitella Cesi, e la percorremmo fino al ponte sul Mignone.
Qualche anno fa nel 2011 ne abbiamo ribeccato un tratto se non sbaglio da Barbarano verso Veiano e avevo pensato che sarebbe stato interessante farne un pezzo in bici.
Ora mi hai fatto tornare la voglia. Magari rivedo pure i gruccioni o riesco ad andare a Luni sul Mignone.
Ciao
 
Ho percorso a piedi, 28 Km, un mese fa, il tratto che va da Luni sul Mignone fino a Civitavecchia.
Segnalo che arrivati alla stazione abbandonata "Mole del Mignone" la tratta non e' stata interessata dai lavori di ripristino, mai terminati, che ci furono negli anni '90, quindi il tracciato non e' piu' sterrato ma diventa prima chiuso dagli arbusti, ma volendo poi c'e' il modo di rientrare sul tracciato... ed e' bello ritrovare le vecchie traversine, pezzi di rotaia... insomma archeologia industriale.
Grazie dell'informazione @glucamura, riesci a darci qualche info ulteriore, per chi volesse ripercorrere le tuo orme. Immagino che di farla in bici non se ne parli?!
 
Guarda un po' che sei andato a rispolverare! Mi hai riportato ai tempi in cui la cara vecchia Campagnola ci portava in giro in posti a volte anche improbabili!
Ci sono stata la prima volta che io ricordi forse almeno vent'anni fa (mamma mia a di' così me sento 'na vecchia!). Non mi ricordo di preciso come la prendemmo, cmq da qualche stradina bianca tra Barbarano e Civitella Cesi, e la percorremmo fino al ponte sul Mignone.
Qualche anno fa nel 2011 ne abbiamo ribeccato un tratto se non sbaglio da Barbarano verso Veiano e avevo pensato che sarebbe stato interessante farne un pezzo in bici.
Ora mi hai fatto tornare la voglia. Magari rivedo pure i gruccioni o riesco ad andare a Luni sul Mignone.
Ciao
Ciao @MA80, se vogliamo parlare di babbionismo, io ci andavo a piedi con mio padre negli anni '70: un altro po' e ci incontravo pure Frank Sinatra e Raffaella Carra (la scena finale del Colonnello Von Ryan è stata girata lì). Io l'ho fatta più volte in bici, anche andando a esplorare le sterrate della zona, e lunghi tratti a piedi, e devo dire che per godersela veramente, gustare i particolare, fermarsi alle stazioni diroccare, questo è il mezzo migliore. Ovviamente scegliendone una parte.
 
Grazie dell'informazione @glucamura, riesci a darci qualche info ulteriore, per chi volesse ripercorrere le tuo orme. Immagino che di farla in bici non se ne parli?!
Certamente... anche punti gps se vuoi.
Io in bici ho fatto il tracciato ferroviario come te, poi arrivato a stazione Mole Mignone, ho proseguito su asfalto vista l'interruzione.
Ritornandoci a piedi ho cercato e ritrovato il modo di stare sul tracciato ferroviario.
Arrivato a Mole Mignone devi uscire prendendo la sterrata alla sinistra che poi ti porta al viale con i grossi cipressi ai lati, come avrai fatto, lo percorri per circa 800 metri fino a un ponticello sotto cui passa appunto il tracciato ferroviario; da li' puoi rientrare.
Non sara' piu' uno sterrato ma tratto piu' impegnativo che a volte richiedera' di camminare ai lati con by-pass ma sempre a fianco tracciato, con passaggio su due bei ponti, arrivo alla stazione di Borgata Aurelia.
 
Certamente... anche punti gps se vuoi.
Io in bici ho fatto il tracciato ferroviario come te, poi arrivato a stazione Mole Mignone, ho proseguito su asfalto vista l'interruzione.
Ritornandoci a piedi ho cercato e ritrovato il modo di stare sul tracciato ferroviario.
Arrivato a Mole Mignone devi uscire prendendo la sterrata alla sinistra che poi ti porta al viale con i grossi cipressi ai lati, come avrai fatto, lo percorri per circa 800 metri fino a un ponticello sotto cui passa appunto il tracciato ferroviario; da li' puoi rientrare.
Non sara' piu' uno sterrato ma tratto piu' impegnativo che a volte richiedera' di camminare ai lati con by-pass ma sempre a fianco tracciato, con passaggio su due bei ponti, arrivo alla stazione di Borgata Aurelia.
Grazie, che in effetti il tracciato è ancora ben visibile in Google Earth. Logisticamente impegnativo da Roma, tranne di non fare andata e ritorno sullo stesso percorso, ma ci faccio in pensiero.
 
Io ti consiglio, da Roma, di venire con la bici sul treno, poi scendi a Civitavecchia, fai in bici la provinciale fino ad Allumiere, tra l'altro piacevole, poi prendi la Strada del Marano che procede in mezzo a boschi e campi, indi deviare su sentiero rittochino, fantastico da fare, che scende fino al Mignone circa 3 km a monte di Luni, seguono dei stupendi luoghi lungo la ripa del Mignone, zona fantastica... poi arrivati al ponte di Luni prendi la ferrovia, fai il tracciato fino a Civitavecchia e riprendi il treno per Roma.
 
Guarda un po' che sei andato a rispolverare! Mi hai riportato ai tempi in cui la cara vecchia Campagnola ci portava in giro in posti a volte anche improbabili!
Ci sono stata la prima volta che io ricordi forse almeno vent'anni fa (mamma mia a di' così me sento 'na vecchia!). Non mi ricordo di preciso come la prendemmo, cmq da qualche stradina bianca tra Barbarano e Civitella Cesi, e la percorremmo fino al ponte sul Mignone.
Qualche anno fa nel 2011 ne abbiamo ribeccato un tratto se non sbaglio da Barbarano verso Veiano e avevo pensato che sarebbe stato interessante farne un pezzo in bici.
Ora mi hai fatto tornare la voglia. Magari rivedo pure i gruccioni o riesco ad andare a Luni sul Mignone.
Ciao
Ma Luni sul Mignone è stupenda .Hanno fatto nuovi scavi e dell'inizio del ponte hanno realizzato una specie di ferrata per salire alla rupe.L'ho fatto in bici tante volte dalla stazione abbandonata di Civitella Cesi a Civitavecchia. Tempo fa avevo pure pubblicato un itinerario su Cicloturismo.Ma comunque la "scoperta" della ferrovia abbandonata penso sia di Stefano Ardito sul A piedi nel Lazio II. Ciao
 
Interessante
All'epoca non riuscimmo ad andarci a Luni sul Mignone
Chissà se dopo più di vent'anni ci riuscirò finalmente
 

Discussioni simili



Alto Basso