Escursione Fioritura(parziale)di Castelluccio

Parchi dell'Umbria
  1. Parco Nazionale dei Monti Sibillini
6 Luglio 2019
Località: Castelluccio
Comune: Norcia
Provincia: Perugia
Sono tornato ad osservare questa bella realtà dopo il terremoto del 30 Ottobre 2016
Purtroppo questa fioritura si è presentata a settori,quindi niente di trascendentale.
Siamo saliti anche abbastanza in alto per avere una veduta d'insieme,ma con scarsi risultati.
Ci sono stato molte volte ma non sono mai riuscito a coglierla nel pieno del suo splendore.
Nelle ultime due foto si vede quel che rimane di Castelluccio: un cumulo di macerie,per non parlare di Castelsantangelo sul Nera,di Ussita e Visso.
Che tristezza!!!!!
1.JPG
2.JPG
3.JPG
4.JPG
5.JPG
6.JPG
7.JPG
8.JPG
9.JPG
 
Ieri, dopo alcune visite nel corso degli anni sono finalmente riuscito a vedere questa fioritura come mai non l'avevo vista,stupenda.
E questa è stata la nota positiva,ma purtroppo c'è stato anche un aspetto negativo.
Una marea di auto e di gente,inimmaginabile,oserei dire fuori dalla realtà,avevo scelto un giorno feriale perchè sapevo che avrei trovato nel fine settimana un caos totale,non è servito a niente.
Alla fine della lunga camminata di circa 2,30 h, risalito in auto per andar via, ho impiegato quasi 1h per percorrere 500 mt per arrivare a Castelluccio (questo particolare da un idea solo a chi conosce la zona)per proseguire nel versante marchigiano.
Si vocifera che dal prossimo anno nel periodo della fioritura si potrà accedere in auto solo a pagamento e su prenotazione.
1.JPG
2.JPG
3.JPG
4.JPG
5.JPG
6.JPG
7.JPG
8.JPG
9.JPG
10.JPG
11.JPG
13.JPG
14.JPG
15.JPG
16.JPG
 
Ieri, dopo alcune visite nel corso degli anni sono finalmente riuscito a vedere questa fioritura come mai non l'avevo vista,stupenda.
E questa è stata la nota positiva,ma purtroppo c'è stato anche un aspetto negativo.
Una marea di auto e di gente,inimmaginabile,oserei dire fuori dalla realtà,avevo scelto un giorno feriale perchè sapevo che avrei trovato nel fine settimana un caos totale,non è servito a niente.
Alla fine della lunga camminata di circa 2,30 h, risalito in auto per andar via, ho impiegato quasi 1h per percorrere 500 mt per arrivare a Castelluccio (questo particolare da un idea solo a chi conosce la zona)per proseguire nel versante marchigiano.
Si vocifera che dal prossimo anno nel periodo della fioritura si potrà accedere in auto solo a pagamento e su prenotazione. Vedi l'allegato 209698 Vedi l'allegato 209699 Vedi l'allegato 209700 Vedi l'allegato 209701 Vedi l'allegato 209702 Vedi l'allegato 209703 Vedi l'allegato 209704 Vedi l'allegato 209705 Vedi l'allegato 209706 Vedi l'allegato 209707 Vedi l'allegato 209708 Vedi l'allegato 209709 Vedi l'allegato 209710 Vedi l'allegato 209711 Vedi l'allegato 209712
Banale paragone: la tavolozza di un pittore. Qualche anno fa ho avuto anche io il piacere di vedere questo spettacolo e gustare gli ottimi panini della signora di Castelluccio. Mi disturba un pò questa cosa della prenotazione e del pagamento.
 
Ieri, dopo alcune visite nel corso degli anni sono finalmente riuscito a vedere questa fioritura come mai non l'avevo vista,stupenda.
E questa è stata la nota positiva,ma purtroppo c'è stato anche un aspetto negativo.
Una marea di auto e di gente,inimmaginabile,oserei dire fuori dalla realtà,avevo scelto un giorno feriale perchè sapevo che avrei trovato nel fine settimana un caos totale,non è servito a niente.
Alla fine della lunga camminata di circa 2,30 h, risalito in auto per andar via, ho impiegato quasi 1h per percorrere 500 mt per arrivare a Castelluccio (questo particolare da un idea solo a chi conosce la zona)per proseguire nel versante marchigiano.
Si vocifera che dal prossimo anno nel periodo della fioritura si potrà accedere in auto solo a pagamento e su prenotazione. Vedi l'allegato 209698 Vedi l'allegato 209699 Vedi l'allegato 209700 Vedi l'allegato 209701 Vedi l'allegato 209702 Vedi l'allegato 209703 Vedi l'allegato 209704 Vedi l'allegato 209705 Vedi l'allegato 209706 Vedi l'allegato 209707 Vedi l'allegato 209708 Vedi l'allegato 209709 Vedi l'allegato 209710 Vedi l'allegato 209711 Vedi l'allegato 209712

Magnifico... Spero di riuscire a fare quella zona in bici prima o poi...
Sono sincero, la storia delle strade che diventano a pagamento con l'intento di ridurre gli accessi non l'ho mai sopportata e mi sembra sempre una presa in giro atomica poiché l'unica cosa per cui mi sembra utile è quella di battere cassa senza erogare alcun servizio. Chi ha il portafogli gonfio che problemi dovrebbe avere a pagare un pedaggio??
Mi ricordo ancora pochi anni fa: io salivo da Misurina alle 3cime tranquillo a piedi per godermi la natura, mentre nella vallata riecheggiavano i simpatici amici di un raduno di oltre 50 Porsche che non avevano avuto alcun problema a pagare 30€ di pedaggio, inquinando però la vallata di un rumore assordante.
Se l'intento è davvero quello limitare gli accessi alle auto piuttosto che il pedaggio prevedessero dei bus navetta e lasciassero libero il transito in auto solo a chi ha disabilità motorie o di altro genere.
 
Lo volesse il cielo che facciano l'ingresso a Castelluccio a pagamento, a numero chiuso o con navette che partono da Norcia. Questa situazione di ressa giornaliera deve finire, come deve finire il comportamento irrispettoso di molti visitatori che pensano si essere nel giardino di casa. Solo chi ha vissuto questa situazione può capire di cosa parlo. Stessa cosa per i laghi di Pilato che alla fine sono stati recintati temporaneamente sempre per la stupidità altrui. Scusate lo sfogo, e cmq bellissime foto, e viste dalla cresta del Redentore... :si:
 
Capisco certo che l'affollamento disturba però siamo noi tutti l'affollamento.Se un posto è bello mi pare giusto che sia visibile a tutti.Certo siamo tanti. Però se continuiamo con numeri chiusi, prenotazioni,ingressi contingentati a pagamento presto non ci sarà più bisogno del lockdown perchè sarà tutto un lockdown.
 
Prima di tutto complimenti per le foto, quest'anno merito forse le piogge tardive la fioritura è stata spettacolare.
Discorso macchine, non so se quello del pedaggio sia la soluzione migliore (sicuramente una delle più facili) però sono d'accordo che qualcosa bisogna fare, magari organizzando navette oppure per i più sportivi indicare con chiarezza qualche sentiero che permetta di raggiungere le piane senza auto e "distribuire" la quantità di turisti, che partirebbero da punti diversi.
Importante è anche controllare per evitare scempi legati a gente che calpesta i capi che sono coltivati o raccoglie i fiori
 
Io rispetto il pensiero di tutti, ma un assalto ingiustificato da parte di migliaia di persone, che, invadono senza alcun rispetto, proprietà private coltivate e non solo, che pascolano senza cognizione e senza sapere cosa sia un Parco Nazionale protetto, non va bene, personalmente non lo tollero. Anche se il mio pensiero non risolve nulla, qualcosa si dovrà pure alla Montagna ed ai suoi posti magnifici, altrimenti si perde ciò che è. Cosa più vergognosa è che nessuno controlla e tutti sono padroni di tutto. Guardate a cosa mi riferisco, perché parte della piana di Castelluccio ora è questa, e bisogna provvedere.
209737

209738
209739
 
Io rispetto il pensiero di tutti, ma un assalto ingiustificato da parte di migliaia di persone, che, invadono senza alcun rispetto, proprietà private coltivate e non solo, che pascolano senza cognizione e senza sapere cosa sia un Parco Nazionale protetto, non va bene, personalmente non lo tollero. Anche se il mio pensiero non risolve nulla, qualcosa si dovrà pure alla Montagna ed ai suoi posti magnifici, altrimenti si perde ciò che è. Cosa più vergognosa è che nessuno controlla e tutti sono padroni di tutto. Guardate a cosa mi riferisco, perché parte della piana di Castelluccio ora è questa, e bisogna provvedere.
Vedi l'allegato 209737
Vedi l'allegato 209738 Vedi l'allegato 209739

Sì, così non va bene...
 
Hai perfettamente ragione certe cose non si possono guardare, ma tutto questo va bene agli abitanti di Castelluccio???
Le costrizioni non piacciono a nessuno ma certe cose non si possono vedere, e poi già tutta sta gente le sta facendo indirettamente, mi impedisce di andarci a me, altrimenti finirei per mettere le mani addosso a qualcuno :rofl: :rofl:
 
Io rispetto il pensiero di tutti, ma un assalto ingiustificato da parte di migliaia di persone, che, invadono senza alcun rispetto, proprietà private coltivate e non solo, che pascolano senza cognizione e senza sapere cosa sia un Parco Nazionale protetto, non va bene, personalmente non lo tollero. Anche se il mio pensiero non risolve nulla, qualcosa si dovrà pure alla Montagna ed ai suoi posti magnifici, altrimenti si perde ciò che è. Cosa più vergognosa è che nessuno controlla e tutti sono padroni di tutto. Guardate a cosa mi riferisco, perché parte della piana di Castelluccio ora è questa, e bisogna provvedere.
Vedi l'allegato 209737
Vedi l'allegato 209738 Vedi l'allegato 209739

Pienamente d'accordo, è imbarazzante. Come sempre in Italia la cultura della cosa pubblica è pari a zero e vige ovunque la regola del più sfrenato libertinaggio.
Servirebbero una regolamentazione severa e controlli serrati e se per tutelare questa meraviglia sarà necessario un ticket e restrizioni nel numero di accessi giornalieri che ben vengano.
 
Capisco certo che l'affollamento disturba però siamo noi tutti l'affollamento.Se un posto è bello mi pare giusto che sia visibile a tutti.Certo siamo tanti. Però se continuiamo con numeri chiusi, prenotazioni,ingressi contingentati a pagamento presto non ci sarà più bisogno del lockdown perchè sarà tutto un lockdown.

@lanfranco51 anche io sono del parere che godere della bellezza della natura debba essere un diritto di tutti! Ma qui le immagini parlano chiaro di quella che è la situazione:



Il pedaggio non cambierà la situazione, ma chiudere al transito dei veicoli/moto invece si! Stare in natura non significa arrivare fin sotto il naso con la propria macchina; per quello hanno inventato i centri commerciali per fortuna. Solo eliminando questa variabile si riuscirebbe a eliminare quei fenomeni che si piazzano su con frigo bar, ombrellone, gazebo, sdraio, carbonella e chi più ne ha più ne metta..
E questa non è una limitazione delle libertà, anzi, è un modo per garantire il rispetto per un luogo e per gli altri, cosa davvero poco diffusa. Parliamoci chiaro, se davvero uno vuole vedere la piana è disposto anche a piedi o in bici (e già così tagli almeno il 50% dell'affluenza nociva per il luogo). Arrivarci in macchina è un sacrosanto diritto solo per chi ha problemi di salute o fisici, non per gli altri.
Altrimenti ripeto, si possono sfruttare i Bus navetta con i vantaggi del caso. Il pedaggio resta una buffonata.
 
@lanfranco51 anche io sono del parere che godere della bellezza della natura debba essere un diritto di tutti! Ma qui le immagini parlano chiaro di quella che è la situazione:




Il pedaggio non cambierà la situazione, ma chiudere al transito dei veicoli/moto invece si! Stare in natura non significa arrivare fin sotto il naso con la propria macchina; per quello hanno inventato i centri commerciali per fortuna. Solo eliminando questa variabile si riuscirebbe a eliminare quei fenomeni che si piazzano su con frigo bar, ombrellone, gazebo, sdraio, carbonella e chi più ne ha più ne metta..
E questa non è una limitazione delle libertà, anzi, è un modo per garantire il rispetto per un luogo e per gli altri, cosa davvero poco diffusa. Parliamoci chiaro, se davvero uno vuole vedere la piana è disposto anche a piedi o in bici (e già così tagli almeno il 50% dell'affluenza nociva per il luogo). Arrivarci in macchina è un sacrosanto diritto solo per chi ha problemi di salute o fisici, non per gli altri.
Altrimenti ripeto, si possono sfruttare i Bus navetta con i vantaggi del caso. Il pedaggio resta una buffonata.

Infatti la soluzione vera è proprio limitare l'accessibilità rendendo possibile l'arrivo solo a piedi o in bici.
 
Hai perfettamente ragione certe cose non si possono guardare, ma tutto questo va bene agli abitanti di Castelluccio???
Le costrizioni non piacciono a nessuno ma certe cose non si possono vedere, e poi già tutta sta gente le sta facendo indirettamente, mi impedisce di andarci a me, altrimenti finirei per mettere le mani addosso a qualcuno :rofl: :rofl:
Gli abitanti, poverelli, hanno avuto a che fare con il terremoto, e se questo porti loro dei vantaggi extra ben venga, ma bisogna sempre stare attenti ad accettare compromessi nel proprio territorio. Senza controllo secondo me si va a vanificare la bellezza e la pace del paesaggio. Io per il tuo stesso motivo non ci vado dal 2014, perche sembra di essere a Disneyland, minimo un ora di fila anche per pisciare. Domenica una fila di 2 ore e mezza per arrivare a Castelluccio, se mi voglio riposare meglio nel traffico di Roma...
 
Io sono d'accordo con te al 100%, ormai si è capito credo quanto sia legato a questi monti quindi certe cose fanno veramente male.
La cosa "brutta" è che cose così dovrebbero scuotere per primi gli abitanti del luogo, invece gli scempi vengono sempre denunciati dagli escursionisti/alpinisti e enti parco, e poi eventuali limitazioni vengono viste come imposizioni dai locali...
Correggetemi se sbaglio ma qualche anno fa il comune di Norcia voleva minacciare l'uscita dal parco in seguito alla negata possibilità di costruire un parcheggio in zona Castelluccio appunto.
Purtroppo la mia più grande paura è che il terremoto colpisca doppiamente quelle zone martoriate, vedasi i Pantani di Accumoli
 
Corso di Orientamento
Alto Basso