Fotocamera “da trekking” per novizio

Ciao, io sono un neofita come te, ho la Canon M50 da giugno.
1) scatterai di più, io ne ho 2 di batterie di ricambio
2) io ho una 64GB e siccome non sto più di 2-3gg senza scaricarle e non uso RAW, mi basta sempre
3) io ho uno di questi che metto alla cintura https://www.amazon.it/dp/B098J94LTX
4) al momento non mi sono posto il problema: se piove non scatto.

Io ho pure un 15:45, la mia ha un sensore APS-C x cui fattore 1.6 rispetto alle FullFrame (morale il 15 corrisponde ad un 24 non aun vero grandangolare)
A me va stretto. Ho un 22 (quindi 35 equivalentesu FF) che mi piace molto per la compattezza e per l' f/2 che mi godo, ma sono qui che cerco un grandangolo vero e sempr econ f bassi. per la mia c'è il EF-M 11-22 mm, f/4-5.6 ma con f/4 solo che sia sera rischio di fareme un cacchio...
 

Avventurosamente guadagna dagli acquisti idonei dei prodotti linkati.

1) una batteria carica di ricambio basta per una giornata? Io di solito scatto non più di 70/100 foto al giorno.
2) stessa domanda per la scheda di memoria, quanta ce ne vuole?
3) il famoso tema del “come portarla”: io scatto spesso, quindi darei per scontata la tracolla. Altre idee? E che tracolla? Me ne viene proposta una con aggancio a vite sotto corpo Macchina che da sola pesa più della macchina (mi sa che è una roba che il tipo usava per la sua reflex e vuole liberarsene!). Mi immaginavo un laccio di sicurezza per ancorarla allo spallaccio con aggancio a vite sotto (per evitare che cada) e poi tracolla leggera.
4) cosa utilizzare per portarla in caso di tempo umido/piovoso? Tasca ventrale dello zaino (per quelli che ce l’hanno)? Taschine da attaccare allo spallaccio? Altro?
Grazie mille
1) per uscite in giornata 1 batteria basta e avanza. Magari d'inverno con il freddo e' meglio averne una di scorta al caldo in tasca.
2) io scatto in raw (che pesano circa 20/30MB) con una SD da 14GB ne ho da vendere.
3) mi sono autocostruito un sistema da agganciare agli spallacci dello zaino come questo. in quesato modo non ti tiri il collo per tutta la gita.
4) la mia macchina e' tropicalizzata, ma ho comprato una custodia in silicone per proteggerla ulteriormente (anche da piccoli urti)
 

Allegati

  • IMG_20210417_164014.jpg
    IMG_20210417_164014.jpg
    148,4 KB · Visite: 113
  • ScreenShot116_2021-11-12_102602.jpg
    ScreenShot116_2021-11-12_102602.jpg
    14,8 KB · Visite: 110
FUJI XT10 con obiettivo XC 15:45
buona macchina! dimensioni al limite, ma ancora portabili.

le domande:
1) una batteria carica di ricambio basta per una giornata? Io di solito scatto non più di 70/100 foto al giorno.
2) stessa domanda per la scheda di memoria, quanta ce ne vuole?
3) il famoso tema del “come portarla”: io scatto spesso, quindi darei per scontata la tracolla. Altre idee? E che tracolla? Me ne viene proposta una con aggancio a vite sotto corpo Macchina che da sola pesa più della macchina (mi sa che è una roba che il tipo usava per la sua reflex e vuole liberarsene!). Mi immaginavo un laccio di sicurezza per ancorarla allo spallaccio con aggancio a vite sotto (per evitare che cada) e poi tracolla leggera.
4) cosa utilizzare per portarla in caso di tempo umido/piovoso? Tasca ventrale dello zaino (per quelli che ce l’hanno)? Taschine da attaccare allo spallaccio? Altro?
1) sulla mia G1 X mark II, con una batteria faccio tranquillamente due giorni. 200 scatti li fai in tranquillità (contando solo una ventina di foto con flash). La seconda batteria la porto se sto via di più. Penso che anche sulla tua l'autonomia sia simile.
2) dipende dalla frequenza con la quale prevedi di poter scaricare le foto. Secondo me, comunque, 60GB di memoria danno autonomia per qualunque situazione (io ci ho fatto più di 20g di scatti intensi).
3) come detto, io la porto in una custodia relativamente piccola (una ThinkTank mover 5) ed attaccata allo spallaccio, come vedi qui sotto. E' sempre pronta all'uso ed in posizione protetta. Non se se sia una soluzione adottabile anche con la tua macchina, che è un po' più ingombrante della mia. Secondo me, però, la tracolla è scomoda da portare per ore, quindi cercherei qualche soluzione da spallaccio o - se non scii - da cintura.
1636708261043.png

4) la custodia che uso io ha integrato un telino impermeabile con cui ricoprirla in caso di pioggia o neve, quindi io la lascio sempre lì. Se adotti soluzioni esterne simili alla mia o in cintura e le copri con un telino, ti assicuro che funzionano. Diversamente, la metti nello zaino. Sconsiglio di infilarla sotto un guscio, perchè sarebbe esposta all'umidità del nostro corpo.
 
@Jk74: grazie mille, anche io stavo guardando un prodotto di aggancio simile, il Peak Design Capture V3, che però costa una sproposito. Tu come ti trovi col tuo? Intendo sia come funzionalità (gli utenti Amazon non sembrano entusiasti) sia in termini di comodità di uso.
@dadep: grazie delle info. In passato usavo una borraccia termica (peso simile alla macchina) portata a quella maniera e mi continuava a sbattere fastidiosamente sul petto. Tu come ti trovi?
--- ---

@Herr: grazie mille. In effetti anche io pensavo a una pouch simile ma temo che con l’obiettivo non ci stia. Vediamo...
 
grazie delle info. In passato usavo una borraccia termica (peso simile alla macchina) portata a quella maniera e mi continuava a sbattere fastidiosamente sul petto. Tu come ti trovi?
Io mi trovo bene (e giro con una 80D+18-300), faccio passare la tracolla SOTTO alla fibbia pettorale dello zaino, cosi' rimane piu' stabile.
 
@Jk74: grazie mille, anche io stavo guardando un prodotto di aggancio simile, il Peak Design Capture V3, che però costa una sproposito. Tu come ti trovi col tuo? Intendo sia come funzionalità (gli utenti Amazon non sembrano entusiasti) sia in termini di comodità di uso.
nel mio (che non è esattamente quello linkato, non c'è già più il mio ) ho difficoltà ad agganciarla, ma zero problemi di sgancio non voluto. E lo sgancio risulta cmq rapido
In effetti la tengo lì prevalentemente quando non CREDO di aver da scattare. Poi me la metto al collo.
Altre volte uso un marsupio grande, ho fatto così in escursione, il clone Peak lo uso più in ambiente urbano. Non escludo di spendere prima o poi la pazzia per prendere l' originale (che poi mi aspetto sia perfeto in aggacio e sgancio!)
 
Congratulandomi per l'ottima scelta, vedo di rispondere alle tue domande:
1) non è questione di quanto scatti ma di come usi la macchina quindi se usi tanto il live view e se riguardi spesso le foto dopo lo scatto, la batteria non ti basta di certo. Parlo per esperienza diretta avendo usando una XT-3 per 3 anni e ti posso garantire che per una giornata piena, almeno 2 batterie se ne vanno. Fuji è famosa per avere batterie dalla scarsa durata. Motivo per cui ti consiglio di comperarti una compatibile PATONA su Amazon. Non c'è niente di più frustrante che voler scattare e non aver + "benzina" (anche questo per esperienza diretta....)
2) Tanto per fornirti un paragone, io uso Sd da 64 GB sulla mia sony che è un 42 Mpixel. I Raw pesano 80 MB cadauno e ce ne stanno 900 circa.... Penso che con una 32 GB stai a posto.
3) Il sistema più pratico che puoi adottare viene fornito da una casa che si chiama Peak Design e il loro sistema si chiama Capture Pro. Lo trovi a 50/60 eur su amazon oppure puoi guardare i cloni cinesi ( se ti fidi .....) . Consiglio inoltre, ai fini della comodità e sicurezza, se decidessi di optare per una tracolla, di guardare sempre i loro prodotti della serie peak design leash o Slide.
Costano, concordo, ma non trovi di meglio sul mercato ;)
Ultima cosa: non farti troppe seghe mentali sulla questione peso.....Hai un fuscello in mano :)
 
Congratulandomi per l'ottima scelta, vedo di rispondere alle tue domande:
1) non è questione di quanto scatti ma di come usi la macchina quindi se usi tanto il live view e se riguardi spesso le foto dopo lo scatto, la batteria non ti basta di certo. Parlo per esperienza diretta avendo usando una XT-3 per 3 anni e ti posso garantire che per una giornata piena, almeno 2 batterie se ne vanno. Fuji è famosa per avere batterie dalla scarsa durata. Motivo per cui ti consiglio di comperarti una compatibile PATONA su Amazon. Non c'è niente di più frustrante che voler scattare e non aver + "benzina" (anche questo per esperienza diretta....)
2) Tanto per fornirti un paragone, io uso Sd da 64 GB sulla mia sony che è un 42 Mpixel. I Raw pesano 80 MB cadauno e ce ne stanno 900 circa.... Penso che con una 32 GB stai a posto.
3) Il sistema più pratico che puoi adottare viene fornito da una casa che si chiama Peak Design e il loro sistema si chiama Capture Pro. Lo trovi a 50/60 eur su amazon oppure puoi guardare i cloni cinesi ( se ti fidi .....) . Consiglio inoltre, ai fini della comodità e sicurezza, se decidessi di optare per una tracolla, di guardare sempre i loro prodotti della serie peak design leash o Slide.
Costano, concordo, ma non trovi di meglio sul mercato ;)
Ultima cosa: non farti troppe seghe mentali sulla questione peso.....Hai un fuscello in mano :)
Grazie mille @maxfontana, info preziose. Stavo vedendo anche questo sistema di aggancio: che ne dici?http://www.bgrip.com/it/bhbeltholster/
Sembra simile al PeakFinder ma con la flessibilità di potersi applicare anche in cintura (che non so se sia meglio ma se è buono uguale e questa opzione è in più perché no?)
 
buona macchina! dimensioni al limite, ma ancora portabili.


1) sulla mia G1 X mark II, con una batteria faccio tranquillamente due giorni. 200 scatti li fai in tranquillità (contando solo una ventina di foto con flash). La seconda batteria la porto se sto via di più. Penso che anche sulla tua l'autonomia sia simile.
2) dipende dalla frequenza con la quale prevedi di poter scaricare le foto. Secondo me, comunque, 60GB di memoria danno autonomia per qualunque situazione (io ci ho fatto più di 20g di scatti intensi).
3) come detto, io la porto in una custodia relativamente piccola (una ThinkTank mover 5) ed attaccata allo spallaccio, come vedi qui sotto. E' sempre pronta all'uso ed in posizione protetta. Non se se sia una soluzione adottabile anche con la tua macchina, che è un po' più ingombrante della mia. Secondo me, però, la tracolla è scomoda da portare per ore, quindi cercherei qualche soluzione da spallaccio o - se non scii - da cintura.
Vedi l'allegato 229392
4) la custodia che uso io ha integrato un telino impermeabile con cui ricoprirla in caso di pioggia o neve, quindi io la lascio sempre lì. Se adotti soluzioni esterne simili alla mia o in cintura e le copri con un telino, ti assicuro che funzionano. Diversamente, la metti nello zaino. Sconsiglio di infilarla sotto un guscio, perchè sarebbe esposta all'umidità del nostro corpo.
Ciao @Herr, scusate vado OT per non aprire un'altra discussione, mi dai qualche info in più sulla G1?
Per @C2C7 sono contento che hai aspettato ascoltando i consigli e trovato una soluzione valida, volevo solo dirti che finché peserai l'attrezzatura in gr sarai sempre ok, io vado a kg e sono sempre in difficoltà nelle escursioni lunghe...:poke:
 
Della Bgrip valuterei piuttosto il bgrip uno che consente, oltre che usarlo appeso alla cintura, di usare lo spallaccio dello zaino.
Ho sia il capture pro che il bgrip uno. Il capture pro è fatto meglio ma "soffre" il problema di andare bene solo su zaini che hanno spallacci stretti e non troppo spessi e i miei Osprey sono tutti spessi e larghi....
 
Grazie mille @maxfontana, info preziose. Stavo vedendo anche questo sistema di aggancio: che ne dici?http://www.bgrip.com/it/bhbeltholster/
Sembra simile al PeakFinder ma con la flessibilità di potersi applicare anche in cintura (che non so se sia meglio ma se è buono uguale e questa opzione è in più perché no?)
guarda che io il clone peak lo attacco alla cintura. Ho tagliato una fettuccia da una braga di un jeans da buttare e lo tengo appeso con quello.
 
Ciao @Herr, scusate vado OT per non aprire un'altra discussione, mi dai qualche info in più sulla G1?
Per @C2C7 sono contento che hai aspettato ascoltando i consigli e trovato una soluzione valida, volevo solo dirti che finché peserai l'attrezzatura in gr sarai sempre ok, io vado a kg e sono sempre in difficoltà nelle escursioni lunghe...:poke:
:rofl::rofl:
--- ---

Della Bgrip valuterei piuttosto il bgrip uno che consente, oltre che usarlo appeso alla cintura, di usare lo spallaccio dello zaino.
Ho sia il capture pro che il bgrip uno. Il capture pro è fatto meglio ma "soffre" il problema di andare bene solo su zaini che hanno spallacci stretti e non troppo spessi e i miei Osprey sono tutti spessi e larghi....
In effetti mi sembrava vero il contrario: l’uno è fatto solo per lo spallaccio, mentre il BH va sia sulla cintura che sullo spallaccio (se vai nella descrizione sul sito si vede bene)
 
io mi ci trovo benissimo!
ha un limite: non ha un efv integrato, quindi devi sempre usare lo schermo e questo ha delle conseguenze: in condizioni limite di estrema luminosità (es. in ghiacciaio in pieno sole) lo schermo è meno leggibile ; in ottica di massimo risparmio energetico, un mirino consuma meno energia di uno schermo. Va detto comunque che si tratta di uno schermo di alta qualità, molto luminoso, che rimane sempre utilizzabile in ogni situazione; inoltre è touch (e funziona da dio) anche se tutti i controlli sono selezionabili anche con comandi fisici.
Per il comparto ottico siamo su ottimo livello, sia per luminosità, focale e resa al buio (poco rumore), sia per lo zoom 5x (per un uso paesaggistico, naturalistico e macro va benissimo) ed avendo un buon sensore se la cava egregiamente nelle varie situazioni (luci contrastate, scarsa luminosità, luce piatta etc....).
L'obiettivo ha la filettatura per montare, volendo, paraluce e filtri vari. Io non li uso però, perchè cresce l'ingombro della macchina che, per i miei scopi, è già al limite.
 
Ultima modifica:
un altro motivo valido per avere il mirino è se sei un po' presbite: il mirino ha la correzzione e risolvi, lo schermo LCD no e devi fare metti togli occhiali, un disastro.
Io l'avevo voluta col mirino per le condizioni succitate non ci avevo pensato agli occhiali
 
io mi ci trovo benissimo!
ha un limite: non ha un efv integrato, quindi devi sempre usare lo schermo e questo ha delle conseguenze: in condizioni limite di estrema luminosità (es. in ghiacciaio in pieno sole) lo schermo è meno leggibile ; in ottica di massimo risparmio energetico, un mirino consuma meno energia di uno schermo. Va detto comunque che si tratta di uno schermo di alta qualità, molto luminoso, che rimane sempre utilizzabile in ogni situazione; inoltre è touch (e funziona da dio) anche se tutti i controlli sono selezionabili anche con comandi fisici.
Per il comparto ottico siamo su ottimo livello, sia per luminosità, focale e resa al buio (poco rumore), sia per lo zoom 5x (per un uso paesaggistico, naturalistico e macro va benissimo) ed avendo un buon sensore se la cava egregiamente nelle varie situazioni (luci contrastate, scarsa luminosità, luce piatta etc....).
L'obiettivo ha la filettatura per montare, volendo, paraluce e filtri vari. Io non li uso però, perchè cresce l'ingombro della macchina che, per i miei scopi, è già al limite.
Grazie della risposta, non ho difetti nella vista ma devo dirti che il discorso mirino per me è importante, sarà l'abitudine ma noto che mirare con lo schermo mi porta a fare qualche errore, il più comune è prendere tropo campo intorno al soggetto. Per il resto le caratteristiche mi sembrano veramente buone!
 
devo dirti che il discorso mirino per me è importante
Allora, per completare l'informazione, un mirino elettronico ad alta definizione lo può montre come optional ed è disponibile in due tipi: EVF1 ed EVF2. Va inserito sulla slitta del flash.
Io non l'ho preso sempre per una questione di ingombri, inoltre costava molto caro all'epoca e quindi, la spesa non valeva l'uso marginale che ne avrei potuto fare; oggi forse nell'usato lo trovi a prezzi accessibili.
Però in fondo, nel parlare della G1X mark II oggi bisogna considerare che si tratta di un prodotto di 7 anni fa: in Italia è arrivata nell'estate 2014 (io l'avevo comprata sul finire dell'anno o ad inizio 2015, ora non ricordo bene).
Oggi ad esempio la G5X mark II, che per certi aspetti ottici (sensore, diametro lente, etc.) può essere astrattamente inferiore, poi nell'uso concreto è migliore perchè ha un'elettronica più moderna, definizione maggiore, un EVF a scomparsa integrato, è più compatta e leggera, etc. etc.
 
Ultima modifica:
Alto Basso