Recensione Fox Core folder knife by Vox

ho visto la tua recensione su YouTube.
Ero interessato alla versione col manico blu.
mi pare proprio un bel coltellino.

Comunque Fox sta lavorando bene. Si appoggia a designer eccellenti e ha migliorato la qualità costruttiva.
Dovrebbe fare un bell'upgrade dei materiali però.
 
ho visto la tua recensione su YouTube.
Ero interessato alla versione col manico blu.
mi pare proprio un bel coltellino.

Comunque Fox sta lavorando bene. Si appoggia a designer eccellenti e ha migliorato la qualità costruttiva.
Dovrebbe fare un bell'upgrade dei materiali però.
Ciao. Sono Alex, sono qui da poco. Ho comprato qualche anno fa, della Fox, il mod. "577", un bel serramanico con manico in micarta, più per nostalgia di quando ho fatto la naja - il Fox era il sogno di noi parà - e per una passione antica per i coltelli, che per effettiva necessità di utilizzo. Facendo il cuoco poi, il coltello per me è come il pc per un impiegato..! Proprio ieri, girando per forum e siti vari, ho scoperto che il mio serramanico, che ho pagato intorno ai 90 euro - cifra che mi sembrava un po' alta, ma il negozio dove l'ho comprato diciamo che non è proprio economico... - è costruito con lo stesso acciaio usato, oltre ad altri, da Extrema Ratio, il "NCo690". La lama ha uno spessore di 4 mm e un filo - per carità non è stato ancora maltrattato - con il quale riuscivo a radermi. Il manico rifinito egregiamente e con una buona ergonomia, anche per mani grandi, è anche bello da vedere. Direi che anche i materiali sono all'altezza, almeno per quello che ho io.
 
Ciao. Sono Alex, sono qui da poco. Ho comprato qualche anno fa, della Fox, il mod. "577", un bel serramanico con manico in micarta, più per nostalgia di quando ho fatto la naja - il Fox era il sogno di noi parà - e per una passione antica per i coltelli, che per effettiva necessità di utilizzo. Facendo il cuoco poi, il coltello per me è come il pc per un impiegato..! Proprio ieri, girando per forum e siti vari, ho scoperto che il mio serramanico, che ho pagato intorno ai 90 euro - cifra che mi sembrava un po' alta, ma il negozio dove l'ho comprato diciamo che non è proprio economico... - è costruito con lo stesso acciaio usato, oltre ad altri, da Extrema Ratio, il "NCo690". La lama ha uno spessore di 4 mm e un filo - per carità non è stato ancora maltrattato - con il quale riuscivo a radermi. Il manico rifinito egregiamente e con una buona ergonomia, anche per mani grandi, è anche bello da vedere. Direi che anche i materiali sono all'altezza, almeno per quello che ho io.
Sono buoni coltelli non eccezionali ma buoni, però mi risulta che il 577 sia in 440 e non in NCO690, il che a mio parere è anche meglio. Il modello dovrebbe essere uno di questi due:
0677BAE5-E8C4-4625-AAA1-29CBFF7E32F6.jpeg

F888E1AE-53E9-4EDF-AB3B-6D7248E70EA4.jpeg

B8EA2C45-61CE-44CA-B4D5-083CA077E119.jpeg
 
Fox lavora bene e già da un po' si affida a disegni di maker famosi o appassionati, contribuendo a rendere interessante il loro, forse un po' troppo vasto, catalogo. Sui materiali purtroppo sono ancora fossilizzati su acciai tradizionali e l'acciaio al carbonio lo vedono come fumo sugli occhi.
 
Sono buoni coltelli non eccezionali ma buoni, però mi risulta che il 577 sia in 440 e non in NCO690, il che a mio parere è anche meglio

Perfettamente d'accordo, i fox sono buoni coltelli, ma non hanno niente di eccezionale. Le linee sono migliorate con le nuove collaborazioni. Se non temprato ad hoc, l'n690 è decisamente peggio del 440c, da cui deriva, soprattutto nella riaffilatura.
 
Perfettamente d'accordo, i fox sono buoni coltelli, ma non hanno niente di eccezionale. Le linee sono migliorate con le nuove collaborazioni. Se non temprato ad hoc, l'n690 è decisamente peggio del 440c, da cui deriva, soprattutto nella riaffilatura.
Tutto vero.
Ultimamente sta usando m390 sui piccoli slipjoint e pare sia temprato bene.
Sarebbe bellissimo vedere questo acciaio usato da fox su cose più grandi rispetto a Livri e Libar.
Comunque anche quando usano acciai semplici, hanno prezzi di listino sostenuti.
Forse troppo.
Inoltre il catalogo è molto ampio.
Forse troppo.
 
Sono buoni coltelli non eccezionali ma buoni, però mi risulta che il 577 sia in 440 e non in NCO690, il che a mio parere è anche meglio. Il modello dovrebbe essere uno di questi due:
Vedi l'allegato 212317
Vedi l'allegato 212318
Vedi l'allegato 212319
Come puoi vedere dall'incisione sulla lama, è proprio acciaio NCO690. Poi il discorso sulla qualità, è sempre legato all'utilizzo e alla manutenzione che ne fai. Come nel mio lavoro, in cucina: un acciaio duro mantiene il filo più a lungo ma è più difficile da affilare e viceversa...sempre considerando poi che più è duro il materiale, più tende a rompersi. Io in cucina adesso sta lavorando con una mannaia cinese di acciaio armonico: si ossida, si macchia. Però la affilo in un attimo con l'acciaino e taglia come un rasoio. Pagata € 5,50..!
--- ---

Come puoi vedere dall'incisione sulla lama, è proprio acciaio NCO690. Poi il discorso sulla qualità, è sempre legato all'utilizzo e alla manutenzione che ne fai. Come nel mio lavoro, in cucina: un acciaio duro mantiene il filo più a lungo ma è più difficile da affilare e viceversa...sempre considerando poi che più è duro il materiale, più tende a rompersi. Io in cucina adesso sta lavorando con una mannaia cinese di acciaio armonico: si ossida, si macchia. Però la affilo in un attimo con l'acciaino e taglia come un rasoio. Pagata € 5,50..!
Ho appena visto che esistono due versioni, le ho entrambe: una in NCO690 e una in 440...
 
È un po' più complessa la questione acciai....semplificando, gli acciai inox a fronte di una elevata resistenza all'ossido, hanno una minore tenuta del filo, si riaffilano un po' meno facilmente e hanno anche una minore resilienza. Per cui l'inox sarebbe da preferire solo per piccole lame, per lame di coltelli chiudibile, oltre che per coltelli da cucina (l'inox è obbligo di legge per questioni igieniche). Per tutto il resto, gli acciai al carbonio sono più indicati su lame 'outdoor'. Ovviamente quello che ho scritto non va preso in senso assoluto, visto che, ripeto, il mondo degli acciai è vasto e vengono lanciqti sul mercato leghe sempre più prestazionali, senza considerare il fatto che raramente un utilizzatore medio usa il coltello portandolo al limite.
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso