Recensione FOX PERSER recensione illustrativa

1614104479013.jpg


Vi propongo una recensione illustrativa del nuovo prodotto lanciato sul mercato dalla Fox nel mese di marzo 2021.
Parliamo del PERSER, codice prodotto FX 143 MB, il più piccolo della nuova linea di coltelli in Niolox realizzati in collaborazione col designer tedesco Markus Reichart.
Il nome scelto dalla casa italiana deriva dal tedesco e significa PERSIANO.
Il motivo di tale scelta è facilmente intuibile da due fattori:
- La lama ha un disegno che ricorda i coltelli da combattimento persiani, con il dorso ricurvo e la punta accentuata.
- Il designer è il tedesco e di conseguenza ha voluto usare il nome nella sua lingua madre.

1614104479042.jpg


Questo Fox entra a pieno diritto nella categoria dei coltelli a lama fissa di piccole dimensioni, una fascia di mercato che da sempre ha il suo peso e nella quale in molti hanno ricominciato ad investire.
E’ chiaramente votato al taglio puro, si adatta alla lavorazione di qualunque materiale ed è facile da portare visto il peso ragionevole.
Si discosta dalla concorrenza per la linea e per i materiali scelti, ma si propone ad un prezzo di listino importante. Vedremo se sul campo sarà in grado di dire la sua.
Come sempre accade nelle mie recensioni, ho utilizzato questo coltello in maniera esclusiva per almeno un mese. Un tempo sufficiente per trarre parecchie conclusioni, anche se il giudizio definitivo lo si può avere dopo molto più tempo.

1614104479048.jpg


CARATTERISTICHE TECNICHE:
Qui di seguito le misure e i dati salienti in una tabella riassuntiva.

1615362454436.jpg



MATERIALI UTILIZZATI:

L’acciaio utilizzato per la lama è il Niolox. Si tratta di una sorta di semi inox, da molti definito il Super D2. Non è molto frequente, anzi il suo utilizzo è abbastanza limitato, in particolare in Germania, dove viene prodotto dalla Lohmann.
Noto per essere usato in utensili destinati ad usi intensi. Difficile da lavorare e da rifinire ma resistente.
Ha una buona tenuta del tagliente e discreta tenacità. Contiene niobio, uno dei migliori formatori di carburo. Nei coltelli, l'intervallo di durezza di lavoro tipico è 58-63 HRC. Anche senza la tecnologia PM, è un acciaio a grana molto fine. Stranamente, anche se non è una lega costosa, è poco apprezzata dai coltellinai, tanto che risulta essere utilizzata principalmente nell'Europa Continentale.
E’ una buona scelta per realizzare coltelli da caccia o da campo per merito dalla sua buona tenacità e buona capacità di tenuta del tagliente.

1918ec82fd91a82e65248fa03411624c_zps58cdc197.jpg


Il manico è in micarta Juta lavorata con grande attenzione per renderla lucida. La tonalità è vicina al nero.
Nulla da aggiungere su questo materiale che ben conosciamo.
Il fodero è in cuoio nero con logo Fox, realizzato in Italia.

1613643154817.jpg



LAMA:

Salta subito all’occhio la forma della lama che come dicevo ricorda i coltelli persiani. In commercio ci sono diversi marchi che ripropongono questo stile. La lunghezza è di soli 9 centimetri e lo spessore di 4 millimetri. Da ciò già si evince la natura del coltello, votato al taglio puro.
E’ temprato in un range tra 59 e 61 HRC, senza trattamento protettivo.
Il dorso ha la tipica curvatura leggera verso l’alto e purtroppo non è stondato.
Il tagliente termina con un piccolo tallone ed un ricasso molto corto. Questo consente di avere una presa vicina ma sicura, a tutto vantaggio della precisione nel taglio.
Il tagliente curva in maniera maggiore rispetto al dorso e si unisce alla punta, la quale può risultare un po' fragile.
L’affilatura è notevole. Sono presenti il loghi del maker e della casa sul piatto di lama poco prima del ricasso.

1613830860129.jpg



IL MANICO:

per contenere le misure generali, il manico è abbastanza corto. Siamo a circa 11 centimetri. La forma ergonomica consente di avere grande comodità e di proteggere l’indice pur in assenza di una vera e propria guardia pronunciata.
La micarta è lucida ma non scivolosa. Sono presenti tre fori a vista, i quali alleggeriscono la struttura e consentono di legare il coltello ad un bastone a mo di lancia.
Il terzo foro, posizionato sul fondo, è fatto per il laccetto e ha lo stesso diametro degli altri due.
La parte superiore del manico ha uno sviluppo molto orizzontale e termina verso il fondo in maniera pronunciata. Questo dettaglio infastidisce il palmo nel caso in cui l’utilizzatore avesse mani grandi. Ho provveduto a stondarlo.
Sarebbe bastato un solo centimetro in più per migliorare nettamente la fruibilità del progetto.

1615571697700.jpg
1614756030001.jpg


FODERO:
semplice realizzazione in cuoio con passante per la cintura. Porto verticale.
Belli i loghi che danno personalità. Nessuna protezione interna ma ottima ritenzione.

1613643154829.jpg
1613643154822.jpg
1613643154812.jpg



ALCUNE PROVE DI TAGLIO:

Stante la pandemia in atto, le prove sono state eseguite in ambiente circoscritto e limitato. Mi riprometto di sfruttare al meglio il coltello quando sarà possibile farlo.
Appena arrivato era in grado di tagliare la carta senza impuntamenti. Non è stato necessario ravvivarlo neppure alla fine delle prove effettuate in questo mese.
Nel taglio puro da il meglio, se solo fosse stato più comodo il manico avrebbe meritato il massimo dei voti. Ma purtroppo dopo un pò che lo si usa si sente la mancanza di spazio per la mano.
Inoltre, nei tagli di precisione nei quali si appoggia il pollice al dorso, si sente la mancanza di una stondatura che renderebbe più comodo il lavoro.
Ho evitato prove di taglio ad impatto vista la leggerezza del coltello.
Ho tentato il batoning con ottimi risultati su trochetti di piccole dimensioni.
Sembra di usare un coltello da cucina tanto è efficace. Ma è anche robusto e non disdegna di essere maltrattato. Facendo attenzione alla punta.

1614443223777.jpg
1614443223774.jpg
1615315112187.jpg
1615315112185.jpg
1614432183913.jpg
1614432183915.jpg
1614441393075.jpg
1614432183917.jpg
1615642133926.jpg
1615642133906.jpg
1615642133928.jpg


CONSIDERAZIONI FINALI:
Fa quel che promette e lo fa con il suo stile.
Se cercate un coltello per tagliare, efficace e robusto, questo fa per voi.
Ha ottime prestazioni ed è affidabile. Uno dei migliori slicer mai provati.
L’esborso economico però è troppo sostanzioso, siamo a 149 euro di listino.
All’atto pratico, il prezzo è solo in parte giustificato dai contenuti e dai risultati.
I tre difetti principali sono:
Manico corto.
Dorso non stondato.
Prezzo elevato.
Grazie per la vostra attenzione.

1615730213138.jpg
 
Ultima modifica:
Sempre ottime le tue recensioni e corredate da belle foto :si:

Una domanda OT: dici che "lanciato sul mercato dalla Fox nel mese di marzo 2021" , quindi adesso, e come fai ad avere già quelle zucchine?
 
Sempre ottime le tue recensioni e corredate da belle foto :si:

Una domanda OT: dici che "lanciato sul mercato dalla Fox nel mese di marzo 2021" , quindi adesso, e come fai ad avere già quelle zucchine?
Grazie Wombat, sono contento che ti sia piaciuta la recensione.
Circa le verdure, ho il mio spacciatore di zucchine di fiducia.
Che per la cronaca detesto, infatti le compro per i bambini.
 
eh si. proprio non capisco come cappero facciano a non prestare attenzione a certi parametri.
Be', su di un coltellino cosi di poco più di 100 g e votato al taglio puro, forse non ci sarebbe bisogno di una impugnatura bella salda con tutte e 5 le dita, voglio dire non è che si debba applicare della gran forza...

Però è anche vero che per 1-2 cm di manico in più non si rovinano! :biggrin:
 
Be', su di un coltellino cosi di poco più di 100 g e votato al taglio puro, forse non ci sarebbe bisogno di una impugnatura bella salda con tutte e 5 le dita, voglio dire non è che si debba applicare della gran forza...

Però è anche vero che per 1-2 cm di manico in più non si rovinano! :biggrin:
e' vero Roby, ma da quella sensazione di non riuscire ad avere il massimo dal coltello.
Tipo voler guidare in pista un'auto sportiva ma con le gomme logore. vabbe' forse ho esagerato...
 
Grazie Massimo della ottima recensione e complimenti per le bellissime foto.
Il Perser lo trovo bellissimo, mi intrigano un sacco il profilo lievemente "persiano"e i materiali utilizzati, soprattutto il Niolox, col quale tuttora non possiedo alcun coltello ma ho letto e sentito buonissime cose.
Purtroppo per le mie mani 11 cm di manico sono troppo pochi per un coltello full-size, e il Perser direi che non ha le caratteristiche di un neck knife da backup (vedi dimensioni e tipo di fodero), perciò nel mio caso mi sentirei di doverlo scartare. Peccato, visto che per quanto riguarda la lama mi convince al 99% (anche io preferisco il dorso stondato, soprattutto in lame di queste dimensioni che chiamano il lavoro di fino e quindi invogliano in continuazione ad usare il pollice sul dorso, ma tutto sommato ci potrei tranquillamente passare sopra), così come l'estetica. Se solo la Fox avesse optato per allungare il manico di 1 cm/1cm e mezzo...
Lo vedo un po' come vedo le moto naked: mi fanno impazzire, ma invariabilmente non sono per nulla adatte alla mia corporatura.
 
Ultima modifica:
Grande Rocky, belle foto e coltello stupendo! Leggero stasera con calma la rece. A quando gli affiancherai anche il fratellone FX 140 XL? ;)
Peccato per il fodero non reversibile... C'è ancora poca attenzione da parte di molti produttori su soluzioni totalmente ambidestre, per accontentare anche a quella fetta sfigata di mercato, che comunque è presente ed acquista. Nel mondo armiero ci sono arrivati quasi tutti negli ultimi anni, nella coltelleria si deve ancora fare questo passo.
A questo giro hai messo al lavoro anche tuo figlio, sono sicuro che tra qualche anno ti farà concorrenza sulle recensioni :D
 
Grande Rocky, belle foto e coltello stupendo! Leggero stasera con calma la rece. A quando gli affiancherai anche il fratellone FX 140 XL? ;)
Peccato per il fodero non reversibile... C'è ancora poca attenzione da parte di molti produttori su soluzioni totalmente ambidestre, per accontentare anche a quella fetta sfigata di mercato, che comunque è presente ed acquista. Nel mondo armiero ci sono arrivati quasi tutti negli ultimi anni, nella coltelleria si deve ancora fare questo passo.
A questo giro hai messo al lavoro anche tuo figlio, sono sicuro che tra qualche anno ti farà concorrenza sulle recensioni :D
hai ragione. manca sempre l'attenzione al fodero per mancini. sul 95% dei coltelli direi…..
Il fratellone non lo prenderò. Manico corto anche li. Solo che quando choppi o lavori di potenza non puoi farlo con pochi centimetri di spazio a disposizione.
Eh si, come sai il più piccolo mi porta la birra (anzi ci ha portato la tua birra!) ed il grande lavora.
Il medio batte la fiacca. Lo si vede che se la da a gambe in fondo a destra….
 
Il discorso sul manico, penso sia anche un fattore di abitudine, sicuramente andrebbe provato. È vero che è corto ma la sagomatura terminale del manico può fungere da arresto per la presa a 3 dita e con l'aggiunta di un lacciolo a scorsoio avresti un'ottima presa sicura e basculante per il chopping. Poi se pensate ai Leuku lapponi, hanno spesso un manico corto (più di alcuni Puukko) e tozzo ma con la parte terminale che si allarga, proprio per favorire questa presa (che Federico mi fulmini se ho detto una castroneria.. XD). A me ispira molto il 140 e penso sia un validissimo compagno all'occorrenza anche per la preparazione del cibo, per lunghezza, bisellatura e acciaio utilizzato
 
Sicuramente l'abitudine ha il suo peso ma in questo specifico caso hanno sbagliato il progetto del manico, secondo me.
Lasciando da parte il chopping (che è poco praticabile visto il peso piuma) e concentrandoci sul lavoro di taglio puro, esso riesce molto meglio se la presa è salda, ne guadagna in precisione e in forza.
Comunque non è uno strumento da utilizzo continuativo e duraturo, quindi ci può stare.
 
Bellissima recensione!! La aspettavo!! Mi piace molto il design in stile persiano, che trovo davvero piacevole ed accattivante. Molto bene anche l'acciaio e i materiali usati in generale. La fox sta lavorando bene e le aspettative per il futuro sono buone. Peccato solo per alcune sbavature, come la lunghezza del manico; che è comunque un fattore importante nel valutare un coltello. Basta vedere, estremizzando il concetto, quanto guadagna un progetto come lo skrama grazie al manico lungo.
 
Bravo, ottima recensione, per il manico mmmmm., sbaglio od è una tendenza a fare manici sempre più corti? A mio parere sarebbe preferibile una lama più corta con un manico più lungo, rimanendo nelle dimensioni .
 
Bravo, ottima recensione, per il manico mmmmm., sbaglio od è una tendenza a fare manici sempre più corti? A mio parere sarebbe preferibile una lama più corta con un manico più lungo, rimanendo nelle dimensioni .
Hai ragione Ermanno.
Non so perché succeda, forse il mercato acquista ma non utilizza.
È una mia ipotesi, ma trovare il manico giusto è doveroso se si vuole usare realmente il coltello
 

Discussioni simili



Alto Basso