Recensione Garmin Inreach Se+

Da diversi mesi mi ero messo in testa che prima o poi avrei comperato uno di questi giocattolini e purtroppo, una recente tragedia successa a pochi chilometri da casa mia, dove il malcapitato avrebbe molto probabilmente potuto essere salvato in tempo se solo avesse avuto un dispositivo di rintracciamento, mi ha fatto accelerare i tempi e non indugiare ulteriormente. Sono un lupo solitario. Le mie uscite settimanali sono quasi sempre in solitaria. Non disdegno la presenza umana di un compagno ma nel corso del tempo ho capito che riesco ad apprezzare la vera essenza della montagna ed entrare in simbiosi con essa, specialmente se sono solo. La mia figura di padre di due bimbi piccoli mi impone però anche una certa responsabilità nei confronti della mia famiglia.....
Ed ora una rece veloce di questo prodotto che risulta essere " l'evoluzione" del famoso delorme inreach, dopo che la Delorme stessa è stata acquistata dal colosso Garmin.
La confezione è spartana e la dotazione ridotta all'osso. Al suo interno troviamo:
gps
cavo usb
moschettone per aggancio
manualetti cartacei
Salta quindi all'occhio la mancanza di un caricatore usb. Poco male in quanto un qualsiasi caricatore con attacco USB andrà bene però, visto quello che lo fanno pagare, potevano anche metterlo!
Il costo: portato a casa a 360 euro spedito. Bene direi perchè pensavo di spendere quasi 100 eur in più.
Non ho mai avuto tra le mai il Delorme ma questo garmin mi sembra bello massiccio. Ha un certo peso e trasmette solidità. La pressione e la risposta dei tasti è precisa. Il tasto di SOS che speriamo di non dover mai premere è ben protetto sotto un capuccio protettivo che bisogna preventivamente sollevare per aver accesso al famigerato tasto. Direi assolutamente impossibile che venga premuto inavvertitamente. Le funzioni del menù sono quelle che si possono trovare anche sul vecchio Delorme. Il "grosso" del lavoro lo si profila tramite il sito web tramite il quale si configura molto facilmente il dispositivo. Per il piano annuale base che ho scelto, ci sono ancora i soliti tre messaggi preimpostabili gratuiti che si possono spedire con la pressione di 2-3 tasti. L'operazione è risultata essere molto veloce. Il sito è graficamente accattivamente e di facile fruizione. Il fatto di non avere la tracciatura inclusa non lo ritengo un grosso problema in quanto nei messaggi gratis preimpostati, il destinataro dell'sms/email riceverà anche un link che rimanda alla posizione su una mappa dalla quale è stato inviato il messaggio stesso. Ho trovato carino poter vedere sulla mia webpage personale a fine escursione, tutti i messaggi inviati posizionati sulle coordinate relative di invio e contenenti il testo del messaggio( vedere esempio sotto).
Dal punto di vista della ricezione/reattività, sebbene abbia fatto solo due uscite fino ad ora, mi posso ritenere assolutamente soddisfatto. Sabato scorso ho fatto 3 ore sotto acqua e neve con un cielo plumbeo. Sulla cima della montagna, a cielo coperto ma totalmente sgombero, dall'invio alla conferma dell'invio sono passati mediamente 20 secondi. Al rientro, nel bosco fitto e IN MOVIMENTO, la media di invio si è aggirata sui 2 minuti. Invii cmq. sempre avvenuti con successo.
In definitiva non credo di aver detto nulla in più rispetto a quanto già recensito parlando del Delorme. Alla fien si tratta dello stesso prodotto, rivisto graficamente e poco altro.
Sulla questione del costo dei piani: per chi sceglie il piano annuale, la fatturazione è comunque mensile. Non ti tolgono tutti i soldi in una tranche unica. Fanno un prelievo dalla carta di credito ogni mese.
In conclusioneparagono questo prodotto ad una assicurazione. La paghi e ti rode doverla pagare e speri pure di non doverne mai abbisognare ma nel caso in cui ti dovesse servire, sei ben contento di averla sottoscritta!
Per qualsiasi domanda....son qua ;)
ciao e grazie
Max
 

Allegati

  • 20170510_194321.jpg
    20170510_194321.jpg
    251,4 KB · Visite: 363
  • 20170510_194351.jpg
    20170510_194351.jpg
    204,9 KB · Visite: 419
  • 20170510_194403.jpg
    20170510_194403.jpg
    232,4 KB · Visite: 366
  • 20170510_194432.jpg
    20170510_194432.jpg
    173 KB · Visite: 410
  • Clipboard01.jpg
    Clipboard01.jpg
    114,1 KB · Visite: 410
Il costo è di 14,99 eur prelevati mensilmente più una tantum di 24,99 che vengono addebitati in fase iniziale di sottoscrizione. Paragonati ai piani che proponeva delorme, fa un po' in****e quanto la garmin ci abbia mangiato sopra ma sappiamo tutti come funzionano le cose ;)
Trovo invece spropositati i piani freedom. Ho fatto due calcoli ma alla fine ho optato per questo annuale..Se penso a quanto spende sistematicamente una persona che fuma, 15 eur al mese non sono nulla.....
 
Sta differenza di prezzo sinceramente è ridicola. Io con il delorme piano annuale base spendo 11 euro al mese. Da non credere....
 
Sta differenza di prezzo sinceramente è ridicola. Io con il delorme piano annuale base spendo 11 euro al mese. Da non credere....

Infatti ho temporeggiato e pure scritto ad un rivenditore inglese di delorme il quale mi ha però confermato che, vecchio delorme o nuovo garmin, il website di attivazione è quello della garmin e le tariffe sono quelle aggiornate......
 
L'InReach chiama il GEOS.
C'è una convenzione (come per lo Spot) per avere l'assicurazione GEOS per le spese di soccorso a un prezzo vantaggioso?
 
L'InReach chiama il GEOS.
C'è una convenzione (come per lo Spot) per avere l'assicurazione GEOS per le spese di soccorso a un prezzo vantaggioso?

Ti allego quello che ho trovato sotto il mio account. Io sono socio CAI e da quello che ho capito, se premo il pulsante, il GEOS chiama il 118 soccorso alpino il quale mi offre già copertura assicurativa.....
Qualcuno mi corregga se ho detto castronate.....
 

Allegati

  • GEOS.jpg
    GEOS.jpg
    37,3 KB · Visite: 405
Ti allego quello che ho trovato sotto il mio account.
Sì, era quello che volevo sapere.
Il problema di essere "assicurati" non è tanto per l'Italia, dove tra "gratuità" (in via di estinzione...) e assicurazioni cai o di altri, te la cavi con pochi euro l'anno.
E in Italia certamente vengono attivati dei servizi pubblici (118, CNSAS, guardia costiera, vigili del fuoco, ecc.) perché sono gli unici ad avere mezzi adeguati su tutto il territorio nazionale.

La cosa cambia se vai all'estero dove magari la copertura che hai non vale e dove magari (nei paesi "esotici") lo stato non ha strutture logistiche efficienti. Allora intervengono servizi privati, ed è "un attimo" spendere migliaia di euro...

Poi una cosa è essere assicurati per il soccorso, un'altra sono le spese sanitarie e un'altra ancora il rientro sanitario di emergenza....
Ma vado off-topic.
 
Max, grazie per la bella recensione.
Ho dato un'occhiata al piano di abbonamento Safety, che mi pare sia il tuo e che, nel caso proceda all'acquisto, sottoscriverei.
Qualche info relativamente al piano:
-messaggi di testo inclusi: 10. Al mese?
-cos'è il ping posizione, una richiesta fatta dal portale da altri per vedere dove sei?
-una persona che ha accesso all'account vede automaticamente i punti rilevati con i messaggi predefiniti, oppure bisogna lanciare i singoli link contenuti negli sms/mail?
grazie ciao
 
C57: qui di seguito le risposte ai tuoi quesiti:
1) gli sms inclusi sono 10 . Allo scadere del mese NON accumuli ma si azzerano, indipendentemente dall'averli utilizzati o meno. Attenzione! Se RICEVI messaggi, questi vengono conteggiati e quindi scalati dal tuo piano.

2) il ping posizione: allora, sul piano base, a meno che tu non voglia pagare 10 centesimi per ogni invio , è meglio disattivarlo dal dispositivo. In pratica, ma già lo saprai, puoi decidere di inviare ogni tot minuti la tua posizione. Nel piano base ogni invio si paga. Personalmente ne faccio a meno anche perchè se voglio far sapere dove sono, basta inviare un messaggio predefinito gratis e all'interno della mail che arriva al destinatario c'è un linlk che ti rimanda ad una mappa con la tua posizione evidenziata. Tutto questo SENZA nessun costo aggiuntivo. La funzione di cui chiedi lumi funziona esattamente come stai ipotizzando. Io non do segni di vita (o semplicemente un mio familiare vuole vedere dove sono). Si logga al portale ed invia una richiesta di ping. Il garmin restituisce le coordinate e il familiare vede dove mi trovo. Tutto questo a 10 cent per ogni richiesta.
3) una persona che ha accesso al portale vede tutti i punti che hai inviato tramite mesg predefiniti visualizzati sulla mappa. poi cliccando sul singolo waypoint puoi vedere coordinate, ora di invio e anche livello della batteria del garmin.

A disposizione
Max
 
Tutto molto chiaro.
Può essere simpatico avere il rilevamento compreso nel piano Recreation, ma il raddoppio del canone è una esagerazione. Tra messaggi pre, ping e SOS mi pare che il piano Safety non abbia buchi per lo scopo primario dello strumento.
Peccato sia diventato Garmin.
Grazie, ciao
 
Alto Basso