Giacca per escursioni

Anche io ho la marmot alpha 60, che dire, é uno spettacolo. Per chi fa attivitá ad intensitá medio- alta in montagna il polartec alpha é veramente una svolta, evita il continuo metti - togli e fa risparmiare uno strato, invece di intimo+pile+guscio leggero fai intimo+polartec e vai come un treno.
Bella e leggera
Adesso sono ancora più indeciso ahahah
Proverò il polartec alpha nel caso non bastasse opterò per un guscio
Grazie a tutti
 
Bella e leggera
Adesso sono ancora più indeciso ahahah
Proverò il polartec alpha nel caso non bastasse opterò per un guscio
Grazie a tutti
Un guscio ti serve comuque per proteggerti dalla eventuale pioggia forte , ma in questi io preferisco un bel poncho lungo ed arioso che mi protegge anche lo zaino e la zona del sedere e delle cosce.
 
No questa è più da freeride come la vecchia garibaldi. Pesa un casino e occupa un casino.
Meglio andare su giacce leggerissime tipo karpos
--- Aggiornamento ---

Questa va bebe se scebdi e basta ma il salita muori di caldo.
Vediti la roba specializzata (non so millet,karpos,CAMP ecc)
 
Ultima modifica:
Dunque, questo weekend ho fatto una lunga camminata in altipiano del Cansiglio. All'alba con temperatura intorno ai 5°. Primo strato una maglietta a maniche corte termoregolante, sopra una kipsta, una wedze Decathlon che é un pile sottogiacca da sci.
Uscito dall'auto però per mantenermi caldo ho indossato anche la windstopper, berretto in lana e scaldacollo. Il giro prevedeva poco dislivello e per la prima ora stavo bene. Ma alla prima rampa nel bosco, dopo 15 minuti ho cominciato a sudare e praticamente per tutta la mattina sono rimasto in maniche corte e giacca windstopper.
Probabilmente ero troppo vestito all'inizio ma al mattino faceva freddino.
Piú che altro mi da fastidio avere gli indumenti bagnati dal sudore, quindi mi serve assolutamente un midlayer che tenga caldo ma che disperda l'umidità e il sudore.
Praticamente devo ancora capire come cavolo vestirmi soprattutto in questa stagione.
 
Dunque, questo weekend ho fatto una lunga camminata in altipiano del Cansiglio. All'alba con temperatura intorno ai 5°. Primo strato una maglietta a maniche corte termoregolante, sopra una kipsta, una wedze Decathlon che é un pile sottogiacca da sci.
Uscito dall'auto però per mantenermi caldo ho indossato anche la windstopper, berretto in lana e scaldacollo. Il giro prevedeva poco dislivello e per la prima ora stavo bene. Ma alla prima rampa nel bosco, dopo 15 minuti ho cominciato a sudare e praticamente per tutta la mattina sono rimasto in maniche corte e giacca windstopper.
Probabilmente ero troppo vestito all'inizio ma al mattino faceva freddino.
Piú che altro mi da fastidio avere gli indumenti bagnati dal sudore, quindi mi serve assolutamente un midlayer che tenga caldo ma che disperda l'umidità e il sudore.
Praticamente devo ancora capire come cavolo vestirmi soprattutto in questa stagione.
Intimo+giacca in polartec alpha con zip completa davanti
 
Dunque, questo weekend ho fatto una lunga camminata in altipiano del Cansiglio. All'alba con temperatura intorno ai 5°. Primo strato una maglietta a maniche corte termoregolante, sopra una kipsta, una wedze Decathlon che é un pile sottogiacca da sci.
Uscito dall'auto però per mantenermi caldo ho indossato anche la windstopper, berretto in lana e scaldacollo. Il giro prevedeva poco dislivello e per la prima ora stavo bene. Ma alla prima rampa nel bosco, dopo 15 minuti ho cominciato a sudare e praticamente per tutta la mattina sono rimasto in maniche corte e giacca windstopper.
Probabilmente ero troppo vestito all'inizio ma al mattino faceva freddino.
Piú che altro mi da fastidio avere gli indumenti bagnati dal sudore, quindi mi serve assolutamente un midlayer che tenga caldo ma che disperda l'umidità e il sudore.
Praticamente devo ancora capire come cavolo vestirmi soprattutto in questa stagione.
Aggiornamento sul vestiario
Stessa zona di escursione ma con temperatura più bassa (2/3°). Intimo icebreaker a manica lunga, mid layer la solita wedze, sopra una felpa in pile pesante da 20 euro :D . I' intimo in merino fa la differenza. Rimasto asciutto per tutta la mattina, poi a metà giornata sono rimasto solo con icebreaker e pile senza sentir freddo.

Oggi itinerario diverso, sentiero in salita, temperature sui 10°. Il mattino con intimo tecnico maniche corte e la felpa in pile. Sudorazione non eccessiva in salita. Ma per traspirazione e asciugatura la lana non si batte.
Arrivato a 1200 mt con una leggera brezza, ho cambiato l'intimo per restare asciutto, mantenuto il pile e sopra indossato la Marmot precip.
La precip tiene bene il vento ma se sotto non si è vestiti a dovere si soffre il freddo essendo pensata per la pioggia.
L'ho comunque tenuta per una mezz'oretta in discesa, poi tolta durante un tratto di risalita.
Direi comoda e leggera e comunque utile.
 

Discussioni simili



Alto Basso