Informazione Giro del Latemar

Sto pensando di fare un giro ad anello di due giorni sul Latemar con pernotto al bivacco Rigoni. La partenza/arrivo sarebbe dal lago di Carezza e all'incirca a fine maggio.

Volendo accompagnare persone non proprio dal cuore impavido, ci son difficoltà rilevanti sul percorso, considerando anche l'eventuale innevamento? Fosse per me non avrei grossi problemi, ma appunto son con delle persone poco esperte e non vorrei metterle in difficoltà
 
Ciao, che intendi per giro del Latemar? Hai già un percorso ben definito? A quel che ne so io e visto pure di persona a Febbraio, di innevamento se n'è visto ben poco sui monti.
Per quanto riguarda le difficoltà ne hai per tutte le gambe, fino ad arrivare a l'unica (penso) ferrata del posto che è i campanili.
Però lo sappiamo bene che da quelle parti i sentieri sono segnalati meglio delle autostrade per cui puoi effettuare dei cambiamenti abbastanza repentini da un giorno all'altro.
Salutami re Laurino
 
Ho già in mente il giro, l'ho disegnato al pc, ma al momento mi scoccia accenderlo :p
Passeremmo dal sentiero che porta alla ferrata, per poi deviare per evitarla, credo sia il sentiero 18 o 17
 
il percorso esposto a sud sarà libero da neve, non so quello al posterno... ti conviene chiamare qualche guida del luogo e chiedere.
per il resto il percorso è fattibile... occhio che il sentiero sotto la ferrata è comunque un po' esposto come visuale, qualcuno potrebbe soffrirne
 

Discussioni simili


Alto Basso