Escursione Giro Eremo di Trebbana ed Eremo di Gamogna

#1
Dati

Data: 20 - 21 ottobre
Regione e provincia: a cavallo tra Emilia Romagna e Toscana
Località di partenza: Ponte della Valle
Località di arrivo: Ponte della Valle
Tempo di percorrenza: 50' il primo giorno, 7 ore circa il secondo
Chilometri: -
Grado di difficoltà: E
Descrizione delle difficoltà: nessuna
Periodo consigliato: tutto l'anno
Segnaletica: buona
Dislivello in salita: -
Dislivello in discesa: -
Quota massima:
Accesso stradale: facile
Traccia GPS: [puoi caricare la tua traccia GPS nella Mappa Escursioni ed inserire il link permanente al posto di questo testo]


Descrizione

Essendo in 8 a partire (poi all'ultimo uno ha marcato visita per mal di schiena) dovevamo scegliere un posto per dormire abbastanza capiente e ci siamo indirizzati su Trebbana.
Arrivati al parcheggio di Ponte della Valle (poco dopo la località Badia della Valle), abbiamo imboccato il sentiero 549 che, in meno di un'ora (ma tutto in salita), ci ha portato a Trebbana, che ora è purtroppo incostudita. Uno del nostro gruppo aveva telefonato al Parroco per chiedere se era possibile pernottare e ci ha risposto che non c'era problema.

Ci siamo organizzati per la cena e ne abbiamo approfittato per festeggiare uno del gruppo che proprio il 20 ottobre compie gli anni!



Il giorno dopo, ci siamo incamminati salendo la Via Crucis con la classica sosta alla croce e sguardo al panorama (peccato per la foschia...)



Trebbana (Chiesa e ricovero) in lontananza





Abbiamo seguito il sentiero 555 in direzione Passo della Peschiera e abbiamo incontrato un sacco di funghi!



mazze di tamburo:









e anche un Phallus impudicus... :poke:



Salita per il Cozzo del Diavolo, mt 1074 slm





dal quale si ha una bella vista panoramica



peccato per la foschia...



Arrivati al Passo della Peschiera, risaliamo verso il monte Lavane e incontriamo ancora funghi: degli sconosciuti (per me) funghetti porpora



e delle commestibili vescie



Sì è fatta ora di pranzo e ci fermiamo su un pratone, al sole, dove i boscaioli hanno lavorato un bel po' e sfruttiamo i loro tronchi come panche



Il mio pranzo: sgombro grigliato sott'olio (in scatola) con cipolla rossa di tropea fresca, tagliata col Nessmuk di Whido:



Dopo pranzo, imbocchiamo il sentiero 521A che ci fa scendere in direzione Eremo di Gamogna



Già da lontano si sentono grida e schiamazzi: e il silenzio e la pace dell'Eremo?

E' pieno di gente!



abbiamo beccato, senza saperlo, la Giornata dei Giovani a Gamogna :wall:



ma l'Eremo non perde comunque il suo fascino:



il piccolo chiostro:



Ripartiamo e prendiamo il sentiero subito a fianco del cimitero abbandonato che ci riporta al parcheggio delle nostre macchine (e delle tante altre degli ospiti della festa).



Due belle giornate di sole, natura, divertimento e rilassatezza.
 

Ultima modifica:

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto