Ferrata Gli Orridi: Foresto e Chianocco

Dati Orrido di Foresto

Data: 20/09/2014
Regione e provincia: Piemonte - TO
Località di partenza: Foresto (TO)
Località di arrivo:
Tempo di percorrenza: 2 h + 1 h
Grado di difficoltà: D
Descrizione delle difficoltà: tratti atletici e strapiombanti
Periodo consigliato: quando la portata d'acqua è bassa
Segnaletica: Buona
Accesso stradale: Arrivati a Foresto lasciare la macchina in prossimità della chiesa e seguire i cartelli

Descrizione

Splendida gita con il buon kima, con la ferrata di Foresto bella e immersa in luoghi selvaggi e meravigliosi , assolutamente da fare.
La ferrata è da fare quando la portata d'acqua non è elevata, altrimenti ci si bagna di sicuro.
Giunti a Foresto si lascia la macchina davanti alla chiesa o in una piazzetta li vicina e si seguono i cartelli che ci portanono all'orrido, non confondetevi con le via di arrampicata.
Si percorre brevemente il letto del torrente e si arriva all'attacco della ferrata. Ci si trova sempre sulle pareti dell'orrido distanti tra di loro una deina di metri e anche meno, a parte il ferro non c'è traccia di elementi antropici, ma solo pareti, cascate, e tanta umidità e acqua.
La ferrata è quasi sempre in traverso tranne qualche tratto verticale.
Dopo la partenza si percorre il primo tratto di traverso fino al primo ponte tibetano il più lungo, altri pochi metri di traverso ed ecco il secondo ponte tibetano. Si prosegue e si arriva au una conca dove troviamo una bella cascata, si risale a fianco della cascata con alcuni tratti strapiombanti, è il pezzo più difficile della ferrata, le goccie d'acqua cadono sulle nostre teste, in altri periodi dell'anno è una lavata assicurata.
Superato questo tratto c'è un piccolo piano dove riprendere il fiato, dopo si riattacca con un altro tratto verticale con i soliti pezzi strapiombanti, finito questo tratto il terzo e ultimo ponte tibetano. Dopo l'utlimo tratto verticale e la ferrata è finita.

Si ritorna al paese tramite comodo sentiero (è quella che va' al Rocciamelone), dove si incrocia anche una palestra di arrampicata (da 4 in su).

Ferrata impegnativa, ma molto divertente immersa in una natura incredibile.
 

Ultima modifica di un moderatore:
Ecco alcune foto

La vista da Foresto
2612cgn.jpg


Verso la ferrata
2hx4jmq.jpg


Kima sul primo ponte tibetano
2v1xk5h.jpg


Verso il secondo ponte
2vjri3n.jpg


La fine del primo ponte
2hycaw0.jpg


2dr5t9j.jpg


La prima cascata
i5xc7d.jpg


ogni tanto guardo su
5affa9.jpg


Si sale la', è un po' umido :biggrin:
j75iko.jpg

2ikfxpf.jpg


Kima sullo strapiombo nel momento di massimo sforzo :biggrin:
2n8vf6e.jpg


L'inizio della cascata
2v13n8g.jpg


il terzo ponte
20gzlhk.jpg


Acqua
2vb4pk6.jpg


Il mio piede sul terzo ponte e Kima che arriva
2edpb2p.jpg


foto un po' strana, l'ho scattata mentre attraversavo il terzo ponte
2dmd1ci.jpg


kima, sul terzo ponte notate l'imbrago che tira su, effetto pannolone :rofl:
15s0w43.jpg


paesaggi dell'orrido
11w830j.jpg

awuqfd.jpg


la fine
5fknd4.jpg
 
cacchio me la segno .... spettacolare ...
ma per sapere la portata dell acqua , per me che arriverei da Lecco , come si fa ? :)
Beh, bisogna evitarlo in primavera quando la neve scioglie e dopo un periodo di piogge intense.
L'ideale è tarda estate/inizo autunno. Tieni anche conto che siamo sotto i 1000 metri per cui d'estate si schiatta dal caldo.

Poi a qualcuno piace farlo con più acqua, salendo sotto l'acqua.

PS: il gruppo che vedi era una famigliola di Varese.
 
S

Sconosciuto

Guest
Ciao Phantom

Vorrei farla prima o poi . Posto stupendo a dire poco, approfitto! c'è bisogno di chiedere Autorizzazioni ? una Guida ? c'è bisogno di Pagare ? o il tutto è libero alla nostra responsabilità ?
GRAZIE
FOTO MERAVIGLIOSE
 
e l'altra ferrata? :D



bella bella , da rifare sicuramente , gli ambienti sono spettacolari


ciao Sconosciuto , no , non occorrono nè autorizzazioni nè guide , è tutto a gratis. l'unica cosa da valutare è la difficoltà "D" , incomincia a essere abbastanza impegnativa


posto anche io qualche foto


il phantom durante le preparazioni , notare i pantaloni arancioni con la maglietta blu , una figuraccia!

25sbjw1.jpg



si inizia , qui l'altezza dal suolo è poca. rocce un pò scivolose , la notte aveva piovuto

316vgqx.jpg



si va su

296nm36.jpg



ponte tibetano , devo dire che un pò mi ha fatto effetto :p

2lwx6z8.jpg



pareti liscie e levigate dal tempo

9qfq81.jpg



phantom illuminato d'immenso

jr87y8.jpg



quasi quasi mi tuffo

25p1maa.jpg



secondo tratto , ci aspetta l'ultimo ponte dei 3

14v37cz.jpg



una bellissima pozza , chissà che trote!

b9yyb.jpg



ciiiiiiiiiiiiiiissssssssss

1zxp001.jpg



questa era sulla fune , la stavo spalmando

xofqm8.jpg



:D
 
Ecco l'altro orrido:
Dati Orrido di Chianocco

Data: 20/09/2014
Regione e provincia: Piemonte - TO
Località di partenza: Chianocco(TO)
Località di arrivo:
Tempo di percorrenza: 1 h + 1/2 h
Grado di difficoltà: AD
Descrizione delle difficoltà: tratti atletici e strapiombanti
Periodo consigliato: quando la portata d'acqua è bassa
Segnaletica: Buona
Accesso stradale: Arrivati a Chianocco lasciare la macchina in prossimità del municipio e seguire i cartelli

Descrizione

Arrivati a Chianocco si arriva direttamente ad un parcheggio vicino al municipio, lasciate la macchina lì. Parte un sentiero ben segnalato che in circa 20 minuti ci porta all'inizio della ferrata, c'è anche un breve tratto didattico di ferrata.
La ferrata parte direttamente sul torrente Prebec, c'è un breve tratto sulla sx del fiume molto impegnativo, tutto in traverso, si passa sul ponte tibetano alla parte opposta.
Qui c'è una piccola divagazione andando a destra si raggiunge una grotta dove dicono esserci testimonianze di vita preistorica, io non ho visto niente. o_O
Ritorniamo al ponte e andiamo a sinistra. Ecco la parte più impegnativa della ferrata un lungo traverso tutto a strapiombo, con prese e passaggi molto difficili, per spostare i moschettoni bisogna spesso aggrapparsi al cavo, alla fine ero veramente stremato, sarà stata la fatica dell'altra ferrata, comunque il pezzo più impegnativo di giornata. Finito questo tratto un breve tratto di sentiero ci riporta alla ferrata, un breve tratto in salita, molto semplice e la ferrata finisce. o_O
Che dire, una ferrata che lascia l'amaro in bocca, dopo un primo tratto molto breve ma intenso, un altro tratto breve e semplice.
Che dire se la fate da sola non ne vale pena, se la abbinate con l'altro orrido, va bene.
Avrebbero dovuto fare qualcosa per allungarla un po'.
Anche l'ambiente è meno selvaggio, si vede di più la mano dell'uomo.

Le foto:

La partenza
nx9cia.jpg


Il primo tratto
2qlu590.jpg


Guardando in alto
23wl05j.jpg


La grotta
3x0mf.jpg


Guardandosi indietro
1pid6e.jpg


24c8nlx.jpg
 
S

Sconosciuto

Guest
Ok Grazie mille Kima

Prima o poi questa la faccio non me la voglio perdere .

Grazie di nuovo .
Posto Magnifico
 
Bravi, belle foto. fa sempre piacere vedere la soddisfazione
di chi ci va per la prima volta.

Per la portata d'acqua, conviene aspettare 3 giorni dopo un periodo di forti piogge, l'autunno è il periodo migliore per farla la prima volta.
In primavera ci si becca certi "aerosol" che non si scordano facilmente :biggrin:

Chianocco rispetto a Foresto è poco più che una ferrata di prova.

Poi c'e' l'infernone nel biellese che è anche carino.
E a poche decine di km da Susa, appena in territorio francese sotto Briancon c'e' una roba simile
a foresto che sono le Gorge di aleifroide.
Ma non posso non menzionare Aussois Le Diable ... :p
g
 
la ferrata di chianocco è molto corta , non ci siamo stati una mezz'oretta facendo una visita anche alla grotta , ma sarà forse per la stanchezza per quella di foresto io l'ho trovata abbastanza dura , soprattutto nell'ultimo pezzo.
sinceramente mi aspettavo anche io qualche cosa di più dall'ambiente , qui a differenza della prima le opere dell'uomo ci sono e anche tanto.
vabbè , comunque era doveroso farla , più che altro per dire "celo" :lol:

di Aussois Le Diable ho cercato qualche immagine sulla rete , 'inchia! :eek:


qualche foto anche per chianocco


l'inizio , veniamo inghiottiti dall'orrido

ele9n6.jpg



primi passaggi

1z6zecm.jpg



nella grotta

2ebfpg2.jpg



cavi , fili e passerelle

20zcwfd.jpg



alla fine

6hpycl.jpg



:)
 
che posti stupendi! che belle ferrate, con quel giusto di precipizio per dare una botta di sana adrenalina! La seconda poi assomiglia un po' come ambiente al Camino del Rey (che non ho fatto).
Una domanda, anche se in realta' la risposta credo sia evidente :)...ma con tutta quell'acqua i pioli non sono leggermente scivolosi? :D
 
Una domanda, anche se in realta' la risposta credo sia evidente :)...ma con tutta quell'acqua i pioli non sono leggermente scivolosi? :D
Beh come si può immaginare tra acqua, umidità e ombra il tutto è abbastanza scivoloso.
Questo fa' parte delle difficoltà della ferrata, comunque niente di proibitivo, solo stare un filo più attenti del solito.
:)
 
Z

zala

Guest
ciao a tutti
ho addocchiato questa ferrata tempo fa e volevo chiedervi consiglio sul periodo per affrontarla in quanto vorrei abbinarla ad una gita sul rocciamelone

vale a dire che da foresto vorrei fare la ferrata, poi proseguire fino al rifugio e dormire in tenda. il giorno dopo andare fino sul rocciamelone e tornare poi indietro a foresto

i problemi sono che sul rocciamelone c'e' il ghiacciaio e l acqua che viene giu dalla ferrata arriva di li, per cui andrebbe aspettare che tutta la neve si sia sciolta. e poi per andare sul rocciamelone aspetterei che non ci sia piu' neve o che almeno sia una cosa gestibile, senza dover arrivare in cima coi ramponi

verso maggio pensate sia troppo presto?
 
ciao a tutti
ho addocchiato questa ferrata tempo fa e volevo chiedervi consiglio sul periodo per affrontarla in quanto vorrei abbinarla ad una gita sul rocciamelone

vale a dire che da foresto vorrei fare la ferrata, poi proseguire fino al rifugio e dormire in tenda. il giorno dopo andare fino sul rocciamelone e tornare poi indietro a foresto

i problemi sono che sul rocciamelone c'e' il ghiacciaio e l acqua che viene giu dalla ferrata arriva di li, per cui andrebbe aspettare che tutta la neve si sia sciolta. e poi per andare sul rocciamelone aspetterei che non ci sia piu' neve o che almeno sia una cosa gestibile, senza dover arrivare in cima coi ramponi

verso maggio pensate sia troppo presto?
Tieni d'occhio qui, sono mete molto battute e appena salirà qualcuno ci saranno relazioni dettagliate :

http://www.gulliver.it/itinerario/8654/
http://www.gulliver.it/itinerario/3781/

Dipende da quanta neve metterà giù, forse maggio è presto (in genere sono rarissime le salite fino alla cima prima di giugno in assetto escursionistico), sia per la neve in alto e per la conseguente portata d'acqua come giustamente hai osservato, ma generalmente da giugno è fattibile.

g
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto