Escursione Gola dell'Infernaccio, Anello Vetice fosso il Rio casali della Priora

Parchi delle Marche
Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Dati

Data: 5 Agosto 2015
Regione e provincia: Marche Fermo
Località di partenza: Vetice
Località di arrivo: Vetice
Tempo di percorrenza: 10 ore
Chilometri: 18
Grado di difficoltà:
Descrizione delle difficoltà: Impegnativo per la lunghezza
Periodo consigliato: meglio giornate lunghe
Segnaletica: No
Dislivello in salita: 1400
Dislivello in discesa: 1400
Quota massima: 1900
Accesso stradale: Montefortino
Traccia GPS: [puoi caricare la tua traccia GPS nella Mappa Escursioni ed inserire il link permanente al posto di questo testo]


Descrizione

Anello di grande bellezza che attraversa luoghi e sentieri poco frequentati dagli escursionisti, l'itinerario non raggiunge nessuna vetta in particolare ma attraversa in quota tutto l'imbuto che piu in basso diventa il fosso Rio passiamo sopra le cascate qui c'è sempre acqua, si raggiungono poi il Casale della Priora e quello delle Murette in quest'ultimo é presente una fonte che alla data del 5 agosto aveva ancora un filino di acqua. La varieta degli ambienti è enorme il sentiero fino all'imbuto del Fosso Rio è a tratti molto aereo.



Una volta arrivati a Montefortino si seguono i segnali per Vetice si percorre la strada principale che diventa sterrata ma con fondo ottimo la si segue per qualche chilometro si parcheggia a uno slargo con fonte, la sterrata continua ma diventa molto dissestata.



Signori siamo all'ingresso della gola dell'infernaccio, (la grande bellezza?) dall'altra lato della valle possiamo vedere molte decine di auto parcheggiate sono gli escursionisti che andranno dall'eremo di S.Leonardo alla Priora, noi invece non incontreremo nessuno...

Al centro della foto minuscolo vediamo l'eremo



Dallo slargo si continua in orizzontale per la sterrata fino a un casale rifugio aperto con delle brande all'interno, piu avanti il sentiero si fa aereo e ardito anzi sembra impossibile che possa risalire questo versante tanto è verticale, arrivati di fronte questa roccia il panorama si apre ammiriamo l'enorme imbuto del fosso Rio, piu in basso si scorgono le cascate, un sentierino poco visibile lo taglia completamente in orizzontale è importante trovare questa traccia.



Il punto in cui si attraversa, quella lingua di roccia bianca è dovuta a una frana, qui troviamo anche l'acqua, a dire la verita è possibile traversare anche 50 metri piu in basso per un'altra flebile traccia



Qui sopra vedete il panorama dell'imbuto dall'altro lato



Una volta usciti dall'imbuto, orizzontalmente ci si ricongiunge in un breve tratto ai sentieri che salgono dall'eremo di S. Leonardo, qui si possono incontrare altri escursionisti, per poi andare verso destra in direzione del casale della Priora, è composto da due costruzioni col tetto a volta ancora in buone condizioni, purtoppo non c'è acqua nei pressi, sono circondati da una macchia di vegetazione alta un metro, è meglio evitarla e girargli intorno piuttosto che attraversarla a nuoto...come ho fatto io.



Abbastanza comodamente arriviamo a casale delle Murette costruzione completamente diroccata ma che con enorme gioia...



ci regala questa fonte di acqua limpidissima che rifocilla il viandante assetato dopo una giornata di cammino e di sole battente



Si guadagna facilmente la cresta e percorsa un centinaio di metri si scende alla sua sinistra per un evidente sentiero che con ampie svolte ci riconduce alla sterrata di fondo valle e per questa alla nostra auto.

Inutile dirvi che consiglio vivamente la traccia GPS che ho registrato per voi, il percorso presenta molti bivi e punti che devono essere trovati con precisione per poter passare

Buona passeggiata.
 
Ultima modifica:
Grazie per la bella relazione. Purtroppo non sono mai stata in quella zona ma mi piacerebbe molto rimediare. Poi, vedendo quelle belle montagne così poco frequentate... ;)
 
Bel giro.
Per chi non lo sapesse, la parte da Vetice fino al Rio, è stata per secoli l'accesso più comodo al Monastero di SanLeonardo-alta Valle del Tenna-Passo Cattivo, fin quando non è stato costruito l'acquedotto che ha creato l'accesso all'Infernaccio.
Era una via di comunicazione molto usata per unire l'Adriatico alle terre Umbre.
 
Per chi non lo sapesse, la parte da Vetice fino al Rio, è stata per secoli l'accesso più comodo al Monastero di SanLeonardo-alta Valle del Tenna-Passo Cattivo, fin quando non è stato costruito l'acquedotto che ha creato l'accesso all'Infernaccio.
Era una via di comunicazione molto usata per unire l'Adriatico alle terre Umbre.
Beh, tanto comodo non è anzi come sentiero è piuttosto ardito, felice di vederti sul forum UB
 
Bel giro, è tanto che vorrei affrontare il sentiero da Vetice a San Leonardo ma ancora mi manca. Mi sa che te lo copio per il mio terzo tentativo alla Priora, tanto il tratto dal casale Priora al casale Murette l'ho già percorso in senso inverso nel mio secondo tentativo. Però aspetto tempi più freschi :).

Vorrei solo porre l'attenzione (non a te ma a chi può leggere) sul fatto che quella zona è spesso usata come pascolo (come più o meno tutte le zone dei Sibillini), quindi prestare attenzione a dove si prende l'acqua..
 

Discussioni simili



Alto Basso