Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

Ho 20 anni. Sono stanco della volgarità odierna. Sono stanco della società.?

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Nessuno di voi 20enni sogna di fare il nomade? Nel senso che si è stancato della società, delle mode, del mercato e vuole fare il girovago, il viaggiatore? Sogno tutti i santi giorni di fare l'eremita, nella natura incontaminata, perchè sì.. sono stanco! Stanco dei maschi che mi chiedono: "a ragazze tutto bene?" "stasera esci a farti la scopatina?" come se le donne fossero merci, oppure selvaggina da cacciare... Chi ti chiede se il tuo cellulare è l'ultimo uscito, perchè se hai quello di 19 euro è da "sfigati".. Oppure si gira, si gira sempre con l'automobile, e si inquina.. si inquina.. si inquina.. Ci sono persone che non ho mai visto a piedi, li ricordo sempre rinchiusi in una macchina, che girano in continuazione.. Ma che società..Si festeggia il natale, si mettono le lucine, gli alberi, poi parli con la gente e ti manda a f..a..nc..u..lo, è nervosa, apatica, volgare.. Le televisioni ne approfittano, ti dicono che è natale nelle pubblicità e nel frattempo ti consigliano di acquistare l'opel o la matiz nuova.. Tutta materia.. Sogno tutti i giorni di mettermi con lo zaino in spalla e di girare, anche a piedi.. Ma i giovani della mia età escono la sera, i fighiiii, vaffancul...o... Io sogno la natura, la natura, la natura. Passo il tempo a leggere Into the wild, Walden, ovvero la vita nei boschi, e simili. Non voglio immatricolarmi all'università, scrivere gli appunti, fare il colto, il ragazzo con tanto di donne-selvaggina a seguito... Io voglio cambiare stile di vita.. Se potessi vivrei senza il cellulare (come già faccio), vorrei potermi privare per sempre del computer (ho internet quattro mesi all'anno), vorrei che sparissero antenne, antennine, radio, fumo di tabacco, mangiare-plastica, tutte cose che uccidono.. Sono solo, da 20enne, o qualcun'altro c'è? Qualcun'altro che quando si alza la mattina è molto intento ad essere riflessivo, a riflettere sulla vita, oppure pensa a fare soldi, soldi, soldi. Fare sesso, sesso, sesso..? QUALCUNO CHE VUOLE PARTIRE CON ME?
 
se vuoi partire non c'è bisogno di essere in due...o tre.
prova con il woofer, è un'esperienza che potrebbe cambiare il tuo modo di vedere la vita e trasformare un pensiero disfattista in volontà di costruire.

un abbraccio.
 
wwof

certo è difficile darti torto,
ma ancor più difficile darsi da fare.

un abbraccio ben augurante a te.
Michele
 
Ragazzo mio (scusa l'apertura, non vuole essere una paternale ;)) ..... prendi e và ...... cosa stai aspettando ? ..... se la società moderna ti stà così stretta prendi baracca e burattini e parti.

Siamo nella comunità europea e, per effetto dei vari trattati, puoi spostarti liberamente dal portogallo sino al estonia/finlandia ..... alcuni paesi potrebbero chiederti un "minimo" di reddito ma se hai l'accortezza a muoverti non in particolari avvenimenti sociopolitici che vedono immigrati provenienti da paesi estra cee credo che nessuno ti dica "nulla" ;) ed il tuo "passaggio" probabilmente neanche verrebbe notato.

Più nomade di così ....... come si diceva una voltà ...... "volere volare" :biggrin:

Bye Bye :), Gianluca

PS.: Alla tua domanda
QUALCUNO CHE VUOLE PARTIRE CON ME?
Ovviamente ti rispondo, gentilmente, "Io no .... grazie e buon viaggio"
 
Ultima modifica:
ho 18 anni più di te eppure faccio le tue stesse considerazioni, certo, ad un livello diverso. prendi lo zaino e parti....solo o in compagnia non è importante ;)
e da adulta spero che, a modo tuo, diventerai davvero un ragazzo colto :D
 
Non sei l'unico...come te ce ne sono altri....pochi..in rapporto a quanti siamo (dai 16 ai 40 anni) direi che siamo pochi coloro che hanno la tua stessa filosofia di vedere il mondo...io abito a 5 km dal bosco e non dico tutti i giorni ma spesso me ne vado da solo ad accendere un piccolo fuoco per riscaldarmi,osservare il fuoco e farmi una tazza di the caldo..in questo modo ritrovo me stesso..la cosa bella è che dal punto in cui accendo il fuoco si vede il paesino e dico tra me e me..."che mondo di m....a"ciao a tutti e spero di riunirci un giorni tutti insieme e mandare il nostro messaggio al resto del mondo..ciao
 
Ottima riflessione e sono convinto che non sei il solo a pensare queste cose,la colpa e' ,come sempre, dei Mass - media parola obsoleta ma che funziona ancora e di tutto cio' che ci gira intorno.Mio figlio questa mattina mi ha sorpreso perche' qualche giorno fa' mi ha visto mangiare una cosuccia in casa ( filetti di melanzane sott'olio) e questa mattina ha voluto usarle come companatico per il panino da portarsi a scuola (3' media). L'ho avvertito che sarebbe potuto essere stato oggetto di battute sarcastiche da parte dei compagni che so' che mangiano usualmente brioches e buste di patatine, e mi ha risposto candidamente:" Pa' io di loro me ne frego, che ridano pure....." Alla faccia del 12enne. Oggi quando e' tornato mi ha detto che alcuni compagni nei prossimi giorni vorrebbero mangiare lo stesso panino......
 
...come vedi, molti condividono il Tuo pensiero, anche chi ha molte lune più di Te ma se il sogno che hai è quello di partire :fallo, ma che non sia una fuga bensì una ricerca...di cosa? dell'amore, per le cose della natura e per le persone meritevoli che incontrerai nel Tuo cammino, magari quando meno te lo aspetti.... in bocca al lupo ventenne!!!:)
 
Nessuno di voi 20enni sogna di fare il nomade? Nel senso che si è stancato della società, delle mode, del mercato e vuole fare il girovago, il viaggiatore? Sogno tutti i santi giorni di fare l'eremita, nella natura incontaminata, perchè sì.. sono stanco! Stanco dei maschi che mi chiedono: "a ragazze tutto bene?" "stasera esci a farti la scopatina?" come se le donne fossero merci, oppure selvaggina da cacciare... Chi ti chiede se il tuo cellulare è l'ultimo uscito, perchè se hai quello di 19 euro è da "sfigati".. Oppure si gira, si gira sempre con l'automobile, e si inquina.. si inquina.. si inquina.. Ci sono persone che non ho mai visto a piedi, li ricordo sempre rinchiusi in una macchina, che girano in continuazione.. Ma che società..Si festeggia il natale, si mettono le lucine, gli alberi, poi parli con la gente e ti manda a f..a..nc..u..lo, è nervosa, apatica, volgare.. Le televisioni ne approfittano, ti dicono che è natale nelle pubblicità e nel frattempo ti consigliano di acquistare l'opel o la matiz nuova.. Tutta materia.. Sogno tutti i giorni di mettermi con lo zaino in spalla e di girare, anche a piedi.. Ma i giovani della mia età escono la sera, i fighiiii, vaffancul...o... Io sogno la natura, la natura, la natura. Passo il tempo a leggere Into the wild, Walden, ovvero la vita nei boschi, e simili. Non voglio immatricolarmi all'università, scrivere gli appunti, fare il colto, il ragazzo con tanto di donne-selvaggina a seguito... Io voglio cambiare stile di vita.. Se potessi vivrei senza il cellulare (come già faccio), vorrei potermi privare per sempre del computer (ho internet quattro mesi all'anno), vorrei che sparissero antenne, antennine, radio, fumo di tabacco, mangiare-plastica, tutte cose che uccidono.. Sono solo, da 20enne, o qualcun'altro c'è? Qualcun'altro che quando si alza la mattina è molto intento ad essere riflessivo, a riflettere sulla vita, oppure pensa a fare soldi, soldi, soldi. Fare sesso, sesso, sesso..? QUALCUNO CHE VUOLE PARTIRE CON ME?




comprati un pezzo di terra a 1000/1200 m dove non c'è anima viva nel raggio di 7/8 km...
costruisciti una baita e una stalla, compra due mucche, due pecore un pò di allevamento per sopravvivere...
e auguri!!!
 
io di anni ne ho pochi di più ne ho solo26 e sn un povero pivello,ma come dice bene znnglc,noi giovani abbiamo avuto la fortuna di nascere in un periodo storico e socio politico di assoluta(o quasi)libertà di girovagare per l'europa,senza l'assillo di essere continuamente fermati dalle forze dell'ordine in strada,alle dogane,in piazza...con domande assurde e pretenziose....io ne ho approfitato fin troppo di qst libertà,ma mai con l'esigenza dello uscire dallo stile di vita moderno,casomai,con l'ottica di vedere altri stili di vita e altri modi di pensare...sempre con lo zaino in spalla e sempre con tanta voglia di camminare!

se la tua è una voglia,chiamiamola "momentanea",di staccare un attimo la spina e vedere cosa offre il mondo ad un giovane con le palle e le maniche di camicia arrotolate...non hai che da mettere quattro cose in uno zaino,prendere gli scarponi e due soldini e andare dove vuoi qui in europa,anche in autostop(magari farai un pò di fatica ad uscire dall'itaalia in autostop,noi italiani non siamo famosi per i passagi...io ho impiegato4giorni per arrivare al confine con la svizzera poi dopo, per arrivar in germania, non facevo in tempo a tirare sù il dito che qualche buon anima camionista mi tirava sù e c'è da dire che ora sono un figurino ma all'epoca ero grasso,grosso e purtroppo non ho un viso molto raccomandabile,ma non ne ho colpa....:))) )

ti consiglio caldamente di visitare svezia e norvegia,due paesi di cui mi sono innamorato e dove il "vivere la natura"è una filosofia di vita,non una moda o un hobby...se invece la tua è una voglia di cominciare a vedere come uscire dai canoni normali della vita societaria,prova il woof,ne ho sentito parlare molto bene e l'idea è geniale!impari molte cose sulla gestione delle risorse ambientali naturali e la vita di campagna irrobustisce e fortifica,oppure prova i villaggi solidali,in toscana c'è ne uno di cui si è anche parlato qui sul forum(aveva a che fare cn gli elfi nel nome,non ricordo bene...tipo"villaggio elfico"o giù di lì)se invece vuoi proprio staccare la spina,cerca almeno di documentarti bene e di partire cn un minimo di basi adatte...quando ero piccolo,in una frazione della valle scrivia,un ragazzo ha scelto di vivere in un casolare abbandonato da diversi decenni in una minuscola valle chiusa su tre lati raggiungibile solo a piedi con ne bella macinata di km...durante l'inverno si ruppe delle costole per il calcio di un asino e solo il caso volle che la forestale andasse a controllare che non praticasse la caccia di frodo e lo trovasse,diversi giorni dopo l'incidente....

in soldoni il mio consiglio(assolutamente opinabile e personale..)è:

-parti,ma con cognizione di causa......e soprattutto estote parati,sempre!!!!
 
A 20 anni credo che tutti ci siamo chiesti o abbiamo sognato di evadere da una società/vita che ci è troppo stretta.
E' un passaggio che vedo obbligato da che mondo è mondo. Il viaggio d'iniziazione, il perdersi nella foresta per poi ritrovare la strada, l'affrontare le proprie paure e vincere, il viaggio eroico.
Nelle popolazioni africane c'era l'usanza che per prendere moglie (diventare adulti) ci si doveva perdere nella foresta e portare il cadavere del leone sconfitto con arco e pugnale (quello con cui partivano).
Nella cultura cristiana abbiamo il mito di S. Giorgio che si mette in viaggio per andare ad uccidere il drago.
Nella filmografia moderna abbiamo, seppur con risvolti tragici, Into the Wild.
Tutti alla fine dell'Università vuoi per riposarsi vuoi per "iniziazione" fanno un viaggio.
Potrei fare esempi per ore :)
Non esasperarti, se è quello che senti dentro e di cui hai bisogno, parti, ma rimani comunque con i piedi per terra.
Sei nato in uno stato, città, comunità, famiglia che ti ha trasmesso il meglio (e purtroppo anche il peggio) che poteva fare, perdona. Con quello tu parti, e magari qualcosa lo modificherai, ma ricordati che con quello tornerai, perchè volente o nolente tu sei quello. Valorizzalo, valorizzati e siine fiero! In gamba! ;)
 
comprati un pezzo di terra a 1000/1200 m dove non c'è anima viva nel raggio di 7/8 km...
costruisciti una baita e una stalla, compra due mucche, due pecore un pò di allevamento per sopravvivere...
e auguri!!!

si ma non in Italia....oppure totalmente in abusivo, diversamente farai il mio stesso errore: credere che il territorio italiano sia stato concepito per la vita degli Italiani...e invece no: il territorio italiano è in funzione della sopravvivenza della macchina-stato che si alimenta a soldi degli italiani e a bile prodotta dal loro corpo, nella futile speranza di ricevere una firma che li autorizzi a vivere sul territorio dove sono nati.
 
non credere di essere un marziano per questo tuo modo di pensare. i marziani forse sono quelli che non sono proprio capaci di pensare e agire in autonomia, di disuniformarsi ai costumi imposti dal mercato..
 
Occhio alle piante velenose, non mi fare la fine di Christopher McCandless... :)
Apparte i scherzi, mi sono posto tante volte anche io le stesse domande ma non ho mai avuto il coraggio di lasciare gli affetti. Il mio consiglio è di parlarne con le persone che ti sono più vicine.
Ciao
Eddie Dean
 
fumo di tabacco,
Credo quello sia naturale.. dannoso ok, ma decisamente naturale!

Per tutto il resto, diciamo che parzialmente sono d'accordo (ho 24 anni) ma è anche quello che ti fa sentire vivo quando scappi dalla civiltà e metti la tua testa sopra una montagna, è anche ciò che te lo fa piacere maggiormente

vivo 2 settimane all'anno in un campo scout che ti esula da tutto e tutti. e fidati, è bello anche tornare per poi.. aspettare di ripartire!
 
Apparte i scherzi, mi sono posto tante volte anche io le stesse domande ma non ho mai avuto il coraggio di lasciare gli affetti. Il mio consiglio è di parlarne con le persone che ti sono più vicine.
Anche io ho 21 anni.....certo,ammetto di esser viziato.....mi piace aver la macchina quando piove, o bere un caffè al bar con qualche amico incontrato per strada,mi piace fare la doccia bollente e asciugarmi con gli asciugamani freschi di bucato......però proprio stamattina, mentre diluviava,ero bloccato nel traffico,aria bollente sui piedi, odore di gasolio nelle narici.....e ho pensato a questo post letto ieri......si sta arrivando a un punto di non ritorno,gente stressata per niente, nervosismo ai semafori, e dire che abito in un paesino di 30000 abitanti.......infatti quando son stato a Roma ho vissuto malissimo, certo mi son divertito a vedere monumenti stupendi,ma dopo una settimana volevo scappare!!

Da me non puoi andare a piedi,o meglio,si può se non devi fare spesa o fare commissioni urgenti nell'arco di una mattinata,i mezzi pubblici sono un sogno,ne passerà uno all'ora quando l'autista ha finito di fare colazione al bar.......sei costretto dalla città a muoverti in macchina, se esci in bicicletta rischi la pelle o vieni "deriso",certo non che ti lancino le patate........i miei amici quando mi incrociano pedalando mi dicono, beh,ma non hai la patente? Perchè non sei in macchina? Poi però quando gli dico che almeno non pago e mi diverto pure,allora mi danno ragione......è tutta la società che ci risucchia in questo vortice, da cui sto cercando di tirarmi fuori....non in maniera così estrema ma limando le piccole cose piano piano....in futuro poi chissà...mai dire mai....
 
E' brutto dirlo, ma con un po di indifferenza si tira avanti fino al we...Li allora si vive!!!
Non voglio trovarmi nella merda quando sarò vecchio...Già ci siamo ora (pensioni a 67 anni....le ritiri direttamente all'obitorio!!!), figuriamoci lasciare tutto per un'utopia....
Mi adeguo, sfrutto quello che mi serve e quando sono libero mi scarico completamente così da affrontare il count-down per un'altra settimana...
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Alto Basso