Ho bisogno di un materassino!!

salve a tutti!! vi spiego brevemente il mio programma per il fine settimana del 2 giugno.
ho deciso di fare un cammino in Basilicata , da Maratea a Scanzano circa 230 km , cercando di impiegarci 5-6 giorni.
Sono alla ricerca di un materassino e mi trovo di fronte ad un paio di bivi. spero di trovare risposte e consigli da persone che hanno maturato esperienza più di me.
sono orientato per un materassino Thermarest Z lite , esempio a caso:
https://www.sportler.com/it/p/therm-a-rest-z-lite-sol-materassino-10499497;jsessionid=CDC021D1E15E1EAF8488BF3868E9CA70?filterFarbe=Lemon/Silver

poi mi trovo una cosa simile della decathlon a 30 euro sempre sempre marcato Termarest solo che è marrone al posto di Giallo, qualcuno mi spiega questa differenza ? ci sono specifiche tecniche che devo tener presente su questi materassini.
aggiungo che la mia priorita è il peso , per seconda viene la comodità.

SECONDA e ultima domanda , di materassini Thermarest ci sono anche gonfiabili, qualcuno che li ha provati entrambi i tipi (rigidi e gonfiabili) quale dei due mi consiglia?

Questo viaggio è il seguito di un cammino durato 26 giorni da SJPDP a Finisterre . Sono tornato da due settimane ma più malato di prima per il cammino in montagna, ora mi manca solo un materassino, vi chiedo una mano , per dormire sonni tranquilli !!
grazie ragazzi !!
 
S

Speleoalp

Guest
SECONDA e ultima domanda , di materassini Thermarest ci sono anche gonfiabili, qualcuno che li ha provati entrambi i tipi (rigidi e gonfiabili) quale dei due mi consiglia?
Quelli gonfiabili, ovviamente é soggettivo, potrebbero risultare più comodi.... però devi gonfiarli, devi fare occhio a dove li appoggi, ecc...
Gli altri, quelli a fisarmonica per esempio, li apri e li puoi mettere dove preferisci senza preoccuparti del terreno, ev. buchini, ecc...

Dipende molto da quello che preferisci... come consiglio, se é per frequentare luoghi sconosciuti e anche le zone "notte" lo sono, prediligo quelli meno a rischio rotture. Quindi "rigidi" per così dire....
 
Ciao un autogonfiabile della thermarest non lo hai considerato? Io ho appena comprato il prolite plus (ma mi deve ancora arrivare). A spanne pesa poco di più dello zlite ma molto più comodo
 
Allora allora!!!
Io sui materassini ci sto studiando da tanto di quel tempo che potrebbero darmi una laurea honoris causa in "materassinologia".

Modestia a parte.

Tutto sta a quanto vuoi star comodo, a quanto vuoi spendere, e a che compromessi di peso/ingombro intendi scendere.

- Costo basso, comodità scarsa: materassi in schiuma EVA a celle chiuse (mi raccomando, a celle chiuse, altrimenti tra il celle aperte e un telo del ferramenta in plastica è meglio il secondo)
Ad esempio: i thermarest ridgerest/Z rest sol/solite di vari spessori, oppure materassi Evazote di varie marche. Gli evazote vengono offerti anche in rotoli da tagliare della dimensione che vuoi (su extremetextil), e di diverso spessore. Sotto i zero gradi meglio andare su spessori di 1-1.5 cm almeno, in estate si può anche stare più sottili.
Questi materassi isolano molto bene dal freddo e dall'umido del terreno, ma son scomodi. Bisogna scegliere bene il terreno dove campeggiare, è meglio che sia morbido. Su terreni molto duri o in campeggio è meglio optare per i gonfiabili, e più spessi sono meglio è.

Pro: non si bucano, isolano bene, sono pronto uso, hanno molteplici usi (sitpad durante il giorno, telo mare, pennichella, windscreen per il fornello), son leggeri, si possono usare davanti al fuoco (se cade una scintilla sopra si bucano, ma fa niente!), si possono tagliare alla lunghezza desiderata.
Contro: scomodi su terreno duro, ingombrano molto.

I thermarest (specialmente il ridgerest) son ottimi in termini di isolamento ma ingombrano parecchio, anche grazie alla loro struttura. A me non piacciono molto i solchi che hanno. La parte argentata si pela via dopo poco tempo. A questi preferisco i classici Evazote neri.


- gonfiabili: più cari, per essere veramente confortevoli e isolanti vanno presi di qualità, si bucano e se si ha solo quello e fa freddo si è a piedi, o quasi (meglio portarsi sempre le toppe dietro). In trekking di più giorni il continuo gonfia e sgonfia può risultare antipatico. Ma l'ingombro è minimo!
Pro: ingombro, comodità.
Contro: tutto il resto.

Io per fatto di schiena o incertezza del terreno uso prevalentemente un gonfiabile. Però adesso sto cercando di riabituarmi al materassino EVA per tutti i suoi vantaggi.
C'è chi quando fa caldo non usa un bel niente, solo un telo di plastica!!!!!


A riguardo della marca, i thermarest sono tra i materassi di più alta qualità, ma anche marche son buone. Se intendi spendere più di 80 euri io li spenderei su un thermarest, e non la penso solo io ma ho sentito diverse "campane" (negozianti che avevano in casa Exped o altre marche...).
 
da quanto ne so, l'eva è sempre a cellule chiuse, così come il polietilene espanso.
a cellule aperte ci sono materiali come l'imbottitura dei divani ma dubito si trovino in commercio materassini da campeggio a cellule aperte.
 
Quelli da palestra da 3 euro, o ad esempio quelli argentati della decathlon son a celle aperte.
Isolano molto meno e dopo un po' si possono impregnare di acqua.
 

Discussioni simili



Alto Basso