Il coltello survival definitivo BEST BUY? Oggi..

Ma guarda, già Stonewashed è meglio che nulla.
Non arrufginiscono mentre li usi, solo se non li curi.
Dopo ogni utilizzo lo pulisci e lo asciughi con cura. Dopo con un velo di wd40 sei tranquillo.
 

Ma guarda, già Stonewashed è meglio che nulla.
Non arrufginiscono mentre li usi, solo se non li curi.
Dopo ogni utilizzo lo pulisci e lo asciughi con cura. Dopo con un velo di wd40 sei tranquillo.
Se le lame si trattano con un minimo di riguardo, non ci sono problemi.

Per arrivare a far fare della ruggine che comprometta le prestazioni della lama, ce ne vuole...

Qualche macchia di ossido passivo, incide solo sotto il profilo estetico ma non provoca certo problemi funzionali.

Eviterei solo il WD40 sulle lame per le quali si prevedano anche usi alimentari. Io utilizzo vasellina per uso enologico.
 
Se le lame si trattano con un minimo di riguardo, non ci sono problemi.

Per arrivare a far fare della ruggine che comprometta le prestazioni della lama, ce ne vuole...

Qualche macchia di ossido passivo, incide solo sotto il profilo estetico ma non provoca certo problemi funzionali.

Eviterei solo il WD40 sulle lame per le quali si prevedano anche usi alimentari. Io utilizzo vasellina per uso enologico.
Per usi alimentari io preferisco un coltello specifico anche un coltellino da tavola da 2 euro inox.
Tanto se fai escursione in giornata con una buona colazione puoi anche fare tutto un tiro basta acqua frutta ..

se proprio devi un panino di salame :biggrin:

Tornando IT Sto appena cominciando a portarmi qualche coltellino in natura percui non conosco direttamente il problema probabilmente il k720 menzionato da @Jk74 è un carbonioso particolarmente delicato.
 
Per usi alimentari io preferisco un coltello specifico anche un coltellino da tavola da 2 euro inox.
Tanto se fai escursione in giornata con una buona colazione puoi anche fare tutto un tiro basta acqua frutta ..

se proprio devi un panino di salame :biggrin:

Tornando IT Sto appena cominciando a portarmi qualche coltellino in natura percui non conosco direttamente il problema probabilmente il k720 menzionato da @Jk74 è un carbonioso particolarmente delicato.
Anche io come te con la mia risicata esperienza nn ho avuto nessun problema con nessun tipo di carbonioso e mi piacerebbe appunto capire bene il limite entro il quale poi un carbonioso fa ruggine, perché magari sto qui a cercare lame inox quando alla fine posso andare tranquillamente su un carbonioso e nn avere cmq il minimo problema
 
Per usi alimentari io preferisco un coltello specifico anche un coltellino da tavola da 2 euro inox.
Tanto se fai escursione in giornata con una buona colazione puoi anche fare tutto un tiro basta acqua frutta ..

se proprio devi un panino di salame :biggrin:
Abitualmente noi facciamo escursioni con un pernotto per cui a volte c'è parecchio cibo da tagliare la sera e servono diverse tipologie di coltelli :biggrin:

Tornando IT Sto appena cominciando a portarmi qualche coltellino in natura percui non conosco direttamente il problema probabilmente il k720 menzionato da @Jk74 è un carbonioso particolarmente delicato.
Ho un coltello in K720 e non lo trovo particolarmente delicato...

Ovvio che finito l'utilizzo, appena posso lo pulisco e poi lo conservo con un velo di vasellina.
 
L'ho preso usato, ha passato diversi proprietari.

L'ho pagato 300 € spedito a casa. E' il coltello della mia collezione che ho pagato di più ma ci tenevo molto ad avere un Trentini.
 
E' questo, il Trentini 412:




Dal sito del coltellinaio:
http://www.trentinistefano.it/pages/ST-412.htm
Bello veramente cioè gli artiginali son artigianali c'è poco da fare.
Ho visto in vendita un Domenicali qui poco fa da favola roba da romanzo fantasy... Sempre in k720.. Ma sto k720 che carbonioso è buono si? o_O

Però cerchiamo di rimanere nel best buy =rapporto Q/P alto :biggrin:
L SRK è un esempio ma ben vengano altri candidati survival cioè il coltello di prima o unica se costretto scelta per letteralmente sopravvivere nei boschi (col di stinguo seghetto si seghetto no perche nella seconda le dimensioni contano)

se no trovi sempre di meglio.. Nella bilancia pro vs contro dove a sto punto a patto che funziononi BENE pro anche estetici..
 
Ultima modifica:
Ultima modifica:
Ho un coltello in K720 e non lo trovo particolarmente delicato...
Ovvio che finito l'utilizzo, appena posso lo pulisco e poi lo conservo con un velo di vasellina.
non è particolarmente delicato.
è che se ci tagli roba acida (pomodori, limone ecc) e non hai modo di lavarlo bene alla svelta, fa punti di ruggine.
Ma pure il Landi in A2 (che AFAIR è un semi inox) ad usarolo solo per gare grigliate, solo su carne, finisce col presentare aloni.
Oh poi io riesco a far venire macchioline persion al mio Spyderco Endura in VG10... che uso giornalmente, è un EDC.
Ultimamente taglia parecchio limone e stappa molte Corona... :biggrin:
 
non è particolarmente delicato.
è che se ci tagli roba acida (pomodori, limone ecc) e non hai modo di lavarlo bene alla svelta, fa punti di ruggine.
Ma pure il Landi in A2 (che AFAIR è un semi inox) ad usarolo solo per gare grigliate, solo su carne, finisce col presentare aloni.
Oh poi io riesco a far venire macchioline persion al mio Spyderco Endura in VG10... che uso giornalmente, è un EDC.
Ultimamente taglia parecchio limone e stappa molte Corona... :biggrin:
"Punti di ruggine" in che senso, quella rossa? :-?

Farà ossido passivo ma non ruggine rossa... IMHO
 
"Punti di ruggine" in che senso, quella rossa? :-?

Farà ossido passivo ma non ruggine rossa... IMHO
il VG10 ha solo piccole macchioline appena visibili, manco fotografabili, cmq mi pare tendano al rossiccio. Chiaro che nessuna ossidazione normale da cibo è un reale problema, è estetica.
 
Ai tempi,su un forum specialistico si era parlato di una debolezza strutturale,anche se era una versione precedente con probabilmente un acciaio diverso. Ci avevo messo su gli occhi anch’io ma poi avevo rinunciato.
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto