Recensione Il Corpo Morto - DeadMan - ancorare la tenda sulla neve

Stasera voglio condividere con voi una cosa molto semplice...

..L'ANCORAGGIO della tenda sulla neve..

ci sono molti sistemi già noti:
alcuni improvvisati.. come
sotterrare anzi.. sonnevare sacchetti di plastica e legarli alla tenda, sotterrrare ciaspole, racchettine da trekking... qualsiasi cosa...
altri + seri che prevedono l'acquisto di ancore tessili o picchetti molto larghi fatti apposta per sabbia e neve..

fino ad ora mi sono sempre aggiustato alla cavolo.. mettendo nella neve quello che capitava
è sempre stato molto scomodo e il montaggio della tenda risultava molto lento...ma chissenefrega ..tempo cen'è!!!
si.. lo pensavo fino a quando non mi sono ritrovato a dover montare la tenda con un casino di vento che a fatica si stava in piedi... neve volatilizzata ovunque, mani congelate (per fare i nodi stavo senza guanti altrimenti era impossibile maneggiare del cordino), tenda che sbatte da tutte le parti e ti strattona mentre cerchi di fare nodi che non riesci a fare.. insomma un casino!...

la cosa non mi è piaciuta.. e allora mi sono detto...
...BASTA NODI E COSE IMPROVVISATE!!

e questo è il risultato....!

- il tubetto in pvc è di quelli da elettricista, lungo 22 cm,
per la mia esperienza tiene molto bene, basta piazzarlo circa 30 40 cm sotto e poi compattare per bene la neve, ho tirato come un dannato e di uscire fuori non voleva proprio saperne!
- la cimetta è in dyneema da 2mm
- il tenditore è quello del decathlon

il tutto pesa appena 25 grammi

molto economico, ordinato... il filo riposto dentro al tubetto non si ingarbuglia mai...si estrae il gancio ed è subito pronto all'uso!
veloce quasi come un picchetto nel terreno normale!!!

cosa ne dite? suggerimenti?

lascio parlare alle foto che si spiegano come al solito meglio d'ogni parola!
 

Allegati

Dvvero interessante...giusto in queste mattine quando mi sveglio pianifico una notturna sull'Etna (anche se al momento la neve è in scioglimento...) e mi rigiro nel letto pensando a cosa usare come picchetti. Bella idea!!
Io pensavo anche di utilizzare i bastoncini, privi di rotella, dato che siamo in due: uguale 4 megapiccheti! Ma gli altri ancoraggi?? la tua idea mi ha fatto riflettere molto, grazie!!!
 
Dvvero interessante...giusto in queste mattine quando mi sveglio pianifico una notturna sull'Etna (anche se al momento la neve è in scioglimento...) e mi rigiro nel letto pensando a cosa usare come picchetti. Bella idea!!
Io pensavo anche di utilizzare i bastoncini, privi di rotella, dato che siamo in due: uguale 4 megapiccheti! Ma gli altri ancoraggi?? la tua idea mi ha fatto riflettere molto, grazie!!!

ciao!!si anche io facevo così.. usavo le racchettine da trekking... si dividono in 3... quindi due bacchettine = 6 corpi morti...
se si è in 2 persone... si hanno 4 bacchettine da 3 segmenti ciascuna quindi 12 corpi morti.. che credo siano sufficienti per qualsiasi tenda!!
ma il problema è appunto che devi ogni volta fare nodi! smontare...
poi se non tappi i buchi ti ritrovi con la parte interna delle bacchette piena di neve = casino la mattina...
è una soluzione che funziona... se il tempo è bello.... con brutto tempo... devi montare infretta...!!


attenzione ad un cosa.. se usi le bacchettine.. o qualsiasi altra cosa... hai cmq bisogno della pala.. non è che togli la rondella e infilzi nella neve le bacchette come faresti con un picchetto su terreno... perché facendo così non terrà nulla!!!!
devi sempre e cmq scavare e mettere la racchettina in orizzontale.... legare in mezzo un cordino... e con quello ti attacchi alla tenda!
;)

spero di esserti stato utile!
un salutone
Andrea
 
Bellissima idea!!! Bravo!

stavo pensando che... se si tagliano a metà i tubi si risparmia spazio e peso e il sistema regge lo stesso :)

in aggiunta si potrebbero lasciare i cordini attaccati alla tenda con un nodo scorsoio sull'altra estremità, poi quando monti la tenda serri il nodo sul mezzo tubo di plastica... e sotterri :D
 
è sicuramente da provare , io uso i picchetti nel senso orizzontale.
l'unica perplessità è la mattina quando è ora di smontare , l'ultima volta ho dovuto usare la pala a mo' di piccone perchè la neve si era ghiacciata completamente , la sera avevo anche messo la neve sulle falde ed è soltanto grazie alla mia pazienza che la pumori non è rimasta là
 
è sicuramente da provare , io uso i picchetti nel senso orizzontale.
l'unica perplessità è la mattina quando è ora di smontare , l'ultima volta ho dovuto usare la pala a mo' di piccone perchè la neve si era ghiacciata completamente , la sera avevo anche messo la neve sulle falde ed è soltanto grazie alla mia pazienza che la pumori non è rimasta là
mmh.. ma tengono i picchetti??.. non sono piccoli?.. riescono a fare abbastanza reisistenza?... vuol dire che li metti tipo 1 metro sotto?

cmq il sistema è già stato collaudato!!!!!!!... solo che invece di avere gancetti e tenditori ben fatti e organizzati facevo dei nodi!!
si..la mattina serve il piccone!...ahahah...
ma neanche troppo... alla fine sono 22 cm.. con la pala si fa tutto!!!! ;)
pensa che all'inizio sotterravo le bacchette da trekking.. li si che ci metti due ore a scavare!!!!!! ahahahah
 
non sono mai stato a dire la verità in condizioni critiche , tutto sommato le volte che ho fatto dormite invernali ho trovato nottate talmente calme che la tenda potevo anche evitare di picchettarla. non ho idea quindi se i picchetti reggono o meno certe situazioni.
comunque mi hai messo il tarlo e adesso lo provo anche io :biggrin:
 
E bravo Zingarello!
Bella idea e ottima realizzazione...
Ora ti basta dotarli di resistenze elettriche interne così la mattina li scaldi ed escono da soli dalla neve!
 
Alto Basso