Normativa IL KUKRI E' UN ARMA ..... per la Cassazione

ma mi pare stupido concentrarsi solo sulla lunghezza: la baionetta ha una forma ben diversa dalla roncola anche se sono lunghe uguali... le lame sono specializzate, cioè hanno forme (e materiali) per usi diversi

la baionetta, o il kukri o quello che è... non ti serve per fare bushcraft o per tagliare il salame

per tagliare il salame usi un coltello più compatto

per fare batoning non usi un opinel 8
Questo è un kukri



Venduto liberamente in qualsiasi negozio.
da wikipedia leggo

usato sia come attrezzo da lavoro che come arma, facente parte dell'equipaggiamento dei soldati Gurkha, da cui il nome "Coltello dei Gurka"

quindi certo che è classificabile come arma, è usato come arma dai soldati Gurkha

anche i coltellazzi americani da rambo, essendo notoriamente usati da Rambo, servono principalmente ad uccidere la gente e quindi sono classificabili come arma

no?
 
Ultima modifica:
ma mi pare stupido concentrarsi solo sulla lunghezza: la baionetta ha una forma ben diversa dalla roncola anche se sono lunghe uguali... le lame sono specializzate, cioè hanno forme (e materiali) per usi diversi
Non ho detto che ci si deve concentrare SOLO sulla lunghezza di una lama per classificarlo, però, a questo punto qual'è la lunghezza limite tale da poter dire questo è un coltello o questa è una spada ? per esempio, ribadisco una lama da 72 cm. si può considerare ancora un coltello ?

La finalità di utilizzo è soggettiva, mio nonno, buon anima, usava una vecchia baionetta per tagliare il pane vecchio che dava ai conigli, il KaBar USMC non nasce per tagliare il salame nè per il bushcraft o qualsiasi attività di escursionismo, il Bowie idem eppure sono lì a disposizione di chiunque in coltelleria.

Il problema non è ciò che per noi può essere utile (e credimi ci sarà anche chi ti dirà che un First Blood è utile per andare a funghi).

Ciao :si:, Gianluca
 
Per me no! che siano da sempre dotazione dei Gurka è vero, ma è anche vero che era da millenni strumento di lavoro dei nepalesi che lo usavano normalmente.
Ma è anche un oggetto rituale e religioso e sacrificale, mi ricordo di cerimonie dove veniva usato per sacrificare i tori. I Gurka lo hanno sempre voluto come arma tradizionale, e l'hanno sempre usato, ma da qui a farlo diventare una'arma ce ne passa, un po' come quando dichiararono che la baionetta aumenteva in modo esagerato la capacità offensiva dei fucili ex militari.
 
Da quello che so io, per acquistare armi, polvere da sparo, cartucce e parti di armi devi avere il porto d'armi. E dopo devi fare le dovute denunce. Dunque se una lama è clasificata come arma non è che il venditore non ti chiede il porto d'armi.
 
usato sia come attrezzo da lavoro che come arma, facente parte dell'equipaggiamento dei soldati Gurkha, da cui il nome "Coltello dei Gurka"

quindi certo che è classificabile come arma, è usato come arma dai soldati Gurkha
TUTTO può essere sia attrezzo sia arma, dipende dall'utilizzo...

Un sacchetto di plastica può essere utilizzato per trasportare la spesa ma anche per uccidere, mettendolo attorno alla testa del malcapito e soffocarlo...
la baionetta, o il kukri o quello che è... non ti serve per fare bushcraft o per tagliare il salame
Dipende...

Qui:

https://www.avventurosamente.it/xf/threads/2-day-woodcraft-questo-si-che-è-divertimento.46634/

@Tibo1980 usa il suo kukri per tagliare la cipolla ;)

 
Ultima modifica:
anche i coltellazzi americani da rambo, essendo notoriamente usati da Rambo, servono principalmente ad uccidere la gente e quindi sono classificabili come arma
no?
Senza offesa ma quello che fa Rambo non si può addurre come giustificazione in giurisprudenza.

Questo
200363


non uccide di più di questo

200364


Il coltello "non" uccide ..... e chi lo impugna che uccide ...... tant'è che se uno vuole far del male a qualcuno qualsiasi cosa può essere funzionale, anche un Opinel.

Ciao :si:, Gianluca
 
Ora, sarebbe relativamente facile buttarla in politica e fare delle considerazioni sui ragionamenti "logici" di certi Ermellini, ma non cambierebbe il risultato di fondo, però, anche senza disporre della sentenza nella sua completezza c'è un fattore che potrebbe giustificare la sentenza pur facendola rimanere una stortura per come è stata strutturata ........ la lunghezza delle lame.

Ora un coltello, in generis, con una lama da 20 25 30 cm. è sì un bel "coltellone" ma nulla di così "spaventoso", ci sono roncole con lame equivalenti ed in mano ad un contadino non evoca nulla di più che un utensile, gli stessi "maceti" hanno mediamente lame sull'ordine anche dei 50 cm. ......

...... ma un coltello con una lama da 72 cm ? o_O

E questo è l'altra stortura non tanto della sentenza in sè, ovvero quella in oggetto di questo thread, ma proprio della Magistratura.

Se un giudice, e a maggior ragione se è una sentenza di Cassazione, afferma un qualcosa ...... i kukri sono armi ...... d'ufficio si dovrebbe applicare su tutto il territorio Italiano perchè non è solo una questione di una sentenza sul comportamento di una persona, che come tale è "variabile", ma riguarda una classificazione di un oggetto che è tale a prescindere.

Ovviamente ciò non avviene, perchè ? ...... tralasciamo per un istante che non compete alla Cassazione un'attività del genere (perseguire d'ufficio) ....... se ragioniamo con "malizia" è molto facile asserire perchè in questo modo ogni giudice può fare il bello ed il brutto tempo e limitandosi ad un "caso" il tutto rimane defilato a quel "caso", non diviene un caso "nazionale" ...... se ragioniamo con "logicità", bhè, io non riesco a dargli una risposta.

Ciao :si:, Gianluca
Gianluca grazie, è sempre un piacere leggere le tue precisazioni :si:
 
Il coltello "non" uccide ..... e chi lo impugna che uccide ...... tant'è che se uno vuole far del male a qualcuno qualsiasi cosa può essere funzionale, anche un Opinel.
infatti devi poterlo giustificare: il coltello di Rambo non lo puoi giustificare perchè non sei Rambo e non stai per uccidere i vietkong, si spera

l'opinel lo puoi giustificare col salame e il formaggio da tagliare, di solito

una lama da 72 cm. si può considerare ancora un coltello ?
certo, può essere uno strumento di lavoro per un contadino, un falegname, un boscaiolo... dipende tutto da chi la usa e cosa ci fa
@Tibo1980 usa il suo kukri per tagliare la cipolla ;)
per carità c'è anche gente con le sniker su ghiacciaio, non ne fa una buona idea...
 
Ultima modifica:
infatti devi poterlo giustificare: il coltello di Rambo non lo puoi giustificare perchè non sei Rambo e non stai per uccidere i vietkong, si spera
l'opinel lo puoi giustificare col salame e il formaggio da tagliare, di solito
Non ho bisogno di essere Rambo per giustificare un First Blood esattamente come non ho bisogno di essere un cuoco per giustificare l'opinel per tagliare salame e formaggio come non ho bisogno di essere un boscaiolo per giustificare una accetta.
E' la dimostrazione che l'attività che andrò a svolgere, o che sto svolgendo, a giustificare la necessità di un utensile, non quello che tu, o io, siamo abituati ad usare, in altre parole, se sono in grado di far "capire", a chi di competenza, che con un coltello dalla lama lunga 22.5 cm. ci vado a legna e non a cristiani non ha nessuna importanza, a livello legale, se un attore lo ha usato in un film, tra parentesi, non per ammazzare Vietcong ma al massimo un cinghiale (il primo Rambo è ambientato negli stati uniti).
ma un coltello con una lama da 72 cm ?
certo, può essere uno strumento di lavoro per un contadino, un falegname, un boscaiolo... dipende tutto da chi la usa e cosa ci fa
Scusami ma se riesco a giustificare una lama da 72 cm con "dipende tutto da chi lo usa e cosa ci fa" non posso giustificare un coltello con la lama da 22.5 cm solo perchè un attore lo ha usato in un film ?

Questo usa di tutto e di più e non per tagliare cipolle .... in un film (Machete https://www.mondofox.it/2018/04/04/machete-gli-attori-nel-cast-del-primo-film-con-danny-trejo/)

200374


devo dedurre che sono tutte armi, anche per me, o te, perchè "lui" le usa come tali ?

;)

Ciao :si:, Gianluca
 
sì suppongo che se ti fermano con quell'armamentario non ti lasciano girare a piede libero :)
perchè non è giustificabile girare così

Scusami ma se riesco a giustificare una lama da 72 cm con "dipende tutto da chi lo usa e cosa ci fa" non posso giustificare un coltello con la lama da 22.5 cm solo perchè un attore lo ha usato in un film ?
non per il film in sè, quanto per l'uso tipico del coltello che è l'ammazzare cristiani, se dici che ti serve per pulire il pesce è probabile che non ti credano

l'uso tipico della roncola non è ammazzare persone, se uno in stazione centrale gira con la roncola però viene fermato e interrogato

se un contadino in campagna usa la roncola e se la porta appresso non penso proprio gli dicano nulla, perchè è ovvio che ha un giustificato motivo per averla
 
quanto per l'uso tipico del coltello che è l'ammazzare cristiani, se dici che ti serve per pulire il pesce è probabile che non ti credano
Se quanto sopra è riferito ai Kukri, allora dovrebbero mettere fuorilegge le pattade e corrine che nelle mani dei soldati della Sassari hanno fatto sfracelli nelle trincee austriache, ed sono spesso lame magari grandi ma senza doppio filo e senza blocchi alla lama. E ancora oggi i sardi ci fanno di tutto in tutti i lavori e mestieri.
 
anche quelle non so cosa siano, comunque il discorso non cambia :biggrin:

se l'oggetto è giustificato (per esempio se sei un cuoco che si porta dietro 3 coltelli da 20-30 cm e una mannaia per lavorare il cibo) non ci sono problemi

alcuni oggetti particolari tipo spade e baionette sarebbe un po' difficile giustificarne il trasporto, in tempo di pace, ecco perchè c'è la registrazione e la burocrazia collegata
 
Ultima modifica:
@andreapaiola, senza offesa, ma io non ho detto di andare in giro vestito come Machete ed era abbastanza chiaro che non mi riferivo a quello.

I coltelli sono utensili se hanno determinate caratteristiche, fortunatamente essere apparsi in un film non è una di queste (ancora per il momento) nè per includervi nè per escludervi.

Neanche un accetta è credibile per sfilettare i pesci, e allora ?

Dopo di che @andreapaiola non insisto ulteriormente. Liberissimo, ovviamente, di rimanere della tua idea / opinione...... ci mancherebbe altro :)

Ciao :si:, Gianluca
 
Ultima modifica:
E' una lama bella lunga per tagliare le cipolle e mi sembra faccia bene questa funzione.
Lo rivaluterei come coltello da cucina :)
Direi che non c'è proprio un rapporto rigido tra una tipologia di lama ed il suo utilizzo, soprattutto in ambito bushcraft.

La gran parte viene giocata dall'abilità dell'operatore. Per dire, uno può essere talmente abituato ad usare un pukko che riesce a farci tutto, dalla legna allo sfilettare il pesce.

L'ho già detto in un altro post, ho visto un filmato su degli indigeni indonsiani che con un coltellone come il golok facevano dai lavori più fini (cucina, intaglio) all'abbattere alberi.
 
E' tardi e sono un pò cotto, un paio di considerazioni veloci veloci
No, se non sono affilate e non hanno la punta accuminata sono classificate come "ornamentali" anche se dotazioni standard e "date" come tali (non vengono fornite né con la punta accuminata né affilate)
http://www.earmi.it/diritto/leggi/sciabole.pdf
Ciao Gianluca

OT
su questo la mia esperienza personale è di tutt'altro avviso. La mia da buon osservante delle regole e delle leggi quando la ho avuta a casa la ho denunciata. Adesso per spostarla nella mia nuova abitazione devo chiedere il permesso alla questura perchè, se pur senza matricola, senza punta e non affilata, l'accettazione da parte della casarma della mia denuncia la ha magicamente "trasformata" in arma.

Rientrado in tema, concordo con te che la situazione Italia è tra le più complicate e che potrebbe essere gestita decisamente meglio, ma purtroppo siamo giudicati da persone che del nostro oggetto ne sanno poco o nulla e quindi si muovono a spanne.
Io sarei per una liberalizzazione quasi totale, ma al primo sbaglio ti porto via tutto, tagliaunghie compresi.
Aggiungo una piccola nota polemica (non contro Gianluca ma contro la legislazione). Sapete che sono di libera vendita anche fucili e/o pistole ad avancarica utilizzabili con polvere nera?
E la cosa bella è che non sono per la legislazione italiana classificabili come armi.
 
Ultima modifica:
Letta la sentenza.
Tremenda.
Il punto 3.1 a questo punto giustifica la classificazione come arma anche di golok, parang, bolo... fino alla roncola.
(Del resto i daci avevano una spada che funzionava come una grande roncola).
Il tanto sarà il prossimo.

Teniamoci stretti i nostri trim per le unghie (quelli per le mani, che quelli grandi dei piedi sono a rischio).
 
:offtopic:

La mia da buon osservante delle regole e delle leggi quando la ho avuta a casa la ho denunciata. Adesso per spostarla nella mia nuova abitazione devo chiedere il permesso alla questura perchè, se pur senza matricola, senza punta e non affilata, l'accettazione da parte della casarma della mia denuncia
Potresti provare a chiederne lo scarico mediante denuncia della circolare dello Stato Maggiore ma forse è meglio "evitare" e continuare come hai fatto fino ad ora.
Sapete che sono di libera vendita anche fucili e/o pistole ad avancarica utilizzabili con polvere nera?
E la cosa bella è che non sono per la legislazione italiana classificabili come armi.
E' vero, però per la polvere nera serve il porto d'armi o il nulla osta all'acquisto o acquistare, se possibile, il quantitativo necessario ad una sessione di tiro purché venga completamente consumata nel TSN (di questo non ne ho la certezza).

Ciao :si:, Gianluca
 
Da quello che so io, per acquistare armi, polvere da sparo, cartucce e parti di armi devi avere il porto d'armi. E dopo devi fare le dovute denunce. Dunque se una lama è clasificata come arma non è che il venditore non ti chiede il porto d'armi.
Giustissimo ma se hai il porto d'armi uso sportivo,quello piu' diffuso, puoi portarti dietro solo il fucile per andarci pero' al poligono,il resto,coltellone ecc., puoi solo "trasportarlo" e trattandosi di un coltello non e' smontabile quindi e' vietato portarlo dietro anche se sei in possesso del porto d'armi. Vale come ricordato da Sherpa comunque il giustificato motivo.Purtroppo i permessi per il porto di arma qui da noi sono alquanto lacunosi perche',ad esempio non permettono il porto di coltello, il quale non e' contemplato come arma consentita con il rilascio del porto d'armi in quanto e' un genere di arma non da fuoco e quindi non contemplata da qualsiasi permesso. Semplifico: se hai il porto d'armi per uso sportivo, puoi "trasportare" un'arma da fuoco da casa al poligono a dall'armiere ma smontata in modo che la stessa non possa essere prontamente utilizzata. Se hai un coltellone, te lo puoi tenere a casa,guardarlo, utilizzarlo,tagliarci il formaggio, farti le foto ma se lo porti fuori di casa puo' essere considerato porto abusivo di arma anche se hai il porto d'armi......Art. 699 C.P. ... E poi smettetela di lambiccarvi il cervello.:) In Italia solo i delinquenti portano coltelli, pistole e fucili in giro,gli altri hanno il porto d'armi.:biggrin:

https://www.brocardi.it/codice-penale/libro-terzo/titolo-i/capo-i/sezione-iii/art699.html
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso