Recensione Il mio tomahawk

Buongiorno a tutti!!
Oggi volevo parlarvi di questa mia piccola realizzazione, ho notato che questo attrezzo a volte può far insorgere dei dubbi o far storcere il naso a chi lo ha visto usare solo nei film, in realtà è uno strumento molto più comune di quanto si possa pensare, vi rimando a questa discussione per le delucidazioni:
http://www.avventurosamente.it/vb/121-utensili-da-taglio/21522-il-tomahawk.html

Ho avuto modo di utilizzarlo per qualche settimana, in particolare nella realizzazione di due bivacchi dove l'ho spremuto per bene ed ha dato ottimi risultati. Qui vi ripropongo alcuni dei test e degli impieghi per i quali è stato usato.
Ho fatto tutto fuori dalla legnaia per due motivi: visto che sono un pessimo fotografo qui le foto erano decenti e perché piove a dirotto, tanto per cambiare!!

IMG_1838.jpg

Ecco la realizzazione del Tomahawk:
http://www.avventurosamente.it/vb/121-utensili-da-taglio/26476-tomahawk-da-accetta-il-progetto.html

E' un attrezzo estremamente semplice da utilizzare, al pari di una comune accetta ma che secondo me offre maggiori possibilità grazie alla forma della testa e alla possibilità di rimuoverla facilmente.
Nel chopping nulla di nuovo rispetto ad una comune accetta, per cui passo oltre e vado direttamente al sodo.
Mentre le accette si trovano con teste da taglio o da spacco o intermedie, il tomahawk ha una forma pensata per il taglio e quindi per spaccare e dividere i ciocchi di legna più grandi dobbiamo adottare un sistema diverso dal classico.

Wetterlings%2520Bushman%2520Ax%2520-%252009.jpg


Io faccio cosi: do un primo colpo leggero e preciso sulla testa del ciocchetto tondo, in modo che la lama penetri e segni la traccia dello spacco

IMG_1839.jpg

tre colpi tenendo ben fermi legno e tomahawk, in parallelo l'uno all'altro, una volta che è partita la crepa basta torcere un poco la testa ed il gioco è fatto

IMG_1840.jpg

La situazione è più semplice poi, perché i pezzi sono più piccoli e con un lato piano e non instabile

IMG_1841.jpg

Quando i legnetti diventano piccoli e sottili si possono anche dividere normalmente, si puntano sulla cima

IMG_1842.jpg

e con un colpo con il palmo della mano si dividono facilmente

IMG_1843.jpg

Cerchiamo di realizzare un semplice feather stick da uno dei frammenti appena ottenuti, per far questo tolgo la testa al tomahawk

IMG_1844.jpg

e la impugno in questo modo

IMG_1845.jpg

neanche un minuto ed ho già realizzato i primi trucioli, tra l'altro sono anche abbastanza sottili

IMG_1846.jpg

Rimonto la testa e provo a fare un picchetto, il tipo che utilizzo ed il procedimento sono questi:
http://www.avventurosamente.it/vb/110-pioneristica-e-bushcraft/23025-come-realizzare-un-picchetto-perfetto.html
Impugno il tomahawk poco sotto la testa per non soffrire dello sbilanciamento

IMG_1847.jpg

con un leggerissimo chopping modello la punta in un attimo

IMG_1848.jpg

cambio impugnatura

IMG_1849.jpg

e intaglio la sede per il cordino, risulta semplice e veloce anche questa operazione

IMG_1850.jpg

giro la testa ed utilizzo il martello per conficcare il picchetto per terra, nessun problema

IMG_1851.jpg

Passiamo ora all'aspetto più pratico forse del tomahawk e che lo distingue maggiormente dalla sorella accetta: la facilità di immanicatura.
Potrebbe capitarci di rompere il manico o semplicemente vogliamo portare con noi solo la testa

IMG_1852.jpg

possiamo creare sul posto un manico in poco tempo e in modo semplice, utilizzando solo la testa.
La natura molte volte fa il grosso del lavoro al nostro posto, ad esempio i polloni di nocciolo crescono dritti, con uno spessore sempre minore con l'altezza e molte volte anche con una sezione più ellittica che tonda.
Prendo uno di questi polloni secchi, si potrebbe usare anche uno verde e poi indurirlo sul fuoco, delle stesse dimensioni del manico originale

IMG_1853.jpg

lo lavoro assottigliando i bordi e rimuovendo i nodi fino a riuscire ad infilare la testa abbastanza da ricavare un manico utilizzabile, ovviamente la testa va infilata dalla cima di quello che era il pollone facendola avanzare verso la base.

IMG_1854.jpg

basta poi sagomare leggermente la parte che sarà a contatto con l'occhiello, incidere e spezzare il legno, rifinire le estremità e infilare la testa a pressione con un paio di colpi e il gioco è fatto

IMG_1855.jpg

se fatto bene la testa non oscilla e si può lavorare tranquillamente!

In conclusione il tomahawk si è dimostrato un ottimo attrezzo, che io preferisco rispetto alla classica accetta, robusto e affidabile.
E' veramente molto versatile e si può utilizzare per moltissime altre operazioni

IMG_1856.jpg

Ora non voglio dire che può sostituire il classico coltello in toto ma sicuramente è un buon compagno che non teme la fatica e i lavori pesanti.

Voglio fare un appunto su quelli che per me sono tre aspetti fondamentali per usare bene attrezzi di questo tipo: 1. avere un buon piano di lavoro, dritto, ampio e stabile, vale la pena perdere qualche minuto in più ma avere una buona superficie di appoggio; 2. tenere sempre una posizione comoda e sicura per evitare operazioni strane e pericolose; 3. fare le cose con calma e con criterio perché il rischio di farsi del male con attrezzi di questo tipo aumenta esponenzialmente con la stanchezza e la fretta.

Spero vi piaccia!!

Ciao, Luca :)
 

Allegati

Interessante...
(sto anch'io meditando sulla realizzazione di un tomahawk)

Di quello che hai descritto non ho ben capito la particolarità dell'immanicatura rispetto all'accetta comune.
 
Grazie a te Fox!!

Interessante...
(sto anch'io meditando sulla realizzazione di un tomahawk)

Di quello che hai descritto non ho ben capito la particolarità dell'immanicatura rispetto all'accetta comune.
Wildwildcat le accette comuni, tranne quelle da pota e da carpentiere appunto, hanno un'impugnatura con una sede specifica per la testa, la infili e la blocchi a pressione con un fermo che può essere in legno o metallo e durante l'utilizzo non ti puoi permettere di disassemblare il tutto.
Il tomahawk e simili hanno un occhiello più tondeggiante che sfrutta la conicità del manico, lo infili, lo fai scorrere attraverso la testa finché non si incastra
 
Grazie a tutti ragazzi!!

ma durante l'uso non succede che si disincastri accidentalmente?

Potrebbe essere utile una legatura?
Sinceramente a me non è mai successo, né con questo né con altri attrezzi simili. Anzi ti dirò che se il manico è fatto bene si ha l'effetto contrario, ossia l'incastro diventa più solido con l'uso, poi considera che questi attrezzi gli sforzi e i colpi sono sempre perpendicolari al manico e quindi non tendono troppo a sfilare la testa. Legature, grani di bloccaggio, viti o spine non mi permetterebbero di togliere la testa e sarebbe come avere una normalissima accetta
 
Sinceramente a me non è mai successo, né con questo né con altri attrezzi simili. Anzi ti dirò che se il manico è fatto bene si ha l'effetto contrario, ossia l'incastro diventa più solido con l'uso, poi considera che questi attrezzi gli sforzi e i colpi sono sempre perpendicolari al manico e quindi non tendono troppo a sfilare la testa.
Devo provare ....
Però ancora mi sfugge un particolare...
dalla descrizione della realizzazione del tuo tomahawk non ho trovato
lavorazioni alla sede del manico, per cui mi chiedo se mi è sfuggita
o se tutto il trucco sta nella realizzazione della testa del manico.
 
Beh il manico originale non aveva bisogno di modifiche, se non qualche ritocco. Un po' di carta vetro e di impregnante e il gioco era fatto, ho smussato un poco gli spigoli dell'occhiello della testa quello si perché rischiavano di intaccare il legno.
Avendo un occhiello tondeggiante è comunque molto semplice fare un manico da un ramo o da un pezzo di legno
 
bravo, attrezzo veramente versatile!
tra l'altro per quasi tutte le mie scuri preferisco il manico passante stile thawk, non riesco a farmi piacere le montature canadesi/americane con quei cunei o la colla, ho sempre paura che ci venga un pò di gioco e si sfilino, mentre con il manico passante non può succedere. Inoltre è tradizionale delle scuri italiane avere il manico passante, sono così dal medioevo!
 
I miei complimenti, Luca.

Già da qualche tempo ho scoperto la libidine delle accette piccole (ho una wildlife), ma mi incuriosiscono tantissimo anche i tomahawk, soprattutto per il fatto di poter togliere la testa.
 
Grazie a tutti e due!! Come ho detto sto riscontrando parecchie soddisfazioni nell'utilizzare il tomahawk, tra l'altro faccio anche pratica e imparo visto che non ho tutta questa esperienza con accette e simili. Il bello è che basta poco per cominciare a prenderci la mano!
 
Bravissimo Luca!
Un tomahawk bello da vedere e soprattutto funzionale!
Davvero complimenti.
Quanto pesa?

Un Saluto
Dk.
 
Ciao DANKO, grazie mille! La testa pesa poco più di 400 grammi e il manico poco meno di 150, ma con questa configurazione è come lavorare con una comune accetta da 750 grammi di testa
 

Discussioni simili



Alto Basso