Viaggio Il nostro centesimino dal vero

:)


DSC_0002_01.JPG


castel%2520del%2520monte1.JPG


Data: 30 Agosto
Regione e provincia: Puglia

Come ho raccontato gli anni scorsi, almeno una volta l'anno andiamo in Puglia per accontentare il marito :) e vedere la nostra roulottina ;)

Di solito ci facciamo tutta la strada di corsa...:poke:
quest'anno, però, abbiamo deciso che era l'ora di conoscere altre cose della Puglia oltre al Salento e così ci siamo fermati un giorno a Trani.

La cittadina mi è piaciuta molto, ma questa è un'altra storia...:poke: invece dopo aver lasciato i bagagli siamo andati subito verso Andria per vedere il famoso Castel del Monte :D

Quante volte l'avevo visto in televisione e quante volte ne avevano parlato specialmente per il suo vero o presunto legame con l'esoterismo! :ka: Ormai era diventato un chiodo fisso! :poke:

Adesso posso dire che, da una parte è stata un pò una delusione forse perchè troppo spoglio, ma da una parte, nella sua unicità è molto bello :)
il consiglio che posso dare è di farsi accompagnare da una guida :biggrin: cosa che noi non abbiamo fatto e della quale ci siamo pentiti :(

Non si arriva direttamente con la macchina sotto al Castello e meno male! :biggrin: altrimenti questo sito patrimonio dell'umanità, sicuramente ne risentirebbe!
Si parcheggia qualche km. prima e si usa il servizio navetta che fa la spola in continuazione :) (sempre se non si vuole andare a piedi ;))


castel%2520del%2520monte33.JPG



Il Castello è situato su una collina della catena delle Murge a 540 metri ed è stato inserito nell'elenco dei monumenti nazionali nel 1936 ed in quello dei patrimoni dell'UNESCO nel 1996.


castel%2520del%2520monte7.JPG
la sul mare, Trani

La sua costruzione risale a circa il 1240 e probabilmente non era ancora completato nel 1250, data della morte di Federico II che l'aveva voluto in quel punto ed in quella forma ;)

Ancora oggi non si sa di preciso la ragione della sua strana forma ed a cosa sarebbe servito, visto che non ha la struttura di un maniero da difesa, quel che è certo, è che tutto richiama il numero 8 il numero dell'infinito...:)

castel%2520del%2520monte4.JPG


castel%2520del%2520monte10.JPG


castel%2520del%2520monte5.JPG



Otto sono i lati della pianta del Castello, otto le sale del piano terra e del primo piano a pianta trapezoidale disposte in modo da formare un ottagono e otto sono le imponenti torri a pianta ottagonale, disposte su ognuno degli otto spigoli e ci doveva essere, nel cortile interno una vasca ottagonale.


castel%2520del%2520monte13.JPG



Il Castello è costruito principalmente da tre materiali:la pietra calcarea, il marmo bianco e la breccia corallina che dona una nota di colore al tutto. Sicuramente, in passato, l'effetto della breccia corallina era più marcato, dal momento che tutti gli ambienti erano rivestiti di lastre di questo materiale color rosa-rosso.:)


castel%2520del%2520monte8.JPG


castel%2520del%2520monte16.JPG


castel%2520del%2520monte20.JPG



Il portale di ingresso principale si apre sulla parete della struttura ottagonale orientata ad est, vale a dire di fronte al punto in cui sorge il sole in coincidenza dei due equinozi di primavera ed autunno. Ad esso si accede attraverso due rampe di scale simmetriche, disposte "a tenaglia" ai lati dell'ingresso, ricostruite durante un
restauro :)


castel%2520del%2520monte6.JPG



Guardando il portale salta agli occhi l'uso della breccia corallina ed il suo colore straordinario :)


castel%2520del%2520monte9.JPG


castel%2520del%2520monte34.JPG


A partire dal XVII secolo il castello fu abbandonato e così, piano piano, venne spogliato degli arredi e delle decorazioni parietali di marmo (le cui tracce restano visibili solo dietro i capitelli) e divenne oltre che carcere, anche un ricovero per pastori e briganti.
Nel 1876 il castello, in condizioni di conservazione precarie, venne infine acquistato per la somma di lire 25.000 dallo stato Italiano che iniziò il suo restauro dal 1879.


castel%2520del%2520monte12.JPG


castel%2520del%2520monte15.JPG


castel%2520del%2520monte17.JPG


castel%2520del%2520monte18.JPG

particolare delle colonne di marmo :)

Quando siamo andati noi c'era una mostra di Arnaldo Pomodoro, anzi le sue opere erano ospitate in diversi castelli di Federico ;)


castel%2520del%2520monte37.jpg


castel%2520del%2520monte21.JPG


castel%2520del%2520monte35.JPG


La giornata è stata lunga ed i km. fatti, anche se in macchina, si fanno sentire :poke:, un giro completo dell'esterno con le sue atmosfere che ricordano "il Nome della Rosa" e via a Trani!! :)


castel%2520del%2520monte36.JPG


castel%2520del%2520monte22.JPG


castel%2520del%2520monte25.JPG


castel%2520del%2520monte28.JPG


castel%2520del%2520monte30.JPG


castel%2520del%2520monte31.JPG


Questa foto l'ho tratta da internet, non l'ho fatta io :biggrin: ma l'ho messa solo per far vedere come l'8 risulti in ogni parte :biggrin:

castel del monte-large.jpg


:)
 
Ultima modifica di un moderatore:
La grande Bizia, colei che ci regala tra le più belle mostre fotografiche che questo forum presenti,
Scusa se mi auto-cito dall'altra discussione ma devo per forza scrivere: "APPUNTO!!!"

Sono stato l'anno scorso in Puglia ma Trani l'abbiamo saltata. Peccato perché le atmosfere sono proprio da Il nome della rosa che mi affascinano particolarmente.
 
Scusa se mi auto-cito dall'altra discussione ma devo per forza scrivere: "APPUNTO!!!"

Sono stato l'anno scorso in Puglia ma Trani l'abbiamo saltata. Peccato perché le atmosfere sono proprio da Il nome della rosa che mi affascinano particolarmente.
Ancora grazie Matteo :)
devo dirti però, che è un peccato che abbiate saltato Trani, valeva la pena! :)
Prossimamente dedicherò un post solo a quella cittadina, l'unico rammarico è che ci siamo fermati troppo poco :biggrin:
 
Grazie Flavia, sei una fotografa eccezionale. Anche a me Castel del Monte è piaciuto molto. La Puglia offre opere d'arte inaspettate e semi-sconosciute. Soprattutto nell'ambito dell'arte romanica :si:
 
Grazie Flavia, sei una fotografa eccezionale. Anche a me Castel del Monte è piaciuto molto. La Puglia offre opere d'arte inaspettate e semi-sconosciute. Soprattutto nell'ambito dell'arte romanica :si:
@Anfisbena sono felice per il tuo apprezzamento,:) a parte il fatto che non faccio, in montagna, tutte le cose che fai tu, mi sembra che ci piacciano molte cose uguali ;) :) :)
 
Ciao Flavia,

come sempre le tue foto e i tuoi bellissimi racconti sono fonte di ispirazione: dopo la bellissima esperienza Salentina di quest'estate ci siamo ripromessi di tornare e dopo aver visto le foto di Castel Del Monte potrebbe essere quasi un obbligo passare di li.

Un saluto,

Marco
 
Ciao Flavia
Ho visitato Castel del Monte qualche decina di volte perché per tanti anni andavo spesso da quelle parti.
Purtroppo come tanti castelli italiani, l'interno spesso delude, soprattutto dopo aver osservato ed ammirato la parte esterna.
La bellezza di Castel del Monte, oltre che nell'ambiente naturale in cui è posto, nella storia, nell'architettura ecc sta nel suo mistero (come hai accennato) e mi riferisco all'esoterismo che racchiude, alla numerologia ecc
Ovviamente non potevano mancare storie legate al Santo Graal e ai Cavalieri del Tempio ;)

Hai fatto riferimento a solstizi ed equinozi: in queste quattro date, quando il sole sorge e tramonta traccia un'ideale rettangolo i cui lati sono in un rapporto aureo. E questo succede solo alla latitudine presso cui è stato costruito il castello.
Ancora: a mezzogiorno degli equinozi viene proiettata un'ombra dalla parete sul cortile interno lunga esattamente quanto è largo il cortile stesso (una cosa simile a quanto avviene in Piazza San Pietro a Roma, dove sono disegnati i segni dello zodiaco)
Di questi giochi di ombre in base a date ed elementi del castello ce ne sono tanti.

Anche il portale è un pentagono stellato legato al "numero d'oro" (1,618), all'interno del quale è perfettamente racchiuso l'uomo micro-cosmo di Agrippa di Nettesheim).

Avrai notato che non c'è traccia di difesa nel castello: anche le scale girano verso sinistra e sembrano quasi invitare chi arriva a salire (come se fosse un amico e disarmato). Nella realtà tutti i castelli hanno le scale che girano verso destra perché chi sale armato ha difficioltà ad usare l'arma (considerando che la stragrande maggioranza usa la mano destra).

Non ci sono stalle.

Ci sono solo 5 camini contro le 16 stanze e sono talmente piccoli che a malapena ci si può arrostire qualcosa (una delle ipotesi avanzate da alcuni è che Castel del Monte fosse una residenza di caccia).

Insomma non la tiri ancora per le lunghe, ma Castel del Monte è un posto davvero speciale :)
 
Confermo quanto dice Nico.
Avevo letto qualche tempo fa notizie simili inserite in un articolo che riguardava i luoghi misteriosi nel mondo, tipo Stonehenge, giusto per citarne uno. Inutile dire che queste cose dal punto di vista soggettivo mi incuriosiscono sempre perchè amo tutto ciò che è imperniato da un alone carico di fascino e mistero. Come ti dissi una volta, le regioni che mi mancano completamente sono la Puglia e il Friuli V.G. Nella mia mente ci sono moltissimi programmi e spero quanto prima di realizzarli.
 
Ciao Flavia,

come sempre le tue foto e i tuoi bellissimi racconti sono fonte di ispirazione: dopo la bellissima esperienza Salentina di quest'estate ci siamo ripromessi di tornare e dopo aver visto le foto di Castel Del Monte potrebbe essere quasi un obbligo passare di li.

Un saluto,

Marco
:)
e certo che è un obbligo, non fare come noi che abbiamo aspettato anni...sicuramente ai ragazzi, che sono pieni di fantasia, quei luoghi dovrebbero piacere molto, ripeto...fatevi accompagnare però ;)
 
Ciao Flavia
Ho visitato Castel del Monte qualche decina di volte perché per tanti anni andavo spesso da quelle parti.
Purtroppo come tanti castelli italiani, l'interno spesso delude, soprattutto dopo aver osservato ed ammirato la parte esterna.
La bellezza di Castel del Monte, oltre che nell'ambiente naturale in cui è posto, nella storia, nell'architettura ecc sta nel suo mistero (come hai accennato) e mi riferisco all'esoterismo che racchiude, alla numerologia ecc
Ovviamente non potevano mancare storie legate al Santo Graal e ai Cavalieri del Tempio ;)

Hai fatto riferimento a solstizi ed equinozi: in queste quattro date, quando il sole sorge e tramonta traccia un'ideale rettangolo i cui lati sono in un rapporto aureo. E questo succede solo alla latitudine presso cui è stato costruito il castello.
Ancora: a mezzogiorno degli equinozi viene proiettata un'ombra dalla parete sul cortile interno lunga esattamente quanto è largo il cortile stesso (una cosa simile a quanto avviene in Piazza San Pietro a Roma, dove sono disegnati i segni dello zodiaco)
Di questi giochi di ombre in base a date ed elementi del castello ce ne sono tanti.

Anche il portale è un pentagono stellato legato al "numero d'oro" (1,618), all'interno del quale è perfettamente racchiuso l'uomo micro-cosmo di Agrippa di Nettesheim).

Avrai notato che non c'è traccia di difesa nel castello: anche le scale girano verso sinistra e sembrano quasi invitare chi arriva a salire (come se fosse un amico e disarmato). Nella realtà tutti i castelli hanno le scale che girano verso destra perché chi sale armato ha difficioltà ad usare l'arma (considerando che la stragrande maggioranza usa la mano destra).

Non ci sono stalle.

Ci sono solo 5 camini contro le 16 stanze e sono talmente piccoli che a malapena ci si può arrostire qualcosa (una delle ipotesi avanzate da alcuni è che Castel del Monte fosse una residenza di caccia).

Insomma non la tiri ancora per le lunghe, ma Castel del Monte è un posto davvero speciale :)
Ciao Nico :)
con la tua risposta confermi l'impressione che ne abbiamo avuto :)
Come ho detto, per godere in pieno quel luogo bisogna sapere a fondo tutto quello che non appare a prima vista, tutte quelle cose che tu hai scritto, se non si è accompagnati, non si notano...

certo rimane sempre un bellissimo sito architettonico, ma i segreti dei numeri, dei punti cardinali e dell'esoterismo sfuggono, per questo dico: "meglio accompagnati"

In poche parole, ne so più adesso da casa, grazie anche a te, che mentre ero li!Credo che, se ne avrò di nuovo occasione, ci tornerò più consapevole ;)
 
Confermo quanto dice Nico.
Avevo letto qualche tempo fa notizie simili inserite in un articolo che riguardava i luoghi misteriosi nel mondo, tipo Stonehenge, giusto per citarne uno. Inutile dire che queste cose dal punto di vista soggettivo mi incuriosiscono sempre perchè amo tutto ciò che è imperniato da un alone carico di fascino e mistero. Come ti dissi una volta, le regioni che mi mancano completamente sono la Puglia e il Friuli V.G. Nella mia mente ci sono moltissimi programmi e spero quanto prima di realizzarli.
:)
ciao, Stonehenge è una cosa che vorrei tanto vedere anche io Fabri...organizziamo? eheh;)
intanto ti aspetto in Puglia :)
 
Ciao Nico :)
con la tua risposta confermi l'impressione che ne abbiamo avuto :)
Come ho detto, per godere in pieno quel luogo bisogna sapere a fondo tutto quello che non appare a prima vista, tutte quelle cose che tu hai scritto, se non si è accompagnati, non si notano...

certo rimane sempre un bellissimo sito architettonico, ma i segreti dei numeri, dei punti cardinali e dell'esoterismo sfuggono, per questo dico: "meglio accompagnati"

In poche parole, ne so più adesso da casa, grazie anche a te, che mentre ero li!Credo che, se ne avrò di nuovo occasione, ci tornerò più consapevole ;)
Sicuramente per certi versi è meglio andare con una guida, se questa sa fare bene il suo lavoro soprattutto
Ma in questo caso credo che una guida non ti avrebbe detto niente sul lato esoterico :p

Succede spesso comunque di andare un po' impreparati e comunque arricchire dopo le conoscenze: se un luogo ci affascina è normale approfondire e avere una voglia matta di tornarci ;)
 
Succede spesso comunque di andare un po' impreparati e comunque arricchire dopo le conoscenze: se un luogo ci affascina è normale approfondire e avere una voglia matta di tornarci ;)
Indovina un po'? CONFERMO! :si:
Mi capita spesso di visitare borghi medievali e vari siti di interesse storico e artistico. Poi, una volta tornato a casa, approfondisco sui vari libri e su internet. Sono uno che ha sempre amato prima la pratica e poi la teoria, che ritorna sempre nei posti già visitati per approfondire meglio.
 

Alto Basso