Incontro con un serpente mentre preda un ramarro

#1
Maggio 2018
Di ritorno con mia figlia da un'escursione,scendendo lungo la strada asfaltata,sul ciglio di quest'ultima vediamo un serpente che teneva afferrato alla gola un ramarro già morto.
Ho iniziato a scattare un po' di foto avvicinandomi con cautela(per il timore che fuggisse)sempre più vicino.
Nell'avvicinarmi (fino a circa 70 cm)non si è mosso di un centimetro,ha solo mollato la presa fissandoci.
Dopo circa 10 minuti di foto e osservazioni abbiamo ripreso il cammino.
Abbiamo pensato ad una comune serpe;mezzo km più avanti un altro identico serpente(foto N°8-9)se ne stava lungo il ciglio della strada.
Mi avvicino,lo fotografo per tutta la sua lunghezza(un po' meno di mezzo mt)anche questo non si è praticamente mosso.
Nell'osservarlo mi è sorto il dubbio che si trattasse di una vipera perchè aveva la coda corta e tozza,mentre la testa non mi convinceva.
A casa ho scaricato le foto(ero molto curioso)sul PC,le ho ingrandite e ho notato (foto N° 6)la pupilla verticale.
Coda corta e tozza,pupilla verticale,si è una vipera.
Ho "smanettato" su Internet per capire di che vipera si trattasse,la risposta che ho trovato:Vipera Aspis Francisciredi.
Beh,veramente dopo aver lasciato il serpente con il ramarro sono ritornato indietro (saranno trascorsi 3/4 minuti)per vedere l'eventuale epilogo.
Il serpente era sempre lì con il ramarro in posizione rovesciata foto N°7
Il colore più reale è quello della foto N°9 l'ultimaATTACH=full]172678[/ATTACH]
2.JPG
3.JPG
4.JPG
5.JPG
6.JPG
7.JPG
8.JPG
9.JPG
 

Allegati

#4
Primo commento:" Mamma mia!!":help:
Secondo commento: Come ho notato altre volte quando mi sono disgraziatamente imbattuto in uno di questi esseri orrendi,non è vero che il rumore dei passi anche pesanti li allontana,ma al contrario si immobilizzano fidando sul mimetismo,come fanno poi quasi tutti gli animali del bosco.
 
#6
ciao Carlo, vipera... e mi sento di aggiungere che è facilmente identificabile come tale! non prendere "male" le mie parole... ma una vipera la si deve riconoscere! soprattutto se si fanno escursioni in ambienti dove questi animali vivono, e ancora di più se lo fai con tua figlia... e devi insegnarle che possono essere pericolose e vanno rispettate... e magari... avvicinarsi a 70 cm per fare le foto non è stato un "insegnamento" perfetto... con le vipere non è il caso di scherzare, un suo morso può "rovinarti la giornata" ....
p.s. scusa per le critiche , spero le prendi come costruttive
p.p.s. comunque foto molto belle, grazie per la condivisione
 
#9
Grazie a tutti per la visita.
Fabio 72,
tranquillo accetto tutte le critiche,figurati.
Solo alcune considerazioni:
- Non credo che lungo i bordi di una strada asfaltata,percorsa da molti escursionisti e auto,sia un luogo frequentato da serpenti.
- Mentre fotografavo e osservavo ti posso assicurare che era tutto sotto controllo.
- Il discorso educativo riguardo a mia figlia? Ahimè,non è più una bambina,anche se avrei preferito che lo fosse ancora;è ultra maggiorenne.
Ciao
 
#10
ciao Carlo, beato che tua figlia ultra maggiorenne ti segue nelle tue passioni... :)
perdonami se mi sono permesso di darti consigli in merito... in passato ho assistito ad escursionisti poco prudenti con le vipere e si sono ritrovati al pronto soccorso.. nulla di grave ma tanta paura...
 
#13
2 vipere in un colpo solo. Bravo però attenzione ad avvicinarti troppo......http://www.ilcentro.it/pescara/morso-dalla-vipera-mentre-raccoglie-asparagi-1.1890002 ...... faccio presente che il mal capitato non si è accorto di essere stato morso dalla vipera per via della dinamica (era per asparagi e pensava di essere stato punto da una spina). Solo dopo che il veleno è entrato in circolo ha capito che qualcosa non quadrava. Questo per ribadire ancora una volta che bisogna stare attenti!!!
 
#14
2 vipere in un colpo solo. Bravo però attenzione ad avvicinarti troppo......http://www.ilcentro.it/pescara/morso-dalla-vipera-mentre-raccoglie-asparagi-1.1890002 ...... faccio presente che il mal capitato non si è accorto di essere stato morso dalla vipera per via della dinamica (era per asparagi e pensava di essere stato punto da una spina). Solo dopo che il veleno è entrato in circolo ha capito che qualcosa non quadrava. Questo per ribadire ancora una volta che bisogna stare attenti!!!
Tra l'altro era solo una orsini.
A quanto pare i morsi alle mani possono essere molto pericolosi,m meglio non sottovalutare in generale..qui la vittima sembra essere stata molto fortunata nelle circostanze..

Tra l'altro in una scheda sul web si legge: "Morde molto raramente e lo fa esclusivamente se vi è proprio costretta. È incapace di sollevarsi da terra e può avere uno scatto di appena 4 cm in avanti. Non è un caso che non esistano morsi documentati di questa specie su escursionisti o studiosi. "
 
#15
Tra l'altro era solo una orsini.
A quanto pare i morsi alle mani possono essere molto pericolosi,m meglio non sottovalutare in generale..qui la vittima sembra essere stata molto fortunata nelle circostanze..
Esatto, vipera Orsini che tra le 5 SPECIE presenti in Italia è quella che inietta meno veleno.
A proposito colgo l'occasione per informare chi non l'avesse saputo, che in Italia le specie presenti non sono più 4 ma 5. Nel 2016, infatti, è sta isolata la vipera Walser. Quindi le specie presenti sulla nostra penisola sono la Ursinii, Ammodytes, Aspis, Berus e ora anche la Walser.
 
#16
Esatto, vipera Orsini che tra le 5 SPECIE presenti in Italia è quella che inietta meno veleno.
A proposito colgo l'occasione per informare chi non l'avesse saputo, che in Italia le specie presenti non sono più 4 ma 5. Nel 2016, infatti, è sta isolata la vipera Walser. Quindi le specie presenti sulla nostra penisola sono la Ursinii, Ammodytes, Aspis, Berus e ora anche la Walser.
Quella storia fece molto scalpore e non ha chiarito diversi dubbi... conosco persone che conoscono il mal capitato, è persona esperta di micologia e montagna, tuttavia l'identificazione della Orsini soprattutto per via della quota dell'incidente è molto dubbia.
Resta il fatto che "tutto è bene quel che finisce bene" e che questi meravigliosi esseri vadano conosciuti e rispettati, perché incutono timore - anche giustamente - ma sono indispensabili quanto ogni specie dell'ecosistema.
 
#17
Grandissimo scatto!
Sì, è un viperide. Lo riconosci principalmente dal fatto che ha la testa triangolare

E' raro che morda l'uomo, ma bisogna sempre fare cautela.
Quando cammino in sentieri stretti con la presenza di rocce vicine/con la presenza di rami accatastati, batto con molta violenza i piedi ed i bastoncini da trekking. Solo in questo modo i serpenti se ne andranno prima che tu rischi di calpestarli. Inutile parlare...sono sordi.

In commercio esistono anche dei pezzi di armatura per i polpacci/per le gambe intere (mi ricordo degli Snake Guardz), tuttavia se si prendono certe precauzioni e ci si fa riconoscere dai serpenti, la spesa per queste protezioni anti morso potrebbe non essere giustificabile.

Le telecamere termiche da outdoor possono essere utili per trovare un serpente...e per fotografarlo. Io stesso una volta ho provato a camminare furtivamente (= senza emettere vibrazioni) in giro per la foresta del Cansiglio, specie dove c'erano molti rami accatastati, ma purtroppo non ho avuto fortuna e niente foto.
Ecco un esemplare americano sugli alberi, intercettato con un Armasight Prometheus. Nulla e nessuno sfugge all'infrarosso!
 

Discussioni simili

Alto