Incontro formativo per Primo Soccorso in Montagna

Ciao ragazzi
Da molto tempo ho il desiderio di organizzare un incontro formativo inerente il Primo Soccorso, ovviamente quanto più inerente all'ambiente ed alle eventuali problematiche ed incidenti in cui potremmo imbatterci.
Ne ho già accennato ad Andrea che mi ha consigliato questa sezione per il momento.

Sono un volontario di Croce Rossa e ho la fortuna di poter coinvolgere personale preparato ed esperto, nonché una struttura e altro su cui fare affidamento.

Al momento è tutto in cantiere: devo ancora avere l'autorizzazione ma non credo ci saranno problemi.

Vorrei quindi sfruttare questo thread per raccogliere quante più idee e consigli possibili.
Non sarà un semplice corso base, ma qualcosa di più mirato.
Quindi cosa vi aspettereste da un incontro del genere?
Quali tematiche vorreste approfondire?
Dal punto di vista pratico, su cosa vorreste esercitarvi?

Mi piacerebbe concludere il tutto anche con un opuscolo scaricabile sperando sia utile agli interessati ed anche a chi non potrà partecipare: a tal proposito mi farebbe piacere che alla discussione partecipasse anche chi già sa di non poter venire (per questioni logistiche e distanza: io sto a Roma). Anzi magari potreste contattare il Comitato Locale della vostra zona e organizzare qualcosa di simile :)

Spero ci sia una buona partecipazione e condivisione ;)
 
Se posso dire la mia, anche se dubito parteciperò fisicamente, secondo me i punti chiave, che potrebbero aiutare molto senza confondere sono:

1) concentrarsi sulla prevenzione, prima ancora che sul soccorso. spiegare bene quali sono le più diffuse cause di incidenti o malori che poi richiedono l'intervento (portando anche prassi ed esperienza vissuta), illustrando i comportamenti più giusti per evitare di arrivare al soccorso (pianificazione, attrezzatura, clima, ecc.)

2) come mi hanno insegnato al corso base di Protezione Civile che ho fatto di recente, il primo soccorso dovrebbe più che altro insegnare COSA NON FARE, in attesa dei soccorsi, piuttosto che inculcare procedure complicate che senza pratica rischiano di essere mal applicate o dimenticate.

3) insistere sulla propria sicurezza prima di quella altrui, pena avere alla fine 2 persone da soccorrere.

4) magari prevedere della pratica su scenari reali: facile dire, metti in PLS qualcuno, se magari sei su una cengia in condizioni non controllate (per dirne una, magari per farlo togli lo zaino con dentro radio/cellulare e questo per la fretta ti rotola giù dal pendio). Dirle queste cose non è sufficiente, secondo me.
 
S

Speleoalp

Guest
Io non parteciperò... però la trovo una cosa molto interessate e buona.

Io inizierei magari pensando di non fare un unico incontro, ma dividerlo su diversi incontri, prima di tutto per poter "istruire meglio" gli interessati e inoltre vi assicurate che chi si presenta sia veramente interessato e motivato.

Prevenzione: come affrontare determinate uscite, il materiale sanitario consigliato

Psicologia: come non farsi prendere dal panico, come evitare di fare stupidaggini

Comunicazione: prepararsi al meglio per le comunicazioni con il soccorso organizzato

Come agire: come usare il materiale, tecniche sia da non fare, che da fare, sistemi di valutazione intuitivi-veloci-ma sicuri.

Improvvisare: come organizzarsi con il materiale presente, che sia quello sanitario... che generale

Manovre. specifiche e nel dettaglio

Una bella base dei problemi più frequenti, come riconoscerli, come assicurarsene,...

Esercizi per fare pratica e poi simulazioni realistiche per mettere in pratica ciò che si è appreso. Non solo una volta, ma per più volte... con simulazioni "stressanti" - "agitate".

Senza nessuno che spiega, dice, ecc... solo quando ci sono evidenti mancanze interviene per farlo notare e porre rimedio e correzione, in maniera da stampare nella testa quel determinato errore e la determinata correzione.

Complimenti per il tutto ;)


Volevo linkarti il programma che avevamo seguito noi ad un corso d'istruzione/aggiornamento, sulla medicina e soccorso in montagna... ma son un po' troppi fogli, ahah era solo per farti qualche idea... ma forse non serve nemmeno ;)
 
Ultima modifica di un moderatore:
io sono troppo lontana ma aggiungerei come argomenti da trattare per sapere cosa fare e non fare:

mal di montagna - ipotermia - colpo di calore
zecche - Lyme e altre malattie che trasmettono
vipere e altri rettili che mordono, siano o meno velenosi
insetti e ragni che pungono provocando reazioni allergiche o comunque da trattare (comprese le vespe di terra)
 
Siete fantastici ragazzi, grazie per i feedback e la collaborazione nonostante siete lontani ;)
Come da prassi per i corsi organizzati da Cri (ma credo e spero anche per gli altri), c'è tutta una parte dedicata alla prevenzione, a cosa non si deve fare (ricordiamo che siamo pur sempre dei "laici" del soccorso), la chiamata di emergenza ecc

4) magari prevedere della pratica su scenari reali: facile dire, metti in PLS qualcuno, se magari sei su una cengia in condizioni non controllate (per dirne una, magari per farlo togli lo zaino con dentro radio/cellulare e questo per la fretta ti rotola giù dal pendio). Dirle queste cose non è sufficiente, secondo me.
Ottimo spunto!
Questa è sicuramente una cosa da tenere in considerazione :)

Esercizi per fare pratica e poi simulazioni realistiche per mettere in pratica ciò che si è appreso. Non solo una volta, ma per più volte... con simulazioni "stressanti" - "agitate".
La pratica ci sarà sicuramente: nonostante io faccia spesso retraining, dimostrazioni e servizi vari, quando posso una bella ripassata me la faccio. Pensavo anche per esempio di esercitarci sulle fratture usando ciò che troviamo lungo il sentiero :D
Però mi hai fatto venire in mente una cosa piuttosto interessante: all'interno della Cri ci sono i simulatori :D li ho visto all'opera e li ho testati in una mega simulazione (ero soccorritore). Potrebbe essere una gran bella idea coinvolgerli, soprattutto se dovessimo strutturare il tutto in più appuntamenti: farlo poi in un luogo adatto sarebbe perfetto in modo tale da simulare al meglio criticità/scomodità/ecc di un ambiente escursionistico, come tra l'altro suggeriva mdsjack :si:
Ad ogni modo vediamo come va prima di fare un programma a lungo termine, ma spero ci sia una buona risposta :)

io sono troppo lontana ma aggiungerei come argomenti da trattare per sapere cosa fare e non fare:

mal di montagna - ipotermia - colpo di calore
zecche - Lyme e altre malattie che trasmettono
vipere e altri rettili che mordono, siano o meno velenosi
insetti e ragni che pungono provocando reazioni allergiche o comunque da trattare (comprese le vespe di terra)
Queste tematiche verranno trattate di sicuro :si:
Sto facendo una lista in cui per esempio ho inserito anche un eventuale trauma provocato da vacche ecc (in generale animali con corna), cosa rara ma può sempre succedere.
 
Ciao ragazzi
Da molto tempo ho il desiderio di organizzare un incontro formativo inerente il Primo Soccorso, ovviamente quanto più inerente all'ambiente ed alle eventuali problematiche ed incidenti in cui potremmo imbatterci.
Ne ho già accennato ad Andrea che mi ha consigliato questa sezione per il momento.

Sono un volontario di Croce Rossa e ho la fortuna di poter coinvolgere personale preparato ed esperto, nonché una struttura e altro su cui fare affidamento.

Al momento è tutto in cantiere: devo ancora avere l'autorizzazione ma non credo ci saranno problemi.

Vorrei quindi sfruttare questo thread per raccogliere quante più idee e consigli possibili.
Non sarà un semplice corso base, ma qualcosa di più mirato.
Quindi cosa vi aspettereste da un incontro del genere?
Quali tematiche vorreste approfondire?
Dal punto di vista pratico, su cosa vorreste esercitarvi?

Mi piacerebbe concludere il tutto anche con un opuscolo scaricabile sperando sia utile agli interessati ed anche a chi non potrà partecipare: a tal proposito mi farebbe piacere che alla discussione partecipasse anche chi già sa di non poter venire (per questioni logistiche e distanza: io sto a Roma). Anzi magari potreste contattare il Comitato Locale della vostra zona e organizzare qualcosa di simile :)

Spero ci sia una buona partecipazione e condivisione ;)
ciao carissimo,io non potrò partecipare per questioni kilometriche,ma tuttavia devo ringraziarti per aver pensato ad organizzare un corso su una problematica così importante e poco approfondita.
Io sono esperto del settore essendomi laureato in scienze infermieristiche e avendo trattato nella tesi la traumatologia e la medicina in alta quota prevenzione e soccorso.
In questi anni ho lavorato in alcuni rifugi escursionistici e alpini e ho aihme dovuto partecipèare a varie operazioni di soccorso sia d'inverno che d'estate e credimi il maggior numero di incidenti,alcuni dei quali purtroppo mortali si sono verificati per imprudenza,zero preparazione fisica,scarsa informazione(meteorogia,fonti di approvigionamento idrico ecc)e inadeguato equipaggiamento.
Io punterei sulla prevenzione,equipaggiamento individuale e kit di soccorso,su una giusta chiamata di soccorso al 118(essere quanto piu precisi possibile sulle condizioni e numero dei feriti,località dell'intervento)sul BLS molto importante saperlo fare e pochi lo sanno veramente fare,l'ipotermia e un pò di nozioni sul soccorso in zona "ostile" insomma come sapersi arrangiare per poter soccorrere un traumatizzato con materiale di circostanza(a tal proposito ti consiglio di consultare il manuale di medicina tattica del dott. di CRI Mauro Filippi) il tutto sia per l'estate che per l'inverno.
Ciao e buona fortuna per il tuo proggetto(poi fammi sapere com'è andata)
 
ottima idea, bravo!
io ho avuto la fortuna di partecipare ad un corso di primo soccorso al lavoro, devo dire che è stato molto interessante e formativo, non sarò certamente diventato un medico ma sicuramente ne so più di prima; quindi il consiglio per tutti coloro che sono di quelle parti è andateci di corsa!

cosa consigliarti di insegnare partirei dalle basi, accertati che i partecipanti sappiano qual'è il numero di telefono per la richiesta di intervento (sono abbastanza certo che sono in tanti a non saperlo :) )
 
grazie per l'offerta ma al momento per fortuna già ce l'ho un lavoro .. e speriamo che duri!

vedi che se ti serve un socio qui sul forum ne girano parecchie di persone che potrebbero essere interessate, prova a fare una discussione a parte così non vai OT su questa e vedrai che qualcuno risponde.
poi vi vengo a trovare quando salirò l'argentera! :)
 
(a tal proposito ti consiglio di consultare il manuale di medicina tattica del dott. di CRI Mauro Filippi) il tutto sia per l'estate che per l'inverno.
Ciao e buona fortuna per il tuo proggetto(poi fammi sapere com'è andata)
Ecco stavo proprio cercando in rete qualcosa del genere perché questa è un'occasione per approfondire anche le mie di conoscenze ;)
Grazie mille, cerco immediatamente

ottima idea, bravo!
Grazie mille Kima ;)
Speriamo di riuscire a fare tutto!
 

Alto Basso