Italia in Mountain Bike

...........mentre voi impazzite a trovare soluzioni come per Apollo 13...io,Biker di pluricentenaria esperienza:rofl::rofl:....vi dico !!!!!
Rimorchio Carrello Bici Cicloturismo per viaggi, gite, escursioni, per il trasporto in borse di tutt

1)facile
2)scontato (nel senso di:ma dai.....)
3)figata
4)moderno
5)versatile
6)comodo
7)fa figo
8)non dovete esaurirvi
10)secondo me catturate.....



11)...beh...costa un po'...

p.s. anche se dietro avete il V-Brake vi assicuro che avere il disco solo anteriormente e piu' che sufficiente...
 
viaggiando in strada io ho sempre dubitato sulla sua sicurezza. maggiore ingombro mi posso agganciare a qualche auto.. da noi in italia devi stare molto attento.

inoltre su sterrato non so (non avendolo mai provato)... strada bianca ok, ma qualche buca di troppo non porterebbe a problemi?

ultima cosa, di cui sono sicuro: nei miei viaggi mi è capitato di salire su piccoli battelli per andare ad esempio alle tremiti, oppure salire su camioncino di passaggio perche era troppo tardi e il campeggio vicino era a 20 km,, ma troppo pericolisi. ho ritenuto utile essere agile agile. smontavo le borse e sollevavo la bici, scendevo e le rimettevo sulla bici. il carrello comporta il posto per me e per il carrello.

io ho sempre ritenuto più pratico viaggiare con le borse, sebbene il carrello mi abbia sempre affascinato.
 
Beh intanto volevo dirti che ho trovato molto interessanti e sensati i suggerimenti che ti hanno dato gli altri utenti e ai quali mi associo.
Leggilo veramente il libro di Rigatti, è molto bello.
Per quanto riguarda la predisposizione della bici per il tuo viaggio penso che il problema maggiore risieda proprio nel portapacchi dal momento che sarà carico di bagagli (hai già una stima del peso che dovrà sopportare?) aggravato da percorrenze su strade sterrate.
Non c'è video che guardi o libro che legga su persone che hanno affrontato in solitaria raid in bici dove non si siano verificati problemi di rotture a questo accessorio. L'ultimo di Davide Frana - Siga No Mas (Avventura su due ruote tra perù ed Ecuador) non si smentisce.
Ti sono state consigliate alcune marche molto buone. Io personalmente sono affezionato alla Topeak. Ti suggerisco di cliccare sul link e leggere l'articolo

www.topeak.com/mediafiles/assets/490/file/1

Penso ti possa essere utile anche e soprattutto per risolvere il problema dell'attacco in prossimità della pinza del freno a disco.
La caratteristica del portapacchi è che deve essere leggero e molto robusto. Cioè, può piegarsi ma non rompersi. Lo attaccherei al telaio usando solo viti autobloccanti perchè i dadi si svitano anche con rondella antisvitamento. Il piano del portapacchi sarà perfettamente orizzontale al suolo per evitare scivolamenti delle borse. Lo avevo già consigliato a Vaspandblues nella sua discussione sul portapacchi, ma lui ha deciso di tenerlo obliquo perchè vuole fare di testa sua.... (giustamente).
Ho vari tipi di borse, Ferrino, Areo....
Quella che più si avvicina a quelle da te postate è proprio quella dell'Areo che potrai vedere nella foto sottostante. Le Ortlieb sono di qualità decisamente superiore ma costano tanto e a me non andava di spendere tutti quei soldi e poi non c'era neanche la necessità. Non hanno la copertura impermeabile che mi sono fatto sagomando dei sacchi di immondizia robusti (bisogna anche sapersi ingegnare e adattare).
Se guardi bene la foto noterai che la base della borsa è perfettamente parallela al suolo segno che anche la base del portapacchi lo è altrettanto e questa è la condizione ideale da raggiungere per ottenere la massima stabilità.
 

Allegati

Pedali - scarpe.
Ognuno ha le sue preferenze. Chiaramente i pedali con aggancio alle scarpe sono quelli che offrono la massima stabilità al piede, ne evitano lo scivolamento, permettono la pedalata rotonda e trasmettono la massima potenza alla trasmissione.
Detto questo, posso dirti che a me personalmente non me ne frega niente. Sono un cicloturista che va in bicicletta con una serie di motivazioni tra cui il raggiungimento della massima libertà. Sentirmi il piede -legato- mi da fastidio. Per cui uso pedali artigliati e scarpe da ginnastica.

La sella invece non è consigliabile perchè ognuno se la deve sperimentare; il fondo schiena non è uguale per tutti e ognuno può avere qualche problema.
La sella che uso sulla Bianchi Spillo per esempio è di ottima qualità, imbottita in gel e però ogni tanto mi da fastidio. La sella montata sull'Atala, di marca sconosciuta e pagata 7 euro ad un discount, non mi da alcun fastidio e ci sto benissimo. Questo ti dice tutto.
E' chiaro che la possibilità di un fondello di qualità conferisce un comfort maggiore se poi è in Patagonia tanto di cappello. Però costano. Un pantaloncino così, corto, lo paghi 50/60 euro.
Bisogna anche in questo caso trovare dei compromessi ed individuare dove è più logico spendere di più perchè più importante per il comfort, la sicurezza e la godibilità del viaggio
 
Leggilo veramente il libro di Rigatti, è molto bello.
Lo farò sicuramente. :)


Per quanto riguarda la predisposizione della bici per il tuo viaggio penso che il problema maggiore risieda proprio nel portapacchi dal momento che sarà carico di bagagli (hai già una stima del peso che dovrà sopportare?) aggravato da percorrenze su strade sterrate.
Fortunatamente riesco a viaggiare leggero. Secondo una prima stima, se dovessi viaggiare "comodo" non supererei i 20kg. Ma in genere sono molto più leggero, fra i 10 e i 15 tranquillamente (quando ho trascorso un mese a zonzo nel nord europa lo zaino pesava intorno ai 15kg). Poi al momento della preparazione vedrò effettivamente quanto pesante sarà il bagaglio, ma non è un problema. Penso di riuscire a non affaticare troppo il portapacchi e gli attacchi.
Ovviamente userò tutti autobloccanti..


Non hanno la copertura impermeabile che mi sono fatto sagomando dei sacchi di immondizia robusti (bisogna anche sapersi ingegnare e adattare).
Amen! :D
Per avere un'idea di come affronto la bici :biggrin: :

1231qhu.jpg


Qui è come ho protetto la tenda dalla pioggia:

ve6vqg.jpg


rl9u0o.jpg


:biggrin:
P.S.: non monterò mai il carrello! :)

Il cammino del lupo grazie dei preziosi consigli.
 
Ciao,io pensavo che tu cercassi la comodita'....poi vorrei sapere come diavolo fai a pedalare con un fagotto tra le gambe,come affronteresti salite o discese....io faccio circa 150/170 Km alla settimana (o poco meno)per allenamento con il mio gruppo e porto uno zainetto (con tutti i kit)che pesa circa 2 Kg e mi da a volte noia....considerando il fatto che ho una bici da 3000€ e che e' stata studiata appunto per essere piu' leggera,comoda ecc.ecc.
Adesso,vista la tua bici,piu' il peso tuo,piu' lo zaino....:biggrin::biggrin:il carrello no (e sono d'accordo....)ma almeno le borse laterali.....
ciao
 
Lo avevo già consigliato a Vaspandblues nella sua discussione sul portapacchi, ma lui ha deciso di tenerlo obliquo perchè vuole fare di testa sua.... (giustamente).
ahahahahahah non è vero questo, io ti ho ascoltato,sono sceso a vedere subito dopo il tuo messaggio,ma le staffe sono troppo corte e non bastano a rendere il portapacchi orizzontale :lol::lol::lol:
Siccome però è tutto ben stabile nonostante sia non in in bolla e io sia super pigro lo lascio così,almeno finchè non mi da problemi evidenti, come si evince dalla foto che ho messo inoltre la tenda poggia meglio al tubo sella ed è più stabile......
Per le borse, non mi creano problemi di stabilità assolutamente, anche perchè sono più piccole di quelle pubblicate in foto qui sopra, quindi essendo più corte il problema inclinazione è poco rilevante
 
Ultima modifica:
Beh, dopo aver visto le foto che hai postato penso che tu non avrai grossi problemi di.... adattamento; all'inizio non avevo neanche capito cosa fosse quella "cosa" attaccata all'albero con quel "coso" giallo legato. Tre anni fa a Porto Ercole parlai con un ragazzo che aveva girato in bici una parte dell'Europa per poi pedalarsi mezza Italia. Bici sgangherata (io avrei avuto dubbi solamente per andarci al lavoro), equipaggiamento contenuto in una sorta di cestino posteriore legato con delle corde. Ma.... forse eri tu?

Eppure mi piace, ha qualcosa di spartanamente affascinante e attraente e al diavolo tutta la tecnologia e il perfezionismo. Bravo
 
Ciao,io pensavo che tu cercassi la comodita'....poi vorrei sapere come diavolo fai a pedalare con un fagotto tra le gambe,come affronteresti salite o discese....io faccio circa 150/170 Km alla settimana (o poco meno)per allenamento con il mio gruppo e porto uno zainetto (con tutti i kit)che pesa circa 2 Kg e mi da a volte noia....considerando il fatto che ho una bici da 3000€ e che e' stata studiata appunto per essere piu' leggera,comoda ecc.ecc.
Adesso,vista la tua bici,piu' il peso tuo,piu' lo zaino....:biggrin::biggrin:il carrello no (e sono d'accordo....)ma almeno le borse laterali.....
ciao
:lol: ma è chiaro! Quelle foto sono di un'uscita di soli due giorni, non è che me ne vado girando così. :p In più non sembra ma il fagotto era molto stretto e ovviamente non mi toccava minimamente le gambe. E lo zaino anche, non è che parto un mese in bici e mi porto solo lo zaino. Era solo per mostrare che tutti comfort e cianfrusaglie costosissime non servono a niente.. almeno per me che ho solo 21 anni e un buono spirito di adattamento!

Vedi, a me per esempio una bici da 3000 euro non serve a niente. Poi sono un grande amante (e discreto conoscitore) della meccanica, e forse sarà anche per questo che ho più discernimento nello spendere soldi per accessori più o meno utili.

A discapito di fraintendimenti: la bici sarà grosso modo attrezzata con borse laterali posteriori e una qualche borsetta sul manubrio, probabilmente il classico marsupio che uso di solito. E a proposito, mi avete dato tutti ottimi consigli. Cercavo proprio un pò di aiuto in questo senso..
 
LOOOOOOOOOOOL gran bel paio di ciabatte! :lol:
E gran bici complimenti!

Ma curiosità, dato che non si capiscono bene le proporzioni.. è una 28 o hai il sellino bassissimo?
 
Allora, tanto per non stare con le mani in mano e perchè stiamo sviluppando di pari passo sia il mio progetto che quello di baCICCIO scambiandoci opinioni, sono sceso a giocherellare con la bicicletta per vedere se potevo tirar fuori qualcosa di utile.
Allora,ho raddrizzato il più possibile il portapacchi e adesso ha un'inclinazione più accettabile.
Gli elastici partono da sotto la sella passano sotto le borse girano sulla tenda e tornano alla sella,rendendo il tutto molto ma molto fermo.
La bici così ha: tenda a 2 posti,borse da 36 litri,sacco a pelo e borsa frigo(rossa) morbida per contenere il cibo e la birra fresca da comprare al bar e sorseggiare su qualche scoglio riflettendo sui problemi della società:biggrin:
Resoconto finale:
Allora,ora ho la sella regolata perfettamente,i freni funzionano,le borse non toccano minimamente ne la ruota ne il telaio,io non tocco alle borse in qualsiasi condizione di pedalata,e la bici resta in piedi da sola per un paio di secondi,quindi suppongo che sia perfettamente bilanciata.
In verticalità non è sviluppata moltissimo e questo fa si che il bagaglio apparte il peso non incida sulla pedalata della bici, praticamente scompare l'ingombro,incredibile, inoltre la borsa frigo è quasi uguale alla tenda come spessore e questo mi permette di ottenere uno spazio supplementare sul quale mettere zainetti,bottiglie,docce portatili ecc ecc.........detto questo,io penso di aver trovato la soluzione finale.



Uploaded with ImageShack.us

Qui invece si vede lo spazio supplementare



Uploaded with ImageShack.us
 
Beh buono! Sembra che tu abbia trovato la tua configurazione. Proverai a farti un giretto con la bici carica a breve?
Poi che sciccheria la borsa frigo! :biggrin:

Senti ma quella tenda? Quanto è grande???? :OOOO
 
Allora la borsa frigo apparte il "frigo" è molto utile perchè è una borsa semirigida e imbottita ed evito di pestare eventuali cose delicate che potrei avere in giro,oltre a portarci le cose fresche.......per il resto qui ci sono 40 cm di neve per ora,ma a breve si vorrei organizzare una giornata fuori con pranzo al sacco,una cosa come 60/70 km,che riproducono la media delle mie tappe giornaliere,quindi avrei tutto appresso tranne la tenda........
Aaah la tenda a proposito scusa,è una due posti ma io ci ho dormito in 2 più una fila interminabile di bagagli ahahahaha,non è immensa ma non ci sto nemmeno giusto giusto.
 
Ma curiosità, dato che non si capiscono bene le proporzioni.. è una 28 o hai il sellino bassissimo?
E' una 26 con il telaio un pò "abbondante" e la sua geometria a diamante con il tubo orizzontale perfettamente.... orizzontale lo fa sembrare ancora più grande. Quando la comprai, circa 26 anni fa, non sapevo nulla sul come calcolare la misura del telaio, delle misure antropometriche ecc. Mi piaceva e basta. Poi, con l'esperienza, le cose sono cambiate. Fortunatamente non mi ha mai provocato dolori alle anche nè problemi ai tendini. Devo solo stare attento ai miei attributi se per qualche motivo scendo bruscamente perchè vado a toccare dolorosamente la canna; non mi è mai successo però. Abbiamo fatto tante battaglie insieme. Adesso la uso esclusivamente per spostarmi in paese, per andare a lavoro.
 
Allora,ho raddrizzato il più possibile il portapacchi e adesso ha un'inclinazione più accettabile.
Ammettilo, sono diventato il tuo incubo peggiore.

rendendo il tutto molto ma molto fermo.
Ok, però con la bici ferma. Lo devi appurare pedalando soprattutto sullo sconnesso. Sono delle prove necessarie prima della partenza. Se ben ricordo in questi giorni non stai pedalando a causa del maltempo.

e la birra fresca da comprare al bar e sorseggiare su qualche scoglio riflettendo sui problemi della società
E allora penso che su quello scoglio ci farai le ragnatele.

Adesso vado perchè il tempo stringe.
Poi vorrei parlare della sella e dei pneumatici

Ciao
 
Che figata che sono le foto con la MTB tutta infangata: complimenti.
Mi piace troppo il vostro entusiasmo ragazzi :D

Allora popolo "orizzontale", dico la mia per quanto riguarda le borse.
Capisco che le Ortlieb sono forse troppo costose (4 anni fa le pagai 55 euro ora sono arrivate a 79 euro, " ' tacci loro " ). Però, se avete intenzione di fare viaggi che durano da una settimana in su, vi consiglio vivamente delle borse con l'attacco rapido, non necessariamente Ortlieb.
Dopo aver fatto un viaggio di due settimane in Spagna con la bici, appena sono rientrato ho frullato le vecchie borse a cinghia e ho comprato appunto quelle con l'attacco veloce, soldi spesi benissimo. Ogni giorno perdevo tempo per collegare tutte le cinghie e delle volte le borse non era nemmeno stabili.
La comodità di staccarle con un semplice gesto, in due secondi è enorme e le occasioni sono tantissime: per salire in un treno, in una camera di un'ostello, per depositare i bagagli in una stazione, per mangiare un boccone in un locale in sicurezze... potrei continuare all'infinito.
Nel caso particolare delle Ortlieb, hanno una impermeabilità totale.
Nell'ultimo viaggio fatto ho preso la pioggia battente nella tappa finale per 70 km di fila. Il contenuto delle due borse posteriori era asciuttissimo, mentre la borsa anteriore era in cordura con il suo copri-pioggia in nylon: all'interno si è tutto bagnato, addirittura la patente che stava dentro al portafoglio.
E come dicono i tedeschi (che fabbricano queste borse): "non esiste buono o cattivo tempo, esiste buona o cattiva attrezzatura". Se siete attrezzati bene potete andare dappertutto.

Sono del parere che quando uno deve fare una spesa la deve fare bene (ovviamente senza eccedere), non è detto che nel futuro non andrete veramente in Alaska e comunque io utilizzo una sacca anche solo per andare al lavoro e portarmi il pranzo: apprezzando comunque la comodità.

Per quanto riguarda i pantaloncini con il fondello da Rosebikes si trovano dai 20 euro in su.
Ho comprato poco tempo fa un pantaloncino della Giordana (ottima casa italiana) a 34 euro, in Italia lo stesso le vendono a circa 60 euro.


Ciao
 
Ammettilo, sono diventato il tuo incubo peggiore.
Ahahahahah effettivamente mi hai dato da pensare :rofl:

Il mio viaggio prevede molto poco sconnesso e tanto asfalto.....comunque a breve ovviamente testerò,mettendo nelle borse altri elastici per aggiungerli in caso di bisogno.

appena sono rientrato ho frullato le vecchie borse a cinghia
ALT ALT ALT!! O sono io completamente ammattito o c'è qualcosa che non va,le mie borse non fissano al portapacchi se non in basso con due fascette a strip, si appoggiano e poi vanno strette con qualcosa,non hanno cinghie di loro....comunque non è un problema rimangono bene ugualmente,appena scioglie tutto qui si vedrà.

Coperture, niente di che, 10 euro l'una,sono fatte di gomma da cancellare forse però a me son durate 1000 km e più,contando che erano slick e le ho usate molto su sterrato :biggrin:.........adesso prenderò lo stesso modello a 10 euro,però un pò più tassellato nei bordi per permettermi di entrare in stradine di mare. Fatemi vivere il mio momento di gloria io le ho sempre chiamate "gomme" e ora mi sento saggio.
La sella l'ho pagata una decina di euro al discount e mi sono trovato super bene, meglio di selle più prestigiose.
 
Ultima modifica:

Discussioni simili


Alto Basso