Informazione Itinerario 3 giorni Velino

Parchi d'Abruzzo
Parco Regionale Sirente-Velino
Ciao a tutti,
piccola nota tecnica introduttiva: scrivo nella sezione Abruzzo, ma potrei scrivere anche nel Lazio, l'itinerario è a cavallo tra le due regioni.
Questa estate, dopo un anno di cattività estera, dovrei tornare a battere le nostre montagne. In particolare pensavo di portare mia madre e mia sorella in un trekking di più giorni dalle parti del Velino/Duchessa.
Purtroppo ho una tenda solo da due e per cui si andrebbe di rifugi.
Poi anche sul Gran Sasso, ma quella è un'altra storia (e probabilmente un altro post più avanti...).

L'itinerario che avevo pensato è il seguente:

Giorno 1: Partenza da Corvaro, valle Amara, valle dell'Asino, sentiero 2G fino al rifugio forestale. Qui ho tre opzioni per raggiungere il Sebastiani:
- 1D via passo della Torricella
- Selletta Solagne - 1E via Passo del Puzzillo
- Selletta Solagne 1A tramite il Costone
Quale merita di più?
Notte al Sebastiani.

Giorno 2: 1G - Punta Trento - 1 - Bicchero - California - 3 - Velino - Rifugio Sevice.
Notte al Sevice.

Giorno 3: discesa nella val di Teve - 2A - Malopasso - Lago della Duchessa, due opzioni:
- la più naturale: 2D, fino alla macchina.
- passare al di là del Morrone tramite il 2E.

Allego gpx del tracciato per i più tecnologici:
https://drive.google.com/file/d/16i9BF1c9EuKXe3RU0WbkLI0HrhWv24Ip/view?usp=sharing

E' fattibile il tutto? Presenta difficoltà alpinistiche o è tutto un E? I sentieri esistono anche oltre le mappe? Quali alternative consigliate?
La fonte Salomone e la fonte Sevice sono attive?
Grazie in anticipo a chi risponderà! :)
 
Ciao @gattodamontagna, sinteticamente
Per il giorno 1, dopo tanta valle e boschi ti suggerisco di raggiungere il Sebastiani tramite il panoramico Costone. Ovviamente al rifugio ricordati di prenotare. Non portare pesi inutili che basta il saccolenzuolo ed eventualmente una federa.

Per il giorno 2, in piena estate porta una buona scorta d'acqua, per il resto nessuna difficoltà se non a scendere lo scivoloso tracciato per la vetta del Velino. Per il Sevice c'è il locale bivacco sempre aperto oppure puoi informarti sull'apertura (o chiedere le chiavi) presso il GEV (Gruppo Escursionistico Velino): tel. 380 5431004. L'acqua la trovi alla Fontana di Sevice, 130 metri più in basso nell'omonimo vallone.

Per il giorno 3, c'è un nuovo sentiero segnato che dal Piano di Sevice porta nel Vallone di Teve. Poi la scelta fra 2D e 2E dipende da quanto siete in forze dopo tre giorni di cammino. Per la Fonte Salomone non ho notizie recenti, ma a differenza di quella di Sevice mi è capitato di trovarla in secca.

Il percorso è tutto E, c'è solo quel tratto scivoloso ed eroso scendendo dal Velino.
Buon cammino.
 
Non so come siete organizzati sul piano logistico, segnalo tuttavia che dopo il 15 agosto apre la valle Majelama (verso Forme, dal Bicchero) più aperta ed appagante sul piano panoramico della Val di Teve mentre la discesa verso Rosciolo (dove invece si trova la fonte di Sevice e di altre che io sappia non se ne segnalano) per i miei gusti si avvicina al "brutto oggettivo", una discesa infinita che ho sempre fatto, forse per la stanchezza, maledicendo ad ogni passo l' idea di essere finito lì.
 

Discussioni simili



Alto Basso