Informazione Itinerario degli acquedotti romani

Parchi del Lazio
Monti Prenestini
Da un paio di giorni ho finalmente preso la carta dei Monti Prenestini (a dire il vero ne ho prese 4 approfittando della fiera della piccola editoria all'Eur svoltasi in questi giorni).
L'intenzione è di esplorarli a fondo.

Tra gli itinerari mi è saltato all'occhio quello sugli acquedotti romani, in quanto mi sembra fattibile da fare in compagnia del mio cane, che per la precisione si trova sui Monti Caprini.
E qui arriviamo la punto: come al solito i dubbi sono sugli eventuali pericoli collegati allo girare in compagnia di un quattro zampe.
L'itinerario si svolge nel territorio del paese di Gallicano, in aperta campagna praticamente e vorrei chiedervi se sapete di presenza di randagi ed eventuali greggi con cani da pastore.

Ne approfitto anche per chiedervi ulteriori informazioni sull'accesso al sentiero.
Mi risulta che bisogna percorrere un tratto della via Prenestina antica e poi attraversare la cosiddetta "Tagliata di S. Maria di Cavamonte".
Avete altri punt di riferimento?
Si trova facilmente il sentiero?

Grazie in anticipo per eventuali risposte ;)
 
Da un paio di giorni ho finalmente preso la carta dei Monti Prenestini (a dire il vero ne ho prese 4 approfittando della fiera della piccola editoria all'Eur svoltasi in questi giorni).
L'intenzione è di esplorarli a fondo.

Tra gli itinerari mi è saltato all'occhio quello sugli acquedotti romani, in quanto mi sembra fattibile da fare in compagnia del mio cane, che per la precisione si trova sui Monti Caprini.
E qui arriviamo la punto: come al solito i dubbi sono sugli eventuali pericoli collegati allo girare in compagnia di un quattro zampe.
L'itinerario si svolge nel territorio del paese di Gallicano, in aperta campagna praticamente e vorrei chiedervi se sapete di presenza di randagi ed eventuali greggi con cani da pastore.

Ne approfitto anche per chiedervi ulteriori informazioni sull'accesso al sentiero.
Mi risulta che bisogna percorrere un tratto della via Prenestina antica e poi attraversare la cosiddetta "Tagliata di S. Maria di Cavamonte".
Avete altri punt di riferimento?
Si trova facilmente il sentiero?

Grazie in anticipo per eventuali risposte ;)
Ciao @FinnMacCool, sono capitato su questo tuo vecchio post. L'hai poi fatto? Io sì, a inizio anno. Casomai avessi ancora bisogno
http://www.avventurosamente.it/xf/threads/acquedotti-prenestini.42517/
 
Si alla fine l'ho fatta ;)
E per fortuna non ho portato con me Erin perché purtroppo il sentiero che parte da Gallicano nel Lazio ad un certo puntro attraversa una specie di fattoria (dove tra l'altro c'è un cancello e per giunta chiuso, cosa che in teoria non potrebbero fare..) dove c'erano una marea di cani da pastore.
Inoltre c'é il pezzo di strada asfaltata dove la gente non rallenta minimamente se vede camminare qualcuno sul ciglio della strada.
Comunque la zona merita, ma andrebbe sistemata, curata, segnalata ecc maggiormente anche perché é un tratto della Via Francigena.
Il solito gran peccato insomma
 
...é un tratto della Via Francigena...
Sono d'accordo che quel percorso merita di essere mantenuto e valorizzato per ciò che è. Quanto al brand "Francigena", ormai vi si è agganciato di tutto un po' inflazionandolo e disperdendone i potenziali benefici.

Purtroppo soffro del pregiudizio che certe iniziative degli amministratori locali (come creare un "sentiero degli acquedotti") abbiano l'unico scopo di ottenere un finanziamento giustificandolo con un progetto di sviluppo turistico a cui è importante che creda (o finga di credere) solo l'ente erogante. E che una volta spesa la somma erogata per far lavorare qualcuno del posto la cosa muore lì.
 
Si alla fine l'ho fatta ;)
E per fortuna non ho portato con me Erin perché purtroppo il sentiero che parte da Gallicano nel Lazio ad un certo puntro attraversa una specie di fattoria (dove tra l'altro c'è un cancello e per giunta chiuso, cosa che in teoria non potrebbero fare..) dove c'erano una marea di cani da pastore.
Inoltre c'é il pezzo di strada asfaltata dove la gente non rallenta minimamente se vede camminare qualcuno sul ciglio della strada.
Comunque la zona merita, ma andrebbe sistemata, curata, segnalata ecc maggiormente anche perché é un tratto della Via Francigena.
Il solito gran peccato insomma
Sì, c'è la fattoria, il cancello e i cani e hanno anche abbattuto e gettato nel fosso il cartello che spiega lo splendido acquedotto che c'è li sotto.
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso