Recensione Jared Diamond - Il mondo fino a ieri - Cosa imparare dalle società tradizionali

Autore: Jared Diamond
Titolo: Il mondo fino a ieri - Che cosa possiamo imparare dalle società tradizionali?
Edizioni: Einaudi, 2013
Prezzo di copertina: 29€


1002331_498977020183259_881969789_n.jpg


Uno dei temi ricorrenti di questo forum è quello che potremmo definire "Il ritorno alla natura".
Qualcuno (spesso neoiscritto :) ) apre una discussione in cui dice: "mi sono stancato della società moderna, voglio tornare a vivere come si viveva una volta, in comunione con la natura, con ritmi più lenti". Di solito però si tiene conto solo dei lati positivi di questa vita tradizionale, senza ricordare quelli negativi.

Ci sono ancora alcune società tradizionali nel mondo, studiate dagli antropologi. Uno dei più famosi è Jarred Diamond, che ha ormai una lunga esperienza. Nel suo ultimo libro Diamond affronta un problema collegato a quanto appena scritto: Che cosa possiamo imparare dalle società tradizionali?

Il libro è diviso in molti capitoli, che affrontano alcuni aspetti della vita nelle società tradizionali (termine che racchiude una grande varietà di società, dalle piccole bande di cacciatori/raccoglitori, alle chefferies di alcune migliaia di individui, passando per diverse gradazioni intermedie).

Si parla ad esempio dei metodi di soluzione dei conflitti (personali o fra società - le "guerre"); dell'educazione dei figli e del trattamento degli anziani; delle diverse percezioni del rischio; della religione; dell'alimentazione...e altro ancora.

Per ogni argomento, Diamond spiega come funzionano le società tradizionali (nelle loro diverse varietà) e fa un confronto con la società moderna.

Il libro non è un giallo, per cui posso svelare subito qual è la conclusione dell'autore, per dare il punto di vista di un esperto sulla questione di cui parlavo, quella del ritorno a uno "stato di natura".

Secondo Diamond, le società moderne hanno dei vantaggi innegabili su quelle tradizionali. La modernità ci ha permesso di liberarci di alcuni gravissimi problemi di cui soffrono le società tradizionali. Primo fra questi probabilmente il problema della violenza: quasi tutte le società tradizionali sono in uno stato di guerra continua fra di loro; questa condizione fa sì che il tasso di morti per cause violente sia molto più alto che da noi. Altri problemi facilmente immaginabili sono le malattie, la fame, la propensione a ucciedere bambini deformi e vecchi inutili (cosa a cui stiamo tornando anche noi comunque) e altri ancora.

In definitiva quindi, l'autore non auspica un ritorno allo stato di natura; tuttavia, ci sono diversi insegnamenti che possiamo trarre dalle società tradizionali, per migliorare le nostre società moderne. Questi insegnamenti riguardano l'educazione dei bambini (che dovrebbero essere lasciati molto più liberi di giocare all'aperto con altri bambini di tutte le età); l'alimentazione (usiamo troppo zucchero e troppo sale); l'attività fisica (ne facciamo troppa poca).

Ora, in questa mia breve recensione ho:

  1. semplificato troppo la posizione dell'autore
  2. enfatizzato troppo il problema del "confronto" fra i due tipi di società.
Il libro in realtà è prima di tutto un'ottima introduzione alla conoscenza delle società tradizionali, basata sulla lunga esperienza dell'autore nella Nuova Guinea (oltreché sugli studi che ha fatto in decenni di attività universitaria).


In definitiva, lo consiglio vivamente. La lettura risulta agevole, e in perfetto stile anglosassone l'autore si rivolge al grande pubblico in una meritevole opera di divulgazione, senza perdersi in tecnicismi.
:)
 
L'ha comprato mio padre alla libreria di Termini. Comunque dovrebbe essere molto facile da trovare, l'autore è famoso e la casa editrice pure :)
 
Io ho letto di lui Il Terzo Scimpanzè e Armi, Acciaio e Malattie. Questo mi interessa molto, mi metto a cercarlo, certo è un po' caruccio :(
 
Corso di Orientamento
Alto Basso