kabar usmc

quando ho fatto il militatre volontario , per il giuramento ci hanno fatto montare sull ar7090, una baionetta molto vecchia non so che marca fosse ma penzo avesse piu' anni di me.
sarà stata quella che usavo io col FAL, il caro bm59. vedi qua
http://img96.imageshack.us/img96/6122/bm59bayonet5wh.jpg
Daniè il FAL e la relativa baionetta me li ricordo pure io quando ho fatto il mlitarsoldato la bellezza di 38 anni faaaaaaaaaaaaa!
 
update Glock: mi sono informato, non è assolutamente una baionetta anche se ci sono leggende che lo fanno credere e negozianti che alimentano la leggenda
 
e poi c'erano quelle per il garand. noi avevamo in dotazione quella corta ma mi ricordo che venivano da Trani e loro avevano in dotazione quella lunga. bei tempi andati ... sigh:cry:!!!
 
comunque se sia obsoleta o meno non lo so. però i francesi ne hanno richiesto un bel quantitativo al Fox per il loro esercito, quindi ... è probabile che non sia così tanto osoleta. poi tutto è possibile ...
 
no io ero nell'89° fanteria "Salerno", la Pinerolo era di stanza a Persano più un BAR (batt. add. reclute) a Potenza.

(a proposito stiamo proprio O.T. alla grande)
 
se porti un coltello da combattimento o militare , perchè quello in realtà è il kabar, te la rischi....Devi sempre vedere per cosa è stato fabbricato il coltello o altra lama che sia...
MI spiace ma in materia sono piuttosto ferrato, la frase qui sopra non ha senso, io il kabar lo posso tenere in cucina per tagliarci il pane, come portarmelo in un bosco per tagliarci il salame, non esiste ai fini della detenzione e del porto il coltello militare o da combattimento, esistono i coltelli le baionette e i pugnali. Il Kabar è un coltello, quindi non meniamocela tanto, e se in un bosco un solerte difensore della legge ci denuncia perchè abbiamo un coltello al fianco, dopo deve essere lui a dimostrare che in quell'ambiente non c'è il porto giustificato.
A me a Milano i carabinieri una volta hanno rotto le palle perchè avevo il casco della moto in mano e non ero vicino alla moto...
Beh, allora informati meglio, visto che l'ho letto almeno un sito e mi è stato confermato da 2 marescialli di 2 comuni differenti...
Poi per favore evita sparate tipo "quindi non meniamocela tanto", per chi mi conosce non sono certo uno contro le lame....anzi...solo una cattiva informazione nel migliore dei casi può essere spiacevole...
 
Sono anni che si fanno queste discussioni, e alla fine ho capito solo una cosa: se anche vai nei boschi puoi sempre trovare quello che ti rompe le scatole considerandoti un'esaltato rambomane, quindi.....discrezione!
Strano però il mondo, oggi sono stato in un centro commerciale USA (in territorio Italiano), e li le armi bianche si vendevano negli scaffali accanto ai peluches......
 
Originariamente inviata da madmax Visualizza il messaggio Originariamente inviata da lastsurvivor Visualizza il messaggio se porti un coltello da combattimento o militare , perchè quello in realtà è il kabar, te la rischi....Devi sempre vedere per cosa è stato fabbricato il coltello o altra lama che sia... MI spiace ma in materia sono piuttosto ferrato, la frase qui sopra non ha senso, io il kabar lo posso tenere in cucina per tagliarci il pane, come portarmelo in un bosco per tagliarci il salame, non esiste ai fini della detenzione e del porto il coltello militare o da combattimento, esistono i coltelli le baionette e i pugnali. Il Kabar è un coltello, quindi non meniamocela tanto, e se in un bosco un solerte difensore della legge ci denuncia perchè abbiamo un coltello al fianco, dopo deve essere lui a dimostrare che in quell'ambiente non c'è il porto giustificato. A me a Milano i carabinieri una volta hanno rotto le palle perchè avevo il casco della moto in mano e non ero vicino alla moto... Beh, allora informati meglio, visto che l'ho letto almeno un sito e mi è stato confermato da 2 marescialli di 2 comuni differenti... Poi per favore evita sparate tipo "quindi non meniamocela tanto", per chi mi conosce non sono certo uno contro le lame....anzi...solo una cattiva informazione nel migliore dei casi può essere spiacevole...

Mi sa che hai frainteso il "non meniamocela tanto" , volevo solo intendere di non stare troppo a pensare quello che due marescialli di due comuni differenti possono pensare, opinare, concludere, cio' che riguarda i coltelli i pugnali il porto il trasporto ecc, non sta in cosa pensano i due qui sopra, ma in quello che c'è scritto sulla gazzetta ufficiale. Il resto sono argomentazioni per le quali è inutile stare a perdere tempo. Quindi ripeto che se uno si attiene a cio' che c'è scritto sulla gazzetta ufficiale, esistono coltelli, pugnali, coltelli a scatto (insidiosi assimilabili secondo me ingiustamente, ma è legge, ai pugnali) e baionette. Io col Kabar ci posso affettare il salame in cima a una montagna, e se uno dei due marescialli ha qualcosa da dire, si vede che non conosce le leggi ed è un problema suo. Poi puoi dire pure che ti possono rompere le palle portandoti in caserma, denunciandoti, ma se cominciamo pure a pensare a quello che potrebbero fare le autorità, sbagliando, entriamo in un circolo dal quale non si esce più. Quindi non meniamocela ;)
Evviva le lame sempre
 
Comunque, a scanso di equivoci, basta leggersi il link postato da Gippi in uno dei primi messaggi di risposta, è tratto da un sito di coltelli che a sua volta si rifà al sito earmi.it creato dal Dott. Edoardo Mori, magistrato della corte di cassazione e massimo esperto italiano in fatto di armi.
Poi se qualcuno ha segnalazioni in merito, che citi i siti dove ha letto cio' che afferma, in modo che si possa verificare e segnalare le eventuali inesattezze.
 
comunque, a beneficio di qualche neofita confuso che ci legge ed in due parole.
per portarsi a spasso un coltello deve ravvisarsi il giustificato motivo (p.es. il macellaio che li porta ad affilare, il sub che va a pesca)
è preferibile trasportarle anzichè portarle (il porto delinea il pronto utilizzo p.es. alla cintura, il trasporto no p.es. nello zaino)
è proibito porto e trasporto per coltelli a scatto, lame a doppio filo, baionette o comunque lame da guerra.
se non è cambiata la legislazione con il porto d'armi è consentito il bastone animato e NON il coltello (mah...)
 
comunque, a beneficio di qualche neofita confuso che ci legge ed in due parole.
per portarsi a spasso un coltello deve ravvisarsi il giustificato motivo (p.es. il macellaio che li porta ad affilare, il sub che va a pesca)
è preferibile trasportarle anzichè portarle (il porto delinea il pronto utilizzo p.es. alla cintura, il trasporto no p.es. nello zaino)
è proibito porto e trasporto per coltelli a scatto, lame a doppio filo, baionette o comunque lame da guerra.
se non è cambiata la legislazione con il porto d'armi è consentito il bastone animato e NON il coltello (mah...)
Ciao a tutti.
Credo che quella di Marco sia la migliore sintesi della questione.
Grazie
Ciao
Nino
 
per portarsi a spasso un coltello deve ravvisarsi il giustificato motivo (p.es. il macellaio che li porta ad affilare, il sub che va a pesca) è preferibile trasportarle anzichè portarle (il porto delinea il pronto utilizzo p.es. alla cintura, il trasporto no p.es. nello zaino) è proibito porto e trasporto per coltelli a scatto, lame a doppio filo, baionette o comunque lame da guerra. se non è cambiata la legislazione con il porto d'armi è consentito il bastone animato e NON il coltello (mah...)
Ecco, ci voleva!
Un solo appunto, che poi è lo stesso che mi ha fatto rispondere a "Lastsurvivor" riguardo i termini: Non esistono nella legislazione, parlando di coltelli, le "lame da guerra", esistono le baionette. Altrimenti poi sta alla singola persona il giudizio se una lama sia o no "da guerra" Il Kabar infatti è un coltello, non è una baionetta e pur essendo di uso militare resta un coltello agli effetti della legge italiana.
Poi che la legge italiana sia una roba ridicola è vero, uno ad esempio col previsto porto d'armi puo' portarsi appresso un M16 come difesa personale, ma non un coltello a scatto da 10cm...
 
Non esistono nella legislazione, parlando di coltelli, le "lame da guerra", esistono le baionette
quindi una bella sciabola di cavalleria me la definiresti baionetta?
ho detto armi da guerra per generalizzare il discorso includendo tutti i tipi di ferri taglienti.
ovviamente non ti porti in montagna una sciabola, ma potresti avere il desiderio di comprarne una per appenderla alla parete di casa :)
 
Originariamente inviata da madmax Visualizza il messaggio Non esistono nella legislazione, parlando di coltelli, le "lame da guerra", esistono le baionette quindi una bella sciabola di cavalleria me la definiresti baionetta? ho detto armi da guerra per generalizzare il discorso includendo tutti i tipi di ferri taglienti. ovviamente non ti porti in montagna una sciabola, ma potresti avere il desiderio di comprarne una per appenderla alla parete di casa
Siamo ricascati nei "termini".....
Ho precisato apposta "...parlando di coltelli..." altrimenti avrei dovuto estendere il discorso alle spade ecc...
Comunque già che ci siamo, se ti vuoi comprare una sciabola napoleonica originale sei liberissimo di farlo, chiedi il nulla osta in questura e te la appendi in casa. Pero' se la spada è una replica, non è affilata è in materiale non resistente (zama ecc..), te la compri e basta.
Chiaro che non puoi portarla ma solo trasportarla.
 
differenza sviscerata quando stavo prendendo il porto d'armi ad uso sportivo.
qui il legislatore ha fatto un passo in avanti (interessi economici?) visto che è possibile "trasportare" un'arma da fuoco in tutto il territorio nazionale senza problemi.
quando però si parla di lame allora si regredisce al medioevo :(
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
D Utensili da taglio 1
Kaneda986 Utensili da taglio 29
Michelec80 Utensili da taglio 14
Michelec80 Utensili da taglio 6
K Utensili da taglio 3

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso