Kayak o canoa?

Ciao a tutti, ho fatto qualche ricerca ma vorrei anche un consiglio da parte di qualcuno più esperto.

Premessa: non ne so niente e non ci sono neanche mai salito

Quesito: canoa o kayak?

Lo utilizzerei (in solitaria) solo al mare più che altro per raggiungere calette nascoste e se possibile passarci la notte,fotografia, sport e magari come appoggio per la pesca in apnea; mi piacerebbe quindi avere un mezzo che mi permetta di stivare le cose all'asciutto. In linea di massima direi che prediligo la comodità alla sportività del mezzo :)

Quali sono le caratteristiche che devo guardare per scegliere l imbarczaione adatta?
Per mia forma mentis sono orientato al 99% per soluzioni "solide" e non gonfiabili
Grazie!!
 
Al mare decisamente un kayak da mare!
La canoa (se intendi tipo canadese) è del tutto inadatta, specie se intendi passare fuori la notte o fare lunghi tragitti e potresti farti sorprendere da variazioni del meteo. La canadese è adatta alla discesa di grandi fiumi e ad acque interne tranquille.

Consiglio senza dubbio un sit-in specie per stivare tutta l'attrezzatura necessaria e per quanto riguarda le prestazioni, e per prestazioni non intendo il livello di "sportività" ma la capacità di pagaiare in piena sicurezza (dopo un adeguato percorso formativo) anche in condizioni meteo marine considerate impossibili ad esempio con i gonfiabili. Magari incomincia con qualcosa di poco tecnico, molto stabile e trova dalle tue parti un club o qualche amico di provata esperienza che ti accompagni (non so darti informazioni su dove rivolgerti a Malta purtroppo).

Mentre per quanto riguarda l'appoggio ad attività di apnea sarebbe più adatto un sit-on-top; sebbene la maggior parte siano praticamente solo giochi da spiaggia o improntati all'attività di pesca con grossi limiti sul raggio d'azione ce ne sono -in polietilene- con discrete prestazioni e dotate di gavoni per riporre quantomeno la parte più "delicata" dell'attrezzatura (tipo Rainbow Vulcano 460).
 
grazie per la risposta. Ho visto che ci sono modelli più affusolati e idrodinamici e modelli più larghi ed immagino più stabili. La differenza è molta tra i due tipi? I sit on top (se ho capito bene cosa sono) non mi ispirano un granchè .
 
Dire kayak da mare è come dire automobile. C'è la Panda, la Mercedes classe E, la Smart, la Ferrari Enzo, il Defender.... tutte automobili certo ma anche radicalmente diverse.

Con in più la complicazione della misura... non tutti i kayak sono adatti a tutti i tipi di corporatura, anzi...più diventano tecnici e di qualità più è importante che siano della misura giusta.

Il consiglio migliore è di prendere i contatti con qualcuno (amico, club o scuola che sia) che ti possa introdurre in maniera corretta. In alternativa ci sono dei kayak adatti ai principianti che si adattano bene anche alle prime esperienze da autodidatti...

Ad esempio questo il mio primo kayak (categoria allround):
https://marconolby.altervista.org/prijon-touryak-470-lv/
 
Ho studiato un po' e mi pare di aver trovato che tipo di kayak potrebbe fare per me :) prima di lanciarmi in qualunque acquisto però farò come suggerito e andrò fare qualche uscita "guidata".
Ho trovato un ragazzo che organizza tour e fornisce anche il materiale e stiamo organizzando la prima uscita :) nel frattempo mi chiedevo: quanta distanza è possibile percorrere in una normale giornata di kayak? Considerando mare tranquillo e buone condizioni meteo. Non so quante ore di remo si riescano a fare prima che ti caschino le braccia . Ma considerando una forma fisica media, buone condizioni meteo e uscita in solitaria quanta distanza si può percorrere senza strafare?
 
Le braccia non sono mai un problema.... se lo sono ti conviene frequentare un corso sulla pagaiata.

Inizialmente non strafare.... quando avrai esperienza (esperienza non vuol dire prestanza fisica) in una giornata farai tranquillamente una 30ina di km
 
concordo: sit in. Io uso da circa 30 anni, anche come appoggio per la pesca in apnea. Per risalire si usa il paddle float (bellissimo quello della Prjion, io lo lo ho costruito con un salvagente da bambini ed un ritaglio di rete), Ti segue come un cagnolino, con uno strattone alla sagola fa 10-12 metri. é molto più visibile, e, se prendi un bel pesce (io quasi mai !), scaraventi pesce e arbalete dentro e poi lavori con calme (al rientro pulisci)
 
Perfetto! Se è comodo anche per la pesca siamo a cavallo!! Adesso ho anche imparato cosa è un paddle float :) non vedo l'ora di provare, spero il tempo cambi in fretta!
Quindi trascinarti dietro il kayak non è faticoso come sembra?
 
trascinare il k con mare mosso è faticoso, con mare calmo è più leggero della boa: io lego il sagolone al fucile e non mi ha mai ostacolato il tiro (ovviamente ho sbagliato molti pesci, ma era colpa mia, non del kayak.
 
mi state aprendo un mondo ragazzi....non vedo l ora di provare. Riuscire a raggiungere le calette inaccessibili per pescare in apnea sarebbe fantastico
 

Discussioni simili


Alto Basso