La difesa di un Rifugio

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Io non porterei nulla se non per difendermi dall'uomo.
Che io abbia dormito in tenda o semplicemente in bivacco, non ho mai avuto un incontro ravvicinato notturno. se non una volta un gatto che mi si è infilato nel sacco a pelo mentre dormivo in un fienile.
Al massimo ho sentito scappare qualcosa.
AAh dimenticavo le mucche... non fanno niente ma sembra si divertano a staccare i tensori delle tende e a lasciare i loro ricordini organici proprio vicino alla tenda.
Forse avrei un po di timore a dormire in luoghi dove si trovano gli orsi... ma in teoria se si avvicinano è per il cibo, lasciandolo lontano penso che il problema si risolve.
Per difendermi dall'uomo invece... mi nascondo ben bene e sono a posto... ma rischio di essere fregato cmq perchè russo di brutto.

Saluti
Sam
 
quello che ho notato io è che la mattina trovavo le pentole lavate ma se esci dalla tenda ricevi dei ringhi, noi siamo predatori e i predatori non sono buoni...per me non c'è nessuno che ci attacca e se un lupo si addormentasse di fianco alle pentole bisogna solo non spaventarlo la mattina :D
ah per i polli con i piedi è necessario adottare misure largamente sproporzionate alla minaccia :poke:
 
Per sicurezza mi porto dietro "Chuck Norris".... se si avvicina qualcuno lo prende a calci volanti ruotati e lo uccide!!! Lui non dorme mai, non mangia mai, non caga mai.....e ha una spiccata tendenza a fare fuori chiunque si avvicini....ladri, assassini, stupratori, vecchiette, bambini, cani, gatti, scoiattoli e microbi....

Scherzi a parte, prima mi portavo dietro una scacciacani, fa rumore e di notte il tappino rosso non si vede (in caso di qualche umano male intenzionato). Però ho lasciato questa tecnica preferendo qualcosa di più tattico e meno rumoroso. Mi porto sempre dietro un rotolo di spago di canapa dal peso inesistente, e uso il sistema a campanelli, solo con qualche accortezza: il perimetro è più vasto...anche perchè ho pensato "se è troppo vicino è anche troppo tardi"; non mi limito ad un solo tirante ma faccio due passanti intrecciati ed infine posiziono una campanella (quelle dei gatti) su ogni lato in modo da poter capire da dove viene il rumore. (Questo sistema ti avverte della presenza sia di esseri umani che di animali che difficilmente vedranno il filo di canapa e altrettanto difficilmente eviteranno la treccia) In base al tipo di rumore capisci se è un uomo o un animale.
Da notare che l'orecchio umano si abitua ad i rumori di bosco (fruscio, vento ecc...) e scatta in allerta quando sente un rumore diverso. I campanelli non ti aspetti certo che suonino in un bosco, ergo, anche se stai dormendo, appena senti i campanelli ti metti subito in allarme.
(Mi astengo dal menzionare le eventuali tecniche di assalto in caso di allarme)^^
 
Vabbèèèèè con Chuck Norris si puo andare nella giungla solo con il costume da bagno e le infradito che pensa a tutto lui. Un calcio rotante e la foresta tropicale si trasforma in una spiaggetta tranquilla con palme e delle belle topolone che ti portano stupendi cocktail rinfrescanti dentro a noci di cocco pieni di cannuccie, ombrellini e tocchi di frutta fresca.

Ma per gli animali... non basta picchiare insieme 2 sassi? o due legni?
Tutto il selvatico che c'è qui (cervi, camosci, caprioli, cinghiali, tassi, volpi, scoiattoli, marmotte, topolini, talpe, gazze ladre, gatti selvatici, ghiri, furetti, ramarri, galli cedroni, passerotti, falchi, gufi, ecc...) scapa al minimo suono.
In caso di un'invasione umana... i sassi e i bastoni possono sempre essere usati come arma da lancio...
Un flash di pila in mezzo agli occhi e una bastonata sul menisco.

È vero che i depredatori di tende sono una spina nel fianco... ma devo dire che a parte nei camping, dal momento che monto la tenda, non mi allontano piu se non per pisciare o raccogliere qualche legno. In camping tengo tutte le cose di valore nell'auto quando mi allontano.
 
in effetti, per gli animali mai avuto problemi. al massimo mi è capitato di sentirli cercare qualcosa fuori dalla tenda, ma se le gavette sono state lavate dopo cena ed il cibo è ben chiuso negli zaini è tutto a posto.
per quanto riguarda gli umani...se dormo in montagna non mi pongo minimamente il problema, perchè gli unici umani che posso incontrare sono o altri escursionisti, o qualche pastore e di questi non vedo perchè dovrei preoccuparmi.



A meno che non siamo talmente sfigati da essere assaliti da un pluriricercato appena evaso ed in cerca di sangue fresco...
 
Marsupilami ha scritto:
In camping tengo tutte le cose di valore nell'auto quando mi allontano.
ho sentito di gente a cui hanno spaccato il finestrino :(
Marsupilami ha scritto:
AHAHAH sembra che ne parliamo come un'altra specie del regno animale hehehe.
SONO un'altra specie del regno animale, non offendiamo! :D

nu io non mi proteggo assolutamente, dormo con il coltello in mano e appendo lo zaino in alto con un campanello, se è un umano pija lo zaino e mi sveglia, i padroni di casa hanno invece diritto di passare...
 
Mi fate venire in mente un episodio capitatomi qualche anno fà: ero in Namibia, si dorme sull'aircamping in una sorta di campeggio gestito dai locali in riva al Kunene, io metto i tappi che altrimenti non riesco a dormire (tanto pericoli non ce n'erano...)
Di notte sento mia moglie che mi sveglia a spintoni, io faccio "che c'è" e non sento risposta, al che mi riaddormento beato.
Il mattino dopo trovo mia moglie con gli occhi fuori dalle orbite: non aveva dormito tutta notte perchè sentiva dei rumori (probabilmente qualche cane) e io coi tappi non l'avevo sentita mentre mi chiamava (sottovoce per non farsi sentire dai "ladri") :lol:
 
Gli spray che puoi trovare in italia e del resto in europa fanno ridere, emettono un piccolo schizzetto, per essere efficaci l'animale si dovrebbe avvicinare alla distanza di 1 o 2 metri, negli USA sono ammessi alla vendita degli spray per orsi veramente efficaci fanno una nuvola di peperoncino, purtroppo non li spediscono all'estero...
 
Io l'unica volta che ho sentito l'esigenza di proteggere la tenda (ho dormito in tenda un numero relativamente piccolo di notti), più che altro da cinghiali e cani randagi, avevo fato uno steccato attorno alla tenda, senza punte nè claymore nè altre trappole esplosive, ma ora che mi evete messo in testa il tarlo della rete elettrificata mi è venuta un'idea:

proprio una settimana fa sono stato a casa di mio zio, che ha comprato una di quelle racchette "accidamosche" che gli danno la scossa, le quali utilizzano 4 batterie stilo e un condensatore, che viene caricato e rilascia parecchi volt a un basso amperaggio, con un bello scintillone, nel momento in cui viene chiuso il circuito, i cui poli, sulla racchetta, sono costituiti dalla rete tesa e da alcuni fili che gli passano vicini, senza toccarla. Io l'ho sperimentata sul dito, e vi assicuro che sono partiti parecchi Santi, e ho avuto mezzo dito addormentato per qualche minuto. Si potrebbe smontare, e sistemare i due poli su due o più fili che corrono paralleli, così prede piccole, come roditori innocui (a meno che non si mettano in mente di forare la tenda, nel qual caso se mi sveglio ci faccio la colazione la mattina dopo) possono passare senza problemi, e prede grosse, come cinghiali o cani randagi vengono "dissuasi". Il tutto peserebbbe non più di 100 - 150 grammi... :roll:
 
Io l'unica volta che ho sentito l'esigenza di proteggere la tenda (ho dormito in tenda un numero relativamente piccolo di notti), più che altro da cinghiali e cani randagi, avevo fato uno steccato attorno alla tenda
i legionari romani ci aggiungevano pure un fossato e torri di avvistamento e la ronda ...
può essere un'idea
:lol:
 
i legionari romani ci aggiungevano pure un fossato e torri di avvistamento e la ronda ...
può essere un'idea
:lol:

Si vabbè non ho fatto il Vallo di Adriano!!!! 4 paletti e qualche ramo consistente... in effetti la tentazione di mettere i pali a punta verso l'esterno tipo Fort Apache ci fu, ma lo spietato realismo prese il sopravvento...
 
ovvio questo non è il nostro caso, ma i soldati romani ogni volta che si accampavano, anche solo per una notte, usavano fare così: palizzata, torri e fossato.

comunque ci sarebbe quel sistema descritto nel libro Congo di Michael Crichton (escluse le mitragliatrici comandate da sensori termici) su cui si potrebbe lavorare come mi pare qualcuno di voi già abbia prospettato.
 
ragazzi ripesco questa discussione perchè ho avuto un'idea su come difendere il rifugio, o meglio su come allontanare gli animali...

in barca a vela per le segnalazioni in caso di nebbia, per comunicare a distanza con le altre barche (se si dovesse rompere la radio e non si hanno a disposizione le bandiere segnale), per dare il via alle partenze, si utilizza il "corno da nebbia". Attualmente il corno da nebbia è (quasi) una Tromba da Stadio, la differenza è nell'innesto che è filettato e nella potenza, maggiore. Giuro che se la si suona per 2sec, dopo se non la si è tenuta a distanza (braccio teso) si sente solo il classico fischio nelle orecchie!

detto questo, e partendo dal presupposto che:

-normalmente gli animali selvatici non hanno voglia di avvicinarsi all'uomo
-normalmente gli animali scappano in caso di forti rumori

non sarebbe una buona idea portarsi dietro questa tromba e in caso di strani rumori (di animali) suonare la tromba??

secondo me il risultato dovrebbe essere assicurato!

in caso di uomo/uomini... be spero non mi succeda mai perchè in queste situazioni, non sai mai chi ti trovi davanti e come va a finire (leggi rissa... :(

(anche perchè anche se ho un macete, un coltellaccio, una mazza, ed ho fatto un anno di Muay thai e 4 mesi di Krav maga, se sono kiuso nel sacco a pelo e sono chiuso nella tenda e sto dormento, sono in posizione di assoluto svantaggio :( )
 
B

BilboBaggins85

Guest
Lo scopo principale per me è cercare di integrarsi più che combattere... l'unico animale davvero pericoloso dalle nostre parti è l'uomo...aggiungo che senza volerlo facciamo già troppo rumore nei boschi, quindi senza offesa, ma la tromba è meglio usarla in barca...
 
Io mi sa che vi frego tutti...
Altro che bombe a mano, mitragliatrici automatiche, mine, fossati, ecc...
Io mi tengo il vecchio Chuck fuori dalla tenda...
Sta zitto, sta fermo, non beve, non mangia, non sporca, meglio di così!
Anzi, se si avvicina un cinghiale e malauguratamente incrocia il suo
sguardo, va a buttarsi da solo nel fuoco e sta attento a cucinarsi
a puntino da solo!!! E ci s'ha anche la cena!!
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
Raffaello Tecniche di emergenza 12
Stefanobi Tecniche di emergenza 16
federico Tecniche di emergenza 383

Discussioni simili



Alto Basso