la madre degli imbecilli è sempre incinta

che schifo :/

una cosa simile (per fortuna non così schifosa!) succede al rifugio di Gaudolino (Parco Nazionale del Pollino), partendo da Colle impiso si arriva in 1 oretta scarsa in questo bellissimo rifugio alle pendici di Serra del Prete e del Pollino...

la gente arriva, mangia, beve e poi lascia nei sacchetti (anche dentro il rifugio) tutte le carte e i vuoti... la cosa più brutta è che ho visto fare così anche ad un gruppo scout :( (infinita tristezza). Per fortuna c'è il "vaccaro" che ogni tanto sale con il Pajero e carica sacchi e sacchi di spazzatura :)

ogni volta che vado su, mi carico (anzi ci carichiamo) di spazzatura (molto spesso trovata in posti assurdi... una volta 3 birre a quota 2100m in una fenditura della roccia!!)

quest'inverno con 2 amici abbiamo fatto un fagotto da 5 o 6 kg di spazzatura (la cosa pazzesca è che era pieno inverno e c'era un sacco di neve, quindi chi l'ha lasciata non era proprio l'escursionista in infradito della domenica... ma qualcuno attrezzato :( )
Posso mettere la mano sul fuoco sul fatto che non sono stranieri i trekkers che lasciano spazzatura in giro!
 
Questa scena non mi è nuova

Il mio compianto Zio, nato, vissuto e morto nella natura, ha sempre avuto grandissimo rispetto e timore di quest'ultima. Quindi non credo sia un discorso generazionale, ma di educazione. Probabilmente queste persone trattano casa loro allo stesso modo di questo praticello.
 
...non ci si può fare niente...a meno che non gli tocchi la tasca facendo uscire ai loro padri money...tanto per lo stato sono nulla tenenti ma girano con la bmw m3
Credo che in questo periodo molti figli riescano a vivacchiare grazie alla pensione dei genitori, ma nel futuro non sarà così dato che le pensioni saranno molto ridimensionate e non tutti la prenderanno.
Forse allora probabilmente ci saranno anche dei problemi di ordine pubblico...
 
Se posso inserirmi... Concordo con voi sulla rabbia e ancor più sulla tristezza che deriva dalla visione di un tratto di bosco ridotto in queste condizioni. Cosa simile, e dalle mie parti a volte peggiore, nei rifugi, pieni di qualsiasi cosa, bottiglie, carte, sacchetti, scatolette. Insomma un vero disastro. Però, e questo mi è stato insegnato da un amico che vive la montagna molto più di me, la cosa migliore da fare piuttosto che GIUSTAMENTE incavolarsi, è andare in montagna sempre con un sacchetto in più e portare a valle un po' di immondizia. Lo riconosco, è un lavoro infame e ingiusto perché si pulisce lo sporco degli altri, però se si aspetta che ci sia qualche buona anima che venga a pulire o che crei le condizioni per la pulizia migliore del territorio tanti auguri. Sono sicuro che fare ciò, nel nostro piccolo, è sicuramente meglio che incavolarsi neri e rovinarsi la giornata e permette, sempre nel nostro piccolo, di migliorare un poco le condizioni dell'ambiente in cui dovremmo, come prima cosa, rilassarci. Tutto qui, volevo solo fare una piccola considerazione perché sono convinto che come in tutte le cose, e ancor più in cose come queste, se una persona vuole un risultato deve prenderselo perché sempre meno ci sarà colui che "mette a posto". Poi, se ci si pensa bene, tornare a valle con un sacchetto di immondizia non è poi così difficile. Magari le prime volte sembra un po' da idioti ma col tempo ci si prende l'abitudine e fa sentire un po' più utili nei confronti del povero cristo che verrà dopo il nostro passaggio.
 
A me invece è capitato, anni or sono, di trovarmi in un luogo frequentatissimo di villeggianti. Ognuno con il suo barbeque, oppure fuocherello di legna, cibarie, beveraggi eccetera. Si è passata la giornata e, come al solito noi eravamo gli ultimi a tornare,
Ebbene: NESSUNO aveva lasciato neanche una cartina. Sono rimasto stupito della civiltà delle persone che frequantavano quel luogo.
L'unico neo tre o quattro lattine di birra lasciate da dei militari della caserma americana di Vicenza.
Ci sono in giro un sacco di brave persone.
Non dimentichiamo che è molto facile vedere un rifiuto lasciato in mezzo al bosco e lo si nota e ci si indigna, molto più difficile è riuscire a "vedere" i rifiuti che sono stati riportati a casa e molto più difficile è accorgersi degli escursionisti corretti.
CHE SONO LA GRANDISSIMA MAGGIORANZA!
Ruben
 
Ti confermo,pure io non lascio puttume ma una lattina in mezzo a un prato si vede appunto perchè è così "diversa" dall'ambiente circostante
 
Basta guardare i sacchi di immondizia gettati ai bordi delle strade, possibile che la gente sia così marcia da caricare il sacco in macchina, partire e lanciarlo dal finestrino solo per evitare lo "sbattimento" di metterlo fuori dal cancello noi giorni giusti?

'sti pezzenti!
Una cosa incredibile anc'io non capisco come diavolo facciano a portarsi in auto i loro rifiuti pur di non differenziare; dalle mie parti i pochi centri che hanno deciso di fare la differenzaiata sul serio (non per scherzo come il mio) hanno tutte le strade che da essi si dipartono deturpate per chilometri da immondizia disseminata nelle cunette o ai bordi della carreggiata che per chi le percorre lentamente (in bici soprattutto) é davvero uno spettacolo atroce. Avessi il potere organizzerei turni di guardia e i pescati verrebbero sottoposti a lunghi cicli di frustate. E non venitemi a dire che sarebbe un criminale stato di polizia perché é l'unico modo per cambiare la testa di una popolazione che, certe volte mi viene da pensare, in larga parte sembra avere nel DNA il disprezzo per l'ordine e la civiltà.
 
In Italia non c'è enforcement, sai che non rischi nulla a infrangere la legge e quindi perché sbattersi? In Germania c'è molto più rispetto, ma mica perché i tedeschi nascono più rispettosi: è perché se sgarri ti fanno il c*lo. È solo con la repressione che si educa.
 
Dissento, a me nessuno mi ha represso in alcuna maniera, ma cose del genere non me le sogno neppure.
Nelle scienze sociali non si può analizzare il comportamento di una singola persona, si parla sempre di gruppi o popoli. È a questo che mi sto riferendo.

E poi, in senso stretto, sei stato educato a essere rispettoso, magari da tua madre, ma con la repressione. Pensi davvero che se tua madre da bambino ti diceva "non fare quello" e non ti avesse punito se tu sgarravi, a te te ne sarebbe fregato qualcosa del suo insegnamento?
 
dove arrivano le strade asfaltate, e quindi dove si può arrivare senza scarpinare, l'immondizia ci sarà sempre... Guardo sempre con disprezzo coloro i quali si vanno a fare barbecue e picnic nelle zone di montagna, parcheggiando e accampandosi si e no una decina di metri dalla macchina, non sia mai debbano camminare troppo.
Ovviamente il più delle volte lasceranno un porcile.

Nelle aree protette dovrebbe esserci, nei limiti del possibile, un servizio di vigilanza (il guardiaparco è un lavoro bellissimo e privilegiato, almeno, appunto, lavorino sul serio), e al primo che venga beccato: multa esemplare, da levare la pelle, qualche giorno dietro le sbarre, e il tutto iperpubblicizzato in tv, a monito.

Piano piano qualcosa cambierebbe
 
Una cosa incredibile anc'io non capisco come diavolo facciano a portarsi in auto i loro rifiuti pur di non differenziare; dalle mie parti i pochi centri che hanno deciso di fare la differenzaiata sul serio (non per scherzo come il mio) hanno tutte le strade che da essi si dipartono deturpate per chilometri da immondizia disseminata nelle cunette o ai bordi della carreggiata
La raccolta porta a porta NON è un modo serio di raccolta è soltanto un modo per guadagnare sui rifiuti e basta. Finchè ALLA FONTE ossia comprando due etti di salame (e altrettanti di carta) ,una lampadina (con più imballo della lampadina stessa)nessuno riduce i rifiuti non sarà mai nulla di concreto. E poi guadagnando sulle multe spesso inventate. Ma mai contestabili. Ho pure assistito al tagliarsi di una zecca ecologista che al campeggio voleva togliere la lametta dal rasoio bic per poter separare plastica e ferro. Dopo ovviamente aver finito il boiler dell'acqua calda per lavare i vasetti e la doccia ci è toccata fredda....
Del resto come ti spieghi il dover sprecare acqua per lavare vasetti e bottiglie prima di buttarle (eppure ANCHE I SASSI sanno che l'acqua è un serio problema,ma loro devono guadagnare sul tuo scarto) ,io la reputo ipocrisia pura. I furti raddoppiano (perchè sanno che sei in casa o no e spesso chi fa il porta a porta sono allogeni ) e i camion che girano triplicano. Oltretutto è antigenico tenersi la spazzatura in casa,siamo un popolo civile non roba da terzo mondo.
Difatti adesso mi devo trasferire e controllerò che NON ci sia la porta a porta dove vado,nè più ne meno di dove sono adesso... E come sempre ad ogni spesa nel supermercato caricherò nel mio mezzo solo i prodotti e non gli imballi inutili.
Se non sei un caprone vai dove ci sono i bidoni e separi questo qui e quello lì. Se sei un caprone non c'è raccolta che tenga.
Per il resto non pattumo per strada,non l'ho mai fatto ed ho sempre separato nei limiti della logica. Ovvio che di inverno la carta e il cartone finiscono nella stufa e sopra non ci guadagna nessuno.
 
Ultima modifica:
In Italia non c'è enforcement, sai che non rischi nulla a infrangere la legge e quindi perché sbattersi? In Germania c'è molto più rispetto, ma mica perché i tedeschi nascono più rispettosi: è perché se sgarri ti fanno il c*lo. È solo con la repressione che si educa.
Ti quoto al 100 %
 
Diciamo che quando tocchi "il portafoglio"capiscono tutti,imbecilli compresi!
dipende. bisogna calcare q.b., perche' a volte in questi casi ti trovi id*oti che sgarrano proprio come status symbol.

che vergogna davvero. il paese più bello del mondo (il nostro) abitato dai più imbecilli del mondo !
amen

Se i giovani sono cosi', la colpa e' di noi veci che non abbiamo fatto abbastanza
e ri amen :(
 
Guardo sempre con disprezzo coloro i quali si vanno a fare barbecue e picnic nelle zone di montagna, parcheggiando e accampandosi si e no una decina di metri dalla macchina, non sia mai debbano camminare troppo.
quoto e condivido al 100%..stamattina sui Lepini di gente del genere ne ho vista anche troppa..fazzoletti buttati a terra vicino alle tende, immondizia..
 
Nelle scienze sociali non si può analizzare il comportamento di una singola persona, si parla sempre di gruppi o popoli. È a questo che mi sto riferendo.

E poi, in senso stretto, sei stato educato a essere rispettoso, magari da tua madre, ma con la repressione. Pensi davvero che se tua madre da bambino ti diceva "non fare quello" e non ti avesse punito se tu sgarravi, a te te ne sarebbe fregato qualcosa del suo insegnamento?
Sembra un discorso molto fascista o di qualsiasi altra forma dittatoriale,quello che serve e in questo momento e da un po di tempo manca e'l'esempio.Guardati intorno quotidianamente,tv,politici,scuole (a parte rari casi ) ,molti genitori,etc.etc,cosa vedi.
Come si puo'pretendere di vivere in una societa'rispettosa e libera se chi rispetta viene additato come strano o peggio ancora.
Se vedi che intorno a te nessuno sporca ,non ti viene la voglia di farlo.

Il bastone non insegna reprime.
 
In Italia non c'è enforcement, sai che non rischi nulla a infrangere la legge e quindi perché sbattersi? In Germania c'è molto più rispetto, ma mica perché i tedeschi nascono più rispettosi: è perché se sgarri ti fanno il c*lo. È solo con la repressione che si educa.
Mah, oddio, di spazzatura qui in giro sulle montagne o vicino al fiume se ne trova eccome, devo dire molto di piu' che sulle nostre alpi italiane.
Non generalizziamo troppo: stranieri perfetti non esistono, come non ci sono soltanto italiani zozzoni.
 
Sembra un discorso molto fascista o di qualsiasi altra forma dittatoriale,quello che serve e in questo momento e da un po di tempo manca e'l'esempio.Guardati intorno quotidianamente,tv,politici,scuole (a parte rari casi ) ,molti genitori,etc.etc,cosa vedi.
Come si puo'pretendere di vivere in una societa'rispettosa e libera se chi rispetta viene additato come strano o peggio ancora.
Se vedi che intorno a te nessuno sporca ,non ti viene la voglia di farlo.

Il bastone non insegna reprime.
Sono d'accordo con te, trovo sia un discorso saggio e corretto. Non serve a nulla la punizione, anzi e' controproducente. E' invece importante costruire la coscienza delle persone nel fare le cose corrette, prima di tutto dando l'esempio. Se 99 persone si comportassero nel modo corretto e ad una verrebbe voglia di trasgredire, la voglia le verrebbe naturalmente a meno perche' si sentirebbe automaticamente fuori posto nella societa'.
 
Immaginatevi uno straniero del terzo mondo che arriva in Italia, cosa vede?
Spazzatura per la strada, macchine in doppia fila, bambini che chiedono l'elemosina, titoli sui giornali che elencano i nomi dei politici che ci rappresentano indagati per fatti più o meno vergognosi e nonostante tutto restano lì, case abusive lungo spiagge meravigliose, c'è solo il limite all'immaginazione per elencare cose simili, e poi provate ad immaginarvi come sceglierà di comportarsi quello straniero, dove butterà una cartaccia che ha in mano se non vede un cestino a portata....
Poi immaginatevi un altro straniero che arriva in Finlandia, cosa vede e come sceglierà di comportarsi. Pure io sono d'accordo con l'esempio, se io non butto la spazzatura per strada non è perchè da piccolo se la buttavo i miei mi punivano, ma semplicemente perchè non ho mai avuto esempi del genere in famiglia, se mia madre aveva una cartaccia in mano e non trovava un cestino, se la teneva fino a casa dove la buttava. Parlo dei genitori perchè per i bambini "il mondo esterno" sono loro. Se un genitore deve picchiare un figlio perchè si comporta in maniera incivile, vuol dire che non ha dato i giusti esempi quando era piccolo, non " che non lo ha punito abbastanza"
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
devidpendragon Ecologia e ambiente 5
federico Ecologia e ambiente 1

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso