Escursione Lago del Sambuco - Parallelo

U

Utente 24852

Guest
Dati

Data: 18.07.2018
Regione: Ticino - Svizzero
Località di partenza: Diga del Sambuco
Località di arrivo: Diga del Sambuco
Tempo di percorrenza: 4 ore
Chilometri: 10
Grado di difficoltà:
Descrizione delle difficoltà: Sentiero di montagna, in cui si deve sempre prestare attenzione
Segnaletica: Bianco - Rosso - Bianco
Dislivello in salita: 400
Dislivello in discesa: 400
Quota massima: sui 1600 m.s.m

Descrizione

Una semplice passeggiata, un pò di ripiego a causa di alcuni imprevisti... ma sempre e comunque interessante. Soprattutto dal punto di vista delle risorse alimentari selvatiche. Timo, Felce Dolce, Fragoline, Mirtilli, Spinacio Selvatico, Arnica e tante altre ;)

Il sentiero si sviluppa partendo dalla strada che costeggia il lago del Sambuco, Val Lavizzara. Luogo in cui sono cresciuto e in cui ho appreso, grazie a mio zio, quasi tutto quello che conosco riguardante la natura. Si parte con un'erta salita che in breve tempo porta ad un piccolo alpeggio, luogo da cui parte il sentiero in falso piano, che si inoltra costeggiando il lago, verso montagna. Non ci sono grosse difficoltà, anche se ad alcune cose bisogna prestare attenzione... per evitare di fare "gli esperti sicuri" - "ma che poi necessitano di assistenza". ;) Ruscelli da attraversare, con pietre scivolose e alcuni punti in cui una caduta non sarebbe probabilmente fatale, ma con conseguenze comunque gravi.

La cosa a cui bisogna prestare più attenzione, spesso minimizzata... stupidamente, é un'alpe in cui vengono fatte pascolare le Vacche con i Vitelli.
Animali da centinaia di chili, in modalità "baby sitter" ultra protettive. Sapersi comportare e saper mantenere la calma é fondamentale, perché nonostante le persone siano convinte della bontà e dell'incapacità di questi animali d'essere anche pericolosi, la realtà della vita é ben diversa. I comportamenti sono chiari, Vacche che vi scrutano, tutte... Agitazione generale. Muggiti molto forti e inizio di raduno attorno ai piccoli. Il problema é se non vedete chiaramente i piccoli e rischiate di finirci vicini.
Quindi meglio fermarsi all'inizio, studiare la situazione... guardare dove guardano loro, dove vanno e se sbuca qualche vitellino. In ogni caso, meglio girare molto, molto alla larga, per evitare allarmismi inutili e cariche che anche se spesso sono solo per intimorire... in passato hanno già portato alla morte di diversi escursionisti.
Non perché le Vacche siano aggressive, pericolose, ecc... ma se nell'umanità le persone procreano affidandosi agli altri per la protezione dei propri cari... la natura ha ancora equilibri e istinti invidiabili e genuini.

Quindi, prestare attenzione... e mostrare rispetto é il minimo,

Gli scorci sulle varie cime e sul lago del Sambuco sono splendidi e piacevoli.
Insomma, se le pretese non sono alte... una splendida escursione consigliata.

P1010659.JPG P1010666.JPG P1010667.JPG P1010671.JPG P1010672.JPG P1010673.JPG P1010674.JPG P1010676.JPG P1010678.JPG
P1010679.JPG
P1010683.JPG

Una volta a casina... risorse raccolte, cucina e via... cenetta ;)

P1010685.JPG

37281807_10217172748174602_1550121003558895616_n.jpg
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso