Informazione Lago della Duchesa da Cartore - Val di Fua

Parchi del Lazio
Riserva Naturale Montagne della Duchessa
Buon giorno a tutti:

Domenica vorrei salire al Lago della Duchessa da Cartore per la Val di Fua. Qualcuno conosce le condizioni di neve? Volevo capire se portarmi le ciaspone o meno.

Grazie!
 

Mercoledì sono stato sul versante opposto (valle dell'Asino e Prati del Cerasolo): la neve c'era, abbondantante, e sotto ai 1900 m non era affatto portante. Anche se nel versante Sud ho visto che per buona parte si era sciolta, credo che nell'incassata val di Fua se ne sia accumulata parecchia.
Comunque non mi sento di consigliarti di percorrere quella cengia in queste condizioni: sicuramente il tratto attrezzato è completamente ghiacciato e, a parere mio, troppo rischioso da fare in questo periodo.
 
Mercoledì sono stato sul versante opposto (valle dell'Asino e Prati del Cerasolo): la neve c'era, abbondantante, e sotto ai 1900 m non era affatto portante. Anche se nel versante Sud ho visto che per buona parte si era sciolta, credo che nell'incassata val di Fua se ne sia accumulata parecchia.
Comunque non mi sento di consigliarti di percorrere quella cengia in queste condizioni: sicuramente il tratto attrezzato è completamente ghiacciato e, a parere mio, troppo rischioso da fare in questo periodo.
Grazie per le notizie.
 
Buon giorno:

Ieri siamo stati al Lago della Duchessa. Giornata spettacolare, come potete vedere dalle foto. Se qualcuno è interessato ad andarci in questi giorni, vi riporto quanto riscontrato:

Val di Fua e Vallone del Cieco completamente sgombre da neve e ghiaccio. Tuttavia, usciti dal bosco, dal tratto che inizia un po' prima del Rifugio Panei, i ripetuti cicli di gelo/disgelo hanno trasformato il sentiero in una lingua a tratti di ghiaccio vivo, a tratti invece la neve è semplicemente trasformata ed è dura. Purtroppo in questi giorni, che sono i più corti dell'anno, il sole riesce a malapena ad "affacciarsi" dal Murolungo e quindi durante la mattinata il percorso si trova in ombra fino a dopo le Caparnie.


IMG_6633.JPG

(Sguardo in direzione lago, dal Rifugio Panei)


IMG_6634.JPG

(Qui è ben evidente la colata di ghiaccio)

IMG_6636.JPG

(Il sole che spunta per pochissimo dal Murolungo)


La situazione cambiava radicalmente appena arrivati al sole. Il lago è ghiacciato, con qualche segno di cedimento. Sono stato sorpreso nel trovarlo scoperto, nonostante fosse circondato da neve. Al ritorno, si cammina per quasi tutto il tempo al sole, e il sentiero ghiacciato all'andata iniziava a sciogliersi un pochino. In sostanza, la neve che ho trovato non era tantissima, ed era concentrata perlopiù nel tratto a ridosso del lago e nella conca stessa.

IMG_6642.JPG


Ho apprezzato molto le ciaspole, che non avevo mai utilizzato su quel genere di ghiaccio/neve. Devo dire che tengono benissimo! Consiglierei, quindi, di portare bastoncini, ciaspole o perlomeno ramponcini (tipo Camp Ice Master, per intenderci).

Approfitto per farvi gli auguri di buone festività!
 
Che marca e modello?
MSR Evo. Per carità, non mi interessa fare pubblicità! Però conosco solo queste, e mi trovo benissimo. Ad ogni modo, l'importante secondo me è che abbiano delle caratteristiche "tecniche" come le lame laterali e i denti frontali che "mordono" bene la neve dura/ghiaccio.

197897i_ts.jpg
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto