Lama affilata con la mola elettrica

questo è il mio Victorinox dopo che me l'hanno affilato con la mola elettrica....
dal vivo è peggio!

EVITATE, GENTE, EVITATE!!!
 

Allegati

Ultima modifica:
io ne ho rovinati di coltelli usando la mola ma almeno adesso so affilarli BENE con la mola...anche se ogni tanto capita che scappi la lama...:roll::roll::roll::roll::roll:
 
non sei il solo... anche a me hanno portato via diversi millimetri di lama.
non scherzo! circa 2mm!!!
ovviamente NON mi hanno visto più
 
Ciao a tutti.
Ha ha ha, la vendetta della pietra.
Sono anni che predico che i coltelli vanno affilati con la pietra ed a mano aggiungendoci un po di olio di gomito. La mola elettrica, oltre che a surriscaldare la lama, specie se non bagnata, non consente di "sentire" la giusta inclinazione della lama e non consnete ancora di "sentire" quando è il momento di fermarsi.
E non è difficile, basta un po di esercizio magari su lame vecchie o di nessun valore.
Naturalmente l'affilatura, a mano o elettrica, non la si può effettuare sulle lame segrettate.
Ciao
Nino
 
adesso il filo è molto più sottile e si perde molto più facilmente con l'uso.
sto infatti cercando nei vari siti delle pietre per affilare.
se qualcuno ha qualche consiglio, ben venga.
Per fortuna che ho portato il Victorinox ad affilare e non il Fallkniven F1 altrimenti mi sarebbe venuto un infarto!
 
adesso il filo è molto più sottile e si perde molto più facilmente con l'uso.

sto infatti cercando nei vari siti delle pietre per affilare.
se qualcuno ha qualche consiglio, ben venga.
Ciao a tutti.
Le trovi in qualsiasi ferramenta o negozio di articoli agricoli.
Attenzione alla grana, non prendere quelle a grana grossa, ma parti direttamente con la grana media per accette, machete o attrezzi vari.
Vai direttamente alla grana fine per coltelli di pregio o comunque buoni.
Prendi anche l'olio o altrimenti usa qualsiasi tipo di olio, anche olio motore (anche se lascia un certo puzzo di motore, appunto, oppute olio di oliva.
Va bene anche l'acqua.
Ciao e facci sapere come va a finire.
Nino
 
adesso il filo è molto più sottile e si perde molto più facilmente con l'uso.

sto infatti cercando nei vari siti delle pietre per affilare.
se qualcuno ha qualche consiglio, ben venga.
Ciao a tutti.
Le trovi in qualsiasi ferramenta o negozio di articoli agricoli.
Attenzione alla grana, non prendere quelle a grana grossa, ma parti direttamente con la grana media per accette, machete o attrezzi vari.
Vai direttamente alla grana fine per coltelli di pregio o comunque buoni.
Prendi anche l'olio o altrimenti usa qualsiasi tipo di olio, anche olio motore (anche se lascia un certo puzzo di motore, appunto, oppute olio di oliva.
Va bene anche l'acqua.
Ciao e facci sapere come va a finire.
Nino
grazie, la grana di quelle che trovo in ferramenta ha dei numeri di riferimento come con le pietre giapponesi?

visto che devo fare un ordine su questo sito, stavo pensando di prendere una di queste:

http://utensiliprofessionali.com/naniwa-stones.html
 
Ultima modifica:
adesso il filo è molto più sottile e si perde molto più facilmente con l'uso.

sto infatti cercando nei vari siti delle pietre per affilare.
se qualcuno ha qualche consiglio, ben venga.
Ciao a tutti.
Le trovi in qualsiasi ferramenta o negozio di articoli agricoli.
Attenzione alla grana, non prendere quelle a grana grossa, ma parti direttamente con la grana media per accette, machete o attrezzi vari.
Vai direttamente alla grana fine per coltelli di pregio o comunque buoni.
Prendi anche l'olio o altrimenti usa qualsiasi tipo di olio, anche olio motore (anche se lascia un certo puzzo di motore, appunto, oppute olio di oliva.
Va bene anche l'acqua.
Ciao e facci sapere come va a finire.
Nino
grazie, la grana di quelle che trovo in ferramenta ha dei numeri di riferimento come con le pietre giapponesi?

visto che devo fare un ordine su questo sito, stavo pensando di prendere una di queste:

Pietre ad acqua giapponesi: Naniwa
Ciao a tutti.
Le pietre che trovi in ferramenta sono chiamate proprio grassa, media e fine. Dal sito non comprerei le pietre da lappatura, questa hanno una funzione molto specialistica che a noi, rudi e selvaggi uomini della natura, non interessano.-
Ma perdonami una domanda, perchè spendere 26 e passa euro per una pietra che in ferramenta ti costa circa 4,50?
Ciao
Nino
 
Ciao a tutti.
Le trovi in qualsiasi ferramenta o negozio di articoli agricoli.
Attenzione alla grana, non prendere quelle a grana grossa, ma parti direttamente con la grana media per accette, machete o attrezzi vari.
Vai direttamente alla grana fine per coltelli di pregio o comunque buoni.
Prendi anche l'olio o altrimenti usa qualsiasi tipo di olio, anche olio motore (anche se lascia un certo puzzo di motore, appunto, oppute olio di oliva.
Va bene anche l'acqua.
Ciao e facci sapere come va a finire.
Nino
grazie, la grana di quelle che trovo in ferramenta ha dei numeri di riferimento come con le pietre giapponesi?

visto che devo fare un ordine su questo sito, stavo pensando di prendere una di queste:

Pietre ad acqua giapponesi: Naniwa
Ciao a tutti.
Le pietre che trovi in ferramenta sono chiamate proprio grassa, media e fine. Dal sito non comprerei le pietre da lappatura, questa hanno una funzione molto specialistica che a noi, rudi e selvaggi uomini della natura, non interessano.-
Ma perdonami una domanda, perchè spendere 26 e passa euro per una pietra che in ferramenta ti costa circa 4,50?
Ciao
Nino
la mia era un'ipotesi, prima passo in ferramenta, che è anche più comodo.
poi ho visto che di pietre giapponesi ce ne vorrebbero 2 o 3 per fare un lavoro come si deve.... la spesa lievita un po' troppo!
 
Di affilatura, ne abbiamo parlato diffusamente sul forum, se cerchi nei messaggi vecchi trovi molte informazioni. Ci sono anche dei post in cui si parlava di come affilare con la normale carta smeriglio di varie grande.

Nota bene che le pietre giapponesi sono ESCLUSIVAMENTE ad acqua (se ci metti l'olio, le puoi buttare).

Il "problema" però è che per l'acciaio inox, temperato oltretutto abbastanza "duro" come quello di Victorinox o Fallkniven, le pietre naturali ad olio tipo Arkansas, quelle tradizionali giapponesi ad acqua etc, servono poco.
Sono attrezzi per affilare che vanno molto bene con acciai al carbonio tipo O1, AISI 1095 e similari.

Per roba "dura" sono molto meglio le pietre al diamante di media/grossa aggressività (per riprendere il filo) e al diamante o ceramica fine/superfine (per ottenere l'affilatura a rasoio, o quasi). Cerca gli attrezzi tra quelli, per esempio, della DMT (hanno dei codici colore: Blu = grana grossa, Rosso = grana fine, Blu = grana superfine).

Se non fosse troppo piccola per lame grandi, la pietra Fallkniven DC4 (un lato "medio" al diamante, un lato "fine" alla ceramica) sarebbe perfetta. Per il Victorinox, a dire la verità, è sufficientemente grande, a patto di collocarla sopra un supporto rialzato (tipo un blocchetto di legno). Con la giusta manualità, va tranquillamente bene anche con lame medie tipo quelle dell'F1.

Una delle ragioni per la scelta di acciai al carbonio non eccessivamente temperati è proprio questa: se da un lato perdono più facilmente il filo, dall'altro si affilano più facilmente e non necessitano di attrezzi complicati.

Saluti
Francesco
 
Di affilatura, ne abbiamo parlato diffusamente sul forum, se cerchi nei messaggi vecchi trovi molte informazioni. Ci sono anche dei post in cui si parlava di come affilare con la normale carta smeriglio di varie grande.

Nota bene che le pietre giapponesi sono ESCLUSIVAMENTE ad acqua (se ci metti l'olio, le puoi buttare).

Il "problema" però è che per l'acciaio inox, temperato oltretutto abbastanza "duro" come quello di Victorinox o Fallkniven, le pietre naturali ad olio tipo Arkansas, quelle tradizionali giapponesi ad acqua etc, servono poco.
Sono attrezzi per affilare che vanno molto bene con acciai al carbonio tipo O1, AISI 1095 e similari.

Per roba "dura" sono molto meglio le pietre al diamante di media/grossa aggressività (per riprendere il filo) e al diamante o ceramica fine/superfine (per ottenere l'affilatura a rasoio, o quasi). Cerca gli attrezzi tra quelli, per esempio, della DMT (hanno dei codici colore: Blu = grana grossa, Rosso = grana fine, Blu = grana superfine).

Se non fosse troppo piccola per lame grandi, la pietra Fallkniven DC4 (un lato "medio" al diamante, un lato "fine" alla ceramica) sarebbe perfetta. Per il Victorinox, a dire la verità, è sufficientemente grande, a patto di collocarla sopra un supporto rialzato (tipo un blocchetto di legno). Con la giusta manualità, va tranquillamente bene anche con lame medie tipo quelle dell'F1.

Una delle ragioni per la scelta di acciai al carbonio non eccessivamente temperati è proprio questa: se da un lato perdono più facilmente il filo, dall'altro si affilano più facilmente e non necessitano di attrezzi complicati.

Saluti
Francesco
Ciao a tutti.
Francesco ha perfettamente ragione.
Comunque ad integrazione aggiungo che ho affilato sempre il mio victorinox con la normale pietra da ferramenta (non diamantata) e l'affilatura è perfettamente riuscita.
Ciao
Nino
 
Comunque ad integrazione aggiungo che ho affilato sempre il mio victorinox con la normale pietra da ferramenta (non diamantata) e l'affilatura è perfettamente riuscita
E infatti, ma quelle pietre sono in genere fatte da particelle di "carborundum" (carburo di silicio), un materiale ceramico superduro di durezza poco inferiore al diamante :D
A patto di trovarne a grana sufficientemente fine (spesso sono a grana troppo grossa), per l'acciaio inox quelle pietre vanno sicuramente bene, come appunto dimostra la tua esperienza.

Saluti
Francesco
 
In genere in ferramente si trovano delle pietre doppia faccia media (grigio)/fine(color sabbia) con max 5 euro hai fatto tutto. Se non hai l'olio o non lo vuoi usare perchè si fa un macello allora ti consiglio di immegrere la pietra per qualche minuto in acqua e quando si è ben impregnata (in genere 5 min.) puoi dare fuoco alle polveri. Per il vic ti consiglio (10 euro) l'affilatore vic con un lato con coda di rondine in ceramica per il taglio e la pietra(qualità veramente ottima) per il filo. Dopo che lo hai affilato ti consiglio due botte di acciarino e di utilizzarlo quando vedi che il filo sista consumando. In questo modo eviti di usare spesso la prietra che comunque (non come la mola) consuma la lama.;)
 
Ciao a tutti.
Francesco ha perfettamente ragione.
Comunque ad integrazione aggiungo che ho affilato sempre il mio victorinox con la normale pietra da ferramenta (non diamantata) e l'affilatura è perfettamente riuscita.
Ciao
Nino[/quote]

Ha ragione nino non facciamoci troppi scupoli, occore una pietra da ferramenta (quindi due lire) è olio di gomito!!
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso